Frasi, citazioni e aforismi sul tetto

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sul tetto. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sulla casa, Frasi, citazioni e aforismi sul cielo, Frasi, citazioni e aforismi sulla città e Frasi, citazioni e aforismi sull’architettura e gli architetti.

**

Frasi, citazioni e aforismi sul tetto

Dolce e chiara è la notte e senza vento,
E queta sovra i tetti e in mezzo agli orti
Posa la luna, e di lontan rivela
Serena ogni montagna
(Giacomo Leopardi)

Le soffitte, patrimonio dell’umanità.
Sui tetti, trasfigurati dalla luna, ho dato appuntamento alla meraviglia.
(ladoria1, Twitter)

Io vivo nella Possibilità,
una casa più bella della Prosa,
di finestre più adorna,
e più superba nelle sue porte.
Ha stanze simili a cedri,
impenetrabili allo sguardo,
e per tetto la volta
perenne del cielo.
(Emily Dickinson)

Io sarò la nube e tu la luna. Ti coprirò con entrambe le mani, e il nostro tetto sarà il cielo.
(Rabindranath Tagore)

La pioggia è stata inventata perché l’uomo si senta felice sotto un tetto.
(Sylvain Tesson)

La pioggia sui tetti scrive l’alfabeto della malinconi
(esercizinvolo, Twitter)

Di mattina i tetti sono silenziosi e soleggiati e le speranze hanno gli occhi azzurri.
(iparchia, Twitter)

Il rosso fulgore di quel tetto
sotto la distesa del pallido azzurro:
è la meraviglia di tutti i mattini di sole,
e i miei occhi possono ancora vederla.
(Diego Valeri)

Fa fresco di notte sui tetti della città.
(Ernest Hemingway)

Anch’io non sono affatto domato, anch’io sono intraducibile,
e lancio il mio grido barbarico sopra i tetti del mondo.
(Walt Withman, citato nel film L’attimo fuggente]

E la pioggia piangeva…
asciugandosi al vento
sopra tetti spioventi
di desolati paesi
(Alda Merini)

La libertà è come un casa senza tetto… se vuoi abitarci, non lamentarti della pioggia.
(Anonimo)

Spesso un tetto sul capo non permette alla gente di crescere
(Stanislaw Jerzy Lec)

Sii determinato, sii temerario e non aver paura di scoperchiare il tetto. Anche se hai appena finito di inchiodarlo.
(Marlene Ferber)

Lo sposi per attrazione sessuale? Vuoi costruire la casa cominciando dal tetto?
(Maria Luisa Spaziani)

Il medico è come il tetto che garantisce dalla pioggia, ma non dal fulmine
(Proverbio cinese)

Non lamentatevi della neve sul tetto del vicino, se non l’avete ancora spalata via dal vostro uscio.
(Confucio)

La pioggia non cade su un tetto solo.
(Proverbio africano)

Il momento di riparare il tetto è mentre il sole sta splendendo.
(John Fitzgerald Kennedy)

Lei per me è sempre stata una casa con il tetto di vetro: posso osservare il cielo sentendomi al sicuro.
(Fabio Volo)

Noi due tenendoci per mano
Ci crediamo dovunque a casa nostra
Sotto l’albero dolce sotto il cielo nero
Sotto ogni tetto nell’intimità.
(Paul Eluard)

Se dite agli adulti: «Ho visto una bella casa di mattoni rosa, con gerani alle finestre e colombi sul tetto…», loro non riescono a immaginarsi la casa. Dovete dire: «Ho visto una casa di centomila franchi». Allora esclamano subito: «Oh, che bella!»
(Antoine de Saint-Exupéry)

Non potrei vivere in un posto che non ha la vista sui tetti rossi.
(IoeAnnie, Twitter)

E quando nacque la mia gioia, la strinsi tra le braccia
e salii sul tetto di casa a gridare:
«Venite, miei vicini, venite a vedere,
poiché in questo giorno per me è nata la gioia.
Venite a vedere questa creatura felice, che ride nel sole».
(Khalil Gibran)

La gatta bianca sul tetto di fronte mi fissa fiera, con l’aria di chi, la sfida, l’ha già vinta. Io non so correre sui tetti.
(Chiaracentrica, Twitter)

Niente mi sembra più assurdo che andare da qualche parte a cercare la saggezza. Se non la trovo nella mia stanzetta sotto il tetto, non la troverò certo sulle cime dell’Himalaya.
(EM Cioran)

Ho la vita apparente, docile e rassegnata di una banderuola che gira sul tetto.
(Jules Renard)

Io voglio:
un tetto per ogni famiglia,
pane per ogni bocca,
educazione per ogni cuore,
luce per ogni intelligenza.
(Bartolomeo Vanzetti)

Certe coppie, pur abitando sotto lo stesso tetto, vivono più lontani che se fossero migliaia di chilometri.
(Anonimo)

Per me un caffè e l’illusione di essere un tetto spiovente che si lascia scivolare tutto di dosso.
(AlbertHofman72, Twitter)

Quando sono un po’ triste salgo sul tetto e parlo con i miei pannelli. Sono sempre solari. (mauro_jfp, Twitter)

Io credo al colpo di fulmine, sopratutto se sei sul tetto ad aggiustare l’antenna.
(Ty_il_nano, Twitter)

Una notte serena mentre gli altri dormivano, ho salito
le scale fin sul tetto di casa e sotto un cielo
cosparso di stelle ho guardato il mare.
(Mark Strand)

L’ultimo pezzo del cammino, quella scaletta che conduce sul tetto da cui si vede il mondo o sul quale ci si può distendere a diventare una nuvola, quel’ultimo pezzo va fatto a piedi, da soli.
(Tiziano Terzani)

Il tramonto bruciava come uno di quegli incendi festosi e misteriosi nei quali le cose più comuni evocano, con i loro colori, oggetti preziosi o strani. L’ardesia del tetto splendeva come le penne di un enorme pavone, in ogni misteriosa tonalità di blu e di verde, e i mattoni rossastri del muro ardevano con la stessa forza con cui ottobre tinge di rubino e di bronzo i vini
(GK Chesterton)

Il tramonto si diffonde fra le nuvole isolate, separate in tutto il cielo. Riflessi di ogni colore, riflessi tranquilli, riempiono le varietà dell’aria in alto, fluttuano assenti nelle grandi pene dell’altitudine. Sui tetti alti, metà-colore, metà-ombre, gli ultimi lenti raggi del sole che scompare assumono forme di colore che non sono né le loro né delle cose su cui si posano
(Fernando Pessoa)

E sopra il nostro tetto la serenità aleggia immobile ogni sera
come due dita d’olio in cima alla lucerna.
(Ghiannis Ritsos)

Il cielo ha messo la veste leggera e si è sdraiato sui tetti.
(LilaSchon, Twitter)

Fra loro era l’aria di autunno, e i tetti e le voci velate. Eppure per un attimo non del tutto spiegato, in un unisono perverso, il suo sentimento era stato vicino all’adorazione più di quanto lo fosse mai stato nel bacio più profondo.
(Francis Scott Fitzgerald)

Gli esseri umani in gran parte si accontentano di un lavoro, di un tetto sulla testa, di qualche ora di riposo la domenica, e così si sentono felici; felici di essere tranquilli, non di essere vivi!
(Marc Levy)

La vera felicità non si conquista, ma arriva all’improvviso con l’incanto di una notte di luna o il rumore della pioggia che batte sulle tegole del tetto. Nasce in noi se sappiamo cercarla con il nostro entusiasmo e la nostra onestà morale.
(Romano Battaglia)

Quando brucia il tetto non serve né pregare né lavare il pavimento. Comunque pregare è più pratico.
(Karl Kraus)

Forse è davvero povera una vita che non sia stata spazzata via, almeno una volta, dal turbine di una crisi come questa, una vita il cui edificio non sia stato mai scosso da un terremoto, travolto da un tornado che fa volare le tegole dal tetto e, ululando, smuove per un attimo tutto ciò che la ragione e il carattere avevano tenuto in ordine.
(Sándor Márai)

Lei disegna una casa sbilenca partendo dal tetto [fotografia della meraviglia del poter iniziare tutto dalla fine]
(e_senzaimmagini, Twitter)

Come un bacio all’improvviso.
Sul tetto del mondo.
(S_ara___, Twitter)

I vicini devono fare come le tegole del tetto, a darsi l’acqua l’un l’altro.
(Giovanni Verga)

Otto cose fanno trista la casa: moglie uggiosa, tetto da cui piove, camino che fa fumo, finestra senza vetri, serva gravida, latrina puzzolente, scala rotta e vicino tartaglione.
(Proverbio)

Il mio paese sono quattro baracche e un gran fango, ma lo attraversa lo stradone provinciale dove giocavo da bambino. Siccome – ripeto – sono ambizioso, volevo girare per tutto il mondo e, giunto nei siti più lontani, voltarmi e dire in presenza di tutti: Non avete mai sentito nominare quei quattro tetti? Ebbene, io vengo di là
(Cesare Pavese)