Frasi, citazioni e aforismi sulla letteratura

Che cos’è la letteratura? Sull’argomento sono stati scritti libri, trattati, enciclopedie. Ma a volte i pensieri si possono esprimere in una pagina, in una frase, in una parola.. Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sulla letteratura. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sui libri e la lettura, Frasi, citazioni e aforismi sul romanzo, Frasi, citazioni e aforismi sulla poesia, Frasi, citazioni e aforismi sull’arte e Frasi, citazioni e aforismi sulla cultura.

**

Frasi, citazioni e aforismi sulla letteratura

Letteratura

Chi non legge, a 70 anni avrà vissuto una sola vita: la propria. Chi legge avrà vissuto 5.000 anni: c’era quando Caino uccise Abele, quando Renzo sposò Lucia, quando Leopardi ammirava l’infinito… Perché la lettura è un’immortalità all’indietro.
(Umberto Eco)

Questa è fra le cose più belle della letteratura: scopri che i tuoi desideri sono universali, che non sei solo, che non sei isolato da nessuno. Sei parte di.
(Francis Scott Fitzgerald)

La letteratura è nata quel giorno che Giona è tornato a casa è ha raccontato alla moglie che aveva fatto tardi perché era stato inghiottito da una balena.
(Gabriel Garcia Marquez)

La letteratura e la poesia riescono a farmi sentire umano, a eliminare quel senso di solitudine, a mettermi profondamente e significativamente in comunicazione con un’altra coscienza, in una maniera del tutto diversa da quanto riescano a fare altre forme d’arte.
(David Forster Wallace)

La letteratura è l’arte di saper parlare della nostra storia come della storia degli altri, e della storia degli altri come della propria nostra storia.
(Orhan Pamuk)

La letteratura, come tutta l’arte, è la confessione che la vita non basta.
(Fernando Pessoa)

La letteratura è una difesa contro le offese della vita.
(Cesare Pavese)

La letteratura non permette di camminare, ma permette di respirare.
(Roland Barthes)

La letteratura, che da sé non sa neanche definirsi, che si dà a conoscere solo come affronto più che millenario e mille volte compiuto contro una lingua brutta – perché la vita possiede soltanto una lingua brutta – e con questo affronto contrappone alla vita una utopia della lingua, questa letteratura […] deve essere lodata per il suo disperato muoversi verso quella utopia e solo così essa può dirsi vanto e speranza degli uomini.
(Ingeborg Bachmann)

La filosofia sembra che si occupi solo della verità ma forse dice solo fantasie e la letteratura sembra che si occupi solo di fantasie ma forse dice la verità.
(Antonio Tabucchi)

Non vi è alcun dubbio che la letteratura fa un lavoro migliore della verità.
(Doris Lessing)

I capolavori sono sparsi per il mondo come segnali di avvertimento in un campo minato.
(Andrej Tarkovskij)

Il mondo reale è pieno di solitudine esistenziale. Io non so cosa stai pensando o che cos’è che hai dentro, e tu non sai che cos’ho dentro io. Nella letteratura penso che in un certo senso riusciamo a saltare oltre questo muro.
(David Forster Wallace)

La letteratura non è altro che un sogno guidato.
(Jorge Luis Borges)

Appartengono alla letteratura tutti i libri che si possono leggere due volte.
(Nicolás Gómez Dávila)

Un capolavoro letterario non è altro che un vocabolario in disordine.
(Jean Cocteau)

A che cosa serve la letteratura? Questa domanda mi pare odiosa: la letteratura non serve a niente, proprio a niente… si domanda forse a che cosa serve l’amore?
(Bertrand Leclair)

La letteratura è l’antidoto permanente alla legge della giungla.
(Iosif Brodskij)

La letteratura nasce dalla difficoltà di scrivere non dalla facilità, dove la penna scorre facile non nasce niente di buono.
(Italo Calvino)

Amare la letteratura è rifiutare che la bellezza venga messa tra parentesi.
(Claude Roy)

La letteratura non cambia né l’uomo né la società. Tuttavia, l’assenza di letteratura renderebbe l’uomo ancora meno frequentabile.
(Tahar Ben Jelloun)

Tutta la letteratura è un assalto alla frontiera.
(Franz Kafka)

La grande letteratura è semplicemente linguaggio carico di significato al più alto grado possibile.
(Ezra Pound)

La letteratura è un grande bosco e i capolavori sono i laghi, gli alberi immensi o stranissimi, gli splendidi fiori eloquenti o le grotte nascoste, ma un bosco è fatto anche di alberi normalissimi, di ciuffi d’erba, di pozze d’acqua, di piante parassite, di funghi e fiorellini selvatici.
(Roberto Bolaño)

La letteratura si occupa di cosa voglia dire essere un cazzo di essere umano. Se uno parte, come partiamo quasi tutti, dalla premessa che negli Stati Uniti di oggi ci siano cose che ci rendono decisamente difficile essere veri esseri umani, allora forse metà del compito della letteratura è spiegare da dove nasce questa difficoltà. Ma l’altra metà è drammatizzare il fatto che nonostante tutto siamo ancora esseri umani. O possiamo esserlo
(David Forster Wallace)

Questo è ciò che per me rappresenta la letteratura. Arrivare alla verità quando la verità non è sufficiente per la verità.
(Tim O’Brien)

Solo la letteratura può dare la sensazione di contatto con un’altra mente umana, con l’integralità di tale mente, le sue debolezze e le sue grandezze, i suoi limiti, le sue meschinità, le sue idee fisse, le sue convinzioni; con tutto ciò che la turba, la interessa, la eccita o le ripugna.
(Michel Houellebecq)

“Che differenza c’è fra la letteratura e il giornalismo?”.
“Oh, il giornalismo è illeggibile, e la letteratura non viene letta. Tutto qui”.
(Oscar Wilde)

Mi chiedo se la letteratura non si stia ritirando dalla vita pubblica e se per i giovani scrittori Internet non rappresenti una sorta di parco giochi. In questo periodo assistiamo a una situazione di stallo, a una stagnazione cui il vocabolo “comunicazione” conferisce una certa aura.
(Günter Grass)

Non so niente della letteratura di oggi. Da tempo gli scrittori miei contemporanei sono i greci.
(Jorge Luis Borges)

Vi sono solo tre cose al mondo che sono oggetto della mia venerazione – il mare, l’Amleto e il Don Giovanni.
(Gustave Flaubert)

Poiché nulla di sé e del mondo sa la generalità degli uomini, se la letteratura non glielo apprende.
(Leonardo Sciascia)

In un’epoca in cui altri media velocissimi e di estesissimo raggio trionfano, e rischiano d’appiattire ogni comunicazione in una crosta uniforme e omogenea, la funzione della letteratura è la comunicazione tra ciò che è diverso in quanto è diverso, non ottundendone bensì esaltandone la differenza, secondo la vocazione propria del linguaggio scritto.
(Italo Calvino)

Quel che chiamiamo letteratura è come una tela di ragno, attaccata forse lievissimamente, ma pur sempre attaccata alla vita per tutti i suoi quattro angoli
(Virginia Woolf)

La letteratura rivela la verità che la realtà oscura.
(Ralph Waldo Emerson)

La letteratura deve essere facile da comprendere e difficile da scrivere.
(Wang Chung)

La letteratura è un mestiere nel quale bisogna sempre ricominciare da capo a dimostrare che si ha del talento a della gente che non ne ha.
(Jules Renard)

In letteratura, il modo più sicuro per avere ragione è essere morto.
(Victor Hugo)

In letteratura, come in amore, siamo sempre stupiti di ciò che scelgono gli altri.
(André Maurois)

L’eccessiva ambizione dei propositi può essere rimproverabile in molti campi d’attività, non in letteratura. La letteratura vive solo se si pone degli obiettivi smisurati, anche al di là d’ogni possibilità di realizzazione: solo se poeti e scrittori si proporranno imprese che nessun altro osa immaginare la letteratura continuerà ad avere una funzione.
(Italo Calvino)

Fare della buona letteratura è come nuotare sott’acqua trattenendo il fiato.
(Francis Scott Fitzgerald)

La letteratura ha una sola ragion d’essere: salvare colui che la fa dal disgusto di vivere!
(Joris Karl Huysmans)

E’ particolarmente difficile immaginare una letteratura priva del conflitto fra l’uomo e ciò che gli impedisce di essere felice.
(Luis Sepúlveda)

Il conflitto è l’elemento fondamentale del romanzo, fondamentale perché nella letteratura solo i guai sono interessanti. Ci vogliono dei guai per riversare i grandi temi della vita in una storia: nascita, amore, sesso, lavoro, e morte.
(Janet Burroway)

Gli unici sostituti di una esperienza che non abbiamo mai vissuto in prima persona sono l’arte e la letteratura.
(Aleksandr Solzhenitsyn)

Le idee sono per la letteratura ciò che la luce è per la pittura.
(Paul Bourget)

Il difficile in letteratura, è sapere che cosa non dire.
(Gustave Flaubert)

La buona letteratura è stata sempre il prodotto di una nevrosi.
(William Styron)

Ci sono fondamentalmente due tipi di letteratura. La prima ti aiuta a comprendere chi sei, la seconda ti aiuta a dimenticare chi sei.
(Fabrizio Caramagna)

Rimbaud dalla letteratura passò alla vita: io ho fatto il contrario.
(Henry Miller)

Le grandi opere (letterarie) danno l’immortalità; ma solo le piccole danno il pane, senza di cui la vita finirebbe e l’immortalità comincerebbe troppo presto.
(Alphonse Karr)

So che la letteratura non dà da mangiare all’uomo che vi si dedica. Per fortuna io non ho mai molto appetito.
(Jules Renard)

In letteratura il ridicolo non uccide più: tira centomila copie.
(Georges Elgozy)

La falsa letteratura è peggiore assai dell’ignoranza. Meglio è non si muover di luogo che far cammino e aver smarrito la via.
(Francesco Algarotti)

La decadenza della letteratura comincia quando i suoi lettori non sanno scrivere.
(Nicolás Gómez Dávila)

E’ con i buoni sentimenti che si fa cattiva letteratura.
(André Gide)

Nella letteratura e nella vita bisogna essere chiari, ma non trasparenti.
(Alfred Capus)

La letteratura è come un iceberg: ciò che si vede, ciò che si legge, è solo un ottavo della massa totale, il resto rimane sommerso.
(Ernest Hemingway)

Una narrazione che non passa attraverso l’io dell’autore non è letteratura ma solo un semplice prodotto.
(Peter Handke)

Se Dio esistesse, a che servirebbe la letteratura? Se Dio non esistesse, a che servirebbe scrivere?
(Eugène Ionesco)

Quando ci si può guardar soffrire e raccontare quello che si è visto, significa che si è nati per la letteratura.
(Édouard Bourdet)

La letteratura è una delle più tristi strade che portano dappertutto.
(André Breton)

La letteratura è la lingua che si ribella contro i tempi puri della grammatica, per rendere giustizia alla vita.
(Claudio Magris)

La letteratura consiste nell’arte di scrivere qualcosa che sarà letto due volte, il giornalismo in quella di scrivere ciò che deve essere compreso immediatamente.
(Cyril Connolly)

La letteratura che vale è quella che riesce a dar voce a chi non ha voce.
(Luis Sepúlveda)

La letteratura non ha niente a che vedere con la ricchezza di vocabolario, altrimenti il più grande capolavoro sarebbe un dizionario.
(Paul Léautaud)

Il principio, di necessità tanto più indeterminato quanto più esteso mi sembra poter essere questo: che la poesia e la letteratura in genere debba proporsi l’utile per iscopo, il vero per soggetto e l’interessante per mezzo.
(Alessandro Manzoni)

Chi ha la ventura di nascere personaggio vivo, può ridersi anche della morte. Non muore più… Chi era Sancho Panza? Chi era don Abbondio? Eppure vivono eterni, perché – vivi germi – ebbero la ventura di trovare una matrice feconda, una fantasia che li seppe allevare e nutrire, far vivere per l’eternità.
(Luigi Pirandello)

La letteratura parla molto di sesso e poco dell’avere dei bambini; la vita è esattamente l’opposto.
(David Lodge)

La musica è la letteratura del cuore; comincia dove finisce il discorso.
(Alphonse de Lamartine)

La medicina è la mia legittima sposa, mentre la letteratura è la mia amante: quando mi stanco di una, passo la notte con l’altra.
(Anton Cechov)

Il mio gatto fa quello che io vorrei fare, ma con meno letteratura.
(Ennio Flaiano)

Lo svantaggio della grande letteratura sta nel fatto che ogni stronzo ci si può identificare.
(Peter Handke)

La letteratura, come la nobiltà, è nel sangue.
(William Hazlitt)

Finché c’è al mondo un bimbo che muore di fame, fare letteratura è immorale.
(Giorgio Manganelli)

Ciò che non è in mezzo alla strada è falso, derivato, vale a dire: letteratura.
(Henry Miller)

La letteratura precede sempre la vita: non la copia, ma la plasma a suo uso.
(Oscar Wilde)

Una volta la letteratura era un’arte e la finanza un mestiere; oggi è tutto il contrario.
(Joseph Roux)

La letteratura sta alla poesia come la menzogna alla verità.
(Umberto Saba)

Il mondo può benissimo fare a meno della letteratura. Ma ancor meglio può fare a meno dell’uomo.
(Jean Paul Sartre)

Gli storici antichi ci hanno lasciato una letteratura dilettevole sotto forma di fatti; i romanzieri moderni ci offrono fatti noiosi sotto forma di letteratura.
(Oscar Wilde)

Chiunque può scrivere un romanzo in tre volumi: ciò richiede semplicemente una totale ignoranza della vita e della letteratura.
(Oscar Wilde)

Da allora in poi ho avuto un criterio segreto per stabilire il confine della letteratura […]. La letteratura comincia nel punto in cui la mia impressione è che non saprei scrivere quel che ho davanti.
(György Lukács)

Il futuro della letteratura è nell’aforisma. Non può essere raccontato in un film.
(Gabriel Laub)

Nei tempi sempre più congestionati che ci attendono, il bisogno di letteratura dovrà puntare sulla massima concentrazione della poesia e del pensiero.
(Italo Calvino)

Commenti:

  • Gioele Maniero

    Le chiavi che aprono le porte del vero potere: Scienza, Storia, Filosofia, Fisica, Lingua, Arte e Letteratura.

    settembre 2, 2016

Sorry, the comment form is closed at this time.