Frasi, citazioni e aforismi sul Jazz

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sul Jazz. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sulla musica.

**

Frasi, citazioni e aforismi sul Jazz

jazz

Cos’è il Jazz? Amico, se lo devi chiedere, non lo saprai mai.
(Louis Armstrong)

Sono solo due le cose che contano: l’amore, in tutte le sue forme, con belle ragazze, e la musica di New Orleans e di Duke Ellington. Tutto il resto è da buttar via, perché è brutto.
(Boris Vian)

Possiamo dire che il jazz è un virus, un virus di libertà, che si è diffuso sulla terra, “infettando” tutto ciò che ha trovato sulla sua strada: il cinema, la poesia, la pittura, la vita stessa.
(Steve Lacy)

La vita è un po’ come il jazz… è meglio quando s’improvvisa.
(George Gershwin)

Il Jazz non appartiene a una razza o cultura, ma è un dono che l’America ha fatto al mondo.
(Ahmad Alaadeen)

Senza il jazz, la vita sarebbe un errore.
(Boris Vian)

Il jazz non lo puoi spiegare a qualcuno senza perderne l’esperienza. Dev’essere vissuto, perché non sente le parole. Le parole sono i fanciulli della ragione, e quindi, non possono spiegarlo. Queste non possono tradurre il feeling perché non ne sono parte. Ecco perché mi secca quando la gente cerca di analizzare il jazz come un teorema intellettuale. Non lo è. E’ feeling.
(Bill Evans)

Cos’era? Non lo so. Quando non sai cos’è, allora è Jazz
(Alessandro Baricco)

Il jazz è l’unica musica in cui la stessa nota può essere suonata notte dopo notte, ma ogni volta in modo diverso.
(Ornette Coleman)

New Orleans è l’unico posto che conosco in cui, se chiedi a un bambino che cosa vuol fare da grande, invece di dire “Voglio essere un poliziotto”, oppure “voglio essere un vigile del fuoco,” risponde, “voglio essere un musicista”.
(Alan Jaffe)

Il jazz è sinonimo di libertà. Deve essere la voce della libertà: vai là fuori e improvvisi, e corri dei rischi, e non sei un perfezionista – lascia che lo siano i musicisti classici.
(Dave Brubeck)

Invano chiuderai le orecchie al jazz. Il jazz è vita. E’ arte. E’ ebbrezza di suoni e rumori. Eì gioia animale di movimenti elastici. E’ melanconia di passioni. E’ noi oggi.
(André Coeuroy et André Schaeffner)

Non ho mai sentito di un musicista jazz che è andato in pensione. Ami ciò che fai, quindi se vai in pensione, cosa fai, suoni per i muri?
(Nathaniel Adderley)

Se la musica è un luogo – il Jazz è la città, il Folk è il paesaggio selvaggio, il Rock è la Strada, la Musica classica è un tempio.
(Vera Nazarian)

E in effetti qual è il dono dell’America al resto del mondo più apprezzato nel resto del mondo? E’ il jazz afroamericano e le sue diramazioni. Qual è la mia definizione del jazz? Sesso sicuro della migliore qualità.
(Kurt Vonnegut)

In generale, il jazz è sempre stato simile al tipo d’uomo col quale non vorresti che tua figlia uscisse.
(Duke Ellington)

Sta diventando sempre più difficile decidere dove il jazz comincia o si ferma, dove inizia Tin Pan Alley e finisce il jazz, o addirittura dov’è il confine tra musica classica e jazz. Penso non ci siano linee di confine.
(Duke Ellington)

Non dimenticartelo mai: suonare il jazz, è come raccontare una storia. Una volta svanita la musica e finito il pezzo, deve restare solo felicità… Altrimenti, non serve a niente. Veramente a niente!
(Maxence Fermine)

Il jazz non è né un repertorio specifico, né esercizio accademico… ma uno stile di vita.
(Lester Bowie)

Il jazz lava via la polvere della vita di ogni giorno.
(Art Blakey)

Se ci sono più di tre accordi, è jazz.
(Lou Reed)

La musica jazz è intrisa del sangue e del sudore dell’Africa. Questa la ragione della sua viscerale forza espressiva.
(Leunam Aeport)

In genere, il jazz è sempre stato simile al tipo d’uomo con cui non vorreste far uscire vostra figlia.
(Duke Ellington)

Il jazz smise di rivolgersi alle grandi masse, gradualmente venne adottato dalla classe intellettuale e prese la forma di un’arte raffinata.
(Haruki Murakami)

Il jazz non è morto, ha solo un odore un po’ curioso.
(Frank Zappa)

Il blues è per il jazz ciò che il lievito è per il pane − senza di esso, è piatto.
(Carmen McRae)

La differenza fondamentale tra la musica classica e il jazz è che nella prima la musica è sempre più grande della sua esecuzione laddove il modo in cui il jazz viene eseguito è sempre più importante di ciò che viene suonato.”
(André Previn)

Il jazz è la rivolta delle emozioni contro la repressione.
(Joel Augustus Rogers)

Suonare il jazz non è così difficile come raccogliere il cotone.
(Wynton Marsalis)

Il jazz è il tipo di musica che può assorbire molte cose ed essere ancora jazz.
(Sonny Rollins)

Chiunque può imparare ciò che Louis Armstrong conosceva della musica in … Nessuno potrebbe imparare a suonare come lui in mille anni.
(Benny Green)

Armstrong è scarlatto, Ellington è violetto.
(Gesualdo Bufalino)

Nel suo modo di suonare c’era qualcosa che faceva nascere in petto un ineffabile, lancinante dolore, delle immagini e dei paesaggi mentali che soltanto la qualità del suo suono e il suo fraseggiare sapevano trasmettere
(Haruki Murakami su Chet Baker)

Si può sprofondare nell’ascolto della musica che ci ha lasciato senza mai stancarsi. C’è in essa il senso della scoperta e della gioia. Perché, per quanto la si ascolti, non vi si troveranno cliché..
(Haruki Murakami su Gil Evans)

Swing. Non si spiega, si esprime.
(Duke Ellington)

Se qualcuno fu “Mr. Jazz”, fu Louis Armstrong.
(Duke Ellington)

Suonare il ‘Bop’ (una forma di jazz fortemente ritmato e armonicamente complesso) è come scarabocchiare con tutte le vocali mancanti.
(Duke Ellington)

Il jazz è ritmo e significato.
(Henri-Emile Matisse)

Il jazz è il fratello maggiore del blues. Il blues si suona da ragazzi, è come andare al liceo. Suonare il jazz è come andare al college, a un corso universitario.
(BB King)

Nello studio uso soprattutto delle vecchie e grandi casse della Jbl di tipo Back Loaded Horn − sono piuttosto antiquate, lo ammetto − e a pensarci bene sono già venticinque anni che la musica jazz per me ha il loro timbro. Di conseguenza, bene o male che sia, ormai non riesco a immaginarla con un suono diverso: il mio corpo si è completamente assuefatto alla loro vibrazione. Mi rendo conto che al mondo ci sono tanti modi migliori di ascoltare il jazz, ma io preferisco farlo cosí, rannicchiato come una talpa in questa confortevole tana.
(Haruki Murakami)

Sembra che il jazz sia in qualche modo più cerebrale e più matematico.
(Rita Coolidge)

Il jazz e l’amore sono le cose più difficili da descrivere razionalmente.
(Mel Torme)