Frasi, citazioni e aforismi sull’accettare e l’accettazione

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sull’accettare e l’accettazione. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sulla diversità, Frasi, citazioni e aforismi sull’autostima, Frasi, citazioni e aforismi sulla rassegnazione e Frasi, citazioni e aforismi sull’umiltà.

**

Frasi, citazioni e aforismi sull’accettare e l’accettazione

Alla base della natura umana c’è il bisogno di essere accettati.
(William James)

La più alta espressione dell’empatia è nell’accettare e non giudicare.
(Carl Rogers)

La felicità più grande consiste nell’accettare i nostri limiti e amarli.
(Romano Battaglia)

Essere felici significa vedere il mondo come noi lo desideriamo, conoscere i nostri limiti, accettarli come dono e non come una sconfitta.
(Romano Battaglia)

Concedimi la serenità
di accettare le cose che non posso cambiare,
il coraggio per cambiare quelle che posso
e la saggezza per riconoscerne la differenza.
(San Francesco)

Mantenere uno spirito di accettazione. È quanto ho imparato crescendo. Ad accettare. Non a cambiare il mondo, ma a cambiare la nostra anima, in modo che possa stare al mondo, che possa trovare il suo giusto posto nel mondo.
(Ursula K. Le Guin)

Se accetto pienamente il mio stato, troverò la pace. Non mi lamento del fatto che dovrei essere più santo, più bello, più puro rispetto a quello che sono ora. Quando sono bianco, sono bianco, quando sono nero, sono nero, punto e basta. Questo atteggiamento non impedisce che continui a lavorare su di me per poter diventare uno strumento migliore; l’accettazione di sé non limita le aspirazioni, al contrario, le nutre. Perché ogni miglioramento partirà sempre da ciò che si è realmente.
(Alejandro Jodorowsky)

La felicità non dipende tanto dal piacere, dall’amore, dalla considerazione o dall’ammirazione altrui, quanto dalla piena accettazione di sé.
(Umberto Galimberti)

L’accettazione è come il terreno fertile che permette a un seme minuscolo di trasformarsi nel bel fiore che può diventare.
(Thomas Gordon)

Accettati come sei in questo momento; una persona imperfetta, mutevole, in crescita e rispettabile.
(Denis Waitley)

La mia vittoria più grande è stata quella di essere capace di convivere con me stessa, di accettare i miei difetti… Sono molto lontana dall’essere umano che vorrei essere. Ma ho deciso che non sono tanto male, dopo tutto.
(Audrey Hepburn)

Non c’è una formula per il successo eccetto forse un’accettazione incondizionata della vita e di ciò che ci porta.
(Arthur Rubinstein)

Accetta ciò che la vita ti offre e sforzati di bere dalle coppe che ti vengono presentate. Si devono assaporare tutti i vini: di alcuni, solo qualche sorso; di altri, l’intera bottiglia.
(Paulo Coelho)

Non devi cercare di fare in modo che le cose vadano come vuoi, ma accettare le cose come vanno: così sarai sereno.
(Epitteto)

La mia formula per la grandezza dell’uomo è accettazione del destino, non volere nulla di diverso, né dietro né davanti a sé.
(Friedrich Nietzsche)

Maturare non vuol dire rinunciare alle nostre aspirazioni, ma accettare che il mondo non è obbligato a soddisfarle.
(Nicolás Gómez Dávila)

Sai quando le persone diventano forti? Quando imparano ad accettare il dolore.
(Romano Battaglia)

Ciò che rende grande un uomo non è il successo né il denaro né il potere: è l’umile accettazione del dolore.
(Roberto Gervaso)

La vita è corta, l’arte è lunga, e ognuno deve accettare i propri limiti.
(André Maurois)

L’accettazione è il primo passo per superare una delusione.
Il dolore nasce sempre dal desiderio che le cose siano diverse da come sono.
(Swami Kriyananda)

Bisogna accettare le cose quali sono e non quali si vorrebbero che fossero.
(Napoleone Bonaparte)

L’amicizia è prima di tutto certezza, ed è questo che la differenzia dall’amore. È anche rispetto, e accettazione totale di un altro essere.
(Marguerite Yourcenar)

La tolleranza implica l’accettazione della coesistenza, ma non è ancora un incontro.
(Philippe Barbarin)

Il vero amore è l’accettazione di tutto ciò che è, è stato, sarà e non sarà.
(Khalil Gibran)

La collera è la non-accettazione dell’inaccettabile.
(Marek Halter)

La fede è accettare di essere accettato.
(Paul Tillich)

Il tuo tempo è troppo prezioso per sprecarlo con persone che non sanno accettare quel che vali.
(Anonimo)

Il cervello che non vuole accettare la realtà produrrà sempre mille alibi per continuare a non scorgerla.
(Massimo Gramellini)

Ci sono sempre due scelte nella vita: accettare le condizioni in cui viviamo o assumersi la responsabilità di cambiarle.
(Denis Waitley)

Posso accettare la sconfitta, ma non posso accettare di rinunciare a provarci.
(Michael Jordan)

Dovete sapere quando accettare il rifiuto e rifiutare l’accettazione.
(Ray Bradbury)

Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti.
(Eraclito)

Chi è più saggio? Colui che accetta tutto o colui che ha deciso di non accettare nulla? La rassegnazione è saggezza?
(Eugène Ionesco)

Non vi è nulla di così assurdo che l’abitudine non renda accettabile.
(Erasmo da Rotterdam)

L’abitudine ci fa accettare l’inaccettabile.
(Michela Marzano)

L’abitudine è la più infame delle malattie, perché ci fa accettare qualsiasi disgrazia, qualsiasi dolore, qualsiasi morte. Per abitudine si vive accanto a persone odiose, si impara a portare le catene a subire ingiustizie, a soffrire, ci si rassegna al dolore, alla solitudine, a tutto
(Oriana Fallaci)

Non accettate le briciole. Ci hanno fatto donne, non formiche.
(Marilyn Monroe)

Il corpo può accettare il compromesso e la mente può esserne sedotta. Solo il cuore si ribella. Il cuore: carbonio allo stato puro in un mondo di silicio.
(Jeanette Winterson)

Pochissime persone, a questo mondo, riescono a ragionare normalmente. Esiste una tendenza molto pericolosa ad accettare tutto ciò che si dice, tutto ciò che si legge, ad accettare senza mettere in discussione. Solo chi è pronto a mettere in discussione, a pensare autonomamente, troverà la verità!
(Marcello Foà)

Accettami per quello che sono, completamente inaccettabile.
(Ashleigh Brilliant)

Non vorrei mai far parte di un club che accettasse tra i suoi soci uno come me.
(Groucho Marx)

Nessuno accetta consigli, ma tutti sono pronti ad accettare denaro; dunque il denaro vale più dei consigli.
(Jonathan Swift)

Non c’è cosa più facile che dare consigli né cosa più difficile che saperli accettare.
(Lope de Vega)

E’ difficile accettare una critica, soprattutto quando viene da un parente, un amico, un conoscente o un estraneo.
(Franklin P. Jones)

Il cattivo umore è l’evadere dalla realtà; il buon umore è l’accettarla.
(Malcolm Muggeridge)

Accettando di vivere, ho accettato di morire.
(Georges Brassens)

Se non puoi accettarlo né cambiarlo, prova a riderci sopra.
(Ashleigh Brilliant)

Dobbiamo accettare quello che c’è qui e ora, inclusa la sofferenza e le illusioni. Accettare le nostre sofferenze e illusioni ci dà già una certa pace e gioia.
(Thích Nhất Hạnh)

La filosofia antica ci insegna ad accettare la nostra morte. La filosofia moderna, la morte degli altri.
(Michel Foucault)

Non si deve confondere destino con fatalità. Se è bello armonizzare con il proprio destino, non bisogna che l’anima diventi lo strumento della fatalità. Nel primo caso si ha l’accettazione attiva: ed è bene; nel secondo caso si ha la rassegnazione passiva: ed è male.
(Nino Salvaneschi)

Alcune persone confondono l’accettazione con l’apatia, ma ci sono tutte le differenze del mondo. L’apatia manca di distinguere tra quello che può e quello che non può essere fatto; l’accettazione compie quella distinzione
(Arthur Gordon)

Paziente mi racconta di accettare di essere picchiata dal marito perché lui si deve sfogare, meglio a lei che ai figli. L’accettazione passiva è la fine della dignità.
(Tinapica88, Twitter)

Se una persona è in grado di accettare la realtà per quello che è, in quella stessa accettazione vedrà svanire tutte le tensioni: angoscia, ansia, disperazione… evaporeranno. E quando non ci sono ansia, tensione, frammentazione, divisione, schizofrenia, all’improvviso ecco la gioia; ed ecco l’amore e la compassione.
(Osho)

L’egoismo rende l’uomo poco incline ad accettare l’assurdità dell’esistenza.
(Somerset Maugham)

Accetta di buon grado ciò che ti è dato e non invidiare ciò che è dato ad altri.
(Buddha)

La cosa più terrificante è accettare sé stessi completamente.
(Cari Gustav Jung)

Amare una persona vuol dire accettare di invecchiare con lei.
(Albert Camus)

L’uomo accetta la morte, ma non l’ora della propria morte. Morire in qualunque momento, tranne quando bisogna morire.
(EM Cioran)

Le parole significano il rifiuto dell’uomo di accettare il mondo così com’è.
(Walter Kaufmann)

Il genio artistico consiste nel fare accettare l’inaccettabile.
(Jean Rostand)

L’unica cosa che sostanzialmente e realmente si può chiamare ribellione, è quella che consiste nel non accettare ciascuno il proprio destino, nel ribellarsi contro sé stesso.
(José Ortega y Gasset)

Quando si è famosi si vive in modo strano… È bello far parte dei sogni della gente, ma è bello anche essere accettati per se stessi.
(Marilyn Monroe)

La vecchiaia è un approdo per chi l’accetta, una voragine per chi la rifiuta.
(Roberto Gervaso)

Per ciascuno di noi v’è un giorno, più o meno triste, più o meno lontano, in cui deve infine accettare di essere uomo.
(Jean Anouilh)

La maturità è coscienza e accettazione dei propri limiti.
(Roberto Gervaso)

La maturità consisteva nell’accettare la piega che aveva preso l’esistenza senza agitarsi troppo.
(Elena Ferrante)

Maturare è accettare di cadere, come un qualsiasi frutto.
(Esercizinvolo, Twitter)

Crescere vuol dire accettare la vulnerabilità. Essere vivi significa essere vulnerabili.
(Madeleine L’Engle)

Dentro di noi abbiamo un’Ombra: un tipo molto cattivo, molto povero, che dobbiamo accettare.
(Carl Gustav Jung)

Compito della religione non è di spiegare all’uomo cose che l’uomo non può capire, ma di fargli accettare l’immenso mistero del creato.
(Roberto Gervaso)

Per essere forti bisogna amare se stessi; per amare se stessi bisogna conoscersi in profondità, sapere tutto di sè, anche le cose più difficili da accettare.
(Susanna Tamaro)

Essere amato significato accettare di essere visto per ciò che non si è.
(Michel Polac)

È strana la vita, se ti rifiuti di accettare qualsiasi cosa tranne il meglio, spesso lo ottieni.
(Somerset Maugham)

Più difficile di capire spesso c’è accettare quello che hai capito.
(AliceWhy, Twitter)

La più grande difficoltà nasce non tanto dal persuadere la gente ad accettare le nuove idee, ma dal persuaderli ad abbandonare le vecchie.
(John Maynard Keynes)

Democrazia è anche accettare una dose sopportabile di ingiustizia per evitare ingiustizie maggiori.
(Umberto Eco)

Immortale è chi accetta l’istante. Chi non conosce più un domani.
(Cesare Pavese)

Il solo modo di vivere è di accettare ciascun minuto come un miracolo irripetibile, che è ciò che precisamente è: un miracolo e irripetibile.
(Margaret Storm Jameson)

Lo yoga ci insegna a modificare ciò che non può essere accettato e ad accettare ciò che non può essere modificato.
(B. K. S. Iyengar)

L’uomo che non ringrazia è ingrato, l’uomo che non riconosce è ignorante, l’uomo che non accetta non merita.
(Proverbio cinese)

Accettare un favore equivale a vendere la propria libertà – Beneficium accipere libertatem est vendere
(Detto latino)

Non accettare quello che non puoi restituire, l’equilibrio della vita è basato sulla reciprocità.
(H. I. Khan)

Se da Dio accettiamo il bene, perché non dovremmo accettare il male?
(Giobbe, Antico Testamento)

Credere consiste nell’accettare le affermazioni dell’anima. Non credere consiste nel negarle.
(Ralph Waldo Emerson)

La colpa di Eva è stata quella di voler conoscere, sperimentare, indagare con le proprie forze le leggi che regolano l’universo, la terra, il proprio corpo, di rifiutare l’insegnamento calato dall’alto, in una parola Eva rappresenta la curiosità della scienza contro la passiva accettazione della fede.
(Margherita Hack)

Questi sono i modi con cui possiamo mettere in pratica l’umiltà: parlare il meno possibile di noi stessi; rifiutare di immischiarci negli affari degli altri; evitare la curiosità; accettare allegramente le contraddizioni e le correzioni; passare sopra agli errori altrui; accettare insulti e offese; accettare di venir disprezzati, dimenticati e non amati; non cercare di essere particolarmente prediletti e ammirati; rispondere con gentilezza anche se provocati; non calpestare mai la dignità di nessuno; cedere alla discussione, anche se si ha ragione; scegliere sempre ciò che è più difficile.
(Madre Teresa di Calcutta)

Care generazioni future: vi prego di accettare le nostre scuse. Eravamo ubriachi fradici di petrolio.
(Kurt Vonnegut)

Una delle più grandi tragedie nella vita è perdere il proprio senso di identità e accettare la versione che ci si aspetta che ci venga data dagli altri.
(KL Toth)

Non accettare la definizione di nessuno sulla tua vita, definisci tu te stesso.
(Harvey Fierstein)