Frasi, citazioni e aforismi sulla schiavitù e l’essere schiavi

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sulla schiavitù e l’essere schiavi. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sulla libertà.

**

Frasi, citazioni e aforismi sulla schiavitù e l’essere schiavi

schiavitù_slavery

Nessuno è nato schiavo, né signore, né per vivere in miseria, ma tutti siamo nati per essere fratelli.
(Nelson Mandela)

I desideri, anche più innocenti, hanno questo di brutto, che ci sottomettono agli altri e ci rendono schiavi.
(Anatole France)

Il denaro che si possiede è strumento di libertà; quello che si insegue è strumento di schiavitù.
(Jean-Jacques Rousseau)

Il denaro non rappresenta se non una nuova forma di schiavitù impersonale, al posto dell’antica schiavitù personale.
(Lev Tolstoj)

L’amore è un rapporto tra uno schiavo ed un tiranno.
(Friedrich Nietzsche)

La libertà è incompatibile con l’amore. Un amante è sempre uno schiavo.
(Madame de Staël)

L’amore che non si rinnova ogni giorno diventa un’abitudine e si trasforma in schiavitù.
(Khalil Gibran)

Siamo schiavi delle leggi, per poter essere liberi.
(Marco Tullio Cicerone)

Non è libero chi è schiavo del proprio corpo.
(Lucio Anneo Seneca)

Se per te è impossibile vivere solo, sei nato schiavo.
(Fernando Pessoa)

Io vivo per dominare la vita, non per essere schiavo.
(Jim Morrison)

Uno schiavo che non ha coscienza di essere schiavo e che non fa nulla per liberarsi, è veramente uno schiavo. Ma uno schiavo che ha coscienza di essere schiavo e che lotta per liberarsi già non è più schiavo, ma uomo libero.
(Vladimir Lenin)

Fino a sei anni l’uomo è prigioniero di genitori, di bambinaie o d’istitutrici; dai sei ai ventiquattro è sottoposto a genitori e professori; dai ventiquattro è schiavo dell’ufficio, del caposezione, del pubblico e della moglie; tra i quaranta e i cinquanta vien meccanizzato e ossificato dalle abitudini (terribili più d’ogni padrone) e servo, schiavo, prigioniero, forzato e burattino rimane fino alla morte.
(Giovanni Papini)

Coloro che non ragionano sono bigotti, coloro che non possono sono sciocchi, e quelli che non osano sono schiavi.
(George Gordon Byron)

Nulla denota uno schiavo se non la dipendenza dalla volontà di un altro.
(Algernon Sydney)

Spesso è più sicuro essere in catene che liberi.
(Franz Kafka)

La schiavitù umana ha toccato il punto culminante alla nostra epoca sotto forma di lavoro liberamente salariato.
(George Bernard Shaw)

La schiavitù altro non è che lo sfruttamento da parte di pochi del lavoro di molti.
(Lev Tolstoj)

Tutti gli uomini, di tutte le epoche, e ancora oggi, si dividono in schiavi e liberi; perché chi non dispone di due terzi della sua giornata è uno schiavo, qualunque cosa sia per il resto: uomo di stato, commerciante, impiegato statale, studioso.
(Friedrich Nietzsche)

La schiavitù è una pianta infestante che cresce su ogni terreno.
(Edmund Burke)

Pochi sono schiavi per necessità; i più lo sono volontariamente.
(Lucio Anneo Seneca)

Preferisco piuttosto essere esposto agli inconvenienti relativi alla troppa libertà che a quelli relativi alla troppo scarsa presenza della stessa.
(Thomas Jefferson)

Mi dicono: se trovi uno schiavo addormentato, non svegliarlo, forse sta sognando la libertà. Ed io rispondo: se trovi uno schiavo addormentato, sveglialo e parlagli della libertà.
(Khalil Gibran)

Un tempo gli uomini dedicavano il proprio pensiero alle macchine, nella speranza che esse li avrebbero liberati. Ma questo consentì ad altri uomini di servirsi delle macchine per renderli schiavi.
(Frank Herbert)

L’alfabetizzazione è il percorso dalla schiavitù alla libertà. Ci sono molti tipi di schiavitù e molti tipi di libertà, ma la lettura è ancora il percorso privilegiato.
(Carl Sagan)

La cultura rende un uomo incapace di essere uno schiavo.
(Frederick Douglass)

Non vorrei essere uno schiavo, ma non vorrei neanche essere un padrone. Questo esprime la mia idea di democrazia.
(Abraham Lincoln)

Finché l’uomo sfrutterà l’uomo, finché l’umanità sarà divisa in padroni e servi, non ci sarà né normalità né pace. La ragione di tutto il male del nostro tempo è qui.
(Pier Paolo Pasolini)

L’uomo è nato libero, ma dovunque è in catene.
(Jean-Jacques Rousseau)

Gli uomini liberi sono governati dalle regole, gli schiavi sono governati dagli uomini.
(Bruno Leoni)

Non esiste una libertà lenta. La libertà è come una nascita. Finché non siamo pienamente liberi, siamo schiavi. Si nasce tutto in un momento.
(Mahatma Gandhi)

Gli schiavi felici sono i nemici più agguerriti della libertà.
(Marie von Ebner-Eschenbach)

Nessuno è più schiavo di colui che si considera libero senza esserlo.
(Johann Wolfgang Goethe)

Nessun individuo potrà essere tenuto in stato di schiavitù o di servitù; la schiavitù e la tratta degli schiavi saranno proibite sotto qualsiasi forma.
(Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, Articolo 4, 1948)

Ogni re deriva da una stirpe di schiavi ed ogni schiavo ha dei re tra i suoi antenati.
(Platone)

Se vi è mai stata una civiltà di schiavi in grande, questa è esattamente la civiltà moderna. Nessuna civiltà tradizionale vide mai masse così grandi condannate ad un lavoro buio, disanimato, automatico: schiavitù, che non ha nemmeno per controparte l’alta statura e la realtà tangibile di figure di signori e di dominatori, ma che viene imposta anodinamente attraverso la tirannia del fattore economico e delle strutture di una società più o meno collettivizzata.
(Julius Evola)

I perseguitati anelano al ruolo di persecutori. Gli schiavi sognano di essere padroni.
(Amos Oz)

Nessuno schiavo aspira a diventare libero. La maggior parte si sforza di diventare padrone.
(Samuli Paronen)

Nessuno schiavo è più infelice di quello che mette al mondo figli destinati a essere schiavi.
(Esopo)

Gli uomini che aspirano ad essere liberi difficilmente possono pensare di rendere schiavi gli altri. Se cercano di farlo, non fanno che rendere più strette anche le proprie catene di schiavitù.
(Mahatma Gandhi)

Io ho un sogno, che un giorno i figli di coloro che furono schiavi e i figli di coloro che possedettero schiavi potranno sedere insieme al tavolo della fratellanza.
(Martin Luther King)

Lo schiavo comincia col reclamare giustizia e finisce per volere la sovranità. Ha bisogno di dominare a sua volta.
(Albert Camus)

Il matrimonio è l’unica forma di schiavitù che la legislazione ancora conosca.
(John Stuart Mill)

Matrimonio. Lo stato o condizione di una piccola comunità, costituita da un padrone, una padrona, e due schiavi. In tutto due persone.
(Ambrose Bierce)

Chi comunica i suoi segreti ad un altro ne diventa schiavo.
(Baltasar Gracián y Morales)

È evidente che sino a quando avremo un padrone in cielo, saremo schiavi sulla terra.
(Michail Bakunin)

La religione non potrà mai riformare l’umanità, perché la religione è la schiavitù.
(Robert Green Ingersoll)

Non è lecito avere degli schiavi. Ogni uomo è figlio di Dio ed è fatto a Sua immagine. Possedere degli uomini significa fare mercato della stessa immagine di Dio.
(San Gregorio Magno)

Si è e si resta schiavi finché non si è guariti dalla mania di sperare.
(Emile Cioran)

Un creditore è peggio di un proprietario di schiavi, perché il padrone possiede solo la tua persona, ma un creditore possiede la tua dignità, e può comandarla.
(Victor Hugo)

La burocrazia e le leggi hanno già trasformato il mondo in un campo di concentramento pulito e sicuro. Stiamo crescendo in una generazioni di schiavi. Stiamo insegnando ai nostri figli l’impotenza.
(Chuck Palahniuk)

La differenza tra la tecnologia e la schiavitù è che gli schiavi sono pienamente consapevoli del fatto di non essere liberi.
(Nassim Nicholas Taleb)

Chi non vuole i piedi al collo, non s’inchini.
(Proverbio)

Per molti, libertà è la facoltà di scegliere le proprie schiavitù.
(Gustave Le Bon)

La libertà significa essere liberi dalle cose che non ci piacciono in modo da poter essere schiavi delle cose che ci piacciono.
(Ernest Benn)

La libertà è il sogno. La schiavitù è la vita.
(Charles Régismanset)

Togliere le catene agli schiavi è facile, ma liberarli è difficile.
(Anacleto Verrecchia)

Se ami il benessere più della libertà, la tranquillità della servitù più della vivace impresa della libertà, vattene a casa in pace. Non abbiamo bisogno dei tuoi consigli e delle tue braccia. Accucciati e lecca le mani che ti nutrono. Possa il peso delle tue catene esserti lieve e possano i posteri dimenticare che fosti uno di noi.
(Samuel Adams)

L’uomo crea a sé stesso mille necessità che gli fanno una vita da schiavo. Ma quanto agevolmente, liberamente, si potrebbe vivere, se si rigettasse quella somma enorme di bisogni artificiali che pesa su di noi, che ci condanna ai lavori forzati!
(Maxence Van der Meersch)

La libertà è uno dei doni più preziosi dal cielo concesso agli uomini: i tesori tutti che si trovano in terra o che stanno ricoperti dal mare non le si possono agguagliare: e per la libertà, come per l’onore, si può avventurare la vita, quando per lo contrario la schiavitù è il peggior male che possa arrivare agli uomini.
(Miguel de Cervantes)

I peggiori sostenitori della schiavitù sono coloro che trattano bene gli schiavi.
(Oscar Wilde)

Sarà sempre uno schiavo chi non sa vivere con poco.
(Orazio)