Frasi, citazioni e aforismi sul pane

La maggior parte dei Paesi ha un pane tradizionale, anche se con ricette diverse. In Russia il pane comune è sempre nero, e nel pranzo domenicale sono presenti in tavola almeno tre tipi di pane diversi. In India il pane viene preparato in casa, facilmente e velocemente, perché non è lievitato e viene cotto sulle piastre calde. In Francia il Il pane simbolo è la Baguette. In Scozia, in Irlanda e nel Nord dell’Inghilterra il pane viene preparato con la farina d’avena. In Cina il pane è sostituito dal riso, ma in occasioni speciali è preparato un insolito pane di piccole dimensioni, che viene cotto a vapore.

Presento qui di seguito una selezione di frasi, citazioni e aforismi sul pane. Tra i temi correlati si veda la sezione Frasi e aforismi sul cibo e la cucina.

**

Frasi, citazioni e aforismi sul pane

pane_bread

I due odori più buoni e più santi son quelli del pane caldo e della terra bagnata dalla pioggia.
(Ardengo Soffici)

Pane è la più gentile, la più accogliente delle parole. Scrivetela sempre con la maiuscola, come il vostro nome.
(Insegna di un caffè russo)

Il pane è il re della tavola e tutto il resto è solo la corte che lo circonda. Le nazioni sono la minestra, la carne, le verdure, l’insalata, ma è il pane che è il re.
(Louis Bromfield)

Senza pane e senza vino, l’amore non è nulla.
(Proverbio francese)

Io giudico un ristorante dal suo pane e dal suo caffè.
(Burt Lancaster)

Pane e burro, privi del fascino del salotto, sono cibo degli dei se mangiati sotto un albero.
(Alice Cholmondeley)

Il pane conserva quasi una maestà divina. Mangiarlo nell’ozio è da parassita; guadagnarlo laboriosamente sembra un dovere; rifiutarsi di dividerlo è da crudeli.
(Charles Pierre S. J.)

La vista e il profumo di un pane appena cotto ha un fascino romantico che trascende qualsiasi altra riuscita culinaria.
(Elisabeth Luard)

Il miraggio di tornare indietro nel tempo, all’orgine di ogni cosa, ai primi due chicchi di grano che si sono abbracciati a formare il primo pane.
(Fabrizio Caramagna)

II vino al sapore, il pane all’odore.
(Proverbio)

Ci sono persone nel mondo che hanno così tanta fame, che Dio non può apparire loro se non in forma di pane.
(Gandhi)

I buoni hanno il viso di pane, le guance di mollica e gli occhi dorati come il grano. Solo nel sorriso si vede una linea più spessa, come una crosta indurita dalle avversità
(Fabrizio Caramagna)

I sapori semplici danno lo stesso piacere dei più raffinati, l’acqua e un pezzo di pane fanno il piacere più pieno a chi ne manca.
(Epicuro)

L’odore della buona cottura del pane, come il suono dell’acqua che scorre lentamente, è una indescrivibile evocazione di innocenza e di gioia.
(MFK Fisher)

Il pane, il latte e il burro sono di venerabile antichità. Hanno il sapore del mattino del mondo.
(J.H. Leigh Hunt)

Non cercare di afferrare le stelle, ma svolgi le semplici cose della vita come vengono, sicuro che le funzioni quotidiane e il pane quotidiano sono le cose più dolci della vita.
(Robert Louis Stevenson)

L’odore migliore è quello del pane, il gusto migliore, quello del sale, il miglior amore, quello dei bambini.
(Graham Greene)

Il miraggio di tornare indietro nel tempo, all’orgine di ogni cosa, ai primi due chicchi di grano che si sono abbracciati a formare il primo pane.
(Fabrizio Caramagna)

Adoro i panini. Diciamolo chiaro, la vita è più bella tra due pezzi di pane.
(Jeff Mauro)

La vita è come il pane: col trascorrere del tempo diventa più dura, ma quanto meno ne resta tanto più la si apprezza.
(Indro Montanelli)

Non c’è cibo di re più gustoso del pane.
(Proverbio)

Voglio un pane sempre fresco,
sul cipresso il fiore del pesco;
che siano amici il gatto e il cane,
che diano latte le fontane.
Se voglio troppo, non darmi niente,
dammi una faccia allegra solamente.
(Gianni Rodari)

Chi ha i denti non ha il pane, e chi ha il pane non ha i denti.
(Proverbio)

Le tartine cadono sempre dal lato imburrato.
(Arthur Bloch, Legge di Murphy)

Tra i fenomeni non spiegabili in natura troviamo le briciole di pane quando sparecchi la tovaglia, non mangiando pane.
(IlBomma, Twitter)

Formaggio e pane è cibo per chi è sano.
(Anonimo, Regole Sanitarie Salernitane)

Bisogna dimostrare ai nostri studenti che facendo il pane buono si campa meglio che stando in un call-center.
(Carlo Petrini)

Abbiamo bisogno di contadini, di poeti,di gente che sa fare il pane,di gente cha ama gli alberi e riconosce il vento
(Anonimo)

Benvenuti nel mondo in cui chi vende il pane è costretto a chiudere e chi vende cover per cellulari apre un negozio al giorno
(matteograndi, Twitter)

Un vero contadino
riconosce
la sua terra
dal sapore del suo pane
(Louis Savary)

La fame non vide mai pane cattivo.
(Benjamin Franklin)

Ci hanno insegnato la meraviglia
verso la gente che ruba il pane
ora sappiamo che è un delitto
il non rubare quando si ha fame.
(Fabrizio De André)

“Se non hanno pane, che mangino brioche”.
(Frase scritta da Jean-Jacques Rousseau ma attribuita a Maria Antonietta)

Questo nostro mondo umano,
che ai poveri toglie il pane, ai poeti la pace.
(Pier Paolo Pasolini)

La sua famiglia è così povera che in casa non c’è neppure un tozzo di pane. Benny è costretto a spalmare la marmellata sul giornale!
(Woody Allen)

Non è un caso che tutti i fenomeni della vita umana siano dominati dalla ricerca del pane quotidiano, il più antico legame che lega tutti gli esseri viventi, incluso l’uomo, con la natura circostante.
(Ivan Pavlov)

Non poter portare il pane a casa toglie la dignità
(Papa Francesco)

Non darmi né povertà né ricchezza, ma fammi avere il pane necessario
(Proverbi 30,8)

Per come fai il pane so qualcosa di te, per come non lo fai so molto di più.
(Nahuél Ceró)

Io sono il pane della vita; chi viene a me non avrà più fame e chi crede in me non avrà più sete.
(Gesù di Nazareth, Vangelo secondo Giovanni)

Non di solo pane vivrà l’uomo, ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio.
(Gesù di Nazareth, Vangelo secondo Matteo)

È venuto infatti Giovanni il Battista che non mangia pane e non beve vino, e voi dite: “Ha un demonio”. È venuto il Figlio dell’uomo che mangia e beve e voi dite: “Ecco un mangione e un beone, amico dei pubblicani e dei peccatori”.
(Gesù di Nazareth, Vangelo secondo Luca)

Il popolino ormai chiede a gran voce solo due cose: pane e divertimenti – atque duas tantum res anxius optat: panem et circenses
(Decimo Giunio Giovenale)

La maggior parte degli uomini vive per avere il pane quotidiano; quando l’ha avuto vive per avere un buon pane quotidiano; e quando ha ottenuto anche questo, muore.
(Søren Kierkegaard)

Tu proverai sì come sa di sale
lo pane altrui, e come è duro calle
lo scendere e ‘l salir per l’altrui scale.
(Dante Alighieri)

Costui (il gran cancelliere Antonio Ferrer) vide, e chi non l’avrebbe veduto? che l’essere il pane a un prezzo giusto, è per sé una cosa molto desiderabile; e pensò, e qui fu lo sbaglio, che un suo ordine potesse bastare a produrla. Fissò la meta (così chiamano qui la tariffa in materia di commestibili), fissò la meta del pane al prezzo che sarebbe stato il giusto, se il grano si fosse comunemente venduto a trentatré lire il moggio: e si vendeva fino ad ottanta.
(Alessandro Manzoni)

È piacevole all’uomo il pane procurato con frode, ma poi la sua bocca sarà piena di granelli di sabbia.
(Libro dei Proverbi)

Troppe chiese dorate e troppi villaggi senza pane.
(André Malraux)

Chi fa un paradiso del suo pane, della sua fame fa un inferno.
(Antonio Porchia)

Il vitto dello scapolo: pane e formaggio e baci.
(Jonathan Swift)

Tienti lontano da colui che non ama il pane o la voce dei bambini.
(Proverbio svizzero)

Se la poesia fosse pane la farina sarebbe lo stile, il lievito la realtà.
(Alessandra Paganardi)

La fantasia è come la marmellata, bisogna che sia spalmata su una solida fetta di pane.
(Italo Calvino)

La teoria ama annusare i forni prima di mangiare il pane.
(Erika Martinez)

Scrivere è fare il pane con le parole.
(Alessandro D’Avenia)

Tu Adamo ti guadagnerai il pane col sudore della fronte.
(Genesi)

Pane di sudore ha gran sapore
(Proverbio)

Finché esisterà del pane fresco, le cose non potranno guastarsi in maniera irreparabile.
(Chitra Banerjee Divakaruni)

Commenti:

  • vera

    ogni volta che faccio il pane in casa…la mia mente inizia a percorrere un viaggio a ritroso nela notte dei tempi…alle donne della preistoria che,dopo millenni da raccoglitrici…iniziarono afare una specie di pane con cereali pestati uniti all’acqua…mangiando una specie di pappa cruda…poi dopo altro svariato tempo…imparo’ a cuocerlo in qualche modo…ma noi ,donne di oggi…facciamo gli stessi gesti con le mani…uniamo acqua e farina,impastiamo,facciamo lievitare…aggiungiamo le tante variabili per renderlo buono,saporito,croccante…sll’impasto pronto per il forno…faccio anche la croce…ricordo…che da bambina lo vedevo fare dalle donne vicino al grande forno a legna…vera anna maria cinzia virginia

    aprile 26, 2015
  • fabriziocaramagna

    Grazie Vera per questa bellissima condivisione!

    aprile 26, 2015
  • BENITO

    17 GENNAIO FESTA DI SANT’ANTONIO ABATE,
    IL PRETE DOPO LA BENEDIZIONE DEL FUOCO, GLI ANIMALI, BENEDICE IL PANE

    gennaio 20, 2016

Sorry, the comment form is closed at this time.