Frasi, citazioni e aforismi sul branco

Annunci

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sul branco. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sulla folla e la massa, Frasi, citazioni e aforismi sul conformismo e l’anticonformismo, Frasi, citazioni e aforismi sul lupo e Frasi, citazioni e aforismi sulle pecore e il gregge.

**

Frasi, citazioni e aforismi sul branco

Si credono lupi ma non sopravvivrebbero un giorno lontani dal branco. E nemmeno un minuto senza un guinzaglio.
(Mheathcliff, Twitter)

Più abbaiano in Branco più scodinzolano da soli.
(ziacoca, Twitter)

Fate le vostre scelte, fuori dal branco. Solo così si chiamano scelte.
(Vallizam, Twitter)

Chi ha personalità lo trovi sempre fuori dal branco.
(DonBaky1, Twitter)

Il valore degli esseri umani sta nella loro capacità di separarsi dagli altri, di essere indipendenti, di appartenere a se stessi e non al branco.
(Marcela Serrano)

Il silenzio dei solitari è musica.
Il brusio del branco solo rumore.
(NmargheNiki, Twitter)

Definizione del branco: tanti cervelli si uniscono per creare un unico, piccolo cervello.
(istintomaximo, Twitter)

Mi chiedo perché il branco si aggreghi più facilmente quando si tratta di accanirsi contro qualcuno e meno per difendere.
(vedocose, Twitter)

Il problema è che i buoni si muovono da soli, i cattivi in branco.
(p_episcopo, Twitter)

Il superpotere dei mediocri è quello di saper fiutare l’aria ed aggregarsi al branco giusto.
(alberthofman72, Twitter)

Uomini che sollevano la testa solo quando sono nel branco: omuncoli.
(istintomaximo, Twitter)

Quando ci si raggruppa per denigrare gli altri, non è più un gruppo, è un branco. Non fa più ridere, fa schifo.
(GinevraCardinal, Twitter)

Peggio del lupo che non cambia il pelo, c’è il branco che glielo alliscia.
(io_animor, Twitter)

La solitudine è una condizione drammatica dei giovani, accentuata dall’inesperienza. Chi è giovane vive la solitudine come scacco e ne ha terrore. Per questo gli adolescenti cercano il branco, per superare la paura.
(Banana Yoshimoto)

La morale in Europa oggi è la morale del branco.
(Friedrich Nietzsche)

Tu vuoi andare nel mondo, e ci vai con le mani vuote, con non so quale promessa di libertà, che quelli, nella loro semplicità e nella loro ingenita sregolatezza, non possono neppure concepire, e ne hanno timore e spavento – giacché nulla mai fu per l’uomo e per la società umana più insopportabile della libertà! Ma vedi codeste pietre, per questo nudo e rovente deserto? Convertile in pani, e dietro a Te l’umanità correrà come un branco di pecore.
(Fëdor Dostoevskij)

Annunci

Nel tranquillo e ordinato branco sociale i “diversi” si notano immediatamente e irritano l’acuto senso estetico dei vigili custodi dell’armonia del mondo. Allora si provvede ad emarginarli, isolarli, abbatterli poiché essi emergono come fastidiose protuberanze nel piatto mondo degli arrivati.
(Mauro Corona)

Tutto va a rotoli, siamo in mano a un branco di idioti i quali non hanno nemmeno il freno della modestia.
(Bruno Barilli)

E se fossimo solo un branco di gente assurda che corre in tondo senza nesso o ragione?
(Dal film Amore e guerra)

Di quelli che si fan forti solo nel branco non se ne ricorderà mai nessuno.
(sempreciro, Twitter)

Senza leggi etiche ci sarebbe il branco e non la società.
(Margherita Hack)

Una pecora marcia ne guasta un branco.
(Proverbio)

Tony Montana: Li conosci i comunisti? Eh? Lo sai che ti fanno? Ti dicono sempre quello che devi pensare, che devi sentire, che devi fare. Vorresti essere una pecora? Tutti schiaffati nel branco, beeh beeh.
(dal film Scarface)

Io divido l’umanità in cinque categorie: ci sono gli uomini veri, i mezzi uomini, gli ominicchi, poi mi scusi i ruffiani e in ultimo, come se non ci fossero, i quacquaracquà. Sono pochissimi gli uomini, i mezzi uomini pochi, già molti di più gli ominicchi. Sono come bambini, che si credono grandi. Quanto ai ruffiani, stanno diventando un vero esercito. E infine, i quacquaracquà: il branco di oche.
(Dal film Il giorno della civetta)

Se la censura mette il bavaglio all’insegnante, l’opera di costui non servirà più allo scopo e produrrà, anziché una nazione di uomini, un branco di fanatici e di bigotti.
(Bertrand Russell)

L’inverno sembrava non avere una fine, e il branco moriva di fame. Il capobranco, il più vecchio di tutti, procedeva in testa e rassicurava i giovani, dicendogli che presto sarebbe arrivata la primavera. Ma, a un certo punto, un giovane lupo decise di fermarsi. Disse che ne aveva abbastanza del freddo e della fame e che sarebbe andato a stare con gli uomini. Perché la cosa importante era di restare vivo. Così, il giovane, si fece catturare e col passare del tempo, dimenticò di essere mai stato un lupo. Un giorno, di molti anni dopo, mentre accompagnava il suo padrone a caccia, lui corse servile a raccogliere la preda. Ma, si rese conto che la preda era il vecchio capobranco. Divenne muto per la vergogna, ma il vecchio lupo parlò e gli disse così: “io muoio felice perché ho vissuto la mia vita da lupo, tu invece, non appartieni più al mondo dei lupi e non appartieni al mondo degli uomini”. La fame viene e scompare, ma la dignità, una volta persa, non torna mai più.
(Nicolai Lilin, Educazione Siberiana)

È interessante notare che i lupi solitari – cioè, quelli che sono stati cacciati dal branco – non si uniscono agli ululati dai loro angolini reconditi. Né cercano di riunirsi al gruppo di cui facevano parte in origine. Però di tanto in tanto ululano per conto loro, quando il resto del branco sta in silenzio. Se risponde qualche altro lupo “reietto”, ecco che gli animali si riuniscono e danno inizio a un nuovo branco in qualche altro territorio libero.
(Desmond Morris)

La mente vorrebbe uscire di qui, fuori sulla neve. Vorrebbe correre con un branco di bestie irsute, tutte denti.
(Raymond Carver)

Perché la forza del branco è il lupo, e la forza del lupo è il branco.
(Rudyard Kipling)

Se le grandi masse fossero così trasparenti, così compatte fin nei singoli atomi come sostiene la propaganda dello Stato, basterebbero tanti poliziotti quanti sono i cani che servono ad un pastore per le sue greggi. Ma le cose stanno diversamente, poiché tra il grigio delle pecore si celano i lupi, vale a dire quegli esseri che non hanno dimenticato che cos’è la libertà. E non soltanto questi lupi sono forti in sé stessi, c’è anche il rischio che, un brutto giorno, essi tramettano le loro qualità alla massa e che il gregge si trasformi in un branco. È questo l’incubo dei potenti.
(Ernst Jünger)

Troppo,
dal latino [troppus] gregge.
Perché tanti fanno un branco, ma troppi diventano un gregge. #parolecheamo
(guidofruscoloni, Twitter)

Vorrei riuscire a diventare amico di un branco di meduse per farmi raccontare come ci si sente a fluttuare vagando senza una meta.
(L’incompiuto, Twitter)

Alcuni si snaturano talmente tanto per essere accettati dal branco che, guardandosi allo specchio, non si riconoscono nemmeno.
(alemarsia, Twitter)

Fuori dal branco
è un posto bellissimo.
(Vinkweb, Twitter)

Ricorda Signore questi servi disobbedienti
alle leggi del branco
non dimenticare il loro volto
che dopo tanto sbandare
è appena giusto che la fortuna li aiuti
come una svista
come un’anomalia
come una distrazione
come un dovere…
(Fabrizio De André)

Annunci