Frasi, citazioni e aforismi sulla scienza

Presento un’ampia raccolta di oltre 100 frasi, citazioni e aforismi sulla scienza e gli scienziati. Tra i temi correlati si vedano Frasi, citazioni e aforismi sulla ragione e Frasi, citazioni e aforismi sulla matematica.

**

Frasi, citazioni e aforismi sulla scienza e gli scienziati

Galileo Galilei

Galileo Galilei

Lo scienziato non è l’uomo che fornisce le vere risposte; è quello che pone le vere domande.
(Claude Lévi-Strauss)

Da qualche parte, qualcosa di incredibile è in attesa di essere scoperto.
(Carl Sagan)

La scienza non è che la spiegazione di un miracolo che non riusciamo mai a spiegare e l’arte è un’interpretazione di quel miracolo.
(Ray Bradbury)

Non so come il mondo potrà giudicarmi ma a me sembra soltanto di essere un bambino che gioca sulla spiaggia, e di essermi divertito a trovare ogni tanto un sasso o una conchiglia più bella del solito, mentre l’oceano della verità giaceva inesplorato davanti a me.
(Sir Isaac Newton)

La Natura compone alcune delle sue poesie più belle davanti al microscopio e al telescopio.
(Theodore Roszak)

Il fatto che viviamo sul fondo di un profondo pozzo gravitazionale, sulla superficie di un pianeta coperto di gas che gira intorno ad una palla di fuoco nucleare distante 90 milioni di miglia e pensiamo che tutto questo sia normale è ovviamente un’indicazione di quanto distorta la nostra prospettiva tenda ad essere, ma abbiamo fatto parecchie cose nel corso della storia intellettuale per correggere lentamente alcune delle nostre errate conclusioni.
(Douglas Adams)

La più bella e profonda emozione che possiamo provare è il senso del mistero; sta qui il seme di ogni arte, di ogni vera scienza.
(Albert Einstein)

Niente nella vita va temuto, dev’essere solamente compreso. Ora è tempo di comprendere di più, così possiamo temere di meno.
(Marie Curie)

Milioni di persone hanno visto la caduta della mela, ma Newton è stato colui che ha chiesto “perché”.
(Bernard M. Baruch)

È possibile che tutto possa essere descritto scientificamente, ma non avrebbe senso, sarebbe come se descrivessimo una sinfonia di Beethoven come una variazione nelle pressioni di onde.
(Albert Einstein)

Una cosa ho imparato nella mia lunga vita: che tutta la nostra scienza è primitiva e infantile eppure è la cosa più preziosa che abbiamo.
(Albert Einstein)

La colpa di Eva è stata quella di voler conoscere, sperimentare, indagare con le proprie forze le leggi che regolano l’universo, la terra, il proprio corpo, di rifiutare l’insegnamento calato dall’alto, in una parola Eva rappresenta la curiosità della scienza contro la passiva accettazione della fede.
(Margherita Hack)

Non credo in un Dio personale e non ho mai nascosto questa mia convinzione, anzi l’ho espressa chiaramente. Se c’è in me qualcosa che si può definire sentimento religioso, è proprio quella sconfinata ammirazione per la struttura del mondo nei limiti in cui la scienza ce la può rivelare.
(Albert Einstein)

In assenza di prove fisiche, la scienza non ammette spiriti, anime, angeli, diavoli o corpi di dharma del Buddha. O visitatori provenienti da altri mondi.
(Carl Sagan)

Se qualcosa non può essere espresso in numeri non è scienza: è opinione.
(Robert Anson Heinlein)

In questioni di scienza, l’autorità di un migliaio di persone non vale tanto quanto l’umile ragionamento di un singolo individuo.
(Galileo Galilei)

Le verità scientifiche non si decidono a maggioranza.
(Galileo Galilei)

Vi è un solo mezzo per far progredire la scienza: dar torto alla scienza già costituita.
(Gaston Bachelard)

La scienza consiste nel sostituire un sapere che sembrava ormai certo, con una teoria, ovvero con qualcosa di problematico.
(José Ortega y Gasset)

La scienza è ricerca della verità. Ma la verità non è verità certa.
(Karl Popper)

L’espressione più eccitante da ascoltare nella scienza, quella che annuncia le più grandi scoperte, non è “Eureka” ma “Che strano…”.
(Isaac Asimov)

La scienza è sempre imperfetta. Ogni volta che risolve un problema, ne crea almeno dieci nuovi.
(George Bernard Shaw)

Più che un sistema di credenze, la scienza può essere considerata un sistema di problemi.
(Karl Popper)

La scienza non è un’illusione. Ma sarebbe illusione credere di poter trovare altrove quello che essa non può darci.
(Sigmund Freud)

Non dobbiamo dimenticare che quando l’elemento radio venne scoperto nessuno sapeva che si sarebbe rivelato utile negli ospedali. Era un lavoro di pura scienza. E questa è la prova che il lavoro scientifico non deve essere considerato dal punto di vista della diretta utilità dello stesso. Deve essere svolto per se stesso, per la bellezza della scienza, e poi c’è sempre la probabilità che una scoperta scientifica possa diventare come il radio un beneficio per l’umanità.
(Marie Curie)

Sulla soglia della scienza, come sulla porta dell’inferno, si deve porre questo ammonimento: Qui si convien lasciare ogni sospetto. Ogni viltà convien che qui sia morta.
(Karl Marx)

Datemi un punto d’appoggio e solleverò il mondo.
(Archimede)

Misurate ciò che è misurabile e rendete misurabile ciò che non lo è.
(Galileo Galilei)

Non esiste nulla fino a che non viene misurato.
(Niels Bohr)

Questa è l’essenza della scienza: fate una domanda impertinente e preparatevi a ricevere una risposta pertinente.
(Jacob Bronowski)

La materia… una formula conveniente per descrivere cosa succede dove non ce n’è.
(Bertrand Russell)

L’ignoranza afferma o nega rotondamente; la scienza dubita.
(Voltaire)

Mia madre ha fatto di me uno scienziato senza volerlo. Ogni altra madre a Brooklyn avrebbe chiesto il suo bambino dopo la scuola, “Hai imparato qualcosa oggi?” Ma non è mia madre. “Izzy”, diceva, “hai fatto una buona domanda oggi?” Tale differenza – fare buone domande – mi ha fatto diventare uno scienziato.
(Isidor Isaac Rabi)

La scienza è il grande antidoto contro il veleno dell’entusiasmo e della superstizione.
(Adam Smith)

La nascita della scienza, così come la conosciamo, iniziò probabilmente con la formulazione di Isaac Newton delle leggi della gravitazione e del moto. Non è esagerato dire che la fisica è rinata nei primi anni del XX secolo con le doppie rivoluzioni della teoria della relatività e della meccanica quantistica.
(Paul Davies)

Conoscere la storia della scienza significa riconoscere la mortalità di qualsiasi pretesa di verità universale.
(Evelyn Fox Keller)

La scienza non esclude gli errori; anzi, talora sono proprio questi a portare alla verità.
(Jules Verne)

La scienza è una luce fioca e tremolante nel buio che ci circonda, ma è la sola che abbiamo.
(Marvin Cohen)

Non ci sono fisici nelle parti più calde inferno, perché l’esistenza di una ‘parte più calda’ implica una differenza di temperatura, e ogni fisico marginalmente competente userebbe immediatamente questa differenza per realizzare un motore termico e rendere qualche altra parte dell’inferno comodamente fresca. Questo è ovviamente impossibile.
(Richard Davisson)

La scienza non mi interessa. Mi sembra presuntuosa, analitica e superficiale. Ignora il sogno, il rischio, il riso, i sentimenti e la contraddizione, tutte cose che per me sono preziose.
(Luis Buñuel)

La scienza e la tecnologia si moltiplicano attorno a noi. A un punto tale che esse dettano il linguaggio col quale noi parliamo e pensiamo. O utilizziamo questi linguaggi o rimaniamo muti.
(J. G. Ballard)

La scienza non serve che a darci un’idea di quanto sia vasta la nostra ignoranza.
(Felicitè-Robert Lamennais)

La scienza ci dice ciò che possiamo sapere, ma ciò che possiamo sapere è poco, e se dimentichiamo quanto non possiamo sapere diventiamo insensibili a molte cose di grandissima importanza.
(Bertrand Russell)

Considerate l’enormità del problema. La scienza ha provato che l’universo è nato esplodendo in un certo momento. Si chiede, quale causa ha prodotto l’effetto? Chi o che cosa ha messo la materia e l’energia nell’universo? L’universo è stato creato dal nulla, o è stato fatto raccogliendo materiali preesistenti? E la scienza non può rispondere a queste domande.
(Robert Jastrow)

Perché, ad esempio, un gruppo di composti semplici e stabili di carbonio, idrogeno, ossigeno e azoto, avrebbe dovuto lottare per miliardi di anni allo scopo di organizzarsi, mettiamo, in un professore di chimica? Che cosa li ha spinti?
(Robert M. Pirsig)

La clonazione di umani è su molte liste di cose di cui preoccuparsi dalla scienza, insieme al controllo comportamentale, all’ingegneria genetica, alle teste trapiantate, alla poesia generata dal computer e dalla crescita incontrollata dei fiori di plastica.
(Lewis Thomas)

La scienza può porre limiti alla conoscenza, ma non dovrebbe porre limiti all’immaginazione.
(Bertrand Russell)

La scienza non riconosce il suo debito all’immaginazione.
(Ralph Waldo Emerson)

Gli uomini amano meravigliarsi, e questo è il seme della scienza.
(Ralph Waldo Emerson)

La grande tragedia della scienza: il massacro di una bella ipotesi da parte di un brutto dato di fatto.
(Thomas Henry Huxley)

La scommessa della scienza è di scoprire la chiave capace di aprire tutte le porte, fino all’ultima che custodisce il numero d’oro, la formula finale, la legge che chiarisce e svela l’ultima incognita.
(Eugenio Scalfari)

La scienza è fatta di dati, come una casa di pietre. Ma un ammasso di dati non è scienza più di quanto un mucchio di pietre sia una casa.
(Henri Poincaré)

Vi sono due modi nei quali la scienza influisce sulla vita dell’uomo. Il primo è familiare a tutti: direttamente, e ancor più indirettamente, la scienza produce strumenti che hanno completamente  trasformato  l’esistenza  umana. Il  secondo  è  per  sua  natura  educativo,  agendo  sullo  spirito. Per quanto possa apparire meno evidente a un esame frettoloso, questa seconda modalità non è meno  efficiente della prima.
(Albert Einstein)

Se credo nella scienza? Tra il Papa e l’aria condizionata, scelgo l’aria condizionata.
(Woody Allen)

Finché ci saranno religioni ci saranno guerre di religione, come ci sono sempre state e ci sono. Mentre invece non ci sono guerre di scienza, né ci sono mai state, perché la scienza è una sola: magari non santa, ma certo katholika, nel senso letterale di ‘universale’.
(Piergiorgio Odifreddi)

E’ più difficile scindere un pregiudizio che un atomo.
(Albert Einstein)

Una nuova verità scientifica non trionfa perché i suoi oppositori si convincono e vedono la luce, quanto piuttosto perché alla fine muoiono, e al loro posto si forma una nuova generazione a cui i nuovi concetti diventano familiari.
(Max Planck)

La scienza è una cosa meravigliosa per chi non deve guadagnarsi da vivere con essa.
(Albert Einstein)

Ragione, Osservazione, ed Esperienza – la Santissima Trinità della Scienza.
(Robert G. Ingersoll)

Un esperimento è una domanda che la scienza pone alla natura, ed una misurazione è la registrazione della risposta della Natura.
(Max Planck)

La scienza non persegue mai lo scopo illusorio di rendere le sue risposte definitive, e neppure probabili. Piuttosto il suo progresso tende sempre verso lo scopo infinito, e tuttavia raggiungibile, di scoprire problemi sempre nuovi, più generali e più profondi, e di sottoporre le sue risposte, sempre date in via di tentativo, a controlli sempre rinnovati e sempre più rigorosi.
(Karl Popper)

Il gioco della scienza è, in linea di principio, senza fine.
(Karl Popper)

Ci sono soltanto due possibili conclusioni: se il risultato conferma l’ipotesi, allora hai appena fatto una misura. Se il risultato è contrario alle ipotesi, allora hai fatto una scoperta.
(Enrico Fermi)

I modelli scientifici non sono veri, ed è proprio questo che li rende utili. Essi raccontano storie semplici che le nostre menti possono afferrare. Sono bugie per bambini, storie semplificate per insegnare, e non c’è nulla di male. Il progresso della scienza consiste nel raccontare bugie sempre più convincenti a bambini sempre più sofisticati.
(Sir Terry Pratchett)

La scienza contrariamente ad un’opinione diffusa, non elimina Dio. La fisica deve addirittura perseguitare finalità teologiche, poiché deve proporsi non solo di sapere com’è la natura, ma anche di sapere perché la natura è così e non in un’altra maniera, con l’intento di arrivare a capire se Dio avesse davanti a sé altre scelte quando creò il mondo.
(Albert Einstein)

Scienza e fede non sono rivali. La fede cerca, la religione interpreta. La scienza dà all’uomo una conoscenza che è potenza: la religione gli dà una sapienza che è controllo. La scienza si occupa soprattutto dei fatti; la religione si occupa soprattutto dei valori.
(Martin Luther King)

L’uomo incontra Dio dietro ogni porta che la scienza riesce ad aprire.
(Albert Einstein)

La scienza senza le religione è zoppa; la religione senza la scienza è cieca.
(Albert Einstein)

La scienza e la religione non sono in contrasto. La scienza è semplicemente troppo giovane per capire.
(Dan Brown)

L’aspetto più triste della vita in questo momento è che la scienza raccoglie conoscenza più velocemente di quanto la società raccolga saggezza.
(Isaac Asimov)

Il nostro potere scientifico ha sorpassato il nostro potere spirituale. Abbiamo missili guidati e uomini senza guida.
(Martin Luther King)

Non ci può essere morale scientifica, ma non ci può nemmeno essere scienza immorale.
(Henri Poincaré)

La scienza senza coscienza non è che la rovina dell’anima.
(François Rabelais)

Dio crea i dinosauri, Dio distrugge i dinosauri, Dio crea l’uomo, l’uomo distrugge Dio, l’uomo crea i dinosauri.
(Dal film Jurassic Park)

Cosa ha veramente fatto la scienza per noi? Siamo davvero più felici? Non parlo soltanto di ricevitori olografici e di uva senza vinaccioli. Siamo fondamentalmente più felici? O gli scienziati ci corrompono con inezie, con gingilli tecnologici, mentre indeboliscono la nostra fede?
(Carl Sagan)

Temo che la scienza sarà utilizzata per promuovere il potere dei gruppi dominanti piuttosto che per rendere gli uomini felici.
(Bertrand Russell)

Le due forze più potenti e influenti della società moderna, diritto e scienza, cercano sempre di influenzarsi reciprocamente.
(Lee Loevinger)

Un argomento spesso ripetuto contro la moralità della scienza è che molti dei suoi frutti sono stati usati per fini cattivi, per esempio in guerra. Ma questo argomento non merita neppure di essere preso in seria considerazione. Non c’è nulla sotto il sole di cui non si possa abusare e di cui non si sia abusato. Anche l’amore può diventare strumento di assassinio; e del pacifismo si può fare una delle armi di una guerra aggressiva. D’altra parte, è anche troppo evidente che l’irrazionalismo e non il razionalismo ha la responsabilità di tutte le ostilità e aggressioni nazionali. Ci sono state anche troppe guerre aggressive di religione sia prima che dopo le crociate, ma non mi risulta che si sia combattuta una sola guerra per scopi “scientifici” e ispirata da scienziati.
(Karl Popper)

L’arte deve turbare, la scienza deve rassicurare.
(Georges Braque)

Parrebbe che lo stato delle scienze dovesse esser più costante che della letteratura, e la fama degli scienziati più durevole dei letterati. Pure accade tutto l’opposto. Un secolo distrugge la scienza del secolo passato: la letteratura resta immobile, o se si muta, si riconosce ben tosto per corrotta, e si torna indietro.
(Giacomo Leopardi)

La mente umana si è evoluta per credere negli dei; non si è evoluta per credere nella biologia.
(Edward Osborne Wilson)

Guarda a quelle mucche e ricorda che i più grandi scienziati del mondo non hanno mai scoperto come trasformare l’erba in latte.
(Mihajlo Pupin)

Finché l’uomo non sarà in grado di riprodurre un solo filo d’erba, la natura potrà ridere della sua cosiddetta conoscenza scientifica.
(Thomas Alva Edison)

Quando la scienza e la ragione non ci possono aiutare, solo una cosa può salvarci: la nostra coscienza. Perciò abbiamo bisogno di un’ecologia dell’anima.
(Mikhail Gorbaciov)

La scienza può solo accertare ciò che è, ma non ciò che dovrebbe essere, ed al di fuori del suo ambito restano necessari i giudizi di valore di ogni genere.
(Albert Einstein)

La filosofia è morta, non avendo tenuto il passo degli sviluppi più recenti della scienza, e in particolare della fisica. Così sono stati gli scienziati a raccogliere la fiaccola nella nostra ricerca della conoscenza.
(Stephen Hawking e Leonard Mlodinow)

La scienza è quel che sappiamo e la filosofia è quel che non sappiamo. È una definizione semplice e per questa ragione le domande si trasferiscono dalla filosofia alla scienza, man mano che il sapere progredisce.
(Bertrand Russell)

Dio inventò l’atomo, l’energia di fusione, il DNA, la fotosintesi clorofilliana, la forza gravitazionale… E ancora aspetta il premio Nobel.
(Ennio Cavalli)

Se, per qualche cataclisma, tutta la conoscenza scientifica dovesse essere cancellata, e solo una frase potesse essere trasmessa alle generazioni successive, quale frase conterrebbe la maggiore informazione nel minor numero di parole? Io credo che essa sia l’ipotesi atomica (o il fatto atomico, o in qualunque altro modo vogliate chiamarlo) che tutte le cose sono fatte di atomi — piccole particelle che si muovono perpetuamente, attraendosi tra loro quando sono a piccole distanze, ma respingendosi se si prova a schiacciarle le une contro le altre.
(Richard Feynman)

Quando ti poni tante domande è filosofia, quando cerchi tante soluzioni è scienza, quando hai una risposta per tutto è religione.
(Anonimo)

Se è verde o si divincola, è biologia.
Se puzza, è chimica.
Se non funziona, è fisica.
(Anonimo)

La scienza non è nient’altro che una perversione se non ha come suo fine ultimo il miglioramento delle condizioni dell’umanità.
(Nikola Tesla)

Il progresso delle scienza consiste nell’osservare interconnessioni e nel mostrare con paziente ingegnosità che gli eventi di questo mondo sempre in cambiamento non sono altro che esempi di poche relazioni generali, chiamate leggi. Distinguere ciò che è generale da ciò che è particolare, e ciò che è permanente da ciò che è transitorio, è il fine del pensiero scientifico.
(Alfred North Whitehead)

Può suonare troppo semplice ma si può dire che la differenza fra magia e scienza consiste in questo, che esiste un progresso nella scienza ma non nella magia. La magia non ha una direzione di sviluppo che le sia intrinseca.
(Ludwig Wittgenstein)

Il grande obiettivo della scienza è di coprire il più gran numero di fatti empirici con deduzioni logiche tratte dal minor numero di ipotesi o assiomi.
(Albert Einstein)

La meccanica quantistica è molto impressionante. Ma una voce interiore mi dice che non è ancora la verità. La teoria offre molto, ma difficilmente mi conduce vicino al segreto del Vecchio Uno. In ogni caso sono convinto che Egli (Dio) non giochi a dadi.
(Albert Einstein)

Strano come la scienza che ai vecchi tempi sembrava inoffensiva si sia trasformata in un incubo che fa tremare tutti.
(Albert Einstein)

Il fine ultimo della scienza è quello di fornire una singola teoria in grado di descrivere l’intero universo.
(Stephen Hawking)

Un’interpretazione scientifica del mondo potrebbe essere tra tutte le possibili una delle più povere di senso.
(Friedrich Nietzsche)

Obiezione contro la scienza: questo mondo non merita di essere conosciuto.
(EM Cioran)

Secondo me, non dedichiamo abbastanza ricerca scientifica per trovare una cura per cretini.
(Bill Watterson)

Il genio scientifico è la capacità di restare sorpresi.
(Henri Poincaré)

Non il possesso della conoscenza, della verità irrefutabile, fa l’uomo di scienza, ma la ricerca critica, persistente e inquieta, della verità.
(Karl Popper)

Le più grandi scoperte della scienza sono sempre stati quelle che ci hanno costretto a ripensare le nostre convinzioni circa l’universo e il nostro posto in esso.
(Robert L. Park)

Non riesco a credere che lo stesso Dio che ci ha dotato di senso, ragione, e intelletto, ci ha destinati a rinunciare al loro uso.
(Galileo Galilei)

Un giorno tutti gli uomini saranno scienziati. Non in quanto tutti faranno esperimenti alle frontiere delle nostre conoscenze bensì in quanto tutti saranno in grado di leggere e di capire i lavori scientifici, così come oggi leggono e capiscono un giornale o un romanzo.
(Antonino Zichichi)

Commenti:

  • denev

    “Il fine ultimo della scienza è quello di fornire una singola teoria in grado di descrivere l’intero universo.” Dice Stephen Hawking… Perche questa teoria non puo essere Dio?

    settembre 7, 2015
    • Anonymous

      Perché no

      gennaio 29, 2017
  • grl

    Ammesso che questo sia il fine ultimo della scienza e che abbia un senso, comunque non risolverebbe la questione se un Dio la abbia “stabilita” e quindi da questa prima legge universale tutto il resto sia poi determinato. In altre parole una legge che spiegasse tutta la fisica (l’universo) non comprenderebbe necessariamente il concetto di Dio (a prescindere di crederci o no). Sarebbe solo l’ennesima interpretazione di Dio (e ne abbiamo già a sufficienza).

    novembre 15, 2015

Sorry, the comment form is closed at this time.