Nella sezione Scrittori di aforismi su Twitter l’articolo di oggi è dedicato a @manuela_reich (FataZucchina). L'autrice preferisce restare anonima e nella breve nota biografica che mi ha inviato, scrive ironicamente di sé: "Sono una persona socievole finché mi lasciate da sola".

@manuela_reich si è iscritta a Twitter nel luglio del 2013, "ma il personaggio di FataZucchina nasce ai primi di ottobre" mi scrive via email. A proposito di Twitter in uno dei suoi tweet l'autrice commenta: "Comunque twitter è il miglior gioco di ruolo che ho scaricato fino ad oggi sul cellulare" e in un altro aggiunge "Vi ricordate quando, prima di twitter, per parlare con dei psicopatici bisognava mandare le lettere in carcere?".

manuela_reich_a.jpg
Chi scrive aforismi deve sbilanciarsi nei giudizi, rompere l'ovvietà del luogo comune lambendone i confini, esporsi in una confessione che si manifesta attraverso gli specchi altrui. L'aforisma parla spesso della vita in modo diretto, senza mediazioni e senza filtri. Ed è quello che fa molto bene @manuela_reich nei suoi tweet. La scrittura di @manuela_ reich è uno smascheramento dell'ipocrisia della realtà, delle verità troppo edulcorate, dei filtri (anche quelli di instagram) che non ci permettono di vedere la realtà delle cose ("Mi sono venduta troppe volte. Ho messo troppi filtri. Edulcorato troppe verità. Poi mi son o stancata. E sono diventata così. Libera" scrive l'autrice in uno dei suoi tweet).

In questo percorso di liberazione dai luoghi comuni, l'autrice sceglie una scrittura che usa immagini e metafore particolari. Il linguaggio è diretto, crudo, con poche parole riesce a definire un ritratto e una situazione ("Ma le vostre mogli lo sanno che siete single?"). Una delle forme più ricorrenti è il cosiddetto "momento porno" attraverso l'uso di metafore come i "pompini", la "figa", le "tette", le "scopate". Esso non è un gioco fine a stesso e neppure una facile ricerca dell'attenzione del lettore, ma al contrario uno strumento di denuncia della realtà ipocrita, una perentoria e anche inusuale illuminazione sul logoramento dell'amore moderno e dei rapporti di coppia ("Ci sono uomini che tu gli apri il cuore. E loro tentano lo stesso di infilarci il pisello" e anche "La gente farebbe di tutto pur di farsi una scopata. Perfino innamorarsi"). La metafora sessuale spesso si trasforma in una una forma ironica di capovolgimento del mondo ("C'è questa cosa che faccio con la bocca che piace tantissimo agli uomini. Sto zitta") che fa sobbalzare di stupore il lettore e poi lo porta ad esclamare: "E' vero, è proprio così".

Presento una selezione dei migliori tweet di @manuela_reich. L'autrice si definisce allergica ai sentimenti "asociale ("Sono una persona molto socievole finchè mi lasciate da sola" e "Più che conoscere gente nuova vorrei disconoscere quella che già conosco"), ma la sua tl è davvero molto "social", piena di interazioni, tormentoni ironici, foto, menzioni e retweet. Insomma, da leggere:

**

@manuela_reich, Tweet scelti

C'è questa cosa che faccio con la bocca che piace tantissimo agli uomini.
Sto zitta.

Ma le vostre mogli lo sanno che siete single?

Ma il tempo che risparmiate per scrivere k al posto della ch, esattamente come lo impegnate?

Il mio futuro fidanzato si sta perdendo i migliori anni delle mie tette.
Qualcuno glielo fa sapere, grazie.

Guarda caso la gente perde interesse appena smetti di nutrirgli l'ego.

Che poi i selfie servono solo a far sapere agli altri quanto siamo soli.
Manco un amico che ci scatta la foto abbiamo.