Frasi, citazioni e aforismi sul ruscello e il torrente

Annunci

Il ruscello è un corso d’acqua più piccolo del torrente e si forma sempre dove c’è una pendenza. Il fruscio dello scorrere dell’acqua del ruscello e la contemplazione del fluire delle sue acque esercitano un effetto rilassante sulla mente umana. La denominazione di molti piccoli corsi d’acqua come torrente o ruscello (o talvolta rio) dipende tuttavia dalla sensibilità personale o dalla locale tradizione toponomastica.

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sul ruscello e il torrente. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sul fiume, Frasi, citazioni e aforismi sulla pesca e il pescare, Frasi, citazioni e aforismi sulla natura e Frasi, citazioni e aforismi sulla montagna.

**

Frasi, citazioni e aforismi sul ruscello e il torrente

Il grazioso popolo dei boschi
mi riceve cordialmente,
i ruscelli ridono più forte quando arrivo
(Emily Dickinson)

La storia di un ruscello, anche di quello che nasce e si perde fra il muschio, è la storia dell’infinito. Quelle goccioline che scintillano hanno attraversato il granito, il calcare e l’argilla; sono state neve sulla fredda montagna, molecola di vapore in una nuvola, bianca schiuma sulla cresta delle onde.
(Elisée Reclus)

Mentre sei seduto sul pendio di una collina, steso sotto gli alberi di una foresta o accoccolato con le gambe bagnate sulla riva sassosa di un torrente di montagna, si apre la grande porta.
(Stephen Graham)

Gioia di cantare come te, torrente;
gioia di ridere
sentendo nella bocca i denti
bianchi come il tuo greto.
(Antonia Pozzi)

Il torrente sussultava in fondo alla valle tra
i peschi e i mandorli fioriti, E tutto ‘era puro,
giovane, fresco, sotto la luce argentea del cielo.
(Grazia Deledda)

L’acqua che scorre impetuosa nel torrente si riposa per un attimo nelle mie mani prima di tornare nel caos del mondo.
(Fabrizio Caramagna)

Spumeggiante, fredda
fiorita acqua dei torrenti,
un incanto mi dai
che piu bello non conobbi mai;
il tuo rumore mi fa sordo,
nascono echi nel mio cuore
(Attilio Bertolucci)

Ho gettato via la mia tazza quando ho visto un bambino che beveva al ruscello dalle proprie mani.
(Platone)

Se uno vive con Dio, la sua voce si farà dolce come il mormorio del ruscello e il brusio del grano.
(Ralph Waldo Emerson)

Ruscello vivo è l’amore che corre
nei giardini dei poeti
e genera rose, e genera pioggia e pianto
(Alda Merini)

Come da una fonte limpidissima non sgorgano che limpidi ruscelli, così da un’anima in grazia.
(Santa Teresa D’Avila)

E se ti capita di sentirti piccola,
pensa che anche un ruscello contribuisce
a riempire il mare.
(diceroio, Twitter)

E il ruscello mormora senza sosta contro contro le pietre che vorrebbero impedirgli di correre.
(Jules Renard)

Gli arcobaleni d’altri mondi
hanno colori che non so.
Lungo i ruscelli d’altri mondi
nascono fiori che non ho
(Fabrizio De André)

V’è una ineffabile eloquenza nel vento,
e una melodia nel corso dei ruscelli
e nel mormorio delle canne sulle loro sponde,
che per la sua inconcepibile relazione
con qualcosa entro l’anima nostra,
desta gli spiriti a una danza di smarrita estasi.
(Percy Bysshe Shelley)

Annunci

Si cammina lungo il torrente:
c’è un gran canto che assorda
la malinconia.
(Antonia Pozzi)

Ma c’è una cosa, una cosa soltanto che
non mi stanco mai di guardare;
il ruscello d’aprile, che scorre su sassi,
e bisbiglia, passate le rocce.
(Po Chu-J)

L’emozione è come l’acqua. A volte è un fiume, altre un torrente, altre ancora un ruscello. Ma dentro abbiamo il mare.
(istintomaximo, Twitter)

Mattine d’estate in cui nelle mie vene scorrono dei freschi ruscelli di azzurro.
(Fabrizio Caramagna)

C’è qualcuno che ride piano:
forse è il ruscello, forse son io.
(Diego Valeri)

Non soffrirò.
Non avrò dolore né desiderio.
Sarò vento imbrigliato, ruscello di ghiaccio.
(Blaga Dimitrova)

Voglio che la mia vita sia un torrente fertile che attraversa la terra con gioia.
(Amedeo Modigliani)

E questa nostra vita, via dalla folla, trova lingue negli alberi, libri nei ruscelli, prediche nelle pietre, e ovunque il bene.
(William Shakespeare)

È una valle solitaria e silenziosa, si sente a volte, come un tempo, il torrente che si intreccia nelle gole o supera le rocce più alte, dove l’acqua precipita in veli di polvere e d’argento.
(Max Frisch)

Mi chiedi perché io viva nelle montagne azzurre.
Sorrido e non rispondo, il cuore tranquillo.
i fiori di pesco se ne vanno lontano, galleggiando leggeri sul torrente.
È un altro mondo, diverso da quello degli uomini.
(Li Po)

Chi di noi dà ascolto all’inno del ruscello quando parla la tempesta?
(Khalil Gibran)

Chiudete i ruscelli, o fanciulli, i prati hanno bevuto abbastanza.
(Virgilio)

Vagando nella sera
Sulla strada polverosa, a tarda sera me ne vado,
ombre di muri cadono oblique,
e tra i sarmenti vedo la luce
della luna su sentiero e ruscello.
(Hermann Hesse)

Rumorosi sono i piccoli torrenti, il vasto oceano è silenzioso.
(Buddha)

La luce vi è mite, delicatissima, il cielo pare infinitamente lontano; è deliziosa la freschezza dell’aria; in fondo al burrone canta il torrente; sotto le felci canta il ruscello…
(Matilde Serao)

Una passione genuina è come un torrente di montagna; non ammette ostacoli; non può scorrere all’indietro; deve andare avanti.
(Christian Nestell Bovee)

Si dice che lungo un torrente da trote si dimentichino i propri problemi, ma non è esattamente così. Ciò che accade veramente è che si comincia a vedere dove i problemi rientrano nel grande schema delle cose, e di colpo non sembrano più così grossi.
(John Gierach)

Una volta nei torrenti di montagna c’erano i salmerini. Li potevi vedere fermi nell’acqua ambrata con la punta bianca delle pinne che ondeggiava piano nella corrente. Li prendevi in mano e odoravano di muschio. Erano lucenti e forti e si torcevano su se stessi
(Cormac McCharty)

Mi recherà qui un pesce
il fluire del ruscello?
Brume di primavera
(Haiku di Issa)

Quando la bella valle effonde intorno a me i suoi vapori e il sole alto investe l’impenetrabile tenebra di questo bosco e solo qua e là qualche raggio riesce a penetrare in questo sacrario, e io mi stendo nell’erba alta accanto al torrente e, così vicino alla terra, scopro le piante più diverse e più singolari.
(Johann Wolfgang von Goethe)

Una fanciulla nel torrente lavava, lavava e cantava nelle nevi delle bianche Alpi. Si volse, mi accolse, nella notte mi amò.
(Dino Campana)

Il ruscello, scendendo dai monti, vide quella conca e, innamoratosene, si avvicinò per darle un bacino.
Idrografico.
(egyzia, Twitter)

In una notte cupa di dicembre
Troppo felice felice ruscello
Le tue acque non ricordano
Lo sguardo caldo del sole
E nell’oblio trattengono
Tormenti di cristallo.
(John Keats)

La vocazione è un torrente che non si può respingere, né sbarrare, né forzare. S’aprirà sempre un passaggio verso l’oceano.
(Henrik Ibsen)

La speranza è l’arcobaleno gettato al di sopra del ruscello precipitoso e repentino della vita (Friedrich Nietzsche)

Che cos’è questa esaltazione? E’ una piccola macchia d’olio in un ruscello.
(André Breton)

La vita è un ruscello
nel quale spargiamo
petalo a petalo il fiore del nostro cuore.
(Amy Lowell)

Le montagne sono le grandi cattedrali della terra, con i loro portali di roccia, i mosaici di nubi, i cori dei torrenti, gli altari di neve, le volte di porpora scintillanti di stelle.
(John Ruskin)

In realtà la vita è come un torrente impetuoso verso un immenso oceano….. verso l’eternità.“
(Elisabetta della Trinità)

La meditazione è uno stato di pura limpidezza, una limpidezza assoluta! È come quando un ruscello diventa fangoso… cosa fai? Aspetti. Non c’è da fare nulla. Perchè tutto ciò che farai renderà l’acqua più fangosa… serve solo pazienza. È sufficiente sedersi sulla riva… guardi… distaccato. E mentre l’acqua scorre, le foglie morte son portate via e il fango inizia a depositarsi perchè non può rimanere in sospensione per sempre. A un certo punto, improvvisamente diventi consapevole: il ruscello è di nuovo cristallino!
(Osho)

Talvolta Dio dice “no” alle nostre preghiere… ma è tutta un’apparenza. Quando lo fa, il suo “no” si trasforma in un torrente di grazie per qualcun altro, spesso per molti altri
(Luis dE Wohl)

Il mondo dei sensi è una molecola di polvere in un torrente di acque invisibili.“
(Nicolás Gómez Dávila)

Ci sono notti in cui sogno una biblioteca completamente anonima, nella quale i libri, privi di titolo e di autore, formano un torrente narrativo ininterrotto nel quale tutti i generi, gli stili e le storie confluiscono, dove nessun protagonista e nessun luogo vengono identificati, un torrente dove posso immergermi sempre, in qualunque punto
(Alberto Manguel)

A. e D. formavano una coppia dove ciascuno dei due, per stanchezza o per disperazione, aveva rinunciato all’amore dell’altro. Non si erano separati ricomponendo il loro amore a un livello meno elevato, nell’amore comune per i viaggi e i pezzi di antiquariato, legami certamente meno fragili e dolorosi che non l’infinita speranza dell’amore. Da allora, la vita li evitava come l’acqua di un torrente circonda senza ricoprirla una grossa pietra posta al suo centro.
(Christian Bobin)

Tu sai: lungo i torrenti in piena gli alberi che si piegano salvano i rami, quelli che resistono sono sradicati.
(Sofocle)

Non c’è fuoco ch’eguagli la passione o squalo l’odio, né trappola la follia o torrente l’avidità
(Buddha)

Siedo accanto alla finestra inondata dalla luna
osservando le montagne con le orecchie,
ascoltando il torrente con occhi aperti,
Ogni molecola predica una legge perfetta,
ogni momento canta un vero sutra:
il pensiero più veloce è senza tempo,
un solo capello è sufficiente ad agitare il mare.
(Buddha)

Dimenticare i propri antenati significa essere un ruscello senza sorgente, un albero senza radici.
(Proverbio cinese)

Seguendo i ruscelli s’arriva ai fiumi e seguendo i fiumi s’arriva al mare.
(Proverbio)

Come il grande fiume, che sia il Rodano, il Danubio o il Rio delle Amazzoni, il mare è composto da migliaia e migliaia di ruscelletti che si versano nei suoi tributari. Queste acque, accorse da ogni dove in tutti i continenti, si mescolano una prima volta nel fiume, e una seconda volta, in modo ancora più totale, nelle immense profondità degli abissi marini
(Elisée Reclus)

Per ogni goccia marina che un tempo era parte del ruscello la durata del viaggio è diversa. Una, appena entrata nell’oceano, è afferrata dalle fronde di un’alga e serve a gonfiare i suoi tessuti; un’altra è assorbita da un organismo animale; una terza, presa prigioniera in un cristallo di sale, si deposita su una spiaggia sabbiosa; un’altra ancora si trasforma in vapore e sale invisibile nello spazio.
(Elisée Reclus)

Annunci