Le frasi più belle di Biagio Antonacci

Biagio Antonacci (Milano, 9 novembre 1963) è uno dei cantautori più amati, non solo in Italia ma anche all’estero.

Presento una raccolta delle frasi più belle di Biagio Antonacci. Tra i temi correlati si veda Le frasi più belle di Tiziano Ferro, Le frasi più belle di Fabrizio Moro e Le frasi più belle di Luciano Ligabue.

**

Le frasi più belle di Biagio Antonacci

Lei è sale, fa male, ma porta
quella cosa in più quando c’è poco sapore.
(Pazzo di lei)

Ricordati chi sei
Dimentichi chi sei
In un attimo cancelli
In un attimo ferisci.
(Ricordati chi sei)

Cosa fai, scappi già
dammi il tempo di un caffè.
(Buongiorno bell’anima)

Voglio fare con te
l’amore vero quello che
che non abbiamo fatto mai
quello dove alla fine si piange
si leccano le lacrime
quello che adesso so
di poter fare solo con te.
(Buongiorno bell’anima)

Certe volte guardo il mare,
Questo eterno movimento,
Ma due occhi sono pochi per questo immenso
E capisco di esser solo
E passeggio dentro il mondo
Ma mi accorgo che due gambe non bastano
Per girarlo e rigirarlo.
(Se è vero che ci sei)

E se è vero che ci sei
Batti un colpo amore mio
Ho bisogno di dividere
Tutto questo insieme a te.
(Se è vero che ci sei)

Lascio le mie mani scorrer piano sulla pelle tua
lascio che all’arrivo dei miei sensi sarai tu ad aprire.
(Ritorno ad amare)

Io non ho paura e voglio viverti per come sei
e fino all’ultimo momento pensar che sia per sempre
stammi dentro, stammi dentro e non sentirti stretta mai.
(Ritorno ad amare)

Se il coraggio portasse il tuo nome, lo pronuncerei.
(In mezzo al mondo)

Da quando tu, sei scesa dentro me
ho capito che non era bello niente, perché niente è come te..
(Mi fai stare bene)

Farò farò… l’impossibile
che per te diventa possibilità
sarò sarò imprevedibile…
bacerò i tuoi piedi stanchi e dormirai.
(Impossibile)

Se hai bisogno di me, lo sai
Che ci sono soltanto a queste condizoni
Non mi devi più far sentire quello che
Non riesce più a rendere felice te.
(Hai bisogno di me)

Amore mio
Ma come ho fatto a restare in silenzio di fronte a te
Non ti ho mai detto le cose che ho dentro.
(Dolore e forza)

L’amore è l’invenzione che ha dato all’uomo
Dolore e forza
Della forza ricorderò
Il giorno che mi ha fatto incontrare te
Invece del dolore mi resterà questo no per sempre.
(Dolore e forza)

La natura che hai
Come muovi i tuoi occhi e quando prima mi parli
Quando dopo mi ascolti, quando ridi di niente, quando leggi o ti spogli
Quando apri la porta e mi porti la vita
Il calore che emani, la tua pelle è una culla.
(Dolore e forza)

C’è solo un viaggio che permette di essere diverso
È il viaggio senza l’illusione di essere diverso.
(Sei nell’aria)

Tutto quello che entra e che esce da te
si chiama vita.
(Inaspettata)

Diamo il peggio di ciò che siamo
O è soltanto quello che abbiamo.
(Ora e mai per sempre)

L’amore comporta
Normali passaggi
La nascita, il dono
Il gioco e il dolore.
(L’amore comporta)

L’amore ti annaffia e ti gonfia le guance
Ti mette le ali e vai su
Ti toglie gli odori che hai preso per strada
Pulisce rinnova e vai su.
(L’amore comporta)

L’amore è il quartiere migliore
Dove abiterò.
(L’amore comporta)

Un amore nasce dal coraggio forma l’ambizione di cambiare il mondo
Un amore può degenerare può rassicurare tende a ribaltare
Un amore soffre le paure ti fa rinunciare e nonostante tutto ti salva
(L’amore comporta)

Quanto ti costa e
quanto spazio c’è
in quel tuo cuore, aperto a metà
lasci passare solo cose sicure io
che di sicuro non ho niente.
(Volevo solo dirti che)

Ti amo e lo sai
non l’ho detto mai
Quanta vita c’è, quanta vita insieme a te
Tu che ami e tu che non lo rinfacci mai
e non smetti mai di mostrarti come sei
(Iris)

Se io, fossi stato un po’ meno distante
Un po’ meno orgoglioso, un po’ meno che
Se lei fosse stata un po’ meno gelosa
Un po’ meno nervosa, un po’ meno che.
(Se io, se lei)

Adesso dove sei
Sotto quale cielo pensi al tuo domani
Sotto quale caldo lenzuolo
Stai facendo bene l’amore
Sono contento ama, ama e non fermarti
E non aver nessuna paura
E non cercarmi dentro a nessuno.
(Se io, se lei)

Tu mi hai preso la mano e mi hai detto proviamo
cosa abbiamo da perdere è tutto già scritto.
(Ti dedico tutto)

Il mestiere si impara il coraggio ti viene
il dolore guarisce la tempesta ha una fine
ma diverso è sapere la cosa più giusta
siamo naufraghi vivi in un mare d’amore
e viviamo pensando e scriviamo canzoni.
(Ti dedico tutto)

Se c’è un posto per me in quel cuore affollato
se c’è un posto lo tieni per me
ma senza male l’amore cos’è.
(Fino all’amore)

Sappi amore mio
Che se avanza un pezzo di sto cuore è cuore tuo
Tu dici sì per sempre io per non morire
Ho tatuato te
(Sappi amore mio)

Questo sono io
eppure inizio bene ma non so finire
rifaccio cose che dovevano servire
a non ricadere per non pagare più lo stesso errore…
(Sappi amore mio)

Le parole quando poi le hai dette hanno già perso il senso.
Le parole, le parole fanno anche passare il tempo,
Le parole rompono il silenzio e fanno un eco immenso.
Se non fermi in tempo le parole possono far male,
Le parole sono sale e vento dopo il tuo profumo.
(Tu sei bella)

Le parole, le parole sono sole come vino
Più le bevi più ti rendi conto che non hai mai vinto.
Le parole possono volare ma ti volan dentro.
(Tu sei bella)

Dicono che col tempo arriverò
A far convivere io e te l’amore
Dicono che per stare insieme a te
Bisognerebbe darti e mai privarti.
Io ci voglio credere… e tu?
(Convivendo)

Io su lei
Il vento su noi
tra paura e passione
Pelle su pelle, noi siamo gli amanti
nel poco tempo
prigionieri di un mondo che manca di esempio.
(Coccinella)

Guarda questo amore
si fa grande e ci fa stare stretti in questa stanza
allora fuori, rivestiamoci e poi fuori
e diamo luce a tutti i nostri sogni.
(In una stanza quasi rosa)

E se tu guardi su
Sono le cose più belle a far brillare le stelle.
(Solo due parole)

Immagina se sangue fosse fragola
se rabbia fosse una carezza
se odio fosse un bacio in bocca.
(Immagina)

Ma quanto tempo e ancora, ti fai sentire dentro
quanto tempo e ancora, rimbalzi tra i miei sensi
quanto tempo e ancora, ti metti proprio al centro
quanto tempo e ancora, mi viene da star male e sento
che se te ne vai adesso, io potrei morire.
(Quanto tempo e ancora)

E danza così danza sempre più forte sul mio petto
è una danza che fa piovere amore
una danza che ci fa parlare senza le parole
(Danza sul mio petto)

**

(dal libro Se ami devi amare forte)

Spero che nessuno venga mai a dirmi che l’amore eterno non esiste: non lo voglio sapere. Sarebbe come togliere il gioco ad un bambino, quando c’è ancora luce e tempo prima di andare a nanna.

Ogni persona fa un rumore diverso quando inciampa nella nostra vita. Il problema, è il fracasso che creano. Ci sono quelli che ti mettono sotto-sopra e quelli che semplicemente ti completano.

**

Interviste

Sono un uomo che continua a cercare emozioni, non ho pace, ho sempre bisogno di una donna che mi stimoli a mille.

Sono schiavo dell’amore.

Tutto quello che la vita partorisce è inaspettato. Le cose programmate falliscono, quando non miriamo e facciamo partire il colpo a feeling, andiamo sempre a beccare il bersaglio. Magicamente. Seguire l’istinto ci porta al sole.

La dimostrazione del volersi bene è anche uscire di sera, citofonare alla persona che ami e dire “Facciamo due passi insieme”.

Non posso dire di essere un uomo pacificato, la pace non sta con la parola amore. Se non c’è tormento, la passione non decolla. Non esiste amore educato, non si doma il cavallo dell’amore.

L’insicurezza è leader della mia vita. Sono uno Scorpione, un tipo passionale, che pensa troppo. E già se uno pensa troppo è un insicuro. Chi è sicuro invece agisce. Siamo attraversati da onde che non gestiamo, da valutazioni sbagliate, siamo esseri che non hanno una partenza e però cercano un arrivo, un approdo.

Sogno sempre di essere da un’altra parte, non riesco mai a godermi niente fino in fondo. Vorrei essere più pragmatico e organizzato, ma è contro la mia natura. L’unica cosa che non smetto di fare è la musica, è come il sesso, non se ne può fare a meno.

Ai miei figli dico sempre di rispettare gli altri, ma di provare a essere liberi con loro stessi e con i loro desideri.

Non scrivo solo perché devo fare un disco, ma perché mi piace scrivere.

E’ vero che i tempi e le generazioni cambiano, così come la musica e il modo di venderla. E se tu rimani sempre nel tuo posto vuol dire che tutto ciò che hai fatto è servito, vuol dire che la fedeltà del pubblico ti paga. La gente sa che Biagio sanguina dalla voglia di cantare quando sale sul palco e sa che quando uscirà da un concerto avrà un po’ del suo sangue addosso.

Vengo da un ghetto alle porte di Milano in cui noi ragazzi, una tribù, ci sentivamo alternativamente i protagonisti della Via Pál di Molnár o i Greasers della 56a strada raccontati da Francis Ford Coppola

Non sono una star, giro in motorino, sono contento così.

Che cos’è il rimpianto? Un “ti amo” mancato, un rapporto umano non esplorato fino in fondo, il pensiero che certe cose avresti potuto affrontarle diversamente, con meno superficialità. A mio padre “ti voglio bene” non l’ho detto tutte le volte che avrei voluto.