Frasi, citazioni e aforismi sul sonno e il dormire

Leonardo da Vinci faceva solo pisolini mentre Winston Churchill arrivava a 4 ore di sonno. Barack Obama dorme 6 ore, Bill Gates 7, a Silvio Berlusconi bastano poche ore per notte. Alessandro Magno invece dormiva sempre con l’Iliade sotto il cuscino.

In occasione della Giornata Mondiale del Sonno (“World Sleep Day”), presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sul sonno e il dormire. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sul dormire insiemeFrasi, citazioni e aforismi sui sogni, Frasi, citazioni e aforismi sulla notte e Frasi, citazioni e aforismi sulla sveglia e lo svegliarsi.

**

Frasi, citazioni e aforismi sul sonno e il dormire

sonno_sleep

Il sonno viene come l’avanzare della marea. Opporsi è impossibile. È un sonno così profondo che né lo squillo del telefono né il rumore delle auto che passano fuori mi arrivano all’orecchio. Nessun dolore, nessuna tristezza laggiù: solo il mondo del sonno dove precipito con un tonfo.
(Banana Yoshimoto)

– Il suo ideale di felicità terrena?
– Sei ore di sonno filate.
(Gesualdo Bufalino)

Dormire in due rende la notte meno opaca.
(Malcolm de Chazal)

L’amore è dormire con lei ogni notte. Anche se non nello stesso letto.
(Heart_Hamal, Twitter)

Quando sei innamorato non riesci a dormire perché la realtà è più bella dei sogni.
(Dr Seuss)

Ti guardo dormire e non so se chi sogna sono io o sei tu.
(Fabrizio Caramagna)

Quando dormiamo siamo tutti uguali, morfeonauti inermi nel colorato gorgo, e non conta cosa si sogna, se no saremmo tutti in galera.
(Stefano Benni)

Non potremo mai più odiare chi abbiamo veduto dormire.
(Elias Canetti)

La persona alla quale pensate prima di addormentarvi, pensa a sua volta ad un’altra. Qualcuno doveva pur dirvelo.
(ilFuGigiBi, Twitter)

Nessun posto nella vita è più triste di un letto vuoto.
(Gabriel García Márquez)

Le parole che ci siamo detti nella sera. Le tengo ancora a manciate qui sul mio cuscino, nel mio cuore, sul letto. Le appendo a un filo e le annodo come tante collane nel buio. Felice di non dormire.
(Fabrizio Caramagna)

L’amore non si manifesta col desiderio di fare l’amore (desiderio che si applica a una quantità infinita di donne) ma col desiderio di dormire insieme (desiderio che si applica ad un’unica donna)
(Milan Kundera)

Ho le guance sul cuscino, le mani sui fianchi e il corpo disteso sul letto, ma il cavallo alato che c’è in me non vuole dormire. Nel buio si accende di lontananza, vuole fare come il vento e partire e scoprire cose grandiose. Gli dico di accucciarsi e acquietarsi nella spirale del mio corpo, ma la notte è piena di sentieri e precipizi da esplorare e il sonno è una cosa troppo piccola per lui.
(Fabrizio Caramagna)

Svegliare una persona quando non è necessario non dovrebbe essere considerato un reato capitale. La prima volta, voglio dire.
(Robert Anson Heinlein)

Molte persone passano la loro vita andando a letto quando non hanno sonno ed alzandosi quando ce l’hanno.
(Cindy Adams)

Dormire fino a mezzogiorno, mangiare, buttarsi sul divano e ridormire fino a sera.
Perché la vita è una e va dormita fino in fondo.
(masse78, Twitter)

Se un giorno la mia capacità espressiva diventasse così vasta da ospitare tutta l’arte, scriverei un’apoteosi del sonno. Non conosco maggior piacere del sonno, la cancellazione totale della vita e dell’anima, il commiato dall’essere e dagli uomini, la notte senza memoria e senza illusione, la mancanza di passato e di futuro.
(Fernando Pessoa)

E’ notte, dorme qualunque creatura. Dormono nel libro sul mio comodino la lettera N e la lettera S abbracciate nel sonno.
(Fabrizio Caramagna)

Io ho bisogno di dormire almeno 13 ore al giorno. Più la notte.
(Paolo Burini)

Secondo uno studio finlandese, il tempo di sonno ideale è tra 7h36 e 7h48.
E secondo uno studio personale è di “”Mmmmh ancora 5min”.
(Romaincheylan, Twitter)

Perché si dorme? Non tanto per riposare, quanto per dimenticare.
(EM Cioran)

L’uomo è un genio quando sogna.
(Akira Kurosawa)

I fatti principali della vita umana sono cinque: la nascita, il cibo, il sonno, l’amore e la morte.
(EM Forster)

È esperienza comune che un problema difficile la sera si risolva la mattina, dopo che il comitato del sonno ci ha lavorato sopra.
(John Steinbeck)

Il sonno è una sorta di innocenza e di purificazione.
(Henri-Frédéric Amiel)

Una bella risata e un lungo sonno sono le migliori cure nel libro del medico.
(Proverbio irlandese)

Il giorno privo di contese concilia una notte di sonno.
(Baltasar Gracián y Morales)

Il sonno è un rituffarsi nel caos.
(Christian Friedrich Hebbel)

Gli uomini in stato di veglia hanno un solo mondo che è loro comune. Nel sonno ognuno ritorna a un suo proprio mondo particolare.
(Plutarco)

Prendere sonno è cambiare lingua. E’ entrare in un linguaggio che, ogni notte, attende di essere tradotto.
(Fabrizio Caramagna)

Si dorme accanto a una persona soltanto quando la si conosce bene, quando si ha fiducia in lei e ci si può abbandonare totalmente, senza paura di esserne traditi. Il sonno ci riporta all’infanzia, rivelando la fragilità celata dalle maschere sociali. Come nell’infanzia, richiede accanto a noi una presenza materna alla quale mostrarci così come siamo, anzi come non sappiamo di essere, perché il sonno ci sottrae a noi stessi.
(Silvia Vegetti Finzi)

Perché finisce sempre così.
Che ti addormenti.
Sorridi.
E io mi metto a guardarti come si guarda un dipinto.
Col desiderio di non comprenderlo mai fino in fondo.
Col desiderio di urlare la sua bellezza a tutto il mondo.
(Andrew Faber)

Hai dei dispiaceri? Fissa lo sguardo su un bambino che dorme e non è tormentato da nessuna preoccupazione, né turbato da pensieri: imparerai qualcosa da quell’innocenza e ti sentirai completamente sollevato.
(François-René de Chateaubriand)

I bambini non dovrebbero mai dormire. Si svegliano più vecchi di un giorno e senza che uno se ne accorga sono cresciuti.
(Dal film Neverland – Un sogno per la vita)

Non c’è mai stato un bambino così adorabile che sua madre non sia stata felice di mettere a dormire.
(Ralph Waldo Emerson)

Le persone che dicono di dormire come un bambino di solito non ne hanno uno.
(Leo J. Burke)

La ragazza continuava a dormire, immobile, con quella rilassatezza acciambellata raggiunta solo da poche donne e da tutti i gatti.
(Raymond Chandler)

Poter addormentarsi quando si è stanchi e poter deporre un peso che si è portato per tanto tempo, è una delizia, è un fatto meraviglioso.
(Hermann Hesse)

Quando ci perdiamo nel soffice sonno, e nel sogno come in un veliero da favola andiamo sempre più alla deriva attraverso l’incantata oscurità verso il purpureo mattino – poca cura prestiamo a quel dolce amaro mondo che conosciamo di giorno.
(Thomas Bailey Aldrich)

Si racconta che il principe di Condé dormì profondamente la notte avanti la giornata di Rocroi; ma, in primo luogo, era molto affaticato: secondariamente aveva già date tutte le disposizioni necessarie, e stabilito ciò che dovesse fare, la mattina.
(Alessandro Manzoni)

Non c’è sonno che per l’innocenza, i colpevoli non dormono mai.
(Sophie Cottin)

Quanto sono lontani dal meritarsi questo nome coloro che chiamiamo adulti. Insegnano ai bambini a stare nel letto da soli e al buio, mentre loro di notte hanno paura e dormono in due.
(Fabrizio Caramagna)

Se si potesse dormire ventiquattr’ore su ventiquattro, si raggiungerebbe presto l’inerzia primordiale, la beatitudine di quell’ininterrotto torpore anteriore alla Genesi – sogno di ogni coscienza esasperata di se stessa.
(EM Cioran)

Il mondo si divide in buoni e cattivi. I buoni dormono meglio ma i cattivi da svegli si divertono di più.
(Woody Allen)

A casa nostra abbiamo tutti il proprio letto, solo papà deve dormire dalla mamma.
(Louis Verbeeck)

Se fossimo stati creati per schizzare fuori dal letto appena svegli, dormiremmo tutti nel tostapane.
(Garfield)

Il mio problema è che quando dormo mi vengono i colpi di genio, e quando sono sveglio i colpi di sonno
(m4gny, Twitter)

Amici, non piangete, è soltanto sonno arretrato.
(Epitaffio sulla tomba di Walter Chiari)

Al mattino pensa. A mezzogiorno agisci. Alla sera mangia. Quando è notte dormi.
(William Blake)

Le prime parole che dovresti dire a chi sta accanto a te quando ti alzi ogni mattina sono, “Buongiorno, ti amo”. Le ultime parole che dovresti dire ogni notte sono, “Buonanotte, ti amo”.
(Denis Waitley)

Dio benedica chi ha inventato il sonno, mantello che avvolge i pensieri di tutti gli uomini, cibo che soddisfa ogni fame, peso che equilibra le bilance e accomuna il mandriano al re, lo stolto al saggio.
(Miguel de Cervantes)

Dormire è distrarsi dal mondo.
(Jorge Luis Borges)

Speciale è solo vivere, guardarsi di sera il palmo di mano e sapere che domani torna fresco di nuovo, che il sarto della notte cuce pelle, rammenda calli, rabbercia gli strappi e sgonfia la fatica.
(Erri De Luca)

La donna con cui dormo ha capito che ognuno deve dormire dal suo lato. Che ci si può abbracciare prima, o quando ci svegliamo la mattina, ma quando si dorme bisogna stare ognuno per i fatti suoi. Dividendo il letto con la stessa meticolosità con cui si tracciava la linea di divisione del banco con il compagno di banco, a scuola.
(Francesco Piccolo)

Il sonno è una divinità capricciosa e proprio quando lo si invoca, si fa aspettare.
(Alexandre Dumas padre)

Troppo a pezzi per dormire, troppo stanco per stare sveglio.
(Ewan McGregor)

Dimmi con chi dormi e ti dirò chi sogni.
(Stanisław Jerzy Lec)

La vita è una malattia alleviata ogni circa sedici ore dal sonno. Certo questo è solo un palliativo: la cura è la morte.
(Nicolas de Chamfort)

Il sonno è immagine della morte.
(Marco Tullio Cicerone)

Il sonno non ha in sé altro di cattivo, da quanto ho inteso dire più volte, se non che rassomiglia alla morte, passando poca differenza da uomo morto ad addormentato.
(Miguel de Cervantes)

Morte e Sonno gemelli.
(Omero)

Che è il sonno, se non l’immagine della gelida morte.
(Publio Ovidio Nasone)

È una strana cosa il letto, questa imitazione di tomba ove adagiamo le membra stanche e sprofondiamo quietamente nel silenzio e nel riposo.
(Jerome K. Jerome)

Non c’è niente che assomigli così poco al sonno come la morte. Il sonno è dolcezza, e tutti lo desiderano, la morte è condanna, il sonno è pausa e intervallo, la morte è immutabile stato, il sonno è restauro, la morte distruzione.
(Guido Morselli)

Se si potesse scontare la morte dormendola a rate!
(Stanisław Jerzy Lec)

Il segreto dell’uomo, il segreto della vita è il sonno. È il sonno a rendere possibile la vita. Sono assolutamente convinto che se si impedisse all’umanità di dormire si perpetrerebbero massacri senza precedenti, la storia finirebbe.
(EM Cioran)

Il sonno della ragione genera mostri.
(Francisco Goya)

Cosa c’entra la notte con il sonno?
(John Milton)

Io dormo nuda, altrimenti non prendo sonno: ma non pensare che sia un invito, perché se solo respiri nella mia direzione t’inchiodo il cetriolo a quella trave. Non frugare tra la mia roba, non rompermi le palle, e sono sicura che andremo d’accordo. Sogni d’oro.
(Dal film innamorati cronici)

Un certo torpore dell’animo e del corpo che è cagionato talvolta dall’avvicinamento del sonno, è piacevolissimo. Il sonno stesso non è piacevole se non in quanto è torpore, dimenticanza, riposo dai desideri, dai timori, dalle speranze, e dalle passioni d’ogni sorta.
(Giacomo Leopardi)

Il mondo in cui si vive durante il sonno è talmente diverso, che quelli che faticano a prender sonno cercano prima di tutto di uscire dal nostro.
(Marcel Proust)

Nessuna persona civile va a letto lo stesso giorno in cui si è alzata.
(Richard Harding Davis)

Chiunque vada a letto prima di mezzanotte è un mascalzone.
(Samuel Johnson)

I veri sognatori non dormono mai.
(Edgar Allan Poe)

I desideri sono la cosa più importante che abbiamo e non si può prenderli in giro più di tanto. Così, alle volte, vale la pena di non dormire per star dietro ad un proprio desiderio.
(Alessandro Baricco)

L’uomo è due uomini contemporaneamente: solo che uno è sveglio nelle tenebre e l’altro dorme nella luce.
(Khalil Gibran)

Ai nevrotici piacerebbe dormire tutto il tempo, ed essere svegliati solo quando ci sono buone notizie.
(Mignon McLaughlin)

Onorate e rispettate il sonno! Questa è la prima cosa! Ed evitate tutti quelli che dormono male e stanno svegli la notte! Perfino il ladro ha rispetto per il sonno: sempre sguscia via silenzioso nella notte.
(Friedrich Nietzsche)

Le notti in cui abbiamo dormito è come se non fossero mai esistite. Restano nella memoria solo quelle in cui non abbiamo chiuso occhio: notte vuol dire notte insonne.”
(EM Cioran)

Insonnia non è mancanza di sonno, ma eccesso di tutto il resto.
(orporick, Twitter)

Quando si ha l’insonnia, non si è mai veramente addormentati, e non si è mai veramente svegli.
(Dal film Fight Club)

Andare a letto senza sonno, e ritrovarselo accanto al mattino.
(9elsol, Twitter)

Tutti abbiamo degli amabili vicini di casa che appena appoggi la testa al cuscino iniziano con traslochi, balli di gruppo e tornei di bocce.
(Vladinho77, Twitter)

Non c’è che una sola cosa al mondo che possa dormire veramente bene − è un cadavere.
(Xavier Forneret)

Sono stato arrestato perché camminavo nel sonno di qualcun altro.
(Steven Wright)

“Lei non sa che sonno ho io”
(oprorick, Twitter)

Il problema del dividere il proprio letto coi gatti è che loro preferirebbero dormire su di te invece che vicino a te.
(Pam Brown)

Impossibile guardare un gatto che dorme e sentirsi nervosi.
(Jane Pauley)

Il leone e il vitello giaceranno insieme, ma il vitello dormirà ben poco.
(Woody Allen)

Ridi e il mondo riderà con te. Russa e dormirai da solo.
(Anthony Burgess)

La televisione è l’unico sonnifero che si somministra attraverso gli occhi.
(Vittorio De Sica)

Oggi ho saltato il mio pisolino dopo pranzo. Dormivo ancora.
(Henny Youngman)

Decise di cambiar vita, di approfittare delle ore del mattino. Si levò alle sei, fece la doccia, si rase, si vestì, gustò la colazione, fumò un paio di sigarette, si mise al tavolo di lavoro e si svegliò a mezzogiorno.
(Ennio Flaiano)

Sono andato a dormire talmente tardi e mi sono alzato talmente presto…che per poco non incontravo me stesso nel corridoio!
(Anonimo)

Lo sanno pochi: ma per ben dormire bisogna avere tutte le virtù. Farò falsa testimonianza? Commetterò adulterio? Mi indurrò a concupire la serva del vicino? Tutto ciò si concilia male col buon sonno. E anche quando si hanno tutte le virtù, bisogna saper fare ancora una cosa: mandare a dormire, al momento opportuno, anche le virtù.
(Friedrich Nietzsche)

Un uomo che dorme tiene intorno a sé, in cerchio, il filo delle ore, gli ordini degli anni e dei mondi.
(Marcel Proust)

Il desiderio di dormire dev’essere ogni volta incluso tra i motivi della formazione del sogno e ogni sogno riuscito è un appagamento di questo desiderio.
(Sigmund Freud)

Tra gli atti di sparizione, nulla supera ciò che succede alle otto ore che presumibilmente ci rimangono dopo le otto ore di sonno e le otto di lavoro.
(Doug Larson)

La sveglia, il tram, le quattro ore di ufficio o di officina, la colazione, il tram, le quattro ore di lavoro, la cena, il sonno… questo cammino viene seguito senza difficoltà la maggior parte del tempo. Soltanto un giorno sorge il ‘perché’ e tutto comincia in una stanchezza colorata di stupore.
(Albert Camus)

Ogni sera, quando vado a dormire, io muoio. E la mattina dopo, quando mi sveglio, sono rinato
(Mahatma Gandhi)

La brezza all’alba ha segreti da dirti. Non tornare a dormire.
(Rumi)

Commenti:

  • Gioele Maniero

    Basta una notte di sonno per purificare un fisico leggermente infermo, ma non ne bastano mille per purificare un’ anima leggermente inferma.

    agosto 31, 2016

Sorry, the comment form is closed at this time.