Frasi, citazioni e aforismi sugli elefanti

Annunci

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sugli elefanti. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sul leone, Frasi, citazioni e aforismi sugli animali e Proverbi africani.

**

Frasi, citazioni e aforismi sugli elefanti

Elefanti

Dio in realtà non è che un altro artista. Egli ha inventato la giraffa, l’elefante e il gatto. Non ha un vero stile: non fa altro che provare cose diverse.
(Pablo Picasso)

Elefante. Un animale con un aspirapolvere davanti e un battipanni di dietro.
(John Garland Pollard)

Pachiderma: parola inventata per evitare ai giornalisti la ripetizione, quando nella riga precedente hanno già scritto elefante.
(Pitigrilli)

Le donne e gli elefanti non dimenticano mai.
(Dorothy Parker)

Gli elefanti sono capaci di piangere, dice Darwin, di fare amicizia e di avvicinarsi ad ascoltare gli umani che cantano nella savana. Hanno un cervello simile al nostro, capace di ricordare, di complesse relazioni sociali e di grandi emozioni: possono provare terrore, compassione, coraggio. Si proteggono a vicenda, emettono un brontolio quando sono soddisfatti, comunicano su lunghe distanze con suoni molto bassi, una frequenza non udibile dagli umani.
(Carlo Grande)

Gli elefanti, siano essi asiatici oppure africani, sono provvisti di una mente squisitamente intelligente. Come le grandi scimmie e il delfino tursiope, sanno riconoscersi nello specchio; hanno inoltre una grande memoria, capacità di ragionamento e una socialità raffinata governata con saggezza dalle femmine.
(Danilo Mainardi)

Dicono che in Africa, da qualche parte, gli elefanti hanno un cimitero segreto dove vanno a morire, a liberarsi dei loro corpi grigi raggrinziti, per volare via, finalmente spiriti leggeri.
(Robert McCammon)

A volte posso guardare gli elefanti (e solo gli elefanti) per ore, prima o poi l’elefante farà qualcosa di molto strano come falciare l’erba con le unghie dei piedi o prendere le zanne dalla carcassa marcita di un altro elefante e nasconderle in un cespuglio. C’è un mistero dietro la maschera di quel viso grigio, e c’è un’antica forza vitale, delicata e potente, impressionante e incantata.
(Peter Matthiessen)

Gli elefanti, oltre al fatto che la loro taglia e la loro conformazione sono esteticamente più adatte a calpestare questa terra della nostra informe angolosità, hanno una intelligenza media paragonabile alla nostra. Naturalmente sono meno agili e fisicamente meno adattabili di noi.
(Beryl Markham)

Gli elefanti trasportano i loro feriti e i loro malati per centinaia di miglia, se necessario, pur di tenerli lontano dalla portata dei nemici. E si dice che gli elefanti non dimentichino mai.
(Beryl Markham)

Li abbattono con i kalashnikov, ne segano le zanne, lasciano la carcassa a marcire nella savana, tutto per ottenere bacchette da riso o insulse statuine prendi-polvere da tenere in salotto. Evidentemente gli elefanti, fra le creature più grandi della Terra, sul nostro pianeta da cinque milioni di anni, non suscitano abbastanza rispetto da parte dei «piccoli» uomini.
(Carlo Grande)

Gli scienziati dicono che gli elefanti piangono i loro morti, le scimmie percepiscono l’ingiustizia e ai cacatua piace ballare la musica dei Backstreet Boys.
(Hal Herzog)

Gli elefanti amano incontrarsi. Essi si riconoscono l’un l’altro dopo anni e anni di separazione e si salutano con selvaggia gioia chiassosa. Barriscono e strombazzano, sbattono le orecchie e sfregano per terra, intrecciando le proboscidi.
(Jennifer Richard Jacobson)

Chi critica la presenza di animali al circo vuole farsi solo pubblicità, perché chi ama gli animali li tiene con sé. Io adoro gli elefanti, hanno l’intelligenza di un bambino di quattro anni. Pensate che uno costa 160 mila euro, perché dovrei trattarlo male?
(Moira Orfei)

Io ci vedo due elefanti che tentano di molestare una zanzara! (interpretando un test di Roschack)
(Woody Allen)

L’unica ragione per cui un gran numero di famiglie americane non possiedono un elefante è che non è non è stato ancora offerto un elefante al prezzo di un dollaro con facili pagamenti rateali.
(Mad Magazine)

Annunci

Proboscide. Cospicuo ma rudimentale organo dell’elefante, a lui concesso in luogo della forchetta e del coltello che le leggi evolutive tuttora gli negano.
(Ambrose Bierce)

Non stupisce che gli elefanti siano cari (e utili) a un miliardo di persone: verso metà settembre milioni di indiani festeggiano «Ganesh Chaturthl», la nascita di Ganesh, dio portafortuna dalla testa di elefante.
(Carlo Grande)

Com’è degli uomini, è delle bestie. Le più loquaci (p. es. i pappagalli) sono le meno intelligenti. Il quasi muto elefante è invece intelligentissimo.
(Carlo Dossi)

Vorrei le mie parole diventassero un giorno proprietà degli elefanti, vorrei i loro occhi le capissero, e per me le ricordassero, racchiudendole nelle loro proboscidi, mentre tutto s’allontana.
(Isabella Santacroce)

E ricorda, un elefante non dimentica niente.
(Dal cartone animato Il libro della giungla)

Un elefante non dimentica mai, ma che cos’ha da ricordare?
(Robert Orben)

Sulla memoria dell’elefante se ne dicono tante. Pare comunque che l’elefante sia in grado di ricordare a distanza di un anno i numeri di Napoli secondo estratto.
(Gene Gnocchi)

Le donne per me sono come gli elefanti: belle da guardare, ma non ne vorrei mai una mia.
(William Claude Fields)

Io posso sollevare un elefante con una mano sola. Ma dove lo trovo un elefante con una mano sola?
(Leopold Fechtner)

Quel che a lui sembra mal fatto,
corto in coda e grosso in testa,
una macchina pesante
senza garbo e proporzione,
è piuttosto l’elefante.
(Jean de La Fontaine)

Ne ho vedute tante da raccontar,
giammai gli elefanti volar!
(Dal cartone animato Dumbo – L’elefante volante)

Corvo con gli occhiali: Avete mai visto volare un elefante?
Corvo alto: Io ho visto volare degli schiaffi
Corvo grasso: Io ho visto volare degli insulti
Corvo con la visiera: Io ho visto volar le sedie!
(Dal cartone animato Dumbo – L’elefante volante)

Nessun altro animale sembra esser più leale al giuramento dato, né più fedele nei riguardi della divinità, dell’elefante, e questo senza dubbio avviene perché gli elefanti hanno conoscenza della divinità.
(Celso)

Possiamo anche dire che gli elefanti hanno qualche cognizione di religione, poiché dopo molte abluzioni e purificazioni li vediamo, levando la proboscide come fosse un braccio, e tenendo gli occhi fissi verso il sol levante, rimanere a lungo in meditazione e contemplazione a certe ore del giorno, di loro proprio impulso, senza istruzione e senza precetto.
(Michel de Montaigne)

Una mattina ho sparato a un elefante in pigiama. Come ha avuto il mio pigiama non lo saprò mai.
(Groucho Marx)

Alla mia età Annibale invadeva l’Italia con gli elefanti mentre io oggi sono caduto dal divano per prendere il telecomando sul tavolo.
(Diegoilmaestro, Twitter)

Elefante: un topo costruito secondo le indicazioni del Governo.
(Robert Anson Heinlein)

Dove ballano gli elefanti, le formiche stanno alla larga.
(Proverbio africano)

Il gracidare delle rane non impedisce all’elefante di bere.
(Proverbio africano)

Se le formiche si mettono d’accordo, possono spostare un elefante.
(Proverbio del Burkina Faso)

Temi chi ti teme, anche se questi fosse una mosca e tu un elefante.
(Saadi)

Annunci