Frasi, citazioni e aforismi sulla vendetta

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sulla vendetta. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sul perdono.

**

Frasi, citazioni e aforismi sulla vendetta

vendetta_revenge

Di certo, nel vendicarsi, un uomo è soltanto pari al suo nemico, ma ignorandolo gli è superiore poiché perdonare è da principe.
(Francis Bacon)

Vendette giuste non ne esistono.
(Miguel de Cervantes)

L’acqua non resta sulle montagne, né la vendetta in in grande cuore.
(Proverbio cinese)

La vendetta più crudele è il disprezzo di ogni vendetta possibile.
(Goethe)

Occhio per occhio servirà solo a rendere tutto il mondo cieco.
(Mahatma Gandhi)

La miglior vendetta? La felicità. Non c’è niente che faccia più impazzire la gente che vederti felice.
(Alda Merini)

La vendetta è volgare come il rancore.
(Oriana Fallaci)

Vuoi essere felice per un istante? Vendicati! Vuoi essere felice per sempre? Perdona!
(Tertulliano)

Se si passa il tempo sperando che qualcuno soffra le conseguenze di quello che ha fatto al tuo cuore, allora si sta permettendo a questa persona di farti male una seconda volta.
(Shannon L. Alder)

Il paradosso del sentimento di vendetta è che ti rende dipendente da chi ti ha fatto del male, facendoti credere che ti libererai dal dolore solo quando farai soffrire i tuoi persecutori.
(Laura Hillenbrand)

L’odio è cieco, la collera sorda, e colui che vi mesce la vendetta, corre pericolo di bere una bevanda amara.
(Alexandre Dumas)

La vendetta resta una pulsione orribile anche quando si gonfia di ragioni.
(Massimo Gramellini)

La miglior vendetta è il dormire bene la notte.
(pellescura, Twitter)

Il miglior modo di vendicarsi d’una ingiuria è il non rassomigliare a chi l’ha fatta.
(Marco Aurelio)

La vendetta è una specie di giustizia primitiva alla quale, quanto più la natura umana ricorre, tanto più la legge dovrebbe mettere fine.
(Francis Bacon)

Impara a giocare la carta dell’indifferenza. È la più scaltra delle vendette. Non c’è vendetta che valga quanto l’oblio, giacché esso basta a seppellire il nemico nella polvere della sua nullità.
(Baltasar Gracián)

Io non parlo di vendette né di perdoni; la dimenticanza è l’unica vendetta e l’unico perdono.
(Jorge Luis Borges)

E’ un peccato rovinarti i denti digrignando la vendetta
(Valeriu Butulescu)

Vendetta, il boccone più dolce che sia mai stato cucinato all’inferno.
(Walter Scott)

La vendetta procede sempre dalla debolezza dell’animo, che non è capace di sopportare le ingiurie.
(François de La Rochefoucauld)

A rigor di termini, non esiste affatto qualcosa come la ritorsione o la vendetta. La vendetta è un’azione che si vorrebbe compiere quando e proprio perché si è impotenti: non appena questo sentimento di impotenza scompare, svanisce anche il desiderio di vendicarsi.
(George Orwell)

Ci si vendica di una viltà, commettendone un’altra.
(Petrus Borel)

Vorrei vendetta, ma non voglio rovinare il mio karma.
(Anonimo)

Non sono l’unico che non vuole vendetta. Quasi tutte le persone che erano in carcere con me non volevano vendetta, perché non c’è tempo per fare qualcosa che non sia provare a salvare la tua gente.
(Nelson Mandela)

Il miglior modo di vendicarci è di non assomigliare a chi ci ha offeso.
(Jane Porter)

Vendicarsi è spesso come mordere il cane perché lui ti ha morso.
(Austin O’Malley)

Uccidendo il cane non si guarisce dal morso.
(Anonimo)

L’animo umano non appare mai così forte e nobile come quando rinuncia alla vendetta e osa perdonare un torto.
(Harry Chapin)

Il saggio non cerca affatto di vendicarsi dei suoi nemici, ma lascia questa cura alla vita.
(Paul Courty)

Siediti sulla riva del fiume e aspetta. Vedrai passare il cadavere del tuo nemico.
(Proverbio cinese)

Maledetta sia la vendetta, e se massacrano il mio fratello prediletto non voglio vendetta, voglio un’altra umanità.
(Elias Canetti)

Costa più vendicare i torti, che sopportarli.
(Thomas Wilson)

Il disprezzo è la forma più sottile di vendetta.
(Baltasar Graciàn)

Con l’avanzare dell’età, ci rendiamo conto che la vendetta è ancora la più sicura forma di giustizia.
(Henry Becque)

La vendetta è un bisogno, il più intenso e profondo che esista, e ognuno deve soddisfarlo, non fosse che a parole. Se lo soffochiamo, ci esponiamo a turbe gravi. Più di uno squilibrio – forse addirittura tutti gli squilibri – scaturisce da una vendetta che abbiamo troppo a lungo differito. Osiamo esplodere! Qualunque malessere è più sano di quello provocato da una rabbia accumulata.
(EM Cioran)

Mi chiamo Massimo Decimo Meridio, comandante dell’esercito del nord, generale delle legioni Felix, servo leale dell’unico vero imperatore Marco Aurelio, padre di un figlio assassinato, marito di una moglie uccisa,… e avrò la mia vendetta, in questa vita o nell’altra.
(Dal film Il gladiatore)

Concepire e porre in atto un pensiero di vendetta significa essere presi da un violento accesso di febbre, che però passa; ma avere un pensiero di vendetta senza la forza e il coraggio di porlo in atto, significa portarsi addosso una sofferenza cronica, un avvelenamento del corpo e dell’anima. La morale, che tiene conto solo delle intenzioni, giudica i due casi in modo uguale; comunemente si giudica il primo caso peggiore (a causa delle cattive conseguenze che l’azione della vendetta porta facilmente con sé). Entrambe le valutazioni sono miopi.
(Friedrich Nietzsche)

Chi dice che la miglior vendetta è il perdono non ha mai subito un torto.
(Roberto Gervaso)

Lo spirito umano è sorto come arma di morte e come tremendo strumento di vendetta, non già come flemma dei democratici: serviva alla lotta contro i coccodrilli dei mari preistorici e contro i rettili squamati delle caverne – non come piumino da cipria!
(Gottfried Benn)

Dobbiamo perdonare i nostri nemici, ma non prima di impiccarli.
(Heinrich Heine)

Quando la fortuna sorride a una cosa violenta e turpe come la vendetta, sembra essere la prova assoluta non solo che Dio esiste, ma che stai facendo la sua volontà.
(Dal film Kill Bill)

Per questo si deve notare che gli uomini si devono o blandire o uccidere; perché si vendicano dei danni leggeri e non possono vendicarsi di quelli gravi; così che il danno che viene arrecato a un uomo deve essere fatto in modo da non temere vendette
(Nicolò Machiavelli)

Il sentimento della vendetta è così grato, che spesso si desidera d’essere ingiuriato per potersi vendicare, e non dico già solamente da un nemico abituale, ma da un indifferente, o anche, massime in certi momenti d’umor nero, da un amico.
(Giacomo Leopardi)

Un torto si perdona. I torti si vendicano.
(Roberto Gervaso)

La passione della vendetta è talmente radicata in profondità, da essere sicuramente presente in tutti gli uomini. Eppure questo assunto è smentito dai fatti. Per quanto diffusa, essa presenta notevoli differenze di intensità, e in certe culture e individui sembra limitarsi a tracce minime.
(Erich Fromm)

La vendetta – si dice – è un piatto da servire freddo. Purché poi si abbia ancora appetito.
(Roberto Gervaso)

La più crudele vendetta di una donna è restare fedele a un uomo.
(Jacques-Benigne Bossuet)

Se uno ti porta via la moglie, non c’è peggior vendetta che lasciargliela.
(Sacha Guitry)

E’ sbagliato vendicarsi di una donna che ti ha fatto un torto, ma niente ti vieta di riflettere che sta invecchiando ogni minuto.
(Ambrose Bierce)

Ciao Elena che hai rifiutato di baciarmi al gioco della bottiglia a 13 anni e ora vuoi le vite a CandyCrush. La vendetta è arrivata!
(DoesntMatterPod, Twitter)

Il carattere della donna, senza eccezione, si muove su due poli, che sono l’amore e vendetta.
(Lope de Vega)

Nella vendetta e in amore la donna è più barbara dell’uomo.
(Friedrich Nietzsche)

La vendetta è un piatto che cambia sapore a seconda che la si serva fredda, tiepida o calda.
(Roberto Gervaso)

La vendetta è un piatto che non so cucinare.
(rosafantasia, Twitter)

Le persone buone non sanno vendicarsi, ma la loro mancanza ti farà più male di una vendetta.
(istintomaximo, Twitter)

Vendicarsi di qualcuno! Fa’ come se lo perdonassi – abbandonalo alle vendette della vita. Non c’è trascorrere di tempo che non infligga da sé, senza spinta da parte dell’offeso, cose atroci a ciascuno. E non soltanto il tempo – gli stessi altri, quegli altri magari che ti han fatto offendere, violare, mutilare dal tuo nemico. Lasciali fare, tutti. Ti vendicheranno. Quanto più cari saranno al tuo nemico. Basta lasciarli vivere. Tutti. Che vendetta sarebbe se non ci fossero tutti?
(Cesare Pavese)

Chiunque perde una persona desidera vendetta su qualcuno. Su Dio, se non riesce a trovare nessun altro…
(Nicole Kidman nel film The interpreter)

Sorgi, vendicatore, dalle mie ossa.
(Frase pronunciata da Didone morente contro Enea, in Eneide)

Sapete perché la vendetta è così buona? Perché è dolce e non fa ingrassare!
(Alfred Hitchcock)

È molto più facile perdonare un nemico dopo che ti sei vendicato di lui.
(Olin Miller)

La puntura di una zanzara prude meno quando sei riuscito a schiacciare la zanzara.
(Ugo Ojetti)

Il diritto è la vendetta che rinuncia.
(Max Horkheimer e Theodor Adorno)

La vendetta è un atto di passione; il castigo un atto di giustizia. Le offese vengono vendicate, i crimini vengono castigati.
(Joseph Joubert)

La vendetta dei giornalisti sui politici è l’archivio.
(Robert Hochner)

Le elezioni sono la vendetta del cittadino. La scheda di voto è un coltello.
(David Lloyd George)

Se uno farà una lesione al suo prossimo, si farà a lui come egli ha fatto all’altro: frattura per frattura, occhio per occhio, dente per dente; gli si farà la stessa lesione che egli ha fatta all’altro.
(Levitico, Antico Testamento)

L’inconscio si vendica di notte.
(Louis Scutenaire)

Chi la fa, se la dimentica; chi la riceve, se la lega al dito.
(Anonimo)

Una piccola vendetta è più umana di nessuna vendetta.
(Friedrich Nietzsche)

Non c’è vendetta più bella di quella che gli altri infliggono al tuo nemico. Ha persino il pregio di lasciarti la parte del generoso.
(Cesare Pavese)

Vendicarsi di un torto ricevuto è togliersi il conforto di gridare all’ingiustizia.
(Cesare Pavese)

Chi si vendica avrà la vendetta dal Signore ed egli terrà sempre presenti i suoi peccati.
(Siracide, Antico Testamento)

Essere cattivi è vendicarsi in anticipo.
(Paul-Jean Toulet)

Spesso il perdono non è che una forma di vendetta.
(Paul-Jean Toulet)

“Il perdono è la migliore vendetta”. Il rovesciamento della frase ne mette in luce un senso inusitato ma vero: il perdono deriva dalla poca considerazione in cui l’offeso tiene l’offensore.
(Carlo Gragnani)

L’indifferenza è la vendetta che il mondo si prende sui mediocri.
(Oscar Wilde)

Se intraprendi il percorso della vendetta, inizia a scavare due tombe: una per il tuo nemico, e una per te.
(Confucio)

Si deve tenere sempre aperta la porta alla riconciliazione con i nemici; e sia la porta della cortesia, che è la più sicura. La vendetta, una volta compiuta, spesso tormenta poi l’anima, e diventa pena la gioia che s’è provata per il male che s’è fatto al nemico.
(Baltasar Gracián y Morales)

Commenti:

  • Sergio

    Chi vive col rancore e ha la vendetta nel suo cuore non può avere alcun sentimento d’amore.

    febbraio 14, 2016
    • angelina

      No!
      Non è vero.
      il rancore e la vendetta sono sentimenti normalissimi che ogni essere umano prova in REAZIONE ai torti subiti.
      questi sentimenti non annientano l’amore, che ancora si può provare nonostante si sia stati feriti

      novembre 27, 2016

Sorry, the comment form is closed at this time.