Frasi, citazioni e aforismi sulle catene

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sulle catene. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sulla libertà, Frasi, citazioni e aforismi sulla schiavitù, Frasi, citazioni e aforismi sull’oppressione e Frasi, citazioni e aforismi sul carcere e la prigione.

**

Frasi, citazioni e aforismi sulle catene

Non si risenta la gente per bene
se non mi adatto a portar le catene.
(Fabrizio De André)

Ho sentito un suono di catene che si rompono. È nato un uomo.
(Vicente Huidobro)

L’uomo è nato libero, e dappertutto è in catene.
(Jean-Jacques Rousseau)

La libertà è una sola: le catene imposte a uno di noi pesano sulle spalle di tutti.
(Nelson Mandela)

Chi non si muove non può rendersi conto delle proprie catene.
(Rosa Luxemburg)

Certo che mi fido di te, sennò mica ti lasciavo tre metri di catena!
(Losca71, Twitter)

In genere le catene dell’abitudine sono troppo leggere per essere avvertite finché non diventano troppo pesanti per essere spezzate.
(Samuel Johnson)

La gente è terrorizzata dall’idea di essere liberata. Si aggrappa alle proprie catene. Si oppone a chiunque tenti di distruggere quelle catene. È la sua sicurezza.
(Jim Morrison)

Il mondo intero ama la libertà, eppure ogni creatura ama le sue catene. Questo è il primo paradosso e il nodo inestricabile della nostra natura.
(Aurobindo Gosh)

Spesso è più sicuro essere in catene che liberi.
(Franz Kafka)

I soldi sono la radice di ogni male. Sono stati creati per tenere la gente in catene, sono un sostituto della realtà.
(Bob Marley)

All’uomo non è possibile liberarsi di una vecchia catena, senza vincolarsi a una nuova
(Anonimo)

“Come sentirsi liberi?”
Ed io rispondo loro:
misteriosamente sono liberi gli uccelli dalle catene del cielo.
(Bob Dylan)

Come glielo dici, a un uomo così, che adesso sono io che voglio insegnargli una cosa, e tra le sue carezze voglio fargli capire che il destino non è una catena ma un volo, e se solo avesse voglia davvero di vivere lo potrebbe fare
(Alessandro Baricco)

Ma ogni catena è un’ala e ogni prigione un mondo.
(Nino Salvaneschi)

Non subordinarsi a niente, né a un uomo né a un amore né a un’idea; avere quell’indipendenza distante che consiste nel diffidare della verità e, ammesso che esista, dell’utilità della sua conoscenza. (…) Appartenere: ecco la banalità. Fede, ideale, donna o professione: ecco la prigione e le catene. Essere è essere libero.
(Fernando Pessoa)

La realtà non mi impressiona. Io credo solo nell’ebrezza, nell’estasi, e quando la vita ordinaria mi incatena, scappo, in un modo o nell’altro. Nessun muro mi può bloccare.
(Anaïs Nin)

In un selvaggio momento di felicità abbiamo rotto la catena che ci lega alla terra e, unendo le mani ai venti, ci siamo sentiti divini.
(Helen Keller)

Ad ogni tentativo di incatenare una persona corrisponde un piano di fuga uguale e contrario.
(Valemille, Twitter)

Essere liberi non significa solo spezzare le proprie catene. Significa vivere rispettando e valorizzando la libertà degli altri.
(Nelson Mandela)

Gli uomini che aspirano ad essere liberi difficilmente possono pensare di rendere schiavi gli altri. Se cercano di farlo, non fanno che rendere più strette anche le proprie catene di schiavitù.
(Mahatma Gandhi)

La libertà consiste nel fare tutto quello che permette la lunghezza della catena.
(Cavanna)

Togliere le catene agli schiavi è facile, ma liberarli è difficile.
(Anacleto Verrecchia)

È l’incatenato stesso che coopera nel modo più efficace per perfezionare la sua condizione di incatenato.
(Platone)

È difficile liberare gli stolti dalle catene che onorano.
(Voltaire)

C’è una cosa ancora peggiore che l’infamia delle catene, ed è non sentirne più il peso.
(Gérard Bauër)

Porto la catena che mi sono forgiato in vita L’ho fatta io stesso anello per anello, metro per metro; io l’ho cinta di mia volontà, e di mia volontà la indosso.
(Charles Dickens)

Gli uomini passano la metà del loro tempo a forgiarsi delle catene e l’altra metà a portarle.
(Octave Mirbeau)

Colui che è odioso al popolo è come un lupo per i cani: è lo spirito libero, il nemico della catena, il non-adoratore, randagio per i boschi.
(Friedrich Nietzsche)

Per chi vuol esser libero, non c’è catena che tenga.
(Proverbio)

Ho teso corde da campanile a campanile, ghirlande da finestra a finestra catene d’oro da stella a stella, e danzo.
(Arthur Rimbaud)

È nella malattia che ci rendiamo conto che non viviamo soli, ma incatenati a un essere d’un altro regno, dal quale ci separano degli abissi, che non ci conosce e dal quale è impossibile farci comprendere: il nostro corpo.
(Marcel Proust)

Il cane alla catena morde più del cane libero.
(Proverbio)

La lingua è una belva che, se una volta si scioglie, è poi difficilissimo che si possa rimettere in catene.
(Baltasar Gracián)

La ragnatela è simbolo di leggerezza. Eppure è formata da migliaia di invisibili catene.
(Fabrizio Caramagna)

Il Matrimonio è l’anello d’oro di una catena il cui inizio è dato da uno sguardo, e il cui termine è l’Eternità.
(Khalil Gibran)

Le catene del matrimonio sono così pesanti che per portarle bisogna essere in due; a volte anche in tre.
(Alexandre Dumas)

Le catene non tengono insieme un matrimonio. Sono i fili, centinaia di fili minuscoli che cuciono insieme le persone nel corso degli anni. È questo che fa durare un matrimonio (Simone Signoret)

La vecchia catena infinita fatta di amore, poi tolleranza, indifferenza, avversione e infine disgusto.
(Samuel Beckett)

O tu, che come un coltello sei penetrata nel mio cuore gemente: o tu, che come un branco di demoni, venisti, folle e ornatissima, a fare del mio spirito umiliato il tuo letto e il tuo regno – infame cui sono legato come il forzato alla catena, come il giocatore testardo al gioco, come l’ubbriaco alla bottiglia, come i vermi alla carogna – maledetta, sii tu maledetta!
(Charles Baudelaire)

La vita è una catena.
Da tirare
(AlexSetolosi, Twitter)

Quando il più forte vuole opprimere il più debole lo convince che Dio santifica le sue catene, ed il debole, abbrutito, gli crede.
(Marchese de Sade)

I proletarii non hanno nulla a perdere, all’infuori delle loro catene: essi hanno un mondo da guadagnare. Proletari di tutti i paesi unitevi!
(Karl Marx)

Del capitalismo sono emblema le catene: e precisamente, fuori di ogni metafora, le catene di montaggio.
(Guido Morselli)

La gentilezza è la catena d’oro con la quale la società viene tenuta insieme.
(Goethe)

Se il bene ha una causa, non è più bene. Se ha un effetto, pure la ricompensa, pure non è bene. Perciò il bene è all’infuori della catena di cause ed effetti.
(Lev Tolstoj)

Il cordone ombelicale: la prima catena che abbiamo conosciuto, l’ultima che rimpiangiamo.
(Fabrizio Caramagna)

Finché i nostri fati s’intrecciano, saziamo i nostri occhi d’amore;
Poiché arriverà una notte senza fine
e un giorno che sarà l’ultimo.
Ci leghino gli dei con catene,
che nessun giorno le possa spezzare.
(Ezra Pound)

Se in una delle frasi più famose del secolo scorso si diceva che la maggioranza dell’umanità di allora “non aveva niente da perdere tranne le sue catene”, oggi bisogna dire che la maggioranza crede di possedere tutto grazie alle sue catene (di cui non si accorge).
(Günther Anders)

L’odio è la catena più grave insieme e più abbietta, con la quale l’uomo possa legarsi all’uomo.
(Ugo Foscolo)

Chi cerca il piacere non trova che delle catene.
(Jacques Deval)

Il disastro, al microscopio, risulta formato da una catena di errori apparentemente senza conseguenze.
(Dino Basili)

L’anello più debole è anche il più forte. Spezza la catena.
(Stanisław Jerzy Lec)

E’ facile ignorare la responsabilità quando si è soltanto un anello intermedio in una catena di azioni.
(Stanley Milgram)

Il mio telefono è il luogo dove le catene di Sant’Antonio vanno a morire.
(darioloc81, Twitter)

Oggi abbiamo mandato una sonda su Marte, abbiamo ricevuto i primi segnali ma per quelli che mandano le catene su WhatsApp ancora niente
(fedeok7, Twitter)

Chissà se tutta sta sfiga è la conseguenza delle centinaia di catene di S. Antonio che abbiamo ignorato.
(Vladinho77, Twitter)

Inutile: a qualsiasi catena appartenga, io sono l’anello debole.
(ChiaraBottini, Twitter)

Giorno afoso, una cuccia e un cane alla catena.
Poco più in là una ciotola ricolma d’acqua.
Ma la catena è corta e il cane non ci arriva.
Aggiungiamo al quadretto ancora un elemento:
le nostre sono molto più lunghe
e meno visibili catene
che ci fanno passare accanto disinvolti.
(Wisława Szymborska)

Le catene, d’acciaio o di seta, sono sempre delle catene.
(Friedrich von Schiller)

Un aforisma è l’ultimo anello di una lunga catena di pensiero.
(Marie von Ebner-Eschenbach)

Lavora ed impara, e avrai incatenato la ruota del destino.
(Ralph Waldo Emerson)

Preferisco la libertà alle catene di diamanti.
(Mary Wortley Montagu)

Non sono tutti liberi coloro che si fanno beffe delle loro catene.
(Gotthold Ephraim Lessing)

Non si avverte la propria catena quando si segue spontaneamente colui che trascina; ma quando si comincia a resistere e a camminare allontanandosi, si soffre molto.
(André Gide)

Incatenati a volte dal giorno e liberati dai sogni. Incatenati a volte dai sogni e liberati dal giorno
(Fabrizio Caramagna)

La tradizione è una bellezza da conservare, non un mazzo di catene per legarci.
(Ezra Pound)

Per abitudine si vive accanto a persone odiose, si impara a portare le catene a subire ingiustizie, a soffrire, ci si rassegna al dolore, alla solitudine, a tutto. L’abitudine è il più spietato dei veleni perché entra in noi lentamente, silenziosamente e cresce a poco a poco nutrendosi della nostra inconsapevolezza, e quando scopriamo d’averla addosso ogni gesto s’è condizionato, non esiste più medicina che possa guarirci.
(Oriana Fallaci)

Oggi sono in catene e sono qui. Domani sarò senza ceppi… ma dove?
(Edgar Allan Poe)