Frasi, citazioni e aforismi sul pentimento

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sul pentimento. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sul rimorso e Frasi, citazioni e aforismi sul rimpianto.

**

Frasi, citazioni e aforismi sul pentimento

pentimento

L’inizio del pentimento è l’inizio di una nuova vita.
(George Eliot)

Chi si pente ama. E amando, appartiene già a Dio.
(Fëdor Dostoevskij)

L’uomo che si pente sinceramente e confessa i propri errori, è come un neonato.
(Chassid Yacov Yitzchak di Lublino)

Il pentimento è la zattera che ci resta dopo il naufragio.
(Abbé Roubaud)

Il pentimento non è forse il più divino di tutti gli atti umani?
(Thomas Carlyle)

Un buon pentimento è la migliore medicina contro le malattie dell’anima.
(Miguel De Cervantes)

Non pentirti di ciò che hai fatto se quando l’hai fatto eri felice.
(Jim Morrison)

Non mi pento di nulla nella mia vita, eccetto di quello che non ho fatto.
(Coco Chanel)

Tra vent’anni non sarete delusi delle cose che avete fatto ma da quelle che non avete fatto. Allora levate l’ancora, abbandonate i porti sicuri, catturate il vento nelle vostre vele. Esplorate. Sognate. Scoprite.
(Mark Twain)

La gente raramente fa quello in cui crede. Fa quello che è conveniente, poi si pente.
(Bob Dylan)

E’ meglio pentirsi di ciò che si è fatto, o pentirsi per ciò che non si è fatto?
(Anonimo)

Il pentimento nasce dove muoiono le passioni.
(Anonimo)

Il Pentimento è l’uovo fatale deposto dal Piacere in ogni petto dove ha fatto il nido.
(William Cowper)

E un pochino essa lottò, e molto si pentì, e sussurrando “mai consentirò”, alla fine consentì.
(Lord Byron)

Rispondigli di sì, anche se stai morendo di paura, anche se poi te ne pentirai, perché comunque te ne pentirai per tutta la vita se gli rispondi di no.
(Gabriel García Márquez)

L’uomo non si vergogna di peccare, ma si vergogna di pentirsi.
(Daniel Defoe)

Credi di esserti pentito? Ma ti sei soltanto battuto il petto.
(Arthur Schnitzler)

Quando gli venne chiesto se un uomo dovesse prendersi moglie, Socrate replicò: “Che ne prenda una oppure no, vivrà abbastanza per pentirsene”.
(Socrate)

Sposatevi: ve ne pentirete. Non sposatevi: ve ne pentirete ancora. O che vi sposiate, o che non vi sposiate, ve ne pentirete in ogni caso. Ridete pure delle sciocchezze del mondo: ve ne pentirete, piangete su di esse e ve ne pentirete ancora – o che ridiate delle sciocchezze del mondo o che piangiate su di esse, ve ne pentirete in ogni caso. Fidatevi di una ragazza: ve ne pentirete. Non fidatevi di essa, ve ne pentirete ancora – o. che vi fidiate di una ragazza o che non vi fidiate, ve ne pentirete in ogni caso. Impiccati: te ne pentirai. Non impiccarti, te ne pentirai ancora – o che t’impicchi o che non t’impicchi; te ne pentirai in ogni caso. Questo, miei signori, è il succo di tutta la saggezza di vivere.
(Søren Kierkegaard)

Il nostro pentimento non è tanto un rimpianto del male che abbiamo fatto, quanto la paura del male che ce ne può venire.
(François de La Rochefoucauld)

La chiesa, che ha canonizzato tanti individui, non si è mai pronunciata sulla dannazione di alcuno. Neppure su quella di Giuda, che divenne per così dire l’esponente di quello di cui tutti i peccatori sono corresponsabili. Chi può sapere di che tipo fu il pentimento che egli provò, quando vide che Gesù era stato condannato
(Hans Urs von Balthasar)

È più facile pentirsi di pochi errori che di molti, perché a pentirsi di molti, bisogna condannare e rinnegare troppa parte di sé.
(Arturo Graf)

Abbi cura di non iniziare qualcosa di cui poi ti possa pentire.
(Publilio Siro)

Sopra ogni dolore d’ogni sventura si può riposare, fuorché sopra il pentimento. Nel pentimento non c’è riposo né pace, e perciò è la maggiore o la più acerba di tutte le disgrazie
(Giacomo Leopardi)

Nessun male ci condanna senza speranza tranne il male che amiamo, e quello nel quale desideriamo perseverare, e a cui non facciamo alcun tentativo di sfuggire
(George Eliot)

È umano perdonare se quello a cui si perdona è pentito.
(Publilio Siro)

La rabbia comincia con la follia e finisce con il pentimento.
(Henry George Bohn)

Non vendicarti, perché dopo la vendetta viene il pentimento.
(Confucio)

Alcune persone prima fanno, poi pensano, e poi si pentono per sempre.
(Thomas Secker)

È facile pentirsi dei propri peccati quando non si ha più voglia di commetterli.
(Roberto Gervaso)

I pentiti sono merce delicata, delicatissima, sono loro che scelgono il giudice a cui confessare, non viceversa, sono degli sconfitti che abbandonano un padrone per servirne un altro, ma vogliono che sia affidabile.
(Paolo Borsellino)

Quando capita una grande amnistia v’è chi si pente di non aver commesso a suo tempo un delittuccio che non sarebbe costato nulla.
(Giovanni Papini)

Il pentimento è una sorta di rimprovero che si muove a se stessi per aver trascurato qualcosa di utile, e l’utile è un bene che l’uomo onesto non deve assolutamente trascurare.
(Marco Aurelio)

Pentimento. Un sentimento che di rado turba la gente, almeno finché le cose non cominciano ad andare male.
(Ambrose Bierce)

Si dice che chi ama torna. No, chi si pente torna e chi ama resta.
(AdryGi)

Il pentimento fa metà del cammino, e la preghiera fa il resto.
(Talmud)

Non avere paura di nulla, non avere mai paura, e non ti crucciare. Se il pentimento non si esaurirà in te, Dio ti perdonerà. Perché non esiste e non può esistere peccato su questa terra che il Signore non perdoni a chi si pente sinceramente.
(Fëdor Dostoevskij)

Dicesi cristiano un tale che si pente la domenica per quello che ha fatto il sabato precedente e per quello che rifarà il lunedì successivo.
(Thomas Russell Ybarra)

Errare è umano, pentirsi è divino, perseverare nel pentirsi è cattolico.
(Mirco Stefanon)

Nessun uomo si è mai pentito in punto di morte di essere un Cristiano.
(Hannah More)

Molti vedono la virtù più nel pentimento dei falli commessi che nel fatto di evitarli.
(Georg Lichtenberg)

Poiché il cielo si rallegra più del pentimento di un peccatore che di cento giusti che non hanno mai peccato, cerchiamo di rallegrare il cielo. Saremo ricompensati ad usura.
(Alexandre Dumas figlio)

Il pentimento è l’innocenza dei peccatori.
(Heinrich von Kleist)

Il pentimento è una verginità che la nostra anima deve a Dio: un uomo che si penta due volte è quindi un orribile sicofante.
(Honoré De Balzac)

A pentirsi c’è sempre tempo. A peccare, no.
(Roberto Gervaso)

Vi sono persone, e molte, che si pentono sinceramente solo delle loro buone azioni.
(Alexandre Dumas figlio)

Ci sono uomini i quali, in ciascun giorno, si pentono di ciò che fecero il giorno innanzi; e così consumano la vita: e sono i più inutili, se non i più dannosi, degli uomini.
(Arturo Graf)

Mai far posto al pentimento, ma dirsi subito: questo significherebbe proprio accompagnare la prima con una seconda sciocchezza. – Se si è fatto del male, si pensi a fare del bene.
(Friedrich Nietzsche)

Fermate l’accesso e il passaggio al pentimento.
(William Shakespeare, Macbeth)

Contro il pentimento. Non amo questa specie di viltà verso la propria azione; non bisogna abbandonare se stessi sotto la valanga di un’ignominia e di un’angustia inaspettate. In tal caso è opportuna piuttosto un’estrema fierezza. E alla fine, a che serve? Nessuna azione risulta, per il fatto di pentirsene, non compiuta
(Friedrich Nietzsche)

Oggigiorno la maggioranza della gente muore di una specie di strisciante buonsenso e scopre, quando è troppo tardi, che l’unica cosa di cui non ci sì pente mai sono i propri errori.
(Oscar Wilde)

Finché dura il pentimento, dura la colpa.
(Jorge Luis Borges)

Il pentimento è la virtù di menti deboli.
(John Dryden)

Non pentirsi di nulla è il principio d’ogni saggezza.
(Ludwig Börne)

Ciò che ci consola al giorno d’oggi non è il pentimento, ma il piacere. Il pentimento è completamente fuori moda.
(Oscar Wilde)