Frasi, citazioni e aforismi sul sublime

Annunci

Nella cultura antica il concetto di sublime si ritrova per la prima volta documentato nel cosiddetto Pseudo-Longino, in un’opera appunto intitolata Del sublime. Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sul sublime. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sulla bellezza e il bello, Frasi, citazioni e aforismi sulla grandezza, Frasi, citazioni e aforismi sull’infinito e Frasi, citazioni e aforismi sul romanticismo.

**

Frasi, citazioni e aforismi sul sublime

Sublime

Il piacere del sublime non è tanto una gioia positiva, ma piuttosto una continua meraviglia.
(Immanuel Kant)

Sublime è il senso di sgomento che l’uomo prova di fronte alla grandezza della natura sia nell’aspetto pacifico, sia ancor più, nel momento della sua terribile rappresentazione, quando ognuno di noi sente la sua piccolezza, la sua estrema fragilità, la sua finitezza, ma, al tempo stesso, proprio perché cosciente di questo, intuisce l’infinito e si rende conto che l’anima possiede una facoltà superiore alla misura dei sensi.
(Immanuel Kant)

Sublime è per me un principio immenso,
un qualcosa che vola più in alto di un uccello,
che corre più veloce di un ghepardo,
che è più impetuoso della tempesta,
che è più dolce di un bacio…
Sublime è una sensazione indescrivibile che occupa il cielo
ma che può essere racchiuso anche in un piccolo fiore.
(Caspar David Friedrich)

Il sublime è ciò che produce la più forte emozione che l’animo sia in grado di sentire. La passione che deriva da ciò che è grande e sublime è chiamata stupore.
(Edmund Burke)

Il bello è limitato, il sublime è informe e illimitato, di modo che la mente alla presenza del sublime, cercando di immaginare cose che non si possono immaginare, prova dolore per il fallimento, ma piacere nel contemplare l’immensità del tentativo.
(Immanuel Kant)

Quando guardo fuori in una notte come questa, sento che non ci possono essere né cattiveria né dolore nel mondo; e certamente ci sarebbe meno dell’una e dell’altro se gli uomini sentissero di più la sublimità della natura e si lasciassero maggiormente trasportare al di sopra di loro stessi contemplando una scena come questa
(Jane Austen)

Il sublime è più verticale che orizzontale. Per questo diciamo che un mare in tempesta, con onde che arrivano fino al cielo, è sublime.
(Fabrizio Caramagna)

Dobbiamo vivere tutti nel sublime. Dove altrimenti si può vivere? Questo è l’unico luogo della vita.
(Maurice Maeterlinck)

Se non si è sensibili, non si è sublimi.
(Voltaire)

Tu sei un bel pensiero, la cosa più sublime che possa essere stretta da una mano. Tu sei una canzone ricorrente nei miei sogni.
(Khalil Gibran)

Il cuore dell’uomo è uno strumento musicale, contiene in sé una musica sublime. È addormentato, ma è presente: aspetta solo il momento giusto per battere, per esprimersi, per suonare, per danzare.
(Osho)

Il sublime è l’eco di un alto sentire.
(Pseudo-Longino, Trattato del sublime)

Il Sublime trascina gli ascoltatori non alla persuasione, ma all’estasi: perché ciò che è meraviglioso s’accompagna sempre a un senso di smarrimento, e prevale su ciò che è solo convincente o grazioso.
(Pseudo-Longino, Trattato del sublime)

Il sublime è l’orrore che affascina.
(Edmund Burke)

Ma l’impressione del sublime si fa ancora più forte quando noi abbiamo davanti agli occhi in grande la lotta delle forze ribelli della natura, quando in quell’ambiente una cascata con il suo fragore ci toglie la possibilità di udire la nostra stessa voce; o quando siamo al largo nel mare tempestoso: onde alte come case si alzano e si abbassano, si infrangono con violenza sulla ripida scogliera spruzzando in aria la schiuma, la tempesta ulula, il mare ribolle, da nubi nere guizzano lampi e tuoni soverchiano la tempesta ed il mare (…) E’ la piena impressione del sublime, qui determinata dalla vista di una potenza che minaccia di annientare l’individuo e che gli è incomparabilmente superiore.
(Arthur Schopenahuer)

Il sublime moderno è caratterizzato da uno shock, quello shock dovuto alle scoperte di Copernico e poi di Galilei e di Newton: la terra non è al centro dell’universo, ma siamo in una specie, come diceva Pascal, di “sentina del mondo”, in uno spazio buio, in un carcere. Quindi non solo la terra, ma anche l’uomo non conta di per se stesso. Da qui la percezione dell’immensità dello spazio in cui siamo perduti, ma anche la percezione dell’immensità del tempo che la terra e l’uomo hanno.
(Remo Bodei)

Annunci

L’amore è un concetto estensibile che va dal cielo all’inferno, riunisce in sé il bene e il male, il sublime e l’infinito.
(Carl Gustav Jung)

L’amore è sublime e miserabile, eroico e stupido, mai giusto
(Francesco Alberoni)

Ogni cosa, dalla più bassa alla più sublime, dalla più piccola alla più grande, esiste dentro il tuo essere, senza differenze. La goccia d’acqua contiene tutti i segreti dell’oceano.
(Khalil Gibran)

Sublime Silenzio, canta per me e percuoti la conchiglia del mio orecchio, il tuo suono mi conduca a pascoli tranquilli e sii tu la musica che amo sentir.
(Gerard Manley Hopkins)

La rapidità è sublime e la lentezza maestosa.
(Rivarol)

L’amore è vivere duemila sogni fino al bacio sublime.
(Alda Merini)

Siate sublimi nei gesti, superiori nel pensiero e, in tutto ciò che fate, dimostrate che meritereste di essere re, anche se non lo siete.
(Baltasar Graciàn)

Tu, anima sublime e sublime creatura, che partecipi della natura divina, perché cercare al di fuori ciò che è in te, più te stessa di te?
(Sant’Agostino)

Basso affetto non cape in cor sublime.
(Vittorio Alfieri)

La bellezza, la poesia non sta in chi scrive, ma il sublime sta nell’orecchio di chi ascolta, dentro di voi sta Dio. Non solo dentro a Dante che l’ha scritta. Lui l’ha scritta, ma se voi non lo sentite, non ha scritto niente. Quindi siete voi il poeta, siete voi Dio.
(Roberto Benigni)

Dette (il creatore delle cose) all’uomo sublime il volto e gl’impose di contemplare il cielo e di innalzare lo sguardo diritto alle stelle.
(Publio Ovidio Nasone)

Ciò che in un paesaggio vien detto romantico è un tranquillo senso del sublime sotto forma di passato o, il che è lo stesso, di solitudine, assenza, distacco.
(Johann Wolfgang Goethe)

La noia è in qualche modo il più sublime dei sentimenti umani.
(Giacomo Leopardi)

“Dovere” è la parola più sublime nella nostra lingua. Compi il tuo dovere in ogni cosa. Non puoi fare di più. E non dovresti mai fare di meno.
(Robert Edward Lee)

Non conosco nulla di sublime che non sia una variante del potere.
(Edmund Burke)

Se c’è sulla terra e fra tutti i nulla qualcosa da adorare, se esiste qualcosa di santo, di puro, di sublime, qualcosa che assecondi questo smisurato desiderio dell’infinito e del vago che chiamano anima, questa è l’arte.
(Gustave Flaubert)

Dal sublime al ridicolo vi è appena un passo.
(Napoleone Bonaparte)

Il sublime e il ridicolo sono spesso così stretti insieme che è difficile classificarli separatamente. Un passo più in su del sublime forma il ridicolo, e un passo sotto il ridicolo forma di nuovo il sublime.
(Thomas Paine)

Il miglior modo di scrutare una sensazione è di interrogarla sul suo opposto. Qual è dunque il riflesso inverso del ridicolo? Né il tragico, né il sentimentale. Il nemico giurato del sublime è il ridicolo.
(Jean Paul)

È bello ciò che è insieme eccitante e sublime.
(Friedrich Schlegel)

Persino il pensiero criminale di un furfante è più grande e più sublime delle meraviglie del cielo.
(Georg Wilhelm Friedrich Hegel)

Con il passare degli anni, quanto è stato sublime ed elevato va tramutandosi a poco a poco in una farsa.
(Yukio Mishima)

Ogni sublime umorismo comincia con la rinuncia dell’uomo a prendere sul serio la propria persona.
(Hermann Hesse)

Le cose comiche, le sciocchezze, sono sublimi.
(Roberto Benigni)

La forma sublime del disprezzo è il perdono.
(Nicolás Gómez Dávila)

Se in una frase c’è la parola culo, il pubblico, foss’anche una frase sublime, sentirà solo questa parola.
(Jules Renard)

Tra staccarsi la pellicola di vinavil dalle dita e il sublime ci saranno giusto due o tre tacche al massimo.
(Olli_gu, Twitter)

Quando si vuole rendere tutto chiaro, evidente, facile, si finisce per banalizzare anche le cose più sublimi.
(Alessandro Pronzato)

Il sublime e il kitsch non sono lontani tra loro: quando lo splendore di un paesaggio diventa quasi insostenibile, a che cosa mai si può pensare se non a una cartolina?
(Mario Andrea Rigoni)

Il ritmo ha qualcosa di magico; ci fa perfino credere che il sublime ci appartenga.
(Johann Wolfgang Goethe)

La madre è sublime perché è tutta istinto. L’istinto materno è divinamente animale. La madre non è donna, ma femmina.
(Victor Hugo)

Il dandy deve aspirare a essere sublime, senza interruzione. Deve vivere e dormire davanti a uno specchio.
(Charles Baudelaire)

La danza è la più sublime, la più commovente, la più bella di tutte le arti, perché non è una mera traduzione o astrazione dalla vita, è la vita stessa.
(Henry Havelock Ellis)

Ciò che in un paesaggio vien detto romantico è un tranquillo senso del sublime sotto forma di passato o, il che è lo stesso, di solitudine, assenza, distacco.
(Johann Wolfgang Goethe)

La manifestazione dell’idea del bello è altrettanto fuggevole della manifestazione del sublime, dello spirito, dell’allegria e del ridicolo. È questa la causa per la quale è così difficile parlarne
(Johann Wolfgang Goethe)

Il sublime affatica, il bello inganna, il patetico solo è infallibile nell’arte.
(Alphonse de Lamartine)

L’umanità ha bisogno del sublime. Il sublime del sublime è l’arte. Il sublime dell’arte è l’avanguardia.
(Roland Topor)

Annunci