Scrittori di aforismi su Twitter, Dudek kvar

Nella sezione Scrittori di aforismi su Twitter l’articolo di oggi è dedicato a @dudek_kvar (dudek_kvar). Nella breve nota biografica che mi ha inviato, l’autore scrive di sé: “Nella breve nota biografica l’autore (che poi autore se riferito a me è un parolone) va in difficoltà perché non sa come descriversi. Ancora non ho capito chi sono, cosa mi piace, dove voglio andare, sto cercando di capirlo, forse perché ho paura che una volta che ho scelto chi essere non posso più tornare indietro. Se non posso modificare la realtà posso obbligarla a scappare lontano da me. Allora sogno di essere sempre una persona diversa, migliore. Sono un po’ come quel bambino davanti ai gusti dei gelati che li vorrebbe tutti ma non sa quale scegliere”.

@dudek_kvar si è iscritto a Twitter nell’aprile 2010. “Avevo bisogno di un posto dove nascondermi, dove poter essere me stesso senza la paura di essere giudicato e contestualmente nutrire la speranza che qualcuno mi trovasse, mi leggesse” mi scrive l’autore. “Con il passare del tempo ho scoperto che riesco a strappare qualche risata con le mie battute, e questo mi ha stimolato molto, perché non c’è niente di più bello di entrare nella vita di qualcuno con un sorriso”. E a proposito della scelte del nome ‘dudek_kvar’, mi spiega: “Dudek kvar vuol dire 24, numero a cui sono legato per diversi motivi, in Esperanto. L’esperanto (colui che spera ‘l’esperante’) è una lingua che mi ha affascinato sin da subito, è nata con il presupposto di essere una lingua universale ed eliminare ogni problema di comunicazione tra le persone, ed ecco che ho visto nell’esperanto la mia babele a cui aggrapparmi. Mi sono affidato ad una lingua che, in maniera presuntuosa ed utopica, vuole parlare e farsi ascoltare dal mondo intero, più o meno ciò che voglio anch’io”.

dudek kvar

Per descrivere la scrittura di @dudek_kvar bisognerebbe partire da quelle tante cartoline colorate che girano sul web e che riportano alcuni dei tweet più famosi di @dudek_kvar (talora il nome dell’autore viene menzionato, ma quasi sempre, ahimè, secondo un tipico malcostume 2.0, le cartoline girano in forma anonima). Il fatto è che quella di @dudek_kvar è una comicità particolare, che nasce sul web e che è rivolta al web, con i suoi simboli e le sue tipiche ossessioni. I tweet dell’autore riportano storie e situazioni relative a concrete esperienze di vita e lo fanno mostrandoci il mondo da un punto di vista diverso, umoristico e talora surreale. Situazioni ripetute ossessivamente, tic e manie smascherati con la lente della deformazione e della comicità (si veda tra i tanti questo mirabile tweet “Ne ha uccisi di più ‘Tranquilla amore è solo un’amica’ che la rivoluzione francese.”) compongono una commedia in 140 caratteri, fotografia ironica del nostro tempo.

Quello che viene fuori è un eroe del nostro tempo, piena di velleità intellettuali e ambizioni di successo e proiettato verso l’apparenza ma che inciampa costantemente nella propria mediocrità. Si veda ad esempio questo tweet “- Che fai nella vita? – Sono un thinker about all past, present and future problems.- Cioè? – Sto in ansia” oppure quest’altro “Non ho ancora capito come certe persone riescano a passare una serata bellissima e a scriverlo contemporaneamente su 11 social diversi”.

Ovviamente la regola di chi pronuncia battute e motti di spirito è quella di sapere che nessuno di noi è indenne dalle punture e dagli strali della comicità, neanche chi di queste punture e strali è l’autore. Così, in questa galleria di debolezze e tic sociali, l’autore finisce per prendere in giro anche se stesso e lo fa con una inconfondibile lente autoironica. Pur avendo oltre 25000 follower, @dudek_kvar non esita a farsi beffe dei propri tweet “Pensi di aver scritto un bel tweet e poi: – 0 retweet – 0 stelline – 11 defollow – raccolta firme per toglierti la connessione” oppure si veda la caricatura della sua primaria fonte di reddito: “La mia fonte di reddito primaria sono le monetine sotto il sedile dell’auto”. E per finire, in uno dei tanti ritratti del rapporto uomo/donna, si veda questo tweet sulla scelta dei vestiti: “Criterio scelta vestiti. Donna: Si abbinano alla borsa, legano con il mio umore, i pianeti sono allineati. Uomo: Questi non puzzano”.

Scorrendo i tweet della timeline di @dudek_kvar il lettore sorride, talora ride di di pancia, e al tempo stesso coglie un insegnamento vecchio come il tempo ma sempre attuale, e cioè che l’esistenza – pur nei suoi tanti lati negativi e talora assurdi e incomprensibili – può, e deve, essere vissuta con un pizzico di disincanto e autoironia.

Presento una raccolta dei migliori tweet di @dudek_kvar

**

@dudek_kvar, Tweet scelti

Mi ricordo come mi stringevi, quasi come se ti potessi salvare la vita.

Nella vita devi saper fare solo una cosa: fare a meno.

Pensi di aver scritto un bel tweet e poi:
– 0 retweet
– 0 stelline
– 11 defollow
– raccolta firme per toglierti la connessione

– Come vorresti che fosse l’amore?
– Come quando ascolti la canzone che ti piace e premi il tasto + nonostante il volume sia già al massimo.

Volevo salutare quei pochi che si sono fatti sentire anche nei miei momenti difficili. Ciao Andrea di telecom e ciao Bruno di enel energia.

Appena ti metti a letto ti devi alzare per:
– caricabatteria
– andare in bagno
– finestra che sbatte
– portare anello a frodo

In un mondo che
non ci vuole più
il mio canto libero
è fuck you.

Ne ha uccisi di più “Tranquilla amore è solo un’amica” che la rivoluzione francese.

– Il tuo cartone preferito?
– Quello con sei birre dentro

Dopo 7 chiamate senza risposta:
– We mi hai cercato??
– No,è partita per sbaglio la chiamata, poi ho insistito perché pensavo fosse destino.

I soldi non sono importanti, è l’amore che conta. Vado a fare benzina sperando che accettino abbracci e coccole.

Criterio scelta vestiti.
Donna:
Si abbinano alla borsa, legano con il mio umore, i pianeti sono allineati
Uomo:
Questi non puzzano

Rimpiango i tempi in cui divertirsi era più importante di far vedere che ti stai divertendo.

– Che fai nella vita?
– Sono un thinker about all past, present and future problems.
– Cioè?
– Sto in ansia.

La mia fonte di reddito primaria sono le monetine sotto il sedile dell’auto.

È colpa dei film dove disinnescano le bombe quando manca un secondo se decido di fare le cose all’ultimo.

La mia ragazza ha rinominato tutti i contatti.
Ora in rubrica ho:
124 “zoccola”
47 “tutte tu le conosci”
211 “pensavo fosse un uomo questa”

Non ho ancora capito come certe persone riescano a passare una serata bellissima e a scriverlo contemporaneamente su 11 social diversi.

Nella vita non puoi avere tutto, o ti svegli presto o sei simpatico.

Se tutto va secondo i piani è l’ascensore.

Dio li fa. Nessuno li accoppia. Diventano poeti.

– Papà cos’è la violenza domestica?
– È quando la mamma aspetta l’inizio della partita per passare l’aspirapolvere.

Se ti fa svegliare con la voglia di fare qualche pazzia o è l’amore della tua vita o è il vicino con il trapano.

I metereologi dichiarano che non si vedeva una nevicata così dagli ultimi quattro aggiornamenti instagram.

Il mio film preferito:
◻ Star Trek
◻ Star Wars
◻ Star Gate
✔ Star a letto

– Amore dimmi qualcosa che mi faccia impazzire
– C’è una vestita come te

Situazione sentimentale: sorridere alla tipa che sta sorridendo al tipo dietro di me.

Le donne non hanno mai niente da mettersi. Quel niente ti occupa il 91% dell’armadio, il 97% dei comodini e il 524% della scarpiera.

Quando una donna cerca di spiegarti il modello di una macchina:
– Era scura
– Non era tanto grossa
– Mi è sembrato che avesse le ruote

Ho paura di dire: “hai due gambe bellissime” da quando una mi rispose: “vedessi la terza”.

Inizio a vedere i primi risultati della palestra. Questo mese ho risparmiato 40 € non andandoci.

Per fortuna ci sono ancora persone che mandano messaggi corti che puoi ignorare leggendo l’anteprima.

Uscire dal letto caldo dovrebbe far parte delle olimpiadi invernali.

La sensibilità danneggia gravemente chi ce l’ha.

Se al posto della fatina dei denti ci fosse quella dei capelli sarei ricco.

– Cosa fai nella vita?
– Sono un hardmaker provides warnings everything happens
– Cioè?
– Me la complico

Quelli che scrivono New York nella bio e poi li incontri nella macelleria del paese sanno qualcosa del teletrasporto che il mondo non sa.

Quando una donna ti chiede un’opinione su un’altra donna in realtà ti sta chiedendo di trovarle almeno 20 difetti in 5 minuti.

Circondatevi di persone che vi fanno sentire come quando vedete il cameriere che sta portando la vostra pizza.

Se una donna ti dà ragione ci sono vari motivi:
– Pensa che sei stupido
– Sei stupido
– Non sai di essere stupido

– Che fai nella vita?
+ Regalo piccole emozioni a persone con problemi
– oh, terapia del sorriso?
+ No, metto dei “mi piace” a caso su fb

– Ti ho portato un mappamondo
– Perché?
– Così vedi che il mondo non gira intorno a te

Il lato positivo d’essere single è che risparmi un sacco di soldi e puoi comprarti tutti gli antidepressivi che vuoi.

Il mio hobby preferito è innamorarmi di persone che vedo per 20 secondi sui mezzi pubblici e immaginarmi la mia vita insieme a loro.

Sto bene da solo e poi:
– Iscritto a 24 siti d’incontri
– Chiede d’uscire anche agli scaldabagni
– Quella tua zia 80enne è ancora single?

Dal meccanico.
– Sono 780 €, preferisce pagare in contanti o bancomat?
– In lacrime non si può?

E vissero felici e contenti finché non si controllarono il telefono.

Cosa fa pensare alle persone che fanno finta di non vedermi che io abbia voglia di salutarle?

– La mia ragazza mi ha lasciato perché dice che sono infantile
Tu che hai fatto?
– Ho tolto tutti i miei like dalle sue foto su Instagram

Guida per godersi la vita:
– Fare una lista di cose da fare
– Sedersi comodamente
– Stappare una birra
– Usare la lista come sottobicchiere

Una donna può rendere immobile un uomo per ore grazie ad un semplice “fai come vuoi”.

Ora basta, ho deciso. Dopo che le ho mandato 5 messaggi e non mi ha risposto gliene mando un sesto che magari gli altri sono andati persi.

È un buon amico se:
◻ Ti ascolta e ti dà consigli
◻ È sempre al tuo fianco
✔ Ha piscina e climatizzatore.

Il lunedì mattina non mi dovete parlare fino a mezzogiorno di venerdì.

Di solito non faccio molto caso alle critiche che mi fanno gli altri perché quelle che mi faccio da solo sono molto più cattive.

Nella vita ci sono cose che ti segnano profondamente. Come quando ti squilla il telefono mentre fai finta di parlare per non salutare a uno.

Il correttore automatico sarà sicuramente uomo, tu vuoi scrivere una parola e lui ne capisce una che non c’entra un cazzo.

– Livello di calabrese?
+ madrelingua
– Traduca “Quel tipo ha guardato la mia ragazza”
+ Non guarderà mai più niente.
– Assunto

Supero la macchina della scuola guida e poi vado a 11 all’ora giusto per fargli capire cosa si prova.

La donna non è rompipalle, è l’uomo che non prevede le possibili 287 conseguenze di un azione con tanto di varianti spazio-temporali.

Dai diamanti non nasce niente.
Dal letame nascono i fiori.
Dai “ci prendiamo un caffè?” nascono i due di picche.

Oggi ho visto un panorama stupendo, l’ho reso bellissimo non condividendolo da nessuna parte.

Il barista mi conosce talmente bene che nel cappuccino mi disegna il due di picche.

Se sbagli qualcosa con una donna devi subito ricorrere al piano B. Dove B sta per Borsa di Chanel.

Non capisco questa storia che Dio sia ovunque e il wi-fi no.

– Mi stai stalkerando?
– No, come faccio se non scrivi niente da 9 ore.

Vado d’amore e d’accordo con le persone che:
◽ Ascoltano la mia stessa musica
◽ Posso essere me stesso
✔ Esistono solo nella mia testa

Il segreto della felicità è scritto sulle banconote da 500 €.

– Ma perché il tuo cane abbaia?
– Guarda ne avevo uno che miagolava ma l’ho portato indietro per farmelo sostituire.

Faccio parte di quella categoria di persone che sostituisce la palestra con lunghe passeggiate in casa durante una telefonata.

Sono una persona tutta casa e divano, è il tragitto verso il frigo che mi frega.

Il mondo è costituito dal 70% di acqua e dal 30% di persone che non vorresti incontrare quando esci.

Le riconosci le persone che non hanno nessun social, sono quelle che al semaforo ripartono subito.

Le chiamiamo “coincidenze” perché abbiamo paura di ammettere che l’universo riesca a prendere decisioni migliori delle nostre.

Situazione sentimentale: forse quella tipa che mi voleva all’asilo non era così male.

– Sto andando al supermercato
– A fare la spesa?
– No, a controllare se c’è vita nei barattoli di fagioli

– Che fai nella vita?
+ Metto a disposizione il sapere universale affinché tutti vi possano accedere.
– Cioè?
+ Lascio il wi fi libero

Sono nate prima le domande imbarazzanti o i parenti?

L’inferno sarà pieno di persone che ti chiedono “e per il resto tutto a posto?” mentre ti toccano il braccio.

Ho fatto il test “scopri qual è la tua anima gemella”, ora devo solo scoprire in che nazione è permesso il matrimonio tra uomo e divano.

In che senso dopo che mi hai messo un mi piace a una mia foto non vuoi passare tutta la vita con me?

Ciao, ho preso due autobus, un treno, un taxi, fatto 680 km e ora sono per caso sotto casa tua. Ti va di scendere?

Per sbaglio ho impostato il greco come lingua al telefono e subito il mio credito è diventato negativo

– Sei davvero uno schianto…
– ohhh grazie troppo gentile 😍😍
– …tra un carro armato sovietico ed un sottomarino giapponese.

Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto viene messo in posti introvabili che solo tua madre conosce.

– Sei felice?
– Lo so(g)no

Non ci sarà mai la parità dei sessi fin quando le donne avranno più palle degli uomini.

Ridiamo: voce del verbo vivere.

Vorrei che mi guardassi come un giovane sotto i 35 anni guarda un contratto di lavoro a tempo indeterminato.

Twitter è quel posto dove uno scrive qualcosa di bello e per settimane in 511 ne fanno la parafrasi.

Sono così fortunato in amore che il colpo di fulmine mi prenderà mentre faccio benzina.

Capisci che ti piace una persona quando non sai se scrivere “ciao” con un punto esclamativo, con due, con un geroglifico o con una capriola.

Sono campione mondiale di: scrivi messaggio, cancella, riscrivi, cancella, riscrivi, lo mando? Non lo mando?

Ciao, ti va di ridere dei nostri difetti per i prossimi 70 anni?

– Siete in fila?
– Nono, vogliamo riprodurre un parallelogramma.

Dicono che i gatti siano gli animali più puliti ma io non ne ho mai visto uno portare giù la spazzatura e spazzare il pavimento.

Nel mio curriculum ho messo che riesco ad inviare più di 100 curriculum al giorno.

“Non c’è bisogno di scriverlo tanto me lo ricordo” e poi ho bisogno di 11 sedute ipnotiche solo per ricordarmi l’argomento.

Ho cancellato 124 volte il tuo numero, mai una volta il tuo sorriso.

Ho un tweet per quando sono felice nelle bozze dal 2012

Le donne dividono gli uomini in due categorie:
– Gli inutili
– Gli inutili che le portano a fare shopping

– Amore devi sistemare il tubo della doccia
– Lo faccio dopo
– Allora mi accompagni da mia madre?
– Creerò le terme di Caracalla.

– Sto attraversando un periodo sfortunato
– Quando è iniziato?
– Quando a mio padre gli si ruppe il preservativo

Si scrive “scusa sono stato impegnato” si legge “ho preferito leggere il televideo che parlare con te”.

Dire
Fare
Baciare
Telefonata che parte su WhatsApp alle 4 del mattino mentre stalkeri
Testamento

Questa storia che se io blocco una persona su un social e questa non sparisce dall’intero universo conosciuto deve finire.

Le prime twitstar sono stati i corinzi, non rispondevano mai.

Siamo tutti uguali davanti a dio, davanti alla legge e davanti al Vu cumprà che ti chiama capo.

La gente che non fa caso ai dettagli