Frasi, aforismi e battute divertenti sul venerdì 17 e la superstizione

Il venerdì 17 è ritenuto un giorno sfortunato. L’origine di questo preconcetto si riconduce all’unione di due elementi estremamente negativi, ovvero il Venerdì Santo, giorno della morte di Gesù, e il numero 17. Proprio il termine “eptacaidecafobia” significa paura folle del 17. Già nella Grecia antica il numero 17 era odiato dai seguaci di Pitagora in quanto era tra il 16 e il 18, perfetti nella loro rappresentazione di quadrilateri. La sfortuna del povero numero si è poi sommata negli anni perchè caso vuole che proprio il giorno 17 siano avvenute alcune grandi sconfitte nelle storia. E a questo si somma la confusione nel Medioevo fra il “VIXI” inciso sulle tombe e che significa «ho vissuto» e il numero 17, cioè XVII.

Solo l’Italia, però, vanta la superstizione del venerdì 17. Nei paesi anglosassoni il giorno nero è il venerdì 13 (talora il martedì).

Presento qui di seguito una selezione di frasi, aforismi e battute divertenti sul venerdì 17. Per gli articoli correlati si veda anche frasi, citazioni e aforismi sulla fortuna e frasi, aforismi e battute divertenti sulla sfortuna e la sfiga.

**

Frasi, aforismi e battute divertenti sul venerdì 17

venerdì_17_aa.jpg

Nessun venerdì 17 farà mai paura quanto un lunedì.
(Guido Fruscoloni, Twitter)

Ha detto venerdì17 che in Italia dev’essere già passato qualche suo collega.
(itscetty, Twitter)

Non credo alla jella, perché credere alla jella porta jella.
(Benedetto Croce)

Essere superstiziosi è da ignoranti, ma non esserlo porta male.
(Eduardo De Filippo)

La superstizione occupa quello spazio che c’è tra ciò che possiamo controllare e ciò che non possiamo controllare.
(Meredith Grey)

Dicono che il Venerdì 17 porti sfiga.
Per fortuna che io sono un Leone, quelli del Leone non credono a queste stronzate.
(Zziagenio78, Twitter)

Ti dico, avevo capito che la giornata era una di quelle storte. Quando mi sono messo la camicia è caduto un bottone, quando ho preso in mano la mia valigetta, la maniglia è caduta. Ti dico, avevo paura di andare in bagno.
(Rodney Dangerfield)

Nessun ci crede, ma il detto è rimasto:
il diciassette è cifra sfortunata
se cade venerdì, è pur nefasto
La iella certo non vien prenotata
se capita, non fissa appuntamenti
Però, si dice, “è colpa della data”.
(DanteSommoPoeta, Twitter)

-“Salve, sono venuto al corso per vincere la superstizione”.
-“Parte domani, oggi è venerdì 17, porta sfiga”
(Zziagenio78, Twitter)

Oggi per protesta voglio rompere uno specchio mentre mi attraversa un gatto nero passando sotto una scala.
(stefanopicone, Twitter)

Oggi è venerdì 17: non stringete la mano a nessuno perché si sarà da poco grattato i coglioni.
(Iltristemietitore, Twitter)

Benzina a 2 euro, tasse alle stelle e crisi. E temete Venerdì 17?
(itscetty, Twitter)

E serviva un calendario per capire che siete sfigati? Non bastava uno specchio?
(140caratteracci, Twitter)

Affronto questo venerdì17 con la tranquillità di chi ha già addosso una sfiga mortale di default.
(FranAltomare, Twitter)

L’ingegno può coesistere con le superstizioni più grossolane.
(Paul Valery)

Oggi è Venerdì 17, la Giornata Mondiale della Sfiga.
Osserviamo un minuto di toccata di palle.
(Zziagenio78, Twitter)

C’è gente messa così male che aspetta il venerdì 17 per avere una buona scusa per toccarsi.
(alfcolella, Twitter)

Sposarsi il venerdì 17 porta male.
Come anche gli altri giorni.
(Anonimo)

Se venerdì 17 ti passa davanti un gatto nero, ti devi fermare e non devi attraversare per nessun motivo, soprattutto se sei un topo.
(Gabriele Cirilli)

Ieri è storia, domani è un mistero … Oggi è Venerdì 17!
(Anonimo)

Qualcuno mi spieghi perché voi credete a Dio e io non posso credere al Venerdì 17?
(Ben_Noto, Twitter)

E meglio non morire di venerdì 17. Porta male.
(Dino Verde)

Ho fatto un incidente in auto. È perché è venerdi 17 o perché guidavo toccandomi le balle?
(Anonimo)

La superstizione è, in fondo, la più tangibile delle fedi.
(Roberto Gervaso)

A chi viene a dirvi che qualcuno porta male, confidategli che lo si dice anche di lui. Impallidirà e forse capirà.
(Pino Caruso)

Il peggio che potrà succedervi il venerdì 17 sarà di rimanere voi stessi.
(Il_brillante, Twitter)

Io non odio i venerdi 17 o i venerdi 13, io odio i lunedì 1,2,3,4,5,6,7,8,9,10,11,12,13,14,15,16…c
(costalucca, Twitter)

Io non capisco quelli che il venerdì 17 si grattano le palle. Tra l’altro lo trovo profondamente discriminatorio. E le donne come fanno?
(Gabriele Cirilli)

C’è venerdì 13 e venerdì 17, ma il lunedì porta sempre sfiga indipendentemente dal numero.
(iltristemietitore, Twitter)

Oggi che è Venerdì 17, se alle 17:17 vi grattate i coglioni tutti contemporaneamente forse la Sfiga sarà sconfitta per sempre.
(m4gny, Twitter)

Sono le 22,52 di venerdì 17 e mia suocera respira ancora.
(MrYuriOrlov, Twitter)

Ci rivediamo venerdì 17 febbraio alle 17.17 del 2017?
(Anonimo)

C’è della superstizione nel rifuggire da ogni forma di superstizione.
(Francesco Bacone)

Ci affidiamo alle superstizioni perché siamo abbastanza intelligenti da sapere che non abbiamo tutte le risposte. E che la vita segue dei percorsi misteriosi. Mai rifiutare una pozione, da qualunque parte arrivi!
(Meredith Grey)

Non è vero, ma prendo le mie precauzioni.
(Benedetto Croce)

Nessuno è più superstizioso degli scettici.
(Lev Trotsky)