Nella sezione Scrittori di aforismi su Twitter, l'autore che presento oggi è @RubinoMauro ([email protected]). Nella breve nota biografica che mi ha inviato scrive di sé: "Nasco tra gli ulivi pugliesi nel 1988 e da allora vivo in un paesino del brindisino. Ad un certo punto nella vita ero ad un bivio, da una parte l'università, dall'altra pascoli inesplorati con le caprette che saltellavano. Scelsi la prima, ma quando sto sui libri ancora penso a quelle caprette che mi avrebbero dato di certo più soddisfazione, ma vabbè, ho una cornice sulla parete da riempire. Tra i segni particolari sulla carta d'identità c'è 'dita che non sanno stare zitte', ed in effetti mi ritrovo a scrivere freelance per blog, testate, pareti, pizzini, pergamene, mi mancano solo le lapidi, ma è un business a cui sto pensando".

RubinoMauro.jpg

@RubinoMauro è su Twitter dal 2010, "ma non è amore a prima vista" scrive l'autore. "Diventiamo amici occasionali che si incontrano un paio di volte all'anno giusto per un caffè. Poi nel 2012 la scintilla che fa scoppiare il grande amore. Ero solito raccontare i miei pensieri a Pato, il mio gatto che da un giorno all'altro, probabilmente esausto delle mie massime, dice di andare a comprare i croccantini ed in realtà mi abbandona. Così bisognoso di trovare qualcuno su cui riversare addosso le scorie dei miei pensieri decido di farlo su degli estranei usando i cinguettii. Da quel giorno se non scrivo almeno un paio di tweet al giorno il mio organismo potrebbe avere delle conseguenze disastrose".

A proposito di Twitter e dei suoi tweet @RubinoMauro commenta lucidamente: "Ormai penso in 140 caratteri. Ed ascolto anche in 140 caratteri, infatti la gente quando mi parla per farsi capire costruisce discorsi in piccoli tweet. Twitter è come una grande piazza affollata, con la differenza che puoi scambiare pensieri con la gente anche stando in pigiama, non che nella piazza reale tu non possa uscire in pigiama, ma diciamo che poi dovresti chiedere una cosa tipo la protezione testimoni per una nuova identità in un luogo sconosciuto".

Nei suoi tweet @RubinoMauro strappa quasi sempre un sorriso, disegnando con pochi ed efficaci segni il ritratto di una persona o di una cosa. L'autore ama illuminare e definire in modo ironico caratteri, persone, maschere e persino oggetti della nostra quotidianeità (tra le cose a cui ci si affeziona leggendo l'autore c'è l'immancabile caffettiera mattutina). Le sue battute e i suoi paradossi sono talmente semplici da dare l'impressione che esistano già nella realtà e basti pochissimo per afferrarli e farli propri. Solo che quel pochissimo quasi nessuno lo possiede, a differenza di MauroRubino che invece lo possiede sempre.

Presento una selezione di tweet di RubinoMauro apparsi nell'ultimo anno:

**

@RubinoMauro, Tweet scelti

Amanda Knox si fotografa con un cartello in cui dice che è innocente ed io mi faccio problemi se vado all'Auchan con la busta Coop.

Che poi con tutto il Crystal Ball respirato da piccoli cosa pretende ora la società da noi.

- Mi ami
- Si
- Ma quanto?
- Tanto
- Ma tanto quanto?
- Ogni domanda sempre di meno.

Crollano gli ascolti del #GF13, ogni tanto crollano le cose giuste in Italia.

Io prima di fare la fila per l’ #iPhone6 devo trovare la fila dove distribuiscono 800€.

Mia madre da quando ha saputo che gli americani ci spiano passa le giornate a pulire casa per non fare brutta figura.

Miei coetanei escono dal supermercato pieni di pannolini per i propri figli mentre io cerco di non cedere a comprarmi l'ovetto Kinder.

Dite ad Obama che l'uomo che può placare i russi lo abbiamo solo noi: Albano.

Sino all’ultima nota dell’inno nazionale il Brasile se l’è giocata bene con la Germania. #BrasileGermania #BRAvsGER

Napolitano Presidente a 88 anni, Silvio fonda partiti a 77 anni, la Zanicchi incide cd a 73 anni, e noi a giocare a candy crush.

Ne deduco che durante gli anni di laurea in economia si studia per la maggior parte del tempo come aumentare il costo della #benzina.

La più bella canzone di questa sera è stata la sigla del TG1. #sanremo2014

La cosa più difficile dopo aver visto una stella cadente è comunicarle l’IBAN in maniera chiara. #SanLorenzo

Pupo, Al Bano, Ricchi e Poveri, Toto Cutugno, era dalla seconda guerra mondiale che la Russia non subiva un simile attacco. #Felicità

Quando distribuivano l’ansia io avevo il numero 3 e temevo che i due prima di me se la fregassero tutta.

La scomparsa di Margherita Hack è ancora più triste se pensate che ora l'unico a parlare di stelle in Italia sarà Paolo Fox.

Politici che si fanno rimborsare vibratori quando io uso tecniche ninja per non essere visto quando compro profilattici.

Se gli alieni dovessero indovinare cosa festeggiamo l'#8marzo direbbero gli spogliarellisti.

Se sali su un mezzo pubblico con #Mastrapasqua non ti lascerà neanche un posto libero.

Ai nostri nipoti racconteremo le avvincenti giornate nel cercare prese della corrente per smartphone per scrivere battute su un Vip morto

Comunque spero che il nuovo governo affronti seriamente il problema della disoccupazione, non ne posso più di avere Blogger ovunque.

Noi ridiamo e scherziamo ma fuori c'è gente che si sveglia, si trucca, torna a letto, si scatta una selfie, la pubblica per il buongiorno.

Nel frattempo su Facebook postano foto della vip che pensano le somigli per farsi dire dall'amica che le somiglia e rispondere "magari amo".

Problemi al ginocchio per #Berlusconi, ora sa cosa provano le sue escort.

Se i vostri figli buttano via cibo ricordate loro che c'è gente come #Moretti che rischia di vivere con meno di 850mila euro.

Facebook è la Rete4 del web.

Devo scoprire dove si manda il curriculum per fare quello che beve dalle fontane nei servizi sul caldo dei TG.

La battuta "adesso M'arzo" la faceva già Re Sole e la gente rideva solo per non essere decapitata.

In Crimea hanno scelto di essere annessi alla Russia sottovalutando il rischio di trovarsi Albano a suonare nelle diverse sagre.

Su Facebook sono convinti che Ligabue abbia poteri extrasensoriali e riesca a leggere gli auguri di compleanno che scrivono nei loro stati.

Quando starnutite mettetevi la mano davanti alla bocca che potreste contribuire al crollo di un muro a Pompei.

Indagato per giro di baby squillo il marito della #Mussolini, quella sfavorevole alle adozioni gay perché dannose per i bambini.

Drew Byrne, che vive nella regione di Thames Valley in Inghilterra, è un appassionato del genere aforistico e gestisce tre blog aventi come tema l'aforisma. Nel primo, che si intitola aphorism defined, Drew Byrne raccoglie una lunga serie di definizioni di aforisma estrapolate da diversi autori. Nel blog ci sono anche anche definizioni scritte da Drew Byrne stesso. Eccone alcune: "Gli aforismi dicono meno di quello che significano, ma significano più di quello che dicono" e "Gli aforismi: brevi bombe letterararie a miccia corta che tendono a esplodere inaspettatamente in faccia al loro lettore" e "Alcuni aforismi non hanno sempre ragione, e altri non hanno neanche sempre torto" e "Aforismi: l'involontario starnuto di una mente in congestione semantica, sommariamente eseguito in un momento di non custodito flusso grammaticale".

Nel blog che si intitola Aphorisms for modern living Drew Byrne raccoglie invece una selezione di aforismi di autori contemporanei, mentre nel blog An Observer's (chiuso e ad inviti), Drew Byrne scrive periodicamente, a partire dal 2009, i suoi aforismi. Essi sono, come afferma l'autore, "un quaderno di riluttanti (e per fortuna brevi) constatazioni fatte sulla situazione umana, viste attraverso il sottile e itterico occhio di una persona normale (me stesso), che è, come risulta, si è troppo spesso trovato a essere stufo dell'intera situazione dell'esistenza, come è inevitabile in generale".

Presento al lettore una selezione di aforismi di Drew Byrne tratti dal blog "An Observer's Notebook". Ringrazio Iris Rivetto per la traduzione degli aforismi.

**

Drew Byrne, Aforismi scelti

Death, a private affair arranged between two parties, oneself and a silent scream.

La morte, una questione privata gestita da due parti, se stessi e un urlo silenzioso.

**

Waiting patiently for something to do is also a way of creating something to do, although it isn’t as creative as doing something more creative.

Aspettare pazientemente qualcosa da fare è anche un modo di creare qualcosa da fare, anche se non è creativo come fare qualcosa di più creativo.

**

Be careful of what you say, you might have to wear it.

Fai attenzione a quello che dici, potresti aver bisogno di indossarlo.

**

If you don’t know what you need to know already, you probably don’t know anything much either.

Se non sai ciò che dovresti già sapere, probabilmente non sai molto di più.

**

The reward for getting it right in the right place at the right time is splendid.

La ricompensa per avere fatto le cose nel modo giusto nel posto giusto al momento giusto è splendida.

**

Puppets never really suspect that they are puppets until their strings are cut.

La bambola non sospetta mai di essere un burattino finché le corde non vengono tagliate.