frasi, citazioni e aforismi sulle invenzioni

Quali sono le invenzioni che hanno cambiato il mondo? Qui di seguito presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sulle invenzioni e gli inventori. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sulla tecnologia, Frasi, citazioni e aforismi sul progresso, Frasi, citazioni e aforismi sulla fantasia e l’immaginazione e Frasi, citazioni e aforismi sul cambiamento e il cambiare vita.

**

Frasi, citazioni e aforismi sulle invenzioni e gli inventori

Invenzioni

Oggigiorno il mondo si muove così velocemente che l’uomo che dice che non si può fare è generalmente interrotto da qualcuno che lo fa.
(Elbert Hubbard)

L’invenzione, adoperando questo termine nel senso più ampio, e l’imitazione sono le due gambe, per così dire, su cui la razza umana ha camminato nella sua storia.
(William James)

Gli scienziati possono avere i laboratori più sofisticati, ma non dimenticate mai che ‘eureka’ è stato detto in una vasca da bagno.
(Toba Beta)

Quello che ha inventato la ruota era un idiota. È quello che ha inventato le altre tre che era un genio.
(Sid Caesar)

Senza dubbio la più grande invenzione nella storia del genere umano è la birra. Oh, vi garantisco che la ruota è stata anche una bella invenzione, ma la ruota non si accompagna altrettanto bene con la pizza.
(Dave Barry)

Pochi conoscono fra’ Luca Pacioli, l’inventore della partita doppia; eppure ha probabilmente influenzato la vita umana più di Dante o Michelangelo.
(Herbert J. Muller)

Le grandi rivoluzioni nella storia dell’uomo possono essere individuate nella scoperta del fuoco ed in quella della ruota. La prossima sarà quando imparerà ad usare la logica.
(Antonino Zichichi)

Un’invenzione, se viene accettata subito, si rivelerà un’alterazione piuttosto banale di qualcosa che già esiste.
(Edwin Land)

Per inventare hai bisogno di una buona immaginazione e di una pila di cianfrusaglie.
(Thomas A. Edison)

La macchina tecnologicamente più efficiente che l’uomo abbia mai inventato è il libro.
(Northrop Frye)

Ci sono uomini che con le loro invenzioni hanno cambiato il nostro modo di vivere. Altri, quello di sognare.
(La Gazzetta dello Sport, in ricordo di Patrick De Gayardon il giorno dopo la sua morte)

Se Dio non esistesse bisognerebbe inventarlo
(Voltaire)

La Morte è la migliore invenzione della Vita. E’ l’agente di cambio della Vita: fa piazza pulita del vecchio per aprire la strada al nuovo.
(Steve Jobs, Discorso all’Università di Stanford, 12 giugno 2005)

Non ci sono state grandi invenzioni, dal fuoco al volo, che non possono essere definite come un insulto a qualche Dio.
(John Burdon Sanderson Haldane)

La grande realizzazione della natura fino ad oggi è stata sicuramente l’invenzione della molecola del DNA.
(Lewis Thomas)

La necessità è madre dell’invenzione.
(Platone)

Non credo che la necessità sia la madre delle invenzioni – le invenzioni, a mio parere, nascono direttamente dall’inattività, probabilmente anche dall’ozio, forse addirittura da una certa pigrizia. Per risparmiarci fastidi.
(Agatha Christie)

Tutte le più grandi invenzioni tecnologiche create dall’uomo – l’aereo, l’automobile, il computer – dicono poco sulla sua intelligenza, ma la dicono lunga sulla sua pigrizia.
(Mark Kennedy)

La pigrizia è l’intelligente e fantasiosa madre di molte invenzioni.
(Thomas A. Edison)

Le invenzioni umane marciano dal complesso al semplice, e la semplicità è sempre la perfezione.
(Alexandre Dumas)

La vasca da bagno fu inventata nel 1850, il telefono nel 1875. Se foste vissuti nel 1850, avreste potuto restare in vasca per 25 anni senza sentir squillare il telefono.
(Jacob Morton Braude)

Che cosa dite, signore, fareste salpare una nave contro il vento e le correnti accendendo un falò sotto il suo ponte? Vi prego, scusatemi ma non ho tempo per ascoltare queste sciocchezze.
(Napoleone Bonaparte, commentando la notizia del battello a vapore di Robert Fulton, 1800 circa)

L’uomo che ha inventato l’hamburger era intelligente, quello che ha inventato il cheeseburger era un genio.
(Matthew McConaughey)

Io non so chi abbia inventato i tacchi alti, ma tutte le donne devono loro molto
(Marilyn Monroe)

I tacchi alti furono inventati da una donna che era stata baciata sulla fronte.
(Christopher Morley)

Chi sarà stato il ganzo che ha inventato il caffè? Dev’essere cugino di quel genio che ha inventato il letto. Premio Nobel a tutti e due, altro che Dario Fo. A loro, e a quello che ha inventato la Nutella. In chiesa, al posto della statua di San Gaspare. Perlomeno si vedrebbe un po’ più di devozione sincera.
(Marco Malvaldi)

Dobbiamo al medioevo le due peggiori invenzioni dell’umanità – l’amore romantico e la polvere da sparo.
(André Maurois)

La grande storia vera è quella delle invenzioni. Sono le invenzioni quelle che provocano la storia, sul fondo dei dati statistici, biologici e geografici.
(Raymond Queneau)

Lo sviluppo progressivo dell’uomo è vitalmente dipendente dall’invenzione.
(Nikola Tesla)

L’uomo non ha fatto altro che inventare Dio per vivere senza uccidersi.
(Fëdor Dostoevskij)

L’invenzione non è una creazione dal nulla, bensì dal caos.
(Mary Shelley)

Le nostre invenzioni sono solite essere giocattoli deliziosi, che distolgono la nostra attenzione dalle cose serie. Non sono altro che mezzi migliori per obiettivi non definiti. Noi ci stiamo affrettando per costruire un telegrafo magnetico che colleghi il Maine ed il Texas; ma può essere che il Maine ed il Texas non abbiano nulla di importante da comunicarsi.
(Henry David Thoreau)

L’ipocrisia, le banconote e la moda sono un’invenzione recente. Ma l’anima, i sogni e il tremolio dell’erba ci sono sempre stati
(Fabrizio Caramagna)

1) Tutto quello che si trova nel mondo alla tua nascita è dato per scontato.
2) Tutto quello che viene inventato tra la tua nascita e i tuoi trent’anni è incredibilmente eccitante e creativo e se hai fortuna puoi costruirci sopra la tua carriera.
3) Tutto quello che viene inventato dopo i tuoi trent’anni è un’offesa all’ordine naturale delle cose, è l’inizio della fine della civiltà e solo dopo essere stato in circolazione per almeno dieci anni torna a essere abbastanza normale.
(Douglas Adams)

Molte cose possono essere state inventate, scoperte da gran tempo, e non agiscono sul mondo; possono agire e non essere notate, agire e non giungere a esercitare un influsso generale. Perciò ogni storia delle invenzioni si dibatte. fra i più strani enigmi.
(Johann Wolfgang Goethe)

L’invenzione della bomba atomica ci avrà fatto vedere, almeno, ciò che può la ricerca quando è messa in opera. I problemi del cancro e della tubercolosi non tarderebbero molto ad essere risolti se ci fosse per un Paese la necessità di risolverli. Ma essi hanno l’inconveniente di non interessare che l’intera umanità.
(Jean Rostand)

Le due più grandi invenzioni dell’uomo sono il letto e la bomba atomica: il primo ti tiene lontano dalle noie, la seconda le elimina.
(Charles Bukowski)

Con i sottomarini non vi saranno più battaglie navali e le navi da guerra non saranno più necessarie, e poiché si continuano a inventare strumenti di guerra sempre più perfezionati e micidiali la guerra stessa diventerà impossibile.
(Jules Verne)

Chi è stato il primo che ha forgiato la lama mortale? Di robusto acciaio è stata fatta la sua anima selvaggia.
(Tibullo)

Sono orgoglioso della mia invenzione, ma sono triste che venga utilizzata dai terroristi.
(Mikhail Kalashnikov)

Un’invenzione che è ancora mancante: cancellare le esplosioni.
(Elías Canetti)

Che sia benedetto il nome di Cadmo, o dei Fenici, o di chiunque abbia inventato i libri.
(Thomas Carlyle)

La fantasia dei poeti non conosce limiti e le loro invenzioni non rispettano nessuna verità.
(Ovidio)

Ma sopra tutte le invenzioni stupende, qual eminenza fu quella di colui che s’immaginò di trovar modo di comunicare i suoi più reconditi pensieri a qualsivoglia altra persona, benché distante per lunghissimo intervallo di luogo e di tempo? Parlare con quelli che son nell’Indie, parlare a quelli che non sono ancora nati né saranno se non di qua a mille e dieci mila anni? E con qual facilità? Con i vari accozzamenti di venti caratteruzzi sopra una carta.
(Galileo Galilei)

Credo che l’ invenzione dell’iPhone sia stato altrettanto importante che l’invenzione da parte di Gutenberg della stampa, in termini di futuro dell’umanità.
(James Woods)

La rivoluzione digitale è molto più significativa rispetto l’invenzione della scrittura o della stampa.
(Douglas Engelbart)

Se la natura fosse stata confortevole, l’umanità non avrebbe mai inventato l’architettura.
(Oscar Wilde)

La città è un’invenzione, anzi: è l’invenzione dell’uomo.
(Renzo Piano)

Ciò che rende la fotografia una strana invenzione è che le sue materie prime sono la luce e il tempo.
(John Berger)

Un computer ti fa fare più errori e più velocemente di qualunque altra invenzione dell’uomo – con l’eccezione forse delle armi da fuoco e della tequila.
(Mitch Ratcliffe)

Con nessun’altra invenzione l’utile è così intimamente connesso con il dilettevole come con la bicicletta.
(Adam Opel)

Ho detto spesso che avrei voluto inventare io i blue jeans: il capo più spettacolare, più pratico, più rilassante e informale. I jeans hanno espressività, sex appeal, semplicità – tutto ciò che io auspico nei miei vestiti.
(Yves Saint Laurent)

Nessuna invenzione, per l’uomo, è stata più facile di quella del cielo.
(Georg Lichtenberg)

La nostra concezione di Dio rivela una ridicola confusione mentale. Nulla nella storia – nemmeno in tutta la sua divina storia – è neppure lontanamente paragonabile all’atrocità dell’invenzione dell’inferno.
(Mark Twain)

La grande arte è spesso un’invenzione che diventa un’imitazione.
(Octavio Paz)

La felicità è un’invenzione dell’infelicità per farti sentire ancora peggio.
(140caratteracci, Twitter).

La carriera è un’avvilente invenzione del ventesimo secolo.
(Jon Krakauer)

Oggi nel prato un fiore, non visto, sta ideando una macchina per volare. Forse un giorno si avrà la vera storia delle invenzioni del XIX e XX secolo
(Fabrizio Caramagna)

Inventore. Persona che fabbrica un marchingegno con ruote, leve e molle, e lo chiama progresso.
(Ambrose Bierce)

“Oh perché gli uomini”, domandavo a me stesso, smaniosamente, “si affannano così a rendere man mano più complicato il congegno della loro vita? Perché tutto questo stordimento di macchine? E che farà l’uomo quando le macchine faranno tutto? Si accorgerà allora che il così detto progresso non ha nulla a che fare con la felicità? Di tutte le invenzioni, con cui la scienza crede onestamente d’arricchire l’umanità (e la impoverisce, perché costano tanto care), che gioja in fondo proviamo noi, anche ammirandole?”.
(Luigi Pirandello)

Posso perdonare Alfred Nobel per aver inventato la dinamite, ma solo un diavolo in forma umana può aver inventato il Premio Nobel.
(George Bernard Shaw)

Tra tutte le moderne invenzioni (la televisione, l’automobile, il telefono, internet e via dicendo) la migliore è l’anestesia.
(Luciano De Crescenzo)

Non ho mai fatto niente che valesse la pena di fare per caso … quasi nessuna delle mie invenzioni è stata sviluppata in questa maniera. Le ho conquistate allenando me stesso a essere analitico, a resistere e a sopportare il lavoro duro.
(Thomas A. Edison)

L’invenzione dell’inferno è la cosa più orrenda, ed è difficile concepire come, dopo questa invenzione, ci si possa ancora aspettare qualcosa di buono dagli uomini.
(Elias Canetti)

L’uomo è un’invenzione di cui l’archeologia del nostro pensiero mostra chiaramente la data recente. E forse la fine prossima.
(Michel Foucault)

L’invenzione della donna. L’uomo ha inventato migliaia di cose, anche inutili. E ancora non ha saputo inventar la donna.
(Giovanni Papini)

Io ti amo: secondo me tu sei la più bella invenzione dopo i profiteroles
(Robin Williams)

Chissà come moriva la gente prima dell’invenzione di tante malattie.
(Stanisław Jerzy Lec)

Una cattiva coscienza è la madre di tante buone invenzioni.
(Carolyn Wells)

Niente è più importante che poter osservare le fonti dell’invenzione, che sono, a mio parere, più interessanti delle invenzioni stesse.
(Gottfried Wilhelm Leibniz)

Lo sviluppo progressivo dell’uomo è direttamente legato all’invenzione. Essa è il prodotto più importante della sua mente creativa. Il suo scopo ultimo è il dominio completo della mente sul mondo materiale, l’imbrigliamento delle forze della natura per le necessità umane.
(Nikola Tesla)

Un inventore fallisce 999 volte, e se ha successo una volta, è fatta. Egli tratta i suoi insuccessi semplicemente come tiri di prova.
(Charles Franklin Kettering)

L’uomo è da inventare ogni giorno.
(Jean-Paul Sartre)