Presento una raccolta dei Proverbi calabresi più belli e famosi. I proverbi calabresi sono modi di dire, detti e frasi che esprimono una sapienza millenaria e che riescono a descrivere, con poche parole, gli ambiti più diversi dell’esperienza e saggezza umana. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sulla Calabria, I proverbi napoletani più belli e famosi, Proverbi romani e detti romaneschi e Proverbi siciliani più belli e famosi.

**

I proverbi calabresi più belli e famosi

Proverbi calabresi

A meglia parola è chilla ca 'un se dice.
La miglior parola è quella che non si dice.

Maru cu sta 'mpisu all'amuri, na vota nasci e natri centu mori
Triste chi dipende dall'amore: nasce una volta e cento muore.

Chi te vo bene te fa ciangere chi te vo male te fa ridere.
Chi ti vuol bene ti fa piangere, chi ti vuol male ti fa ridere (vale a dire chi ti vuole bene ti critica, al contrario di chi ti vuole male)

Cu ndavi muccia, cu non havi mustra.
Chi possiede averi li nasconde e chi non li possiede li mette in mostra.

Cu mangia e non mbita, non mi campa mi si marita.
Chi mangia e non invita, che non viva per sposarsi.

Cu pucu si vivi e cu nenti si mori.
Con poco si vive e con niente si muore

Chiù allisciu u gattu, chiù arrizza u pilu.
Più lisci il gatto, più gli si rizza il pelo (vale a dire meglio tratti una persona, più essa ti si rivolta contro)

'Cu si marita è cuntentu 'nu jiornu, cu' mmazza ' u pòrcu è cuntentu n'annu.
Chi si sposa è felice per un giorno, chi ammazza il maiale è contento per un intero anno.

Cu' non si faci l'affari soi ca lanterna va cercandu guai
Chi non si fa gli affari suoi, con la lanterna va cercando guai.

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sulla cenere. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sul fuoco e Frasi, citazioni e aforismi sulla polvere.

**

Frasi, citazioni e aforismi sulla cenere

Cenere

L'amore. Fuoco e fiamme per un anno, cenere per trenta.
(Giuseppe Tomasi di Lampedusa)

Certi sguardi, certe espressioni, certi silenzi che ti riducono in polvere e cenere. Ci vuole davvero poco a rovinare un essere umano per sempre…
(David Grosman)

Chi s'amò come noi? Cerchiamo
le antiche ceneri del cuore bruciato
e lì cadano a uno a uno i nostri baci
finché risusciti il fiore disabitato.
(Pablo Neruda)

Preferirei essere cenere che polvere. Preferirei che la mia scintilla bruciasse in una vivida fiammata piuttosto che fosse soffocata da arida putredine. Preferirei essere una superba meteora, ogni mio atomo esploso in un magnifico bagliore, piuttosto che un sonnolento e perseverante pianeta. La giusta funzione di un uomo è di vivere, non di esistere.
(Jack London)

Bacco, tabacco e Venere mandano il danaro in cenere.
(Proverbio)

Ricordati che sei polvere e in polvere ritornerai
(Frase con cui, il Mercoledì delle ceneri, il celebrante sparge un pizzico di cenere benedetta sul capo o sulla fronte dei fedeli per ricordare loro la caducità della vita terrena e per spronarli all'impegno penitenziale della Quaresima. Il Mercoledì delle Ceneri è il primo giorno della Quaresima)