Frasi, citazioni e aforismi sul Cristianesimo

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sul Cristianesimo e i cristiani. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi su Dio e 200 Frasi, citazioni e aforismi sulla religione.

**

Frasi, citazioni e aforismi sul Cristianesimo e i cristiani

cristianesimo

Già la parola “cristianesimo” è un equivoco −, in fondo è esistito un solo cristiano e questi morì sulla croce.
(Friedrich Nietzsche)

Dove sono in realtà i cristiani? Tutt’intorno non vedo che pseudocristiani, che vivono allo stesso modo dei miscredenti. Mentre essere cristiano significa vivere in maniera diversa. Significa seguire la strada di Cristo, imitare Cristo. Significa rinunciare agli interessi personali, all’agiatezza e al potere, e volgere il viso ai poveri, ai semplici e ai sofferenti. Ma hanno forse fatto questo le Chiese?
(Milan Kundera)

Io amo e stimo Gesù, ma non sono cristiano. Lo diventerei se solo vedessi un cristiano comportarsi come lui.
(Mahatma Gandhi)

La più grande obiezione contro il cristianesimo sono i cristiani.
(Nikolaj Berdiajev)

Andare in chiesa non ti rende Cristiano, così come andare in garage non ti rende una macchina.
(Laurence J. Peter)

Certi cristiani non sono mai andati in chiesa, ci sono stati portati. Portati dalla madrina al Battesimo, portati dal taxi per la Prima Comunione e per le nozze, portati dal becchino per il funerale.
(P. Loew)

Buona parte dei cristiani in generale si accontentano della brodaglia insipida di poche nozioni religiose condite con qualche pizzico di sentimentalismo, e hanno perduto completamente il gusto del cibo solido e sostanzioso, di alcune verità vitali che pure stanno alla base di tutta la costruzione dogmatica cristiana.
(Carlo Gnocchi)

Cristiani, non tutti possono esserlo: è questione di fede, e diciamo anche, di grazia. Cattolici, tutti possono esserlo: è questione di volontà, di convenzione, di interesse.
(Giuseppe Prezzolini)

Il Dio dei Cristiani è un dio che fa molto caso dei suoi pomi e poco dei suoi figli.
(Denis Diderot)

Il cristianesimo, questa negazione della volontà di vita divenuta religione!
(Friedrich Nietzsche)

Togliete a un cristiano la paura dell’inferno e gli avrete tolto la fede.
(Denis Diderot)

Il nostro problema è che nell’infanzia ci hanno inoculato il cristianesimo in dosi minime, e adesso non riusciamo più a beccarci quello vero.
(Bob Phillips)

Tra i cristiani ci sono quelli
che siccome non credono in nessuno
pensano di credere in Dio
e siccome non amano nessuno
credono di amare Dio
(Enzo Bianchi)

Quanti del pubblico sono cristiani osservanti della Pasqua? (applauso). Quanti sono ebrei osservanti della Pasqua ebraica? (applauso). Quanti sono Pagani osservanti le vacanze primaverili? (applauso selvaggio).
(Jay Leno)

Sono pochi i veri cristiani. Dico proprio riguardo alla fede. Ce ne sono certo che credono, ma per superstizione. Ce ne sono che non credono, ma per libertinaggio. Pochi tra le due categorie.
(Blaise Pascal)

Non si può decentemente predicare il cristianesimo agli altri, se non si vive da cristiani.
(Ignazio Silone)

Per tanti cristiani il cristianesimo è un attività domenicale senza rapporto con il lunedì.
(Martin Luther King)

Il cristianesimo non consiste nell’avere bei pensieri ma nel praticarli.
(Guillaume Pouget)

Io credo nel cristianesimo come credo che il sole è sorto. Non solo perchè lo vedo, ma perchè da esso vedo tutto il resto.
(CS Lewis)

La perfezione del cristiano non sta nel riuscire a non commettere alcun peccato, ma nel porre nessun limite all’amore.
(Don Cristiano Mauri)

Il limite tra il prima di Cristo e il dopo Cristo non è un confine tracciato dalla storia o sulla carta geografica, ma è un segno interiore che attraversa il nostro cuore. Finché viviamo nell’egoismo, siamo ancora oggi coloro che vivono prima di Cristo.
(Papa Benedetto XVI)

Noi ci moltiplichiamo tutte le volte che siamo falciati da voi: il sangue dei cristiani è seme.
(Tertulliano)

Tutti quelli che perseguitarono la Chiesa nei tempi passati non esistono più, e la Chiesa di Gesù Cristo tuttora esiste. Tutti quelli che perseguitano la Chiesa presentemente, di qui a qualche tempo non ci saranno più; ma la Chiesa di Gesù Cristo sarà sempre la stessa, perchè Iddio ha impegnato la sua parola di proteggerla e di essere sempre con lei sino alla fine del mondo.
(San Giovanni Bosco)

Il Cristianesimo è stato dichiarato morto infinite volte. Ma, alla fine, è sempre risorto, perchè è fondato sulla fede in un Dio che conosce bene la strada per uscire dal sepolcro.
(GK Chesterton)

Come la letteratura occidentale non sarebbe pensabile senza i poemi omerici, senza Shakespeare, senza Dante, così la nostra cultura nel suo più ampio insieme non avrebbe senso se volessimo tagliarne via il Cristianesimo.
(Gianni Vattimo)

All’inizio dell’essere cristiano non c’è una decisione etica o una grande idea, bensì l’incontro con un avvenimento, con una Persona, che dà alla vita un nuovo orizzonte e, con ciò, la direzione decisiva.
(Papa Francesco)

Cristianesimo: che la sofferenza sia più grande della colpa è la terribile, la distruttiva verità della croce.
(Sergio Quinzio)

Quando si è vinti si diventa cristiani.
(Ernest Hemingway)

La sofferenza è la legge suprema del Cristianesimo; la storia del Cristianesimo stesso è la storia della sofferenza umana. Il mistero della passione.
(Ludwig Feuerbach)

Il cristianesimo non è il miele del mondo, ma il sale della terra nelle cui ferite brucia.
(Georges Bernanos)

La vera «morale» del cristianesimo è l’amore.
(Papa Benedetto XVI)

Il cristianesimo insegna agli uomini che l’amore vale più dell’intelligenza.
(Jacques Maritain)

Il cristianesimo è una storia di amore, una storia in cui l’amore crea, spiega, regge e salva tutto.
(Andrè Frossard)

Essere un buon cristiano significa avere un cuore puro, vedere Dio in ogni nostro prossimo, amarci tutti gli uni gli altri appunto come Gesù ci ama.
(Madre Teresa di Calcutta)

Il cristiano non pensa che Dio ci ami perché siamo buoni, ma che Dio ci rende buoni perché ci ama
(CS Lewis)

Fate tutto il bene che potete
con tutti i mezzi che potete,
in tutti i modi che potete,
in tutti i luoghi che potete,
tutte le volte che potete,
a tutti quelli che potete,
sempre, finché potrete.
(John Wesley)

Senza amore non ci sono genuflessioni, campane o quaresime che tengano; se non ami non sei cristiano.
(Raoul Follereau)

Non dite: voglio salvarmi, dite piuttosto: voglio salvare il mondo. Questo è il solo orizzonte degno di un cristiano, perché è l’orizzonte della carità.
(Henry Lacordaire)

Il Cristianesimo ha creata, tra le altre, una parola di cui nè Omero nè Virgilio potevano intendere il senso: Generosità.
(Niccolò Tommaseo)

Il culmine del cristianesimo è l’imitazione di Cristo nella misura in cui la può raggiungere un uomo, secondo quanto si addice alla vocazione di ciascuno.(Basilio il grande di Cesarea)

Quanto è difficile essere cristiano!
(Robert Browning)

La grandezza suprema del cristianesimo viene dal fatto che esso non cerca un rimedio sovrannaturale contro la sofferenza bensì un impiego sovrannaturale della sofferenza.
(Simone Weil)

Il cristianesimo è insolito, è questo il suo principale inconveniente.
(Bruce Marshall)

Essere un cristiano significa perdonare l’imperdonabile, perchè Dio ha perdonato l’imperdonabile in te
(C.S. Lewis)

Essere cristiani senza la preghiera non è diverso che essere vivi senza respirare.
(Lutero)

Se pensate che Gesù sia Dio e che sia morto in croce per la salvezza degli uomini, secondo me siete cristiani. Il resto è del tutto secondario. Ma se non lo pensate, allora non siete cristiani.
(Andrè Malraux)

Non cerco una religione per essere felice. Una bottiglia di Porto è più adatta per lo scopo. Se vuoi una religione solo per sentirti a tuo agio, allora non ti consiglio il cristianesimo.
(CS Lewis)

Il cristianesimo è l’eterna giovinezza del mondo.
(Jean Daniélou)

Già, perché sono cristiano? In breve: perché, nonostante ogni veemente obiezione contro ciò che è cristiano solo di nome, trovo tuttavia nel cristianesimo un orientamento di fondo nelle questioni circa il grande da-dove e verso-dove, perché e a-che-scopo dell’uomo e del mondo: un orientamento di fondo per la mia vita individuale e sociale! E con esso contemporaneamente una patria spirituale, cui vorrei tanto poco voltare le spalle quanto poco in ambito politico le vorrei voltare alla democrazia, di cui a suo modo non meno del cristianesimo si è fatto e si fa un uso indebito e vergognoso.
(Hans Küng)

Il cristianesimo non è certo triste: al contrario, è una buona novella per i tristi. Ma, per i leggeri. non è certamente la buona novella, perché prima li vuole rendere seri.
(Soren Kierkegaard)

I cristiani sono nella carne, ma non vivono secondo la carne. Dimorano nella terra, ma hanno la loro cittadinanza nel cielo. Obbediscono alle leggi stabilite, e con la loro vita superano le leggi. Amano tutti, e da tutti vengono perseguitati.
(Anonimo cristiano)

Come è l’anima nel corpo, così nel mondo sono i cristiani. L’anima è diffusa in tutte le parti del corpo e i cristiani nelle città della terra. L’anima abita nel corpo, ma non è del corpo; i cristiani abitano nel mondo, ma non sono del mondo.
(Anonimo cristiano)

Sbagliarsi nel credere che la religione Cristiana sia vera non è una grave perdita per nessuno; ma com’è spaventoso sbagliarsi nel credere che sia falsa!
(Blaise Pascal)

Un cristianesimo senza croce è ciò che la maggior parte dei cristiani inconsciamente vorrebbe.
(Julien Green)

I cristiani hanno bruciato sul rogo altri cristiani, nella ferma convinzione che tutti gli apostoli avrebbero fatto altrettanto.
(Lord Byron)

Di tutte le religioni, quella Cristiana è senza dubbio quella che dovrebbe ispirare più tolleranza, sebbene fino ad ora i cristiani siano stati i più intolleranti tra gli uomini.
(Voltaire)

Io non so se Roma pagana gettò più uomini alle belve che Roma cristiana al rogo.
(Luigi Settembrini)

Se volete essere discepoli di Cristo, ricordatevi che dovete essere martiri e non carnefici.
(Voltaire)

Vi sono molti cristiani praticanti che preferirebbero morire piuttosto che gettare il pane consacrato in un letamaio. Ma quanti sono i cristiani che sarebbero pronti a morire piuttosto che partecipare all’uccisione di uomini?
(Lev Tolstoi)

Il cristianesimo dette da bere a Eros del veleno − costui in verità non ne morì, ma degenerò in vizio.
(Friedrich Nietzsche)

I rimorsi sono gli impulsi sadici del cristianesimo.
(Karl Kraus)

La decisione cristiana di trovare il mondo brutto e cattivo, ha reso brutto e cattivo il mondo.
(Friedrich Nietzsche)

I due grandi narcotici europei, l’alcol e il cristianesimo.
(Friedrich Nietzsche)

Non c’è una sola religione orientale in cui una vergine illibata non metta al mondo un dio. E i cristiani, senza inventare nulla di nuovo, esattamente allo stesso modo hanno inventato il loro Gesù, che in realtà non è mai esistito.
(Mikhail Bulgakov)

Come ha fatto Dio ad arrivare a essere Cristiano e Americano? Si è forse convertito?
(Manfred Weidhorn)

l Dio dell’Antico Testamento è forse il personaggio più sgradevole di tutta la letteratura: geloso e fiero di esserlo, è un castiga matti, meschino, iniquo e spietato; sanguinario istigatore della pulizia etnica; un bullo misogino, omofobo, razzista, infanticida, genocida, figlicida, pestilenziale, megalomane, sadomasochista e maligno secondo il suo capriccio. Quelli di noi che si sono familiarizzati con i suoi metodi fin dall’infanzia hanno finito per non accorgersi più di quanto siano orrendi.
(Richard Dawkins)

La fede cristiana è fin da principio sacrificio: sacrificio di ogni libertà, di ogni orgoglio, di ogni autocoscienza dello spirito, e al tempo stesso asservimento e dileggio di se stessi, automutilazione.
(Friedrich Nietzsche)

La religione Cristiana è una parodia della venerazione solare, nella quale hanno messo un uomo di nome Cristo al posto del Sole, e gli hanno reso l’adorazione originariamente resa al Sole.
(Thomas Paine)

Ho una gran voglia di credere nel cristianesimo per il solo piacere di immaginarmi dannato.
(George Gordon Byron)

Il cristianesimo si è servito del rigore giuridico dei Romani e delle acrobazie filosofiche dei Greci, non per affrancare lo spirito ma per incatenarlo.
(EM Cioran)

Il cristianesimo, e in particolare il cattolicesimo, si ispirano a libri sacri indirizzati a popoli analfabeti di pastori. Oggi il cristianesimo è anacronistico. (Piergiorgio Odifreddi)

Se per varie circostanze storiche non fosse sorto a tempo opportuno un sistema burocratico religioso con funzione politica, oggi della fede cristiana non rimarrebbe neanche la traccia…
(Robert Musil)

Date retta a me – vecchio incredulo che se ne intende! – il capolavoro della propaganda anticristiana è l’essere riusciti a creare nei cristiani e nei cattolici soprattutto una cattiva coscienza, l’avere instillato l’imbarazzo e la vergogna per la loro storia, a convincerli di essere i responsabili di tutti o quasi i mali del mondo… io agnostico ma storico che cerca di essere oggettivo, vi dico che dovete reagire in nome della verità; spesso infatti non è vero, e se talvolta del vero c’è, è anche vero che in un bilancio di venti secoli di cristianesimo, le luci prevalgono di gran lunga sulle ombre; perché non chiedere a vostra volta il conto a chi lo presenta a voi? Sono forse stati migliori i risultati di ciò che è venuto dopo? Da quali pulpiti ascoltate, contriti, certe prediche? Se fosse vera quella vergognosa menzogna dei secoli bui perché ispirati dalla fede del Vangelo, perché allora tutto ciò che ci resta di quei tempi è di così fascinosa bellezza e sapienza? Anche nella storia vale la legge di causa ed effetto.
(Léo Moulin)

È meglio essere cristiano senza dirlo piuttosto che proclamarlo senza esserlo.
(Attribuita a Ignazio di Antiochia)

Se tu dici: – Io sono un Giudeo, – nessuno si preoccuperà. Se tu dici: – Io sono Romano, – nessuno si sentirà scosso. Se tu dici: – Io sono un Greco, un barbaro, uno schiavo, un libero, – nessuno si turberà. Se tu dici: – Io sono un cristiano, – tutti si agiteranno.
(Vangelo secondo Filippo)

Unica tra le religioni, il cristianesimo non annuncia solo la salvezza dell’anima, la sopravvivenza dello «spirito», bensì pure la risurrezione della carne.
(Vittorio Messori)

L’ideale cristiano è davanti a noi da diciotto secoli; ed ora brilla di una tale intensità che occorre fare un grande sforzo, per non accorgerci che tutti i nostri mali derivano dal fatto che noi non lo prendiamo come nostra guida.
(Lev Tolstoj)

Non bisogna pensare che la vita dei cristiani sia triste. Si abbandonano certi piaceri solo per altri più grandi.
(Blaise Pascal)

Voglio veder ridere. Un cristiano non ha alcun motivo di essere triste e ne ha tanti per essere gaio.
(S. Ignazio di Loyola)

Non siate mai uomini e donne tristi: un cristiano non può mai esserlo!
(Papa Francesco)

Il cristianesimo è stato la più grande rivoluzione che l’umanità abbia mai compiuta: così grande, così comprensiva e profonda, così feconda di conseguenze, così inaspettata e irresistibile nel suo attuarsi, che non meraviglia che sia apparso o possa ancora apparire un miracolo.
(Benedetto Croce)

Non sarei cristiano senza i miracoli.
(Sant’Agostino)

Nessun uomo si è mai pentito in punto di morte di essere un Cristiano.
(Hannah More)

L’ateismo si limita a predicare il nulla; il Cattolicesimo va oltre, e predica un Cristo travisato, un Cristo calunniato e oltraggiato, un Cristo che è l’antitesi del Figlio di Dio. Il Cattolicesimo predica l’Anticristo, ve lo assicuro, ve lo giuro! Questa è la mia opinione personale e io so quanto ho sofferto nel rendermene conto! Il Cattolicesimo romano crede e proclama che, senza un potere temporale capace di abbracciare tutta la terra, la Chiesa non possa sussistere… Non possumus! No, il Cattolicesimo romano non è una religione, è la continuazione dell’Impero Romano d’Occidente. Nel Cattolicesimo, infatti, tutto è subordinato a questa idea. Il Papa si è impadronito della terra, ha occupato un trono terrestre, ha impugnato la spada e si è circondato di un seguito composto da menzogne, intrighi, imposture, fanatismi, superstizioni e scelleratezze. Nelle mani della Chiesa di Roma, i più sacri, i più ingenui e i più giusti sentimenti popolari sono diventati delle armi. Roma ha fatto tutto questo per denaro, con il solo scopo di consolidare il suo dominio terreno. E che cos’è questa se non la dottrina dell’Anticristo?
(Fëdor Michajlovič Dostoewskij)

I popoli cristiani sono mal battezzati. Sotto una vernice di cristianesimo essi sono rimasti, come i loro antenati, dei barbari politeisti.
(Sigmund Freud)

Proverò a farmi un amico pagano, visto che l’amabilità cristiana non si è dimostrata altro che vuota cortesia.
(Herman Melville)

Il regno dei cristiani non è di questo mondo, certo, ma per quale motivo trascurarlo quando per giunta permette il fasto, l’oro, la porpora, l’argento, il potere, la potenza, tutte virtù evidentemente dedotte dai messaggi del figlio del falegname?”
(Michel Onfray)

L’ideale cristiano non è stato messo alla prova e trovato manchevole: è stato giudicato difficile, e non ci si è mai provati ad applicarlo.
(GK Chesterton)

Quand’anche si negassero al cristianesimo le sue prove soprannaturali, resterebbe ancora nella sublimità della sua morale, nell’immensità de’ suoi benefici, nella bellezza delle sue pompe quanto basta a provare sufficientemente ch’esso è il culto più divino e più puro che gli uomini abbiano mai praticato.
(François-René de Chateaubriand)

Più che pratica di un’etica, o adesione a una dottrina, il cristianesimo è lealtà a una persona.
(Nicolás Gómez Dávila)

Essere cristiani è trovarsi di fronte a colui cui non possiamo nasconderci, di fronte a cui non possiamo mascherarci. È assumersi il peso di dire la verità anche quando offende.
(Nicolás Gómez Dávila)

La religione di Gesù Cristo, annunciata da ignoranti, ha fatto i primi cristiani. La stessa religione, predicata da dotti, oggi fa soltanto degli increduli.
(Denis Diderot)

Guai a voi quando tutti diranno bene di voi!”. Il Cristo profetizzava così la propria fine. Ora tutti ne dicono bene, perfino i miscredenti più incalliti, anzi soprattutto loro. Lui sapeva che un giorno avrebbe dovuto soccombere al plauso universale. Il cristianesimo è perduto se non subisce persecuzioni spietate come quelle di cui fu vittima all’inizio. Dovrebbe procurarsi più nemici a qualsiasi costo, preparare a se stesso grandi calamità. Forse solo un nuovo Nerone potrebbe ancora salvarlo.
(EM Cioran)

Il pensiero cristiano ha ammesso il pentimento e ha inventato il perdono: ciò la rende imperitura in un mondo come il nostro.
(Alexandre Dumas figlio)

Facendone un peccato il Cristianesimo ha fatto molto per il sesso.
(Anatole France)

Il cristianesimo ha arricchito il pasto erotico con lo hors-d’oeuvre della curiosità e lo ha rovinato con il dessert del rimorso.
(Karl Kraus)

Se, come molti credono, viviamo ancora nella giovinezza dell’umanità, allora il cristianesimo è una delle più stravaganti fra le sue idee infantili, che fanno molto più credito al suo cuore che al suo cervello.
(Heinrich Heine)

Coloro che sono anticristiani nelle parole e negli atti pubblici, sono abbastanza spesso migliori cristiani, nel loro pensiero originario e nei loro atti privati, dei cristiani di professione. Ma le Chiese distinguono necessariamente i loro fedeli in base alle apparenze, il che è inevitabile; ne risultano strane composizioni. Strani pagani, strani cristiani.
(Paul Valéry)

Il Cristianesimo è più atto ad atterrire che a consolare.
(Giacomo Leopardi)

Il cristianesimo, costituendosi con tutte le strutture del sacro, fin dal primo momento della morte di Gesù, non ha in nessun modo messo in atto quello che lui aveva proposto.
(Ida Magli)

Questa religione è chiesismo, non cristianesimo. Per cristianesimo si intende la religione in cui Cristo è tutto. Per chiesismo, la religione in cui la Chiesa è tutto.
(John Cumming)

La religione cristiana svilisce il divino perché usa e abusa della morte, dell’inferno, del giudizio, della collera “divina”, dell’eternità e del verme roditore; e perché non ammette che l’uomo quando si beffa di tutte queste porcherie, è più vicino al divino che non quando ci crede. Tutto quello che essa ottiene mediante la paura e l’artificio di un amore fondato sulla paura è una sorta di commedia, come una firma estorta. − È sottintendere che se l’uomo non avesse niente da sperare o da temere da Dio, non ci sarebbe nessun Dio. È la deificazione del ricatto.
(Paul Valéry)

Hanno preso la via più facile: deificare Cristo invece di comprenderlo.
(Guido Ceronetti)

Il compito dei cristiani è di essere sale, luce, di illuminare sentieri possibili, di offrire indicazioni di senso, di speranza, di dialogo tra le culture e le civiltà, tra le religioni.
(Don Andrea Gallo)

I cristiani oggi si trovano di fronte a un’alternativa che appare inconciliabile: o essere fedeli alla verità integrale della loro fede, oppure essere solidali compagni di viaggio di tutti gli uomini a qualunque fede appartengano.
(Vito Mancuso)

Per i cristiani trovarsi di fronte a una cosa incredibile è una bella occasione per credere.
(Michel de Montaigne)

Se Cristo fosse qui, c’è una cosa che non vorrebbe mai essere: un cristiano.
(Mark Twain)

Non ci sarebbe più nessun pagano se ci comportassimo da veri cristiani.
(Papa Giovanni XXIII)

Dicesi cristiano un tale che si pente la domenica per quello che ha fatto il sabato precedente e per quello che rifarà il lunedì successivo.
(Thomas Ybarra)

Sono buddista perché sono cosciente della mia debolezza. Sono cristiano perché confesso la mia debolezza. Sono ebreo perché mi prendo gioco della mia debolezza. Sono musulmano perché mi batto contro la mia debolezza. Sono ateo se Dio non ha debolezze.
(Atiq Rahimi)

Cristiano, ebreo, musulmano, sciamano, zoroastriano, pietra, terra, montagna, fiume, ognuno ha un modo segreto e unico di relazionarsi con il mistero, e non può essere giudicato.
(Rumi)

Il mondo qua fuori non sta aspettando una nuova definizione di Cristianesimo, è in attesa di una nuova dimostrazione di Cristianesimo.
(Leonard Ravenhill)

Tempo verrà – e già viene – in cui i princìpi cristiani della vita – fratellanza, eguaglianza, comunità di beni, non-resistenza al male con la violenza – parranno così semplici e così naturali, come sembrano oggidì i princìpi della vita domestica e sociale.
(Lev Tolstoj)

Gli uomini non sono stanchi del cristianesimo. Ne hanno visto troppo poco per esserne stanchi.
(GK Chesterton)

Commenti:

  • Per un cristiano esiste un solo Dio; per un ateo, un solo Io.
    (Guido Rojetti)

    luglio 3, 2015
    • galeno

      Ne sei proprio certo?
      Dubita, amico. Dubita: non può che farti bene!
      Galeno.

      novembre 2, 2015

Sorry, the comment form is closed at this time.