Frasi, citazioni e aforismi sulla leadership e il comando

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sulla leadership e il comando. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sul lavoro di squadra, Frasi, aforismi e battute divertenti sul capoufficio e Frasi, citazioni e aforismi sul successo.

**

Frasi, citazioni e aforismi sulla leadership e il comando

leadership

Chi pensa di guidare gli altri e non ha nessuno che lo segue sta solo facendo una passeggiata.
(John Maxwell)

Ci sono tre tipologie di leader. Quelli che ti dicono cosa fare. Quelli che ti lasciano fare ciò che vuoi. E i leader “lean” che vengono da te e ti aiutano a scoprire cosa fare.
(John Shook)

La leadership riguarda le comunicazioni magnetiche. I leader hanno un modo di comunicare che attrae le persone verso la visione e l’orizzonte.
(Doug Firebaugh)

Le persone non possono essere gestite. Gli inventari possono essere gestiti, ma le persone devono essere guidate.
(Ross Perot)

Ci si chiede qual è la differenza tra un leader e un capo: il leader guida, il capo dirige.
(Teddy Roosevelt)

Un capo da la colpa, un leader corregge gli errori.
(R.H. Ewing)

Un capo pretende credito, un leader offre fiducia.
(Anonimo)

Se le vostre azioni ispirano altri a sognare di più, imparare più, fare di più e trasformare di più, voi siete un leader
(John Quincy Adams)

La leadership è azione, non posizione.
(Donald H. McGannon)

Coloro che vogliono essere leader ma non lo sono dicono le cose. I bravi leader le spiegano. I leader ancora migliori le dimostrano. I grandi leader le ispirano.
(Anonimo)

La grandezza di una leadership si fonda su qualcosa di molto primitivo: la capacità di far leva sulle emozioni.
(Daniel Goleman)

Dire a qualcuno di fare qualcosa non significa essere un leader.
(Wolf J. Rinke)

La leadership è la capacità di tradurre la visione in realtà.
(Warren G. Bennis)

Il leader deve essere pratico e realista ma deve parlare la lingua dei visionari e degli idealisti.
(Eric Hoffer)

La leadership è l’arte di vedere ciò che è invisibile.
(Jonathan Swift)

I leader sono visionari con un senso poco sviluppato della paura e nessun concetto di probabilità a loro sfavore.
(Robert Jarvik)

Un leader è un commerciante di speranza.
(Napoleone Bonaparte)

Leadership: l’arte di indurre qualcuno a fare quel che volete voi con la convinzione che sia lui a volerlo fare.
(Dwight D. Eisenhower)

Comandare non significa dominare, ma compiere un dovere.
(Lucio Anneo Seneca)

La leadership si basa sull’ispirazione, non sulla capacità di dominare gli altri; sulla collaborazione, non sull’intimidazione.
(William Arthur Ward)

La leadership non è qualcosa che viene fatto alla gente, come sistemare un dente. La leadership significa sprigionare il potenziale delle persone perché diventino migliori.
(Bill Bradley)

La sfida della leadership è di essere forte, ma non brutale; gentile, ma non debole; temerario ma non prepotente; riflessivo, ma non pigro; umile, ma non timido; fiero, ma non arrogante; dotato di umorismo; ma senza follia.
(Jim Rohn)

Come posso sperare di comandare sugli altri, se non ho il pieno controllo su me stesso?
(François Rabelais)

Il modo imperativo non ha la prima persona, perché è più facile comandare agli altri che a se stessi.
(Alfredo Panzini)

L’autorità non si compra e non si eredita ma proviene dalle qualità dell’animo rese manifeste dall’aspetto e dalle maniere, dai convincenti ragionamenti, e dal senso di sicurezza che ispira chi esercita il comando.
(Conte di Mirabeau)

I buoni leader fanno sentire alle persone di essere nel cuore delle cose, non alla periferia. Ognuno sente di essere quello o quella che fa la differenza nel successo di un’organizzazione. Quando ciò accade le persone si sentono al centro e questo dà significato al loro lavoro.
(Warren G. Bennis)

Un leader è migliore quando la gente sa a malapena della sua esistenza; quando la sua opera sarà compiuta, il suo obiettivo raggiunto, la gente dirà: siamo stati noi a farlo.
(Lao Tzu)

I capi aiutano la gente a vedere se stessa come è. I leader aiutano la gente a vedere se stessa meglio di come sia.
(Jim Rohn)

Quelli che comandano di più sono quelli che fanno meno rumore. Vedi, quando remano in canoe, quelli che fanno il lavoro pesante fendono l’acqua, e sbuffano e sudano, ma chi comanda sta seduto tranquillamente alla barra, e raramente lo si vede agitarsi.
(John Selden)

La qualità più importante in chi comanda è senza alcun dubbio l’integrità. Senza di essa non è possibile alcun successo non importa che si stia parlando di sport, di esercito o di un ufficio. Se, infatti, i suoi compagni si accorgono che è falso e che ha mentito riguardo la sua integrità, egli nelle vesti di leader fallirà. I suoi insegnamenti e le sue azioni devono quadrare gli uni con le altre e, dunque, l’integrità deve essere per lui il primo proposito.
(Dwight D. Eisenhower)

Ecco una domanda importante che i leader dovrebbero farsi: “Sto costruendo persone, o sto costruendo il mio sogno e usando le persone per raggiungerlo?”
(John Maxwell)

È più facile guidare le persone che comandarle.
(David Harold Fink)

I grandi leader sono spesso dei grandi semplificatori.
(Colin Powell)

Dove son troppi a comandare nasce la confusione.
(Luigi Einaudi)

L’uomo che vuole dirigere un’orchestra deve saper girare le spalle alla folla.
(James Crook)

Non puoi guidare nessuno se non ti distingui tra la folla.
(Margaret Thatcher)

Per quanto possa sembrare strano, i grandi leader acquistano autorità delegandola.
(James B. Stockdale)

Prima di diventare un leader il successo sta tutto nel crescere. Una volta diventati leader, invece, il successo sta nel far crescere gli altri.
(Jack Welch)

Una delle grandi verità sulla leadership consiste nel fatto che un leader è capace di riconoscere un problema prima che diventi un’emergenza.
(Arnold Glasgow)

Una delle misurazioni più adatte per testare il vostro livello di leadership è quella di considerare il calibro delle persone che decidono di seguirvi.
(Dennis A. Peer)

Un bravo leader può ottenere molto anche dagli uomini peggiori mentre un generale incapace riesce a demoralizzare persino le truppe migliori.
(John J Pershing)

Un leader deve essere abbastanza grande per ammettere i suoi errori, abbastanza intelligente per trarre profitto da loro, e abbastanza forte per correggerli.
(John C. Maxwel)

È meglio avere un leone a capo di un esercito di pecore che una pecora a capo di un esercito di leoni.
(Talleyrand)

I leader più in gamba non pronunciano mai la parola io.
Non lo fanno perché si sono esercitati a non dire io ma perché, semplicemente, non pensano in termini di io ma di noi, in un’ottica di squadra.
E’ questo che crea la fiducia e che fa in modo che si lavori bene.
(Peter Ducker)

Il mio mentore diceva, ‘Andiamo a farlo,’ non ‘Vai a farlo.’ Quanto potere quando qualcuno dice ‘Andiamo!’.
(Jim Rohn)

Il vero leader è colui che impugna il potere e non lo trattiene a sè, ma lo trasmette come una fiamma olimpica.
(Stephen Littleword)

Il miglior esempio di guida è la guida condotta tramite l’esempio.
(Jerry McClain)

Non si guidano le persone picchiandole sulla testa – quella è aggressione, non leadership.
(Dwight D. Eisenhower)

La leadership è far fare a qualcuno ciò che non vuole fare per ottenere ciò che vuole ottenere.
(Tom Landry)

Bisogna guidare da dietro lasciando credere agli altri di essere davanti.
(Nelson Mandela)

Chi non ha mai imparato ad obbedire non può essere un buon leader.
(Aristotele)

Comandare è servire, niente di più e niente di meno.
(André Malraux)

Il primo modo per valutare l’intelligenza di un principe è vedere di quali uomini si circonda.
(Niccolò Machiavelli)

Il solo test per capire davvero se qualcuno è stato un buon leader è vedere se ha lasciato dietro di sé, nelle altre persone, la convinzione e la determinazione per proseguire lungo il percorso tracciato.
(Walter Lippmann)

La capacità ultima di comando del leader si misura osservando ciò che lascia in eredità. E’ lì che si dimostra se la sua influenza è stata costruttiva o distruttiva. Se è Mandela o se è Attila.
(Jorge Valdano)

Fare grandi cose è difficile, ma guidare grandi cose è ancor più difficile.
(Friedrich Nietzsche)

Un buon generale non solo vede la strada per la vittoria; sa anche quando la vittoria è impossibile.
(Polibio)

È una cosa terribile guardarsi dietro le spalle quando si sta cercando di condurre, e non trovare nessuno.
(Franklin Delano Roosevelt)

Un leader dovrebbe sempre sapere come gestire un fallimento.
(APJ Abdul Kalam)

La tua posizione non ti dà mai il diritto di comandare. Solo il dovere di vivere in modo tale da permettere agli altri di seguire il tuo ordine senza esserne umiliati.
(Dag Hammarskjöld)

Mai dire alle persone come fare le cose. Dite loro che cosa fare e vi sorprenderanno con il loro ingegno.
(Generale George Patton)

Mai dare un ordine che non può essere obbedito.
(Generale Douglas MacArthur)

Non posso darvi la formula del successo, ma posso darvi la formula per il fallimento, che è: cercare di accontentare tutti.
(Herbert Swope)

Quando costruisci un team, cerca sempre quelli che amano vincere. Se non riesci a trovarli, allora cerca quelli che odiano perdere.
(Ross Perot)

I leader pensano e parlano di soluzioni. I seguaci pensano e parlano di problemi.
(Tracy Brian)

I leader devono essere abbastanza vicini da relazionarsi con gli altri, ma abbastanza avanti da motivarli.
(John C. Maxwell)

Sono tre elementi gli elementi essenziali nella leadership: umiltà, chiarezza e coraggio.
(Fuchan Yuan)

Il più grande leader non è necessariamente colui che fa le cose più grandi. E’ colui che guida la gente a fare le cose più grandi.
(Ronald Reagan)

La leadership non è altro che motivare altre persone.
(Lee Iacocca)

Nessun uomo è un leader fin quando la sua nomina non viene ratificata nel cuore e nella mente dei suoi uomini.
(Anonimo)

L’arte della leadership sta nel dire no, non sì. E’ molto facile dire di sì.
(Tony Blair)

I leader non creano seguaci, creano nuovi leader.
(Tom Peters)

I veri leader hanno eternamente bisogno di sfide più grandi e più irresistibili.
(Mark Victor Hansen)

Dammi quello che comandi, comandami quello che vuoi.
(Sant’Agostino)

I dittatori nascono nelle case dove non si osa dare un ordine alla serva.
(Henri de Montherlant)

Soltanto chi non ha bisogno nè di comandare nè di obbedire è davvero grande.
(Goethe)

La fortuna, per me, è di non comandare a nessuno e di non essere comandati.
(Stendhal)

Non credo al proverbio che, per saper comandare, bisogna saper obbedire.
(Napoleone Bonaparte)

Quando ho più idee degli altri, do agli altri queste idee se le accettano; questo è comandare.
(Italo Calvino)

Comanda per obiettivi. Dì con esattezza alla gente cosa vuoi che facciano e poi togliti di torno.
(Brian Tracy)

Quando sei nel dubbio, borbotta; quando sei nei guai, delega; quando sei al comando, rifletti.
(James H. Boren)

Un amministratore amministra, tre amministratori cercano il miglior modo d’amministrare, cinque amministratori discutono su programmi opposti, sette amministratori chiacchierano.
(Jean Francois Paul Laffitte)

Chi ha a comandare a altri non debba avere troppa discrezione o rispetto nel comandare; non dico che debba essere senza essa, ma la molta è nociva.
(Francesco Guicciardini)

Poche delle persone che occupano oggi cariche decisionali possono affermare di avere le mani pulite. Un’immensa massa di persone tace, e tacciono i loro figli. Sono problemi morali terribili, che rendono molto difficile il continuare a prendere parte alle trasformazioni.
(Ryszard Kapuscinski)

Chi comanda non solo non si ferma davanti a ciò che noi definiamo assurdità, ma se ne serve per intorpidire le coscienze e annullare la ragione.
(José Saramago)

Il comandante non può ordinare l’abbandono della nave in pericolo se non dopo esperimento senza risultato dei mezzi suggeriti dall’arte nautica per salvarla, sentito il parere degli ufficiali di coperta o, in mancanza, di due almeno fra i più provetti componenti dell’equipaggio.
(Codice della navigazione)

Il comandante deve abbandonare la nave per ultimo, provvedendo in quanto possibile a salvare le carte e i libri di bordo, e gli oggetti di valore affidati alla sua custodia.
(Codice della navigazione)

Non possiamo comandare la natura tranne che obbedendole.
(Sir Francis Bacon)

I comandanti che rispondono al bene del popolo sono eseguiti; quelli che non rispondono al bene del popolo sono ignorati. Quando c’è armonia fra governanti e sudditi i comandi sono accolti con soddisfazione.
(Sun Tzu)

Commenti:

  • rispondi

    Francesco

    Il vero leader è colui che crea le condizioni affinché i propri collaboratori raggiungono i migliori risultati “lavorando divertendosi e divertondosi lavorando” . (Francesco QUARTARONE)

    maggio 27, 2016

Sorry, the comment form is closed at this time.