Frasi, citazioni e aforismi sulla claustrofobia

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sulla claustrofobia. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sulla paura, Frasi, citazioni e aforismi sulla malattia e i malati, Frasi, aforismi e battute divertenti sull’ascensore e Frasi, citazioni e aforismi sull’ansia.

**

Frasi, citazioni e aforismi sulla claustrofobia

Le menti chiuse mi provocano claustrofobia
(Buioscuro, Twitter)

Soffro di claustrofobia da mentalità ristretta quando me ne ritrovo una di fronte
(ChristianeF17, Twitter)

Io non parlo con le persone che non mettono lo spazio dopo la virgola, mi fanno venire la claustrofobia
(abbracciamihs, Twitter)

CLAUSTROFOBIA: la paura degli spazi chiusi.
ESEMPIO: vado a comprarmi una birra e ho paura che il negozio sia chiuso!
(Anonimo)

La claustrofobia è la paura dei posti chiusi? Allora non ce l’ho, perché quando trovo la palestra chiusa esulto.
(David_isayBlog, Twitter)

Linus: Ieri sono stato in ascensore.
Violet: Io soffro di claustrofobia negli ascensori.
Linus: Io soffro di claustrofobia perfino in una stanza piccola…
Violet: Io soffro di claustrofobia nei negozi, se c’è tanta gente.
Linus: Io soffro di claustrofobia solo a essere in certe città…
Charlie Brown: Io soffro di claustrofobia nel mondo.
(Peanuts, Charles M. Schulz)

C: Brown: “Vuoto!? Hai preso tutti i biscotti!”
Snoopy: ” Piangevano, volevano uscire dal barattolo… Anche i biscotti soffrono di claustrofobia, sai!
(Charles M. Schulz)

È normale soffrire di claustrofobia quando ti fanno sentire solo una parentesi.
(schivami, Twitter)

Trovare una definizione a tutto mi provoca claustrofobia.
(misteroettam, Twitter)

Non invidio le persone chiuse in se stesse che soffrono di claustrofobia.
(postofisso2012, Twitter)

– Sei proprio fuori!
– Sì, è che sono claustrofobica, ci sto male negli spazi chiusi.
(MLicenza, Twitter)

Chi soffre di claustrofobia, ha il terrore di non essere più in grado di uscire dal luogo stretto e chiuso in cui si trova. Il disagio si manifesta, per esempio, anche in mezzo alla calca a un concerto o allo stadio, oppure ancora in fila in un ufficio affollato.
(Lidia Belvedere)

All’improvviso mi invade una sensazione di claustrofobia. «Ho bisogno di una boccata d’aria. Prendo qualche minuto di pausa.» «Jasmine, aspetta…» «Torno subito.» Mi getto il cappotto sulle spalle e corro fuori, a respirare l’aria pura.
(Anjali Banerjee)

Cos’è la gefirofobia?, disse Juan de Dios Martínez. È la paura di attraversare i ponti. È vero, ho conosciuto un tipo, be’, in realtà era un bambino, che ogni volta che attraversava un ponte aveva paura che crollasse, e allora li attraversava di corsa, cosa molto più pericolosa. È un classico, disse Elvira Campos. Un altro classico: la claustrofobia. Paura degli spazi chiusi. E un altro ancora: l’agorafobia. Paura degli spazi aperti.
(Roberto Bolaño)

Le vere passioni sono quelle che soffrono di claustrofobia chiuse dentro alla nostra testa.
(sameaslife, Twitter)

La mia non la definirei claustrofobia, ma amore esagerato per l’orizzonte.
(Twilla_ria, Twitter)

Sempre questa misteriosa claustrofobia. Qualcosa è stato rinchiuso in me per errore, nella mia pelle di uomo.
(Romain Gary)

Mi sono sentito intrappolato dentro di te. Non mi lasciavi respirare, così avvinghiata mi stavi proprio trattenendo. Sappi che io posso soffrire di claustrofobia anche dentro il corpo di qualcun altro che improvvisamente mi si chiude intorno.
(David Grossman)

I corridoi divennero più stretti, rocciosi, le false giravolte più brusche e più difficili da affrontare… e la luce cominciò ad affievolirsi. Ma questo non era ancora il peggio: non ho paura dell’oscurità e neppure dei luoghi chiusi. Ci vuole l’ascensore di un grande magazzino in una giornata di vendita con sconto per farmi venire la claustrofobia.
(Robert A. Heinlein)

Fu sopraffatto all’improvviso dal bisogno di uscire da quella cabina. La claustrofobia era come la mano di un gigante che gli schiacciava il torace.
(Stephen King)

Sono come un claustrofobico su un sottomarino che affonda.
(Stephen King)

Si può affermare senza esitazione che nessun evento sia così tremendamente adatto a ispirare un’estrema angoscia fisica e mentale quanto lo è la sepoltura prima della morte. L’oppressione insopportabile dei polmoni… le esalazioni soffocanti della terra umida… le vesti mortuarie strettamente aderenti… il rigido abbraccio dello spazio angusto… l’oscurità della Notte assoluta…
(Edgar Allan Poe)

– Dimmi una cosa che mi lasci senza fiato.
– Claustrofobia
(IlBomma, Twitter)

Le gallerie, i tunnel e i luoghi chiusi provocano in molte persone un senso di soffocamento e di oppressione. Secondo le più diffuse interpretazioni psicoanalitiche, la claustrofobia è una specie di angoscia arcaica
(Gianna Schelotto)

La claustrofobia è la paura degli spazi chiusi, dei luoghi da cui non si può scappare, dalle situazioni che non offrono vie d’uscita. Chi è affetto da questo disturbo difficilmente si chiuderà all’intemo di un ascensore, soprattutto se moderno o blindato, il terrore che possa fermarsi e trasformarsi in una bara è più potente di qualsiasi ragionamento logico e razionale.
(Luigi Pasquinelli)

La galleria viene vissuta come un percorso obbligato, buio, nelle viscere della montagna, milioni di tonnellate di terra sopra la nostra testa, come essere sepolti vivi… e se il mezzo ha un guasto o si ferma proprio lì sotto?
(Luigi Pasquinelli)

Presumo che la mia claustrofobia sia incurabile poiché all’interno di stanze chiuse mi sento a disagio, costantemente tentato di scoprire che cosa c’è dietro la porta
(Zygmunt Bauman)

Penso che il desiderio non sia mancanza, bensì un surplus di energia – una claustrofobia dentro la propria pelle…
(Chris Kraus)

La prossima settimana dovrò fare una Risonanza Magnetica per sapere se ho la claustrofobia.
(Steven Wright)

Sei claustrofobico? Scoprilo con questo test a risposte aperte. Il fatto che siano aperte ti piace? Sei claustrofobico
(IdeeXscrittori, Twitter)

Alle leggende metropolitane preferisco quelle dell’autobus. Sono claustrofobico.
(darioloc81, Twitter)

Claustrofobia: paura di Santa Claus.
(Dal cartone animato Spongebob)

Ho paura dei pagliacci e degli spazi chiusi.
Soffro di clownstrofobia.
(darioloc81, Twitter)

Apri la mente, ché soffro di claustrofobia.
(Igorunigor, Twitter)

Sono una persona chiusa. Non sarebbe un problema, se non soffrissi di claustrofobia.
(MixMic76, Twitter)

Alcune parole soffrono di claustrofobia, non si possono chiudere dentro.
(iBlulady, Twitter)