Frasi, citazioni e aforismi sull’oblio e il dimenticare

Tutti quanti abbiamo problemi di memoria e, secondo un recente sondaggio dimentichiamo in media quattro cose al giorno. E gli uomini di dimenticano più spesso gli anniversari e i compleanni della compagna. Tra le diverse dimenticanze che colpiscono tutti ci sono, al primo posto, il non sapere dove si sono messe le chiavi o il non ricordare il perché si è andati proprio in quella stanza.

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sull’oblio e il dimenticare. Tra i temi correlati si veda Frasi per dire Non ti dimenticherò maiFrasi, citazioni e aforismi sui ricordi e Frasi, citazioni e aforismi sulla memoria.

**

Frasi, citazioni e aforismi sull’oblio e il dimenticare

dimenticare_forget

A volte basta un attimo per dimenticare una vita, ma a volte non basta una vita per dimenticare un attimo.
(Jim Morrison)

Si ti ho dimenticato.
Ma qualche volta ti penso ancora.
Qualche volta tipo sempre.
(Anonimo)

Mi ricordo di quanto non vorrei: non posso dimenticare quello che vorrei.
(Marco Tullio Cicerone)

La vita sarebbe impossibile se ricordassimo ogni cosa. Tutto sta a scegliere quello che si deve dimenticare.
(Maurice Martin du Gard)

È difficile dimenticare qualcuno che ti ha dato molto da ricordare.
(John Green)

Sempre c’è un domani e la vita ci dà un’altra possibilità per fare le cose bene,
ma se mi sbagliassi e oggi fosse tutto ciò che ci rimane, mi piacerebbe dirti quanto ti amo,
che mai ti dimenticherò.
(Gabriel García Márquez)

Talvolta conviene dimenticare anche chi sei.
(Publilio Siro)

È più facile di quanto si creda odiarsi. La grazia è dimenticare.
(Georges Bernanos)

Dimenticare non vuol dire cancellare, ma ricordare senza soffrire.
(Paulo Coelho)

Dimenticare non è non ricordare, è rimuovere dalle viscere l’emozione, il senso.
(Alulitrico, Twitter)

La tenerezza delle cose che teniamo in fondo ai cassetti. Un po’ da conservare, un po’ da dimenticare, ancora vive.
(Schivami, Twitter)

Per ricordare basta aver memoria, per dimenticare bisognerebbe non aver cuore.
(cristianik1, Twitter)

Riuscire a dimenticare è il primo vero passo che facciamo verso noi stessi.
(CannovaV, Twitter)

È che il tempo che ti è servito a dimenticare qualcuno, te lo ricordi per sempre.
(schivami, Twitter)

Oblio: una spugna che non si trova mai quando se ne ha bisogno.
(Pierre Véron)

L’oblio è una forma di libertà.
(Kahlil Gibran)

Capì che bastava soltanto dimenticare se stessi e amare gli altri, e si poteva essere calmi, felici, ottimi.
(Lev Tolstoj)

L’oblio sarebbe un rimedio sovrano, se non ci ricordassimo d’avere obliato.
(Antoine Rivarol)

Potrai dimenticare solo quando riuscirai a perdonare te stesso per aver creduto ancora una volta a chi non ha creduto mai in te.
(CannovaV, Twitter)

Ci vuole più coraggio per dimenticare che per ricordare.
(Sören Kierkegaard)

Ho tentato di dimenticare il passato. – E lui? – Ha chiesto ospitalità al futuro. Così non me ne libererò mai.
(ideeXscrittori, Twitter)

Non credo che l’analisi mi possa aiutare. Mi ci vorrebbe una lobotomia.
(Woody Allen)

Il trucco è ricordarsi sempre cosa dimenticare per essere felici
(LesFleursduMar, Twitter)

Pure la felicità ha bisogno di un certo oblio di se stessi e di dire, con Nietzsche, «che cosa importa di me!».
(Claudio Magris)

Magari riuscissi a dimenticare le persone con la stessa facilità con cui dimentico gli ombrelli all’entrata di bar e negozi.
(TristramS, Twitter)

Ricordati di dimenticare.
(Friedrich Nietzsche)

Quanto adoro le persone che appaiono sul tuo cammino e ti fanno dimenticare dove stavi andando.
(Heart_Hamal, Twitter)

Importante è ricordare ma più importante è dimenticare.
(Rainer Maria Rilke)

Ci vuole solo un minuto per offendere qualcuno, un’ora per piacergli, e un giorno per amarlo, ma ci vuole una vita per dimenticarlo.
(Anonimo)

Amare è così breve, e dimenticare così lungo.
(Pablo Neruda)

Era quel tipo di donna che incontri una sola volta nella vita. E che impieghi tutta la vita a dimenticare.
(Mhethcliff, Twitter)

Si può perdonare, ma dimenticare è impossibile.
(Honoré de Balzac)

Vivremmo meglio se imparassimo a perdonare.
Vivremmo ancora meglio se dopo aver perdonato imparassimo a dimenticare chi abbiamo perdonato.
(DavideMapelli, Twitter)

Qualsiasi cosa faccia, mi dimentico sempre di dimenticarti.
(Anonimo)

Ho letto tutta notte e non ricordo nemmeno una parola e c’è un ricordo da dimenticare di cui ricordo ogni singola parola.
(LilaSchon)

Puoi dimenticare la persona con cui hai riso, mai quella con la quale hai pianto.
(Khalil Gibran)

Troppo difficile da dimenticare
se non è mai successo.
(buioscuro, Twitter)

Io ti ho già dimenticato. Il problema è spiegare ai posti che vedo, ai libri che leggo e alle canzoni ascolto di non ricordarti.
(Mheathcliff, Twitter)

Beati coloro che possono dare senza ricordare e prendere senza dimenticare.
(Melvin Schleeds)

Le nostre memorie sono indipendenti dalle nostre volontà. Non è così facile dimenticare.
(Richard Brinsley Sheridan)

Mai dimenticherò quel silenzio notturno che mi ha tolto per l’eternità il desiderio di vivere.
(Elie Wiesel)

La memoria ci presenta non ciò che scegliamo, ma ciò che le piace. Anzi, non c’è nulla che ci imprima così vivamente qualcosa nella memoria come il desiderio di dimenticarla.
(Michel de Montaigne)

Tutte le cose che uno dimentica gridano aiuto nei sogni.
(Elías Canetti)

Lo scopo di ogni scrittore: comunicare un’impressione che non si potrà più dimenticare.
(Marguerite Yourcenar)

Non dobbiamo leggere per dimenticare noi stessi e la nostra vita quotidiana, ma al contrario, per impossessarci nuovamente, con mano ferma, con maggiore consapevolezza e maturità, della nostra vita.
(Hermann Hesse)

Quante celle sepolte nel fondo dei ricordi e chiavi che non si aprono più e passi di piombo che vorrebbero rivedere la luce ma non riescono. Del passato lontano abbiamo dimenticato tutto. Solo a volte qualche immagine improvvisa evade dal buio ed è come se un fiore che non esiste fosse tornato nella sua freschezza.
(Fabrizio Caramagna)

Nell’oblio vi è un abisso che né la voce né l’occhio potranno mai accorciare.
(Khalil Gibran)

L’oblio è una seconda morte, che le anime grandi temono più della prima.
(Stanislas de Boufflers)

Il rapido oblio, secondo sudario dei morti.
(Alphonse de Lamartine)

La gente muore solo quando viene dimenticata.
(Isabel Allende)

Ciò che ho dimenticato di questo, di quello, è ciò che ho dimenticato di me.
(Antonio Porchia)

La grande sconfitta, in tutto, è dimenticare.
(Louis-Ferdinand Céline)

Dimenticanza è sciagura, mentre memoria è riscatto.
(Anneliese Knoop-Graf)

Dimentichiamo troppo in fretta le cose che pensavamo di non poter mai dimenticare.
(Joan Didion)

L’eterno oblio quotidiano, irritante, subentra già un attimo dopo la percezione
(Peter Handke)

C’è differenza tra l’aver dimenticato e non ricordare.
(Alessandro Morandotti)

La mia memoria è eccellente per dimenticare.
(Robert Louis Stevenson)

L’oblio ci riconduce al presente, pur coniugandosi in tutti i tempi: al futuro, per vivere il cominciamento; al presente, per vivere l’istante; al passato, per vivere il ritorno; in ogni caso, per non ripetere. Occorre dimenticare per rimanere presenti, dimenticare per non morire, dimenticare per restare fedeli.
(Milan Kundera)

Gli amori muoiono di disgusto, e l’oblio li seppellisce.
(Jean de La Bruyère)

L’uomo dimentica. Si dice che ciò sia opera del tempo; ma troppe cose buone, e troppe ardue opere, si sogliono attribuire al tempo, cioè a un essere che non esiste. No: quella dimenticanza non è opera del tempo; è opera nostra, che vogliamo dimenticare e dimentichiamo.
(Benedetto Croce)

Ho imparato che la gente si dimentica quello che hai detto, la gente si dimentica quello che hai fatto, ma la gente non potrà mai dimenticare come li hai fatti sentire.
(Maya Angelou)

Se non dimenticassi mai nulla di ciò che esiste in te, non troverei mai nulla di nuovo in te.
(Antonio Porchia)

Divido tutti i lettori in due classi; coloro che leggono per ricordare e coloro che leggono per dimenticare.
(William Lyon Phelps)

Leggi per ricordare, scrivi per dimenticare
(Aaron Haspel)

Alcuni libri sono immeritatamente dimenticati; nessuno è immeritatamente ricordato.
(W.H. Auden)

Se fossi sicuro di dover condividere l’immortalità con certa gente, preferirei un oblio in camere separate.
(Karl Kraus)

Arriverà il momento in cui, superati di gran lunga i 15 minuti di celebrità, alimentata continuamente la bulimia di visibilità, accarezzata l’idea di immortalità, brameremo soltanto l’oblio.
(LaquintadiBeth, Twitter)

Il misterioso caso dei momenti indimenticabili nascosti dentro persone da dimenticare.
(schivami, Twitter)

Perdona i tuoi nemici, ma non dimenticare mai i loro nomi.
(John Fitzgerald Kennedy)

Lo stupido non perdona e non dimentica; l’ingenuo perdona e dimentica; il saggio perdona ma non dimentica.
(Thomas Szasz)

Se mi dimenticassi di ciò che non sono stato, mi dimenticherei di me stesso.
(Antonio Porchia)

Nessuno si avvicina alla condizione del saggio se non ha la fortuna di essere dimenticato da vivo.
(EM Cioran)

Quando non si riesce a dimenticare, si prova a perdonare
(Primo Levi)

Commenti:

  • Giovanni Perretta

    A volte basta un attimo per dimenticare una vita, ma a volte non basta una vita per dimenticare un attimo. Buona sera, questa frase non è di un ANONIMO, ma mia. Giovanni Perretta pubblicata da me nel mio sito Infiniti Pensieri e firmata. Se correggere l’errore… Grazie

    luglio 20, 2015
  • fabriziocaramagna

    Gentile Giovanni Perretta, come lei sa, ci sono aforismi anonimi di cui non sa l’autore e che ricordano certi terreni di cui, anche cercando nei registri, non si rintraccerebbe più il proprietario. Sono aforismi che hanno origini nei secoli dei secoli, portatori di una saggezza antica.
    La frase “A volte basta un attimo per dimenticare una vita, ma a volte non basta una vita per dimenticare un attimo” l’ho già letta in diverse versioni, anche in proverbi, e per tale motivo ho inserito la dicitura “anonimo”.
    Poi come spesso succede nei processi creativi è possibile che lei abbia scritto questo aforisma autonomamente, senza conoscere le fonti antiche. Nel genere aforistico è un processo piuttosto comune.
    Un saluto e grazie per la precisazione.

    luglio 21, 2015
    • Giovanni Perretta

      Caro lei, mi dispiace contraddirla, ma io quando scrivo una frase controllo prima di pubblicarla, tramite Google e altri motori di ricerca. La suddetta frase non è mai stata scritta e pubblicata da nessuno, e se fa una piccola ricerca si renderà conto che io sono stato il primo a metterla in rete. La scusa dei proverbi e delle frasi perse nei secoli è un po debole e ingiustificata. La frase appartiene a chi la rende pubblica, e io ho il diritto di rivendicarne la paternità. Le chiedo per tanto di fare i dovuti controlli, e poi di apporre la mia firma sotto la frase. grazie

      dicembre 6, 2015
  • fabriziocaramagna

    Gentile Giovanni Peretta, studio l’aforisma da almeno 15 anni, ho all’attivo decine di pubblicazioni specialistiche e ricerche sull’aforisma, antologie internazionali, premi, eventi e seminari sull’aforisma e sono uno dei fondatori dell’Associazione Italiana per l’Aforisma, in collegamento con le diverse associazioni europee. E non riesco a capire da dove lei trae convincimento e sicurezza nelle sue affermazioni. Visto che Lei è così sicuro nell’affermare che questa frase – che Lei pensa di aver scritto e pubblicato – vale a dire “A volte basta un attimo per dimenticare una vita, ma a volte non basta una vita per dimenticare un attimo”, non è mai stata – per citare le Sue parole – “scritta e pubblicata da nessuno” prima d’ora, ecco che invece mi permetto di dire il contrario. La frase gira da anni in inglese su decine e decine di siti e antologie. Ecco l’originale: “Sometimes one moment is enough to forget life, but sometimes life is not enough to forget that very moment”. E molti attribuiscono questa frase a Jim Morrison, autore a cui hanno attribuito un po’ di tutto. Più le frasi sono belle e più le attribuiscono a Jim Morrison. Poi mi rendo conto che lei può averla pensata in modo autonomo. E spesso succede nella storia dell’aforisma che autori che non si conoscono tra di loro, in lingue e paesi diversi, scrivano la stessa frase. Quindi le faccio i miei complimenti se lei ha scritto questa frase, che però esiste già da tantissimo tempo. Cordialmente e a sua disposizione per ulteriori chiarimenti.

    dicembre 6, 2015

Sorry, the comment form is closed at this time.