Frasi, citazioni e aforismi sulla cenere

Annunci

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sulla cenere. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sul fuoco e Frasi, citazioni e aforismi sulla polvere.

**

Frasi, citazioni e aforismi sulla cenere

Cenere

L’amore. Fuoco e fiamme per un anno, cenere per trenta.
(Giuseppe Tomasi di Lampedusa)

Certi sguardi, certe espressioni, certi silenzi che ti riducono in polvere e cenere. Ci vuole davvero poco a rovinare un essere umano per sempre…
(David Grosman)

Chi s’amò come noi? Cerchiamo
le antiche ceneri del cuore bruciato
e lì cadano a uno a uno i nostri baci
finché risusciti il fiore disabitato.
(Pablo Neruda)

Preferirei essere cenere che polvere. Preferirei che la mia scintilla bruciasse in una vivida fiammata piuttosto che fosse soffocata da arida putredine. Preferirei essere una superba meteora, ogni mio atomo esploso in un magnifico bagliore, piuttosto che un sonnolento e perseverante pianeta. La giusta funzione di un uomo è di vivere, non di esistere.
(Jack London)

Bacco, tabacco e Venere mandano il danaro in cenere.
(Proverbio)

Ricordati che sei polvere e in polvere ritornerai
(Frase con cui, il Mercoledì delle ceneri, il celebrante sparge un pizzico di cenere benedetta sul capo o sulla fronte dei fedeli per ricordare loro la caducità della vita terrena e per spronarli all’impegno penitenziale della Quaresima. Il Mercoledì delle Ceneri è il primo giorno della Quaresima)

Mi ha gettato nel fango: son diventato polvere e cenere.
(Libro di Giobbe, Antico Testamento)

I cittadini di Ninive credettero a Dio e bandirono un digiuno, vestirono il sacco, dal più grande al più piccolo. Giunta la notizia fino al re di Ninive, egli si alzò dal trono, si tolse il manto, si coprì di sacco e si mise a sedere sulla cenere.
(Giona, Antico Testamento)

Nella liturgia cristiana le ceneri indicano la penitenza, richiamano la caducità della vita terrena e la necessità della conversione
(Anonimo)

Mercoledì delle ceneri. A chi le riceve è detto: I tuoi peccati davanti al Signore pesano come queste ceneri. Va in pace!
(Enzo Bianchi)

[A proposito del mercoledì delle ceneri] Le Ceneri dicono che sono ferito dal peccato. E perdonato. Segnato dal limite. E salvato.
(Don Dino Pirri)

Mercoledì delle ceneri
Il tempo giusto e il luogo giusto non sono qui
Non v’è luogo di grazia per coloro che evitano il volto
Non v’è tempo di gioire per coloro che passano in mezzo al rumore e negano la voce
(TS Eliot)

Le clessidre di sabbia dovrebbero essere di cenere.
(Enrique Baltanás)

Per un po’ rimase a fumare in silenzio. Quando fumava in realtà tirava solo un paio di boccate, poi la sigaretta si trasformava in cenere tra le sue dita e cadeva sul prato. Osservarla mi affascinava: mi faceva pensare al tempo che si consuma, diventa cenere e si dissolve.
(Haruki Murakami)

Trovai l’ultimo bicchiere di vino mescolato a cenere di sigaro e tristezza.
(Charles Bukowski)

Da qualche parte, ben nascoste, conservo ancora le ceneri di vecchi sogni che è stato bello veder bruciare invano.
(Wzgore, Twitter)

Annunci

Il trionfo del vero uomo proviene dalle ceneri dei suoi errori.
(Pablo Neruda)

Si sa che sono qui di passaggio, e fra qualche settimana non ne rimarrà che un pugno di cenere in qualche campo non lontano, e su un registro un numero di matricola spuntato.
(Primo Levi)

Si cospargeva il capo con la cenere delle sue vittime.
(Stanislaw Jerzy Lec)

Il paradiso è quaggiù, mentre respiriamo e viviamo. Dopo, si diventa un pugno di cenere e tutto è finito.
(Luigi Capuana)

Presto sarai solo cenere o scheletro, un puro nome o forse nemmeno, visto che il nome non è che voce che risuona.
(Marco Aurelio)

Il cielo è di cenere.
Gli alberi sono bianchi,
…e son carboni neri
le stoppie bruciate.
(Federico Garcia Lorca)

L’amore è imprevedibile. È lì all’improvviso, e quando c’è, è straordinariamente bello. Voli nei cieli più alti, ne vieni stravolto: ogni cosa appare colma di gioia, di felicità. L’intera esistenza diventa una festa, una celebrazione, una danza. Dio comincia a sorriderti da ogni dove, da ogni cantuccio… e poi improvvisamente è sparito – così come un giorno è arrivato all’improvviso, all’improvviso se ne va. La magia è scomparsa, l’incantesimo non c’è più, ogni poesia è svanita, e rimane solo cenere, qualcosa di vecchio e stantio
(Osho)

I fuochi dell’amore lasciano talvolta la cenere dell’amicizia.
(Henri de Régnier)

Le persone che si fanno cremare si immaginano che, ridotti in cenere, scapperanno a Dio
(Jules Renard)

Il fuoco che sembra spento spesso dorme sotto la cenere.
(Pierre Corneille)

La tradizione non consiste nel conservare le ceneri ma nel mantenere viva una fiamma.
(Jean Jaurès)

impari a rinascere dalle tue ceneri, poi arriva qualcuno e ci soffia sopra.
(Seriotonina, Twitter)

La cenere sarebbe insomma l’esito e il segreto di tutto. Questo lo si è intuito e saputo sempre. E proprio per dimenticarlo sono state inventate le religioni, la cui peculiarità consiste nell’infliggere un supplemento al nulla, un atto in più ad una farsa bell’e e terminata.
(EM Cioran)

Posso barare all’infinito per la vanagloria della Verità, ma so che non riuscirò mai a sedurre la mia parte di cenere, a plagiarla perché ritorni carne della mia carne
(Aldo Busi)

A volte si soffia nelle ceneri e la brace torna a crepitare. Ma oggi è così, sono ceneri quelle che rimangono.
(Alberto Methol Ferré)

Cammini sui carboni accesi nascosti dalla cenere ingannatrice.
(Quinto Orazio Flacco)

La cenere dei morti fu quella che creò la Patria.
(Alphonse de Lamartine)

Huss, Savonarola, Bruno, per citare solo gli arsi vivi più rinomati. Roghi motivati con l’esigenza di salvaguardare l’integrità di un principio. A distanza di qualche secolo sei milioni di inceneriti per un non dissimile motivo. Il fuoco elemento privilegiato nella tutela delle idee.
(Francesco Burdin)

Il mondo è perduto, l’Europa è in fiamme; dalle ceneri sorgerà un nuovo ordine di cose, o, meglio, l’antico ordine apporterà la felicità ai nuovi regni.
(Klemens von Metternich)

Quando il mio corpo sarà cenere, il mio nome sarà leggenda.
(Jim Morrison)

La cenere, quantunque sia di origine illustre poiché il fuoco è di natura eccelsa, da che in se stessa non ha pregio alcuno, in grado è simile alla terra.
(Saadi)

A ognuna è data la sua penitenza, qui in convento, il suo modo di guadagnarsi la salvezza eterna. A me è toccata questa di scriver storie: è dura, è dura. […] Ma la nostra santa vocazione vuole che si anteponga alle caduche gioie del mondo qualcosa che poi resta. Che resta… se poi anche questo libro, e tutti i nostri atti di pietà, compiuti con cuori di cenere, non sono già cenere anch’essi… più cenere degli atti sensuali là nel fiume, che trepidano di vita e si propagano come cerchi nell’acqua…
(Italo Calvino)

Dovrei farmi cenere per vedere dal basso quanto di lento c’è nel fuoco che inizia a bruciare.
(LauraMarziali, Twitter)

Il fuoco si leva in forme gioiose dalla culla oscura, in cui dormiva, e la sua fiamma si innalza e ricade e nuovamente erompe e si avvolge festosa, finché la sua materia è consunta, e allora fuma e lotta e si spegne: ciò che rimane è cenere.
(Friedrich Hölderlin)

Chi combatte il fuoco col fuoco di solito finisce in cenere].
(Pauline Phillips)

Annunci