Frasi, citazioni e aforismi sul male

Che cos’è il male e perché c’è il male nel mondo? Presento una raccolta di frasi, citazioni, aforismi e pensieri sul male. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sulla cattiveria e malvagità, Frasi, citazioni e aforismi sulla violenza, Frasi, citazioni e aforismi sull’odio e Frasi, citazioni e aforismi sul bene.

**

Frasi, citazioni e aforismi sul male

male2

Gli esseri umani non riescono a essere buoni per molto tempo, senza che il male si insinui di nuovo tra loro e li riavveleni.
(Veronica Roth)

La triste verità è che molto del male viene compiuto da persone che non si decidono mai ad essere buone o cattive.
(Hannah Arendt)

Il male non cresce mai così bene come quando ha un ideale davanti a sé.
(Karl Kraus)

Le persone peggiori sono quelle che sanno quali tasti toccare per farti male, e ci schiacciano sopra tutto il peso della loro cattiveria.
(tweetnatascia, Twitter)

Il fatto che l’uomo sappia distinguere tra il bene e il male dimostra la sua superiorità intellettuale rispetto alle altre creature; ma il fatto che possa compiere azioni malvagie dimostra la sua inferiorità morale rispetto a tutte le altre creature che non sono in grado di compierle.
(Mark Twain)

Non si conosce abbastanza tutto il male che una sola parola può fare a sé e agli altri: male quasi sempre irreparabile.
(Felicitè-Robert Lamennais)

Se nel prossimo vedi il buono, imitalo; se nel prossimo vedi il male, guardati dentro.
(Confucio)

Il male possiede una voce poderosa che desta le anime volgari e le riempie d’ammirazione, mentre il bene è largamente muto.
(Honoré de Balzac)

A fare il male non ci si stanca mai; è a fare il bene che ci si stanca facilmente.
(Pino Caruso)

Spesso il male di vivere ho incontrato
era il rivo strozzato che gorgoglia
era l’incartocciarsi della foglia
riarsa, era il cavallo stramazzato.
(Eugenio Montale)

La fiducia si trova in difficoltà nel momento in cui ci rendiamo conto che il male si può nascondere ovunque; che esso non è distinguibile in mezzo alla folla, non ha segni particolari né usa carta d’identità; e che chiunque potrebbe trovarsi a essere reclutato per la sua causa, in servizio effettivo, in congedo temporaneo o potenzialmente arruolabile.
(Zygmunt Bauman)

La vita – per come è davvero – è una battaglia non tra il Male e il Bene ma tra il Male e il Peggio.
(Joseph Brodsky)

Il mondo è un posto pericoloso, non a causa di quelli che fanno male, ma a causa di coloro che stanno a guardare senza fare niente.
(Albert Einstein)

L’unica cosa necessaria per il trionfo del male è che l’uomo buono non faccia niente.
(Edmund Burke)

La tolleranza diventa un crimine quando applicata al male.
(Thomas Mann)

Ci si abitua a veder fare il male, a tollerarlo: poi si comincia con l’approvarlo e si finisce col commetterlo.
(Honoré de Balzac)

Le cose peggiori sono sempre state fatte con le migliori intenzioni.
(Oscar Wilde)

La strada per l’inferno è lastricata di buone intenzioni.
(Samuel Johnson)

Ritenere che il male non sia capace d’amore è sempre stato un modo pericoloso di sottovalutarlo.
(Walter Moers)

Il male mette radici quando un uomo comincia a pensare di essere migliore di un altro.
(Joseph Brodsky)

Quando si tenta di curare il male con il male
si aggiunge ancor più sofferenza al destino degli uomini.
(Sofocle)

Per arrivare al male basta allungare un braccio, per fare del bene è necessario uno sforzo.
(Susanna Tamaro)

Noi crediamo immediatamente nel male, noi crediamo nel bene soltanto dopo averci riflettuto. Non è triste questo?
(Dorothee DeLuzy)

E’ molto più facile fare il male che il bene, non solo perché il male si può fare a tutti e il bene solo a quelli che ne hanno bisogno; ma anche, anzi sopra tutto, perché questo bisogno d’aver fatto il bene rende spesso così acerbi e irti gli animi di coloro che si vorrebbero beneficare, che il beneficio diventa difficilissimo.
(Luigi Pirandello)

Un uomo buono? Un uomo che nasconde con successo le sue azioni malvagie.
(Bangambiki Habyarimana)

Il mondo è diviso in buoni e cattivi. I buoni dormono meglio la notte, i cattivi se la spassano meglio il giorno.
(Woody Allen)

Il male non è spettacolare ma umano, e dorme nel nostro letto e mangia al nostro tavolo
(WH Auden)

L’uomo possiede la capacità di distinguere tra bene e male e la facoltà di non tenerne conto.
(Alessandro Morandotti)

È male fare il male a fin di bene.
(Bruce Marshall)

Esiste un contagio del male: chi è non-uomo disumanizza gli altri, ogni delitto si irradia, si trapianta intorno a sé, corrompe le coscienze e si circonda di complici sottratti con la paura o la seduzione.
(Primo Levi)

Il male, al contrario del bene, ha il duplice privilegio di essere affascinante e contagioso.
(EM Cioran)

Guarda il male, e il male ti si appiccica.
(Proverbio)

Il male, come gli occhi, non vede se stesso. Tremi colui che si vede innocente.
(Nicolás Gómez Dávila)

Quando si compie il male, non lo si conosce, perché il male fugge la luce.
(Simone Weil)

Certe volte uno può fare qualcosa di male senza sapere ch’è male.
(John Steinbeck)

Il male si infila anche nella sottile fessura tra la testa e l’aureola
(Fabrizio Caramagna)

Quanto bene e quanto male si fa per caso.
(Roberto Gervaso)

Tra due mali, non sceglierne nessuno; tra due beni, sceglili entrambi.
(Tryon Edwards)

Quando scegli il minore tra due mali, ricorda sempre che si tratta comunque di un male.
(Maxwell Alan Lerne)

E’ sempre all’opera un male preciso e profondo, un male impersonale senza causa né scopo, eccetto un freddo desiderio di morte, che continua a smontare ogni cosa con le sue dita da orologiaio.
(Amos Oz)

Mi oppongo alla violenza perché, quando sembra produrre il bene, è un bene temporaneo; mentre il male che fa è permanente.
(Mahatma Gandhi)

Tutti gli esseri umani che incontriamo sono una mescolanza di bene e di male.
(Robert Louis Stevenson)

Perché il male nel mondo? Sta bene a sentire… C’è una mamma che sta ricamando. Il suo figliuolo, seduto su uno sgabelletto basso, vede il lavoro di lei; ma alla rovescia. Vede i nodi del ricamo, i fili confusi… E dice: “Mamma si può sapere che fai? È così poco chiaro il tuo lavoro?”! Allora la mamma abbassa il telaio, e mostra la parte buona del lavoro. Ogni colore è al suo posto e la varietà dei fili si compone nell’armonia del disegno. Ecco, noi vediamo il rovescio del ricamo. Siamo seduti sullo sgabello basso.
(Padre Pio)

La filosofia trionfa facilmente sui mali passati e sui mali futuri; ma i mali presenti trionfano su di lei.
(François de La Rochefoucauld)

La vera potenza di Dio consiste non nell’impedire il male, ma nel saper trarre il bene dal male.
(Sant’Agostino)

Il male esiste per glorificare il bene. Il male è bene negativo. È un termine relativo. Il male può essere tramutato in bene. Ciò che è male per uno in un certo momento, diventa buono in un altro momento per qualcun altro.
(Saraswati Shivananda)

Una persona cattiva – qualcuno che fa del male per amore del male – è altrettanto rara quanto un santo.
(Godfried Bomans)

A ogni male ci sono due rimedi: il tempo e il silenzio.
(Alexandre Dumas)

La funzione della saggezza è di discriminare tra il bene e il male.
(Cicerone)

Nessuno può farti più male di quello che fai tu a te stesso.
(Mahatma Gandhi)

I più grandi mali si sono sempre infiltrati nella vita degli uomini sotto la fallace apparenza del bene.
(Erasmo da Rotterdam)

Nessun uomo sceglie il male perché è il male; lo scambia solo per la felicità, per il bene che cerca.
(Mary Wollstonecraft)

Cosa è male? Tutto ciò che deriva dalla debolezza.
(Friedrich Nietzsche)

La mancanza di denaro è la radice di tutti i mali.
(Mark Twain)

L’indifferenza, per me, è la personificazione del male.
(Elie Wiesel)

Il male supremo è la superficialità
(Oscar Wilde)

Il motivo per cui c’è il male nel mondo è che le persone non sono in grado di raccontare le loro storie.
(Carl Gustav Jung)

Il male comincia quando si inizia a trattare le persone come le cose.
(Terry Pratchett)

Il vero male, l’unico male, sono le convenzioni e le finzioni sociali, che si sovrappongono alla realtà naturale.
(Fernando Pessoa)

Il male è qualcosa che si riconosce immediatamente quando lo vedi: lavora attraverso il fascino.
(Brian Masters)

La mancanza di intelligenza è la madre di ogni male.
(Cicerone)

L’irrazionalità è la radice quadrata di ogni male.
(Douglas Hofstadter)

C’è solo un grande male nel mondo contemporaneo. La Disperazione.
(Evelyn Waugh)

Non sono affatto i «cattivi» che fanno maggior male in questo mondo. Sono i maldestri, gli sbadati e i creduli. I «cattivi» sarebbero impotenti senza una quantità di «buoni».
(Paul Valéry)

La natura diabolica di ogni male è quella di riuscire, a nostra insaputa e senza il nostro consenso, ad accecarci e irretirci.
(Ryszard Kapuscinski)

Metà del male che viene fatto a questo mondo è dovuto a persone che vogliono sentirsi importanti. Queste non intendono fare del male ma il male non le interessa.
(Thomas Stearns Eliot)

Gli uomini non fanno mai il male così completamente e gioiosamente come quando lo compiono per una convinzione religiosa.
(Blaise Pascal)

Bene è ciò che unisce; male ciò che separa.
(Aldous Huxley)

Il bene è certo e definito, il male è incerto e indefinito.
(Margaret Mazzantini)

Ci sono dei mali dai quali non bisogna cercare di guarire perché sono i soli a proteggerci contro quelli più gravi.
(Marcel Proust)

Il male senza pensiero è il piú pericoloso di tutti, perché è un male senza radici, dunque impossibile da sradicare.
(Benedetta Tobagi)

Il male che gli uomini compiono si prolunga oltre la loro vita, mentre il bene viene spesso sepolto insieme alle loro ossa.
(William Shakespeare)

Il male genera il male; la nostra prima sofferenza crea l’idea del piacere di tormentare un altro. L’idea del male non può entrare nella testa dell’uomo senza che egli desideri tradurlo in pratica.
(Mikhail Lermontov)

Alcuni si allontanano da Dio perché non capiscono come Egli possa permettere il male nel mondo.
(Walter Lang)

Dio può evitare il male ma non vuole, e allora non è buono, oppure vorrebbe evitarlo ma non può, e allora non è onnipotente.
(David Hume)

Chi penserebbe a Dio se non ci fosse il male nel mondo?
(Simone Weil)

Il male è l’illimitato, ma non è l’infinito.
(Simone Weil)

Il bene può esistere senza il male, laddove il male non può esistere senza il bene.
(San Tommaso d’Aquino)

Il male ha la sua ora ma Dio ha il suo giorno.
(Fulton John Sheen)

Per fare del male un uomo deve prima di tutto credere che ciò che stia facendo sia bene.
(Aleksandr Solzhenitsyn)

Il male non sa cosa sia il male finché qualcuno non gli strappa la maschera del bene.
(Clara Sanchez)

Spesso si fa del bene solo per poter fare impunemente del male.
(François de La Rochefoucauld)

L’arte di un sovrano consiste nel fare del bene direttamente e del male per interposta persona.
(Angel Ganivet)

Il male che c’è nel mondo viene quasi sempre dall’ignoranza, e le buone intenzioni possono fare altrettanto danno della cattiveria se mancano di comprensione.
(Albert Camus)

Anche se ignoro come il mondo ebbe origine, dagli stessi moti del cielo e da molte altre cose ancora io sono certo che il mondo non è stato creato per noi da una volontà divina: tanto esso è pieno di male.
(Lucrezio)

Il male è come la famosa e invisibile araba fenice che, mentre sembra che stia morendo nel fuoco, da un uovo che le sue stesse ceneri hanno generato torna a rinascere. Il bene è fragile, delicato, è sufficiente che il male gli spiri sul viso l’alito caldo di un semplice peccato perché gli si bruci per sempre la purezza, gli si spezzi lo stelo di giglio e appassisca la zagara.
(José Saramago)

Tutto è male. Cioè tutto quello che è, è male; che ciascuna cosa esista è un male; ciascuna cosa esiste per fin di male; l’esistenza è un male e ordinata al male; il fine dell’universo è il male: l’ordine e lo stato, le leggi, l’andamento naturale dell’universo non sono altro che male, né diretti ad altro che al male.
(Giacomo Leopardi)

Il diavolo è un ottimista se crede di poter peggiorare gli uomini.
(Karl Kraus)

Il segno distintivo dell’uomo è la mano, lo strumento con cui egli fa tutto il suo male.
(George Orwell)

È meglio un male sperimentato che un bene ignoto.
(Giuseppe Tomasi di Lampedusa)

Anche ricordare il male può essere un piacere quando il male è mescolato non dico al bene ma al vario, al mutevole, al movimentato, insomma a quello che posso pure chiamare il bene e che è il piacere di vedere le cose a distanza e di raccontarle come ciò che è passato.
(Italo Calvino)

In realtà non c’è nessun male che non abbia qualcosa di buono.
(Plinio il Vecchio)

Quel che ora penso veramente è che il male non è mai ‘radicale’, ma soltanto estremo, e che non possegga né profondità né una dimensione demoniaca. Esso può invadere e devastare il mondo intero, perché si espande sulla superficie come un fungo. Esso ‘sfida’ come ho detto, il pensiero, perché il pensiero cerca di raggiungere la profondità, di andare alle radici, e nel momento in cui cerca il male, è frustrato perché non trova nulla. Questa è la sua ‘banalità’. Solo il bene è profondo e può essere radicale.
(Hannah Arendt)

C’è troppa tendenza ad attribuire a Dio i mali che l’uomo fa di sua spontanea volontà.
(Agatha Christie)

Ogni religione insegna all’uomo ad essere buono; e non ne conosco una che insegni il male.
(Thomas Paine)

O è il male ciò di cui abbiamo paura, o il male è che abbiamo paura.
(Sant’Agostino)

Bene per male è carità, male per bene è crudeltà.
(Proverbio)

Il male conosce il bene, ma il bene non conosce il male.
(Franz Kafka)

Il Bene e il Male hanno la stessa faccia. Tutto dipende dal momento in cui attraversano il cammino di ogni essere umano.
(Paulo Coelho)

Il Bene e il Male non esistono in se stessi, ciascuno di essi è solo l’assenza dell’altro.
(José Saramago)

Nessuna cosa è absolutamente mala; perché la vipera non è mortale e tossicosa a la vipera; né il drago, il leone, l’orso a l’orso, al leone, al drago; ma ogni cosa è mala rispetto di qualch’altro.
(Giordano Bruno)

Bene e male sono concetti molto difficili da spiegare o capire. Sono sicuro che il male esiste, ma è difficile da isolare. Bene e male si intrecciano ed è impossibile separarli. Essi non sono completamente opposti ed infatti uno è spesso l’altro.
(Keith Haring)

La natura non ha principi. Non fa alcuna distinzione tra il bene e il male.
(Anatole France)

Si perde troppo tempo nel voler trovare il male o il bene nelle cose. Certe cose sono. Sono e basta.
(Dal film Il terzo segreto)

Non c’è niente di buono o di cattivo in sé. È il pensiero che rende le cose buone o cattive.
(Dale Carnegie)

Quel che un’epoca sente come male, è di solito un contraccolpo inattuale di ciò che una volta fu sentito come bene
(Friedrich Nietzsche)

Un uomo potente ci fa del bene, se appena non ci fa del male.
(Pierre Augustin Caron de Beaumarchais)

Poter far del male e non farlo è merito grandissimo!
(Publilio Siro)

Spesso la paura d’un male ci conduce a un male peggiore.
(Nicolas Boileau)

Non il vivere è un male, ma il vivere male.
(Diogene il Cinico)

C’è un solo bene: il sapere. E un solo male: l’ignoranza.
(Socrate)

Con la giustizia si contraccambi il male e con il bene si contraccambi il bene.
(Confucio)

Non v’è male tanto grande da non dover essere fatto per evitarne uno peggiore.
(Sant’Agostino)

Forse è impossibile per una persona che non fa del bene non fare del male.
(Harriet Beecher Stowe)

Chi fa il bene avendo potere illimitato di fare il male, merita lode non solo per il bene che fa, ma anche per il male che evita di fare.
(Walter Scott)

E’ morale ciò che ti fa sentir bene dopo che l’hai fatto, è immorale ciò che invece ti fa sentire male.
(Ernest Hemingway)

Non esiste bene e male… esiste solo il potere e chi è troppo debole per usarlo!
(J.K. Rowling)

Colui che sorride quando le cose vanno male, ha già trovato qualcuno cui dare la colpa.
(Arthur Bloch, Legge di Murphy)

Un anziano nativo americano una volta ha descritto le sue lotte interiori in questo modo: Dentro di me ci sono due cani. Uno dei cani è meschino e malvagio. L’altro cane è buono. Il cane cattivo combatte il cane buono continuamente. Alla domanda su quale cane vinse, riflette per un attimo e rispose: Quello che nutro di più.
(George Bernard Shaw)

A fare del male si prova talvolta piacere, ma il piacere passa subito e il male resta. Fare il bene costa fatica; ma la fatica passa subito e resta il bene; e col bene restano la pace della coscienza, la soddisfazione di sentirsi bene e la fierezza della vittoria!
(Papa Giovanni Paolo I)

Chi prende volontariamente la via del male ruba un pezzo di speranza, guadagna qualcosina ma ruba speranza a sé stesso, agli altri, alla società. La via del male è una via che ruba sempre speranza, la ruba anche alla gente onesta e laboriosa, e anche alla buona fama della città, alla sua economia.
(Papa Francesco)

La non-collaborazione col male è un dovere quanto lo è la collaborazione col bene.
(Martin Luther King)

Non basta punire il malvagio togliendogli la libertà di fare il male. Bisogna insegnarli a fare il bene.
(Juliette Colbert)

Ciò che si fa per amore è sempre al di là del bene e del male.
(Friedrich Nietzsche)

Al di là del bene e del male esiste uno spazio. Lì è dove ti reincontrerò…
(Rumi)

L’amore è un concetto estensibile che va dal cielo all’inferno, riunisce in sé il bene e il male, il sublime e l’infinito.
(Carl Gustav Jung)

Se gli uomini potessero operare impunemente, non esiterebbero a compiere il male. Né dopo si sentirebbero peggiori.
(Carlo Maria Franzero)

Gli uomini riescono a mantenere una specie di livello medio nel bene, ma nessuno è mai riuscito a restare su un livello medio nel male. È una strada che scende sempre di più.
(GK Chesterton)

È impossibile che un qualcosa di così naturale, così necessario, e così universale come la morte, sia mai stata designata dalla Provvidenza come un male per il genere umano.
(Jonathan Swift)

Tutto il male che uno fa nella vita ritorna, David. E io ne ho fatto tanto. Tanto.
(Carlos Ruiz Zafón)

Quante sofferenze ci sono costati, i mali che non sono mai accaduti.
(Thomas Jefferson)

Ama tutti, credi a pochi e non far del male a nessuno.
(William Shakespeare)

Si può uccidere il male seppellendolo di risate. Il male può esistere solo quando è capace di creare un senso di angoscia e di terrore incontrollabile. (Stephen King)

Invece di maledire il buio è meglio accendere una candela.
(Lao Tzu)

Il corretto funzionamento di un governo è quello di rendere più facile fare il bene, e più difficile fare il male.
(Daniel Webster)

Per quanto differenti appaiano i destini, una certa compensazione di mali e di beni li rende tutti uguali.
(François de La Rochefoucauld)