Frasi, citazioni e aforismi sulla lavanda

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sulla lavanda. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sui fiori e Frasi, citazioni e aforismi sul profumo.

**

Frasi, citazioni e aforismi sulla lavanda

Il viola è nato un giorno di primavera in un campo di lavanda. Deve aver cercato a lungo un luogo come questo dove i filari vanno dritti verso l’orizzonte come se fossero invitati a un ballo con l’infinito.
(Fabrizio Caramagna)

L’aria è impregnata di lavanda e ciclamino.
(Josif Brodskij)

Mi piace pensare che se l’amore avesse un profumo sarebbe quello dei campi di lavanda che impregna l’aria al sorgere del sole donando ai filari, accarezzati dai suoi raggi, mille sfumature di colore.
(Lucia Rizzo)

In un mare di lavanda vorrei fare bracciate di meraviglia.
(Fabrizio Caramagna)

La lavanda è l’anima dell’Alta Provenza.
(Jean Giono)

In Provenza anche le nuvole profumano di lavanda.
(Fabrizio Caramagna)

Una volta vorrei andare in Provenza e camminare su una strada costeggiata da campi di lavanda. Dicono che gli steli di quei fiori siano così alti che i prati dove crescono sembrano una distesa blu come l’oceano
(Lisa Kleypass)

Dalla finestra del terzo piano del vecchio edificio solido, stretto e ristrutturato dove abita, Ada scorge i campi di lavanda: lillà, violetti, celesti, azzurri. Guardarli e annusarli le dà la felicità.
(Marcela Serrano)

Coltiva il rosmarino vicino al cancello del tuo giardino. Aggiungi pepe al purè di patate. Pianta rose e lavanda. Innamorati ogni volta che puoi.
(Alice Hoffman)

Le nebbie sono scomparse: esco, Mi rallegra il buon odore casalingo di spigo e di lavanda dei paesetti toscani
(Dino Campana)

Di colpo le colline cambiano colore. I fitti cespi verde argentato si tingono di sfumature che vanno dal «bluette» al viola intenso, passando per il rosaceo e l’indaco. Inizia così la fioritura della lavanda.
(Paola Scola)

La lavanda cresce in luoghi assolati, sassosi, secchi, e li allieta con il suo colore intensissimo, creando fuggevoli cuscini odorosi dove si sarebbe tentati di sdraiarsi per avere il letto più bello del mondo.
(Sara Elke Caldozzo)

Tante cose hanno un buon odore. Un mazzolino di lavanda ha un buon odore. Il lesso ha un buon odore. I giardini d’Arabia hanno un buon odore
(Patrick Suskind)

Ecco fiori per voi:
lavanda fragrante, menta, santoreggia, maggiorana,
il fiorrancio, che va a letto col sole
e con lui s’alza, piangendo: questi son fiori
di mezza estate, e io penso che si diano
a uomini di mezza età.
(William Shakespeare)

Della lavanda si sa e si dice davvero di tutto: da un po’ di anni è una delle piante più popolari nei giardini, anche in quelli dove forse sarebbe meglio evitarla, perché poche cose sono brutte e tristi quanto un cespo di lavanda che cresce scontento, tutto rado, contorto e legnoso. E, come spesso capita, piantato in esemplari isolati, senza alcuna continuità: la lavanda, pur bella e gradevole, non è primadonna, ma una pianta corista, preferisce i grandi numeri, ama confondersi nella massa dei suoi simili.
(Paolo Pejrone)

La lavanda, quella di montagna, ha le meravigliose fragranze che soltanto “quelle” lavande hanno: nate e cresciute in posti sassosi, ghiaiosi e poveri, menano una vita delle più grame e dure. Tese nello sforzo della sopravvivenza, accumulano nelle foglie e nei fiori le loro odorose e fortissime essenze.
(Paolo Pejrone)

La lavanda è pianta notoriamente di sponde rocciose e aride: avvicinarla all’acqua e farne addirittura cornice è una delle più grandi mancanze di tatto (e di informazione)
(Paolo Pejrone)

Le tue mani sapevano di lavanda, ed io ci affondavo la faccia: lasciavo l ‘odore acre della stanchezza e rubavo il tuo profumo.
(Ladoria1, Twitter)

La nostalgia profuma di lavanda e di mare.
(mesmeri, Twitter)

Lavanda blu,
lavanda verdolina
quando sarò re,
tu sarai regina.
(Filastrocca tradizionale)

La sua piccola stanza era uno studio monocromo. Un mazzolino di lavanda emanava una lieve fragranza attraverso il suo cuscino.
(Robert Harris)

Al riparo dal tempo
in una scatola di legno odorosa di lavanda,
che nascondi nell’angolo più buio dell’armadio,
conservi la chiave della tua vita.
(Hilario Barrero)

A volte vorrei non esserci. Cambiare serratura, perdere la chiave. Smarrirmi e aspettare che l’animo si plachi. Vorrei chiudere i pensieri dentro all’armadio, in mezzo ai sacchetti di lavanda. E dimenticarmene.
(Penny)

La lavanda è da sempre una componente di molte acque profumate: la semplice acqua di lavanda è una delle più antiche ed efficaci armi di seduzione che le donne usavano sin nell’antichità per rinfrescarsi e profumare il proprio corpo
(Giuseppe Maffeis)

Carlo VI, re di Francia, apprezzava la lavanda per la sua capacità di favorire il sonno, tanto che dormiva sempre su guanciali imbottiti di fiori profumati, che si faceva preparare appositamente e che portava con sé durante tutti i suoi viaggi.
(Giuseppe Maffeis)

Dal cielo al mare, era un’infinita varietà di blu. Per il turista, quello che viene dal nord, dall’est o dall’ovest, il blu è sempre blu. Solo dopo, quando ci si sofferma a guardare il cielo e il mare, ad accarezzare con gli occhi il paesaggio, se ne scoprono altre tonalità: il blu grigio, il blu notte e il blu mare, il blu scuro, il blu lavanda. O il blu melanzana, nelle sere di temporale. Il blu verde. Il blu rame del tramonto, prima del mistral. O quel blu così pallido, quasi bianco.
(Jean-Claude Izzo)

Mia nonna ha amato un solo uomo,indossa un piccolo rosario,la sua casa profuma di lavanda.
Io a metà dei suoi anni ancora cerco la stabilità
(Violablonde74g, Twitter)

– La lavanda è il profumo del matrimonio.
– Il profumo del matrimonio? E le persone si chiedono perché non mi sposo?
(Dal film La rivolta delle ex)

Ho fatto la lavanda gastrica, e adesso emetto dei rutti profumatissimi
(fibia, Twitter)