Pagella è il diminutivo del latino "pagina" e, dopo aver significato "lettera di presentazione" (Leopardi, in una lettera del 1823), soltanto nel 1895, attraverso la Piccola enciclopedia Hoepli, è diventata il nome del documento scolastico con i dati anagrafici dello studente e i voti riportati.

Presento una raccolta di frasi, citazioni e battute divertenti sulla pagella. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e battute divertenti sulla scuola e Frasi, aforismi e battute divertenti sugli studenti.

**

Frasi, citazioni e battute divertenti sulla pagella

Pagella

Remote emozioni si destano e ci guidano come piccoli astri appena visibili verso i banchi delle elementari, verso aule abitate da grembiulini neri. Allora sulle pagelle i voti non erano numeri ma aggettivi, dal massimo riconoscimento di «lodevole» a «buono», a «sufficiente», fino all' abisso di «insufficiente». Poi vennero le pagelle del ginnasio e del liceo, con la doppia colonna dello scritto e dell' orale per italiano, latino e greco. Il giorno della consegna poteva essere di beatitudine o di tempesta, o di entrambi gli stati d' animo se la predilezione per certe materie ne faceva trascurare altre. La voce del preside passava dal rasserenante «otto, otto» alla delusa avversativa «ma cinque, ma quattro...».
(Giulio Nascimbeni)

C' era una volta la pagella. Quella in carta spessa, con tanto di coroncina d' alloro, su cui maestri e professori vergavano a mano o a macchina voti, promozioni, bocciature. Uguale per tutti, da Nord a Sud. E da tutti allo stesso modo attesa, temuta, perfino sacralizzata. Adesso ogni istituto scolastico ha piena libertà nella definizione delle schede.
(Anonimo)

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sul panico e gli attacchi di panico. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sull'ansia e Frasi, citazioni e aforismi sulla paura.

**

Frasi, citazioni e aforismi sul panico

panico

Il panico è una improvvisa diserzione da noi stessi, e un arrendersi al nemico da parte della nostra immaginazione.
(Christian Nestell Bovee)

Beh, a meno che tu non abbia sofferto di attacchi di panico e disturbi d’ansia sociale, che è quello che mi è stato diagnosticato, è difficile da spiegare. Ma si va in scena con la certezza che morirai da un momento all’altro. Potrai crollare, e morire lì.
(Donny Osmond)

Un uomo che teme di soffrire, soffre già di quello che teme.
(Michel de Montaigne)

Le persone che soffrono di problemi come il panico, di fatto, vanno in panico all'idea di andare in panico. È il fatto stesso di pensare al problema, ad alimentarlo. In altre parole, il problema più grosso non è il problema originario, ma il problema che si ha con quel problema. La chiave sta nello spingere le persone al punto in cui non gli importa più di avere quel problema.
(Richard Bandler e Owen Fitzpatrick)

Il panico è altamente contagioso, specialmente in situazioni dove nulla è noto e tutto è in divenire.
(Stephen King)

La paura è l'assassino della mente.
(Frank Herbert)

Solo l'8% delle nostre paure si realizza. Il 92% delle nostre paure sono sprecate. NIENTE PANICO.
(Mark Gorman)

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sulla truffa e l'imbroglio. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sui ladri e Frasi, citazioni e aforismi sull'inganno e l'ingannare.

**

Frasi, citazioni e aforismi sulla truffa e l'imbroglio

truffa

Il mondo fu sempre composto di truffatori e di gente cui piace farsi truffare.
(Voltaire)

I selvaggi si divorano l'un l'altro, gli uomini civili si imbrogliano l'un l'altro, e questo si chiama l'andamento del mondo.
(Arthur Schopenhauer)

Ogni mattina si apre e si espone la propria merce per ingannare la gente; e a sera si chiude, dopo aver ingannato per tutto il giorno.
(Jean de La Bruyère)

Lo so, dovrei lavorare invece di cercare dei fessi da imbrogliare, ma non posso, perché nella vita ci sono più fessi che datori di lavoro.
(Totò, nel film Totòtruffa)

L’Italia è ancora come la lasciai, ancora polvere sulle strade, ancora truffe al forestiero, si presenti come vuole. Onestà tedesca ovunque cercherai invano, c’è vita e animazione qui, ma non ordine e disciplina.
(Goethe)

Il fraudolento sa guadagnarsi per tempo la fiducia nelle piccole cose, per tradire poi con grande profitto.
(Tito Livio)

Un uomo non diventa ricco senza truffare; un cavallo non diventa grasso senza rubare il fieno agli altri
(Proverbio cinese)