Frasi, citazioni e aforismi sul comunismo e i comunisti

Annunci

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sul comunismo e i comunisti. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sul consumismo e Frasi, citazioni e aforismi sulla democrazia.

**

Frasi, citazioni e aforismi sul comunismo e i comunisti

comunismo

Un Comunista è un uomo che non possiede nulla, ma è disposto a dividerlo con gli altri.
(John Garland Pollard)

Il comunismo è una cosa facile che è difficile realizzare.
(Bertolt Brecht)

Avviso ai non comunisti:
Tutto è comune, persino Dio.
(Charles Baudelaire)

Il comunismo, sulla carta, sorpassa persini i Vangeli.
(Patrick Gofman)

La libertà, nella società capitalistica, rimane sempre approssimativamente quella che fu nelle repubbliche dell’antica Grecia: la libertà per i proprietari di schiavi.
(Lenin)

Coloro che lavorano, non guadagnano, e quelli che guadagnano, non lavorano.
(Karl Marx)

Uno spettro si aggira per l’Europa – lo spettro del comunismo. Tutte le potenze della vecchia Europa si sono alleate in una santa caccia spietata contro questo spettro.
(Karl Marx e Friedrich Engels, Manifesto del partito comunista, 1848)

Da ciascuno secondo le sue capacità, a ciascuno secondo i suoi bisogni
(Karl Marx)

Il comunismo è una società dove ognuno lavora a seconda delle proprie capacità e ricava a seconda dei suoi bisogni.
(Pierre-Joseph Proudhon)

Noi comunisti siamo come i semi e il popolo è come la terra. Ovunque andiamo, dobbiamo unirci al popolo, mettere radici e fiorire in mezzo al popolo.
(Mao Tse Tung)

La storia di ogni società esistita fino a questo momento, è storia di lotte di classi. Liberi e schiavi, patrizi e plebei, baroni e servi della gleba, membri delle corporazioni e garzoni, in breve, oppressori e oppressi, furono continuamente in reciproco contrasto, e condussero una lotta ininterrotta, ora latente ora aperta; lotta che ogni volta è finita o con una trasformazione rivoluzionaria di tutta la società o con la comune rovina delle classi in lotta. (…) La nostra epoca, l’epoca della borghesia, si distingue però dalle altre per aver semplificato gli antagonismi di classe. L’intera società si va scindendo sempre più in due grandi campi nemici, in due grandi classi direttamente contrapposte l’una all’altra: borghesia e proletariato.
(Karl Marx)

Il comunismo non è amore. Il comunismo è un martello che usiamo per schiacciare il nemico.
(Mao Tse Tung)

Il comunismo non toglie a nessuno il potere di appropriarsi prodotti della società, toglie soltanto il potere di assoggettarsi il lavoro altrui mediante tale appropriazione.
(Karl Marx e Friedrich Engels, Manifesto del partito comunista, 1848)

Il denaro, in quanto possiede la proprietà di comprar tutto, di appropriarsi di tutti gli oggetti, è dunque l’oggetto in senso eminente. L’universalità della sua proprietà costituisce l’onnipotenza del suo essere, esso è considerato, quindi come ente onnipotente.
(Karl Marx)

Il marxismo è il successore legittimo di tutto ciò che l’umanità ha creato di meglio durante il secolo XIX: la filosofia tedesca, l’economia politica inglese e il socialismo francese.
(Lenin)

I filosofi hanno soltanto interpretato il mondo, ora si tratta di trasformarlo.
(Karl Marx)

Annunci

Se i giovani di organizzano si impadroniscono di ogni ramo del sapere e lottano con i lavoratori e gli oppressi, non c’è scampo per un vecchio ordine fondato sul privilegio e sull’ingiustizia.
(Enrico Berlinguer)

Il comunismo è il risolto enigma della storia, e si considera come tale soluzione
(Karl Marx)

Il comunismo è un indovinello incartocciato in un enigma e rinchiuso in un mistero.
(Winston Churchill)

Comunismo è barbarie.
(James Russell Lowell)

Il capitalismo è una ingiusta ripartizione della ricchezza. Il comunismo invece è un’equa ripartizione della miseria.
(Winston Churchill)

Nel Capitalismo l’uomo sfrutta l’uomo; nel Comunismo è l’esatto contrario.
(John Kenneth Galbraith)

Il problema del comunismo sono i comunisti, così come il problema del cristianesimo sono i cristiani.
(Henry Louis Mencken)

Per noi in Russia, il comunismo è un cane morto, mentre, per molte persone in occidente è ancora un leone vivente.
(Aleksandr Solzenitsyn)

Come per ogni religione, il comunismo non ha bisogno di prove logiche. Al contrario, più la credenza è assurda, più è credibile.
(Vladimir Boukovsky)

Comunismo. Un’uguaglianza di aquile e di passerotti, di colibrì e di pipistrelli, che consisterebbe nel mettere tutte le ali nella stessa gabbia e tutte le pupille nello stesso crepuscolo. Non ne voglio sapere.
(Victor Hugo)

Il fiore del comunismo cresce in terreni poveri, ma è carnivoro
(Peter Kraevski)

Il comunismo è un sogno che neppure gli psichiatri riescono a interpretare
(Milan Bestic)

C’è una parola che si usa molto oggi: “anticomunismo”. È una parola molto stupida e mal composta perché dà l’impressione che il comunismo sia qualche cosa di primitivo, di basico, di fondamentale. E così, prendendolo come punto di partenza, anticomunismo è definito in relazione a comunismo. Per questo affermo che la parola è stata mal scelta e fu composta da gente che non conosceva l’etimologia: il concetto primario, eterno, è Umanità. Ed il comunismo è anti-Umanità. Chi dice “anti-comunismo”, in realtà sta dicendo anti-anti-Umanità.
(Aleksandr Isaevič Solženicyn)

C’era un fascino perverso nel sistema totalitario comunista, che offriva in cambio della libertà una sicurezza passiva, una pigrizia intellettuale, una tranquillità nel pubblico e nel privato.
(Krzysztof Zanussi)

Il comunismo è come il proibizionismo: l’idea era buona, ma non ha funzionato.
(Will Rogers)

Non sono mai stato comunista, ma se lo fossi stato non me ne vergognerei.
(Albert Einstein)

Tutte le cose sono di tutti gli uomini, perché tutti gli uomini ne hanno bisogno, perché tutti hanno collaborato secondo le loro forze a produrle, perché non è possibile valutare la parte di ciascuno nella produzione delle ricchezze del mondo… Se l’uomo e la donna svolgono la loro giusta parte di lavoro, hanno anche diritto alla loro giusta parte di tutto ciò che è prodotto da tutti, e quella parte è sufficiente ad assicurare il loro benessere.
(Pëtr Alekseevič Kropotkin)

La questione è se preferiamo essere oppressi dal comunismo o sfruttati dal capitalismo.
(Georges Wolinski)

Non passate dalla schiavitù del regime comunista alla schiavitù del consumismo.
(Papa Giovanni Paolo II)

Qualcuno era comunista perché era talmente ateo che aveva bisogno di un altro dio.
(Giorgio Gaber)

Dicono che ci siano solo due posti dove il comunismo funziona: in cielo, dove non ne hanno bisogno, e all’inferno, dove ce l’hanno già.
(Ronald Reagan)

Il comunismo non funziona perché le persone amano possedere le cose.
(Frank Zappa)

Il comunismo è morto di comunismo. Il moloch ha divorato se stesso.
(Enzo Bettiza)

Io sono comunista, ma talmente comunista che quando ero bambino cercavo di mangiarmi da solo.
(Dario Vergassola)

La caduta del comunismo è stata una liberazione, in primo luogo, per i comunisti. I suoi oppositori hanno perso infinitamente di più.
(Amedeo Ansaldi)

I comunisti sono capaci di tutto. I loro avversari di tutto il resto.
(Charlie Chaplin)

Può un vero cristiano amare il capitalismo? Perché se è vero che da un lato è stato possibile quantificare le vittime del comunismo, le vittime del capitalismo, invece non vengono quantificate da nessuno.
(Andrea Camilleri)

Come dissi scherzando a Nilde Iotti quando venne a trovarmi al Giornale, tenevo una vecchia icona di Stalin perché è il comunista che ammiro di più: quello che ha fatto fuori più comunisti.
(Indro Montanelli)

Il nazismo è crimine, assassino, sia negli ideali che nella prassi. Il comunismo lo è soltanto nella prassi, non negli ideali.
(Simon Wiesenthal

Come si definisce un comunista? Beh, è qualcuno che legge Marx e Lenin. Come si definisce un anticomunista? È qualcuno che capisce Marx e Lenin.
(Ronald Reagan)

Il comunismo è come un coccodrillo: quando apre la sua bocca non sai mai se sta cercando di sorridere o si sta preparando ad inghiottirti.
(Sir Winston Churchill)

Il vero pericolo in Italia sono gli ex comunisti, ed è la ragione per cui sono entrato in politica.
(Silvio Berlusconi)

Il marxismo non è scientifico: potrebbe avere, però, pregiudizi scientifici.
(Albert Camus)

I cattolici e i comunisti sono simili nel considerare che quelli che non hanno le loro convinzioni non possono essere né onesti né intelligenti.
(George Orwell)

L’adesione al comunismo è il rito che permette all’intellettuale borghese di esorcizzare la sua cattiva coscienza senza abiurare il suo essere borghese.
(Nicolás Gómez Dávila)

Tutti i matrimoni degli intellettuali con il partito comunista finiscono in adulteri.
(Nicolás Gómez Dávila)

Io non sono comunista perché non me lo posso permettere.
(Ennio Flaiano)

Quando vedo quanti beni possiedono alcuni comunisti, comincio a credere nel comunismo
(Vasil Tolevski)

Il radical-chic vota comunista per paura del comunismo.
(Roberto Gervaso)

Il dialogo tra comunisti e cattolici è diventato possibile da quando i comunisti falsificano Marx e i cattolici Cristo.
(Nicolás Gómez Dávila)

Il comunismo non è mai andato al potere in un paese che non fosse smembrato dalla guerra o dalla corruzione, o da entrambe.
(John Fitzgerald Kennedy)

Fondato sulla menzogna, il comunismo non poteva che crollare miseramente. Si trattava, peraltro, della menzogna più grande, perché negava la verità sulla natura sociale del sistema in questione: incardinato su di una nuova e spietata società classista divisa in maniera castale in dominati e dominanti, si era falsamente contrabbandato come l’edenico inizio di una società senza classi.
(Diego Fusaro)

I capi del comunismo affermano che la loro ideologia viene da lontano e andrà lontano. Non è vero. Il comunismo viene da pochi decenni di storia e va avanti strisciando e speculando tra le innumerevoli miserie della terra.
(Don Lorenzo Milani)

Il comunismo derivò dal cristianesimo, da un’alta concezione dell’uomo, ma invece di un amore autonomo e spontaneo, i non amati danno di piglio ai bastoni e vogliono portare via ciò che non hanno dato loro quelli che non li hanno amati.
(Fëdor Dostoevskij)

Il comunismo è morto, ma noi continuiamo a ritardare la sua cerimonia funebre.
(Victor Martin)

Noi vi seppelliremo.
(Il premier Sovietico Nikita Krusciov, predicendo che il comunismo avrebbe prevalso sul capitalismo americano)

La teoria dei Comunisti può essere riassunta in una singola frase: Abolizione della proprietà privata.
(Karl Marx)

Il comunismo ha sbagliato, ma non era sbagliato.
(Rossana Rossanda)

Il comunismo ha fallito? E noi ci riproviamo.
(Fausto Bertinotti)

La mia miglior qualità è quella di non aver abbandonato gli ideali della mia gioventù e di essere ancora oggi comunista, smentendo il percorso per cui si è rivoluzionari a 20 anni, socialdemocratici a 30, moderati a 40 anni, fino ad arrivare con l’età ad essere reazionari e rinnegare gli ideali della propria gioventù.
(Enrico Berlinguer)

Se Karl, invece di scrivere così tanto sul capitale, ne avesse accumulato un po’, sarebbe stato molto meglio.
(Henriette Marx, madre di Karl Marx)

Tutto quello che so è che non sono un marxista.
(Karl Marx)

Il mondo non avrebbe avuto così tanti problemi se ci fosse stato Groucho Marx invece di Karl.
(Irving Berlin)

Annunci