Frasi, citazioni e aforismi sul nichilismo

Etimologicamente, il nichilismo è l’esperienza del nulla (dal latino “nihil”, nulla).

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sul nichilismo. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni, aforismi sul nulla e il niente, Frasi, citazioni e aforismi sul pessimismo e i pensieri negativi, Frasi, citazioni e aforismi sullo scetticismo e Frasi, citazioni e aforismi sul cinismo.

**

Frasi, citazioni e aforismi sul nichilismo

Il nulla è l’ombra di Dio.
(Nicolás Gómez Dávila)

Se tutto ciò che nasce
è tale che perisce;
perciò meglio sarebbe che nulla nascesse.
(Johann Wolfgang von Goethe, Faust)

Nichilismo: manca il fine; manca la risposta al «perché?»; che cosa significa il nichilismo? Che i valori supremi si svalorizzano.
(Friedrich Nietzsche)

I presupposti del nichilismo sono che non ci sia una verità; che non ci sia una costituzione assoluta delle cose, una cosa in sé.
(Friedrich Nietzsche)

La vista dell’uomo rende ormai stanchi – che cos’altro è oggi nichilismo, se non è questo?… Noi siamo stanchi dell’uomo…
(Friedrich Nietzsche)

Il nichilismo non è solamente disperazione e negazione, ma soprattutto volontà di disperarsi e di negare.
(Albert Camus)

Penso che siamo solo insetti, viviamo un po’ e poi moriamo e questo è tutto. Non c’è pietà nelle cose. Non c’è nemmeno un grande aldilà. Non c’è niente.
(John Fowles)

Se a nulla si crede, se nulla ha senso e se non possiamo affermare nessun valore, tutto è possibile e niente ha importanza.
(Albert Camus)

Ogni esistente nasce senza ragione, si protrae per debolezza e muore per caso.
(Jean Paul Sartre)

Doris: Tu non hai valori. Tutta la tua vita è nichilismo, cinismo, sarcasmo e orgasmo.
Harry: Beh in Francia con uno slogan così vincerei le elezioni.
(Woody Allen nel film Harry a pezzi)

Se mi faccio le analisi del sangue ho il nichilismo alle stelle
(francdisa, Twitter)

Nulla è;
Se anche qualcosa fosse, non sarebbe conoscibile;
Se anche qualcosa fosse conoscibile, non sarebbe comunicabile agli altri.
(Gorgia)

Descrivo ciò che verrà: l’avvento del nichilismo. Posso descriverlo ora perché si produce ora qualcosa di necessario ‑ i segni di ciò sono dappertutto, ormai non mancano per questi segni che gli occhi. Qui io non esalto né biasimo il fatto che ciò avvenga: credo che ci sia, nelle crisi più grandi, un momento in cui l’uomo si ripiega su se stesso nel modo più profondo; che poi l’uomo si riprenda, che riesca a uscire da queste crisi, è una questione di forza: è possibile… ‑ L’uomo moderno crede sperimentalmente ora a questo, ora a quel valore, per poi lasciarlo cadere; il circolo dei valori superati e lasciati cadere è sempre più vasto; si avverte sempre più il vuoto e la povertà di valori; il movimento è inarrestabile.
(Friedrich Nietzsche)

Se un filosofo potesse essere nichilista, lo sarebbe perché dietro tutti gli ideali dell’uomo trova il nulla. O neppure il nulla – bensì soltanto il non-degno, l’assurdo, la malattia, la viltà, la stanchezza, ogni sorta di feccia nella coppa, vuotata fino all’ultima stilla, della sua vita…
(Friedrich Nietzsche)

Il nichilismo è chiaramente una tentazione dell’uomo di ogni tempo. Una tentazione che l’uomo ha sempre avuto perché non è altro che l’illusione che si possa fare a meno della strutturale dipendenza della propria umanità da tutte le condizioni nel suo contorno. Come direbbero i classici, dipendenza da «uomo, Dio, mondo». Si tratta di una presunzione nichilistica che fondamentalmente nasce da un’esposizione alla disperazione, dalla mancanza di speranza in altro e negli altri. E che porta a far conto solo su di sé.
(Eugenio Mazzarella)

Possiamo parlare di “epoca del nichilismo” (o di “nichilismo istituzionalizzato”) perché la modernità ha dato un poderoso strumento di sostegno a questa illusione dell’uomo di poter fare a meno di tutto.
(Eugenio Mazzarella)

Nichilismo, cinismo o stupidità: queste sono le alternative politiche del nostro tempo.
(Nicolás Gómez Dávila)

Chiunque può vedere che il nichilismo non è più soltanto il fosco esperimento di stravaganti avanguardie intellettuali, ma fa parte ormai dell’aria stessa che respiriamo.
(Franco Volpi)

Il nichilismo è la conseguenza necessaria del cristianesimo, della morale e del concetto di verità della filosofia.
(Friedrich Nietzsche)

La parola «Dio è morto» implica la constatazione che questo Nulla sta diffondendosi. «Nulla» significa qui: assenza di un mondo soprasensibile, vincolante. Il nichilismo, «il più inquietante degli ospiti», è alle porte.
(Martin Heidegger)

Il nichilismo è un movimento storico, non una visione o una dottrina qualsiasi sostenuta da qualcuno. Il nichilismo muove la storia, e lo fa in quanto è un processo fondamentale, appena avvertito, nel destino dei popoli occidentali.
(Martin Heidegger)

Sotto i nomi più santi regnano valori di declini, valori nichilistici.
(Friedrich Nietzsche)

Il nichilismo nega la vita, il nichilismo è nemico della specie, il nichilismo è sinonimo di estinzione e distruzione.
(Alessandro Piperno)

Il nichilismo è l’altro lato della religione: è l’urlo deluso del credente che scopre che Dio è morto.
(Roger Scruton)

Sì, prima c’erano gli hegeliani, adesso ci sono i nichilisti. Vedremo come farete a esistere nel vuoto, nello spazio senza aria.
(Ivan Turgenev)

Il nostro ottimismo è un nichilismo: decreta che questo mondo non vale niente, poichè qualsiasi altro mondo sarà migliore.
(François-Xavier Bellamy)

Il buddhismo è l’ateismo divenuto religione. La rinascita a partire dal nichilismo. Esempio unico, io credo. E prezioso da meditare per noi che siamo alle prese con il nichilismo.
(Albert Camus)

Il nichilismo ci ha dato la consapevolezza che noi moderni siamo senza radici, che stiamo navigando a vista negli arcipelaghi della vita, del mondo, della storia: perché nel disincanto non v’è più bussola che orienti; non vi sono più rotte, percorsi, misurazioni pregresse utilizzabili, né mete prestabilite a cui approdare.
(Franco Volpi)

L’epoca sembra atea, ma solo agli occhi dei cristiani o dei credenti. In realtà, è nichilista.
(Michel Onfray)

I giovani, anche se non sempre lo sanno, stanno male. E non per le solite crisi esistenziali che costellano la giovinezza, ma perché un ospite inquietante, il nichilismo, si aggira tra loro, penetra nei loro sentimenti, confonde i loro pensieri, cancella prospettive ed orizzonti, fiacca la loro anima, intristisce le passioni rendendole esangui.
(Umberto Galimberti)

Non serve studiare il nichilismo sui libri di scuola, tanto è una di quelle cose che impari strada facendo.
(IlSintetico, Twitter)

Perché non ho fatto la tesi sul nichilismo lasciando in bianco ogni singolo foglio?
(Anonimo)

Guardare con ostentata indifferenza la nuova spia accesa sul cruscotto come supremo atto di nichilismo.
(andre_picchio, Twitter)

La filosofia del nulla, una forma di nichilismo: credi di essere innamorato di una donna, poi scompare, ne arriva un’altra e va bene lo stesso. Va bene tutto, va male tutto.
(Lelio Luttazzi)

il problema non è la sofferenza in sé o l’oblio in sé, ma la perversa mancanza di significato di queste cose, il nichilismo assolutamente disumano della sofferenza.
(John Green)

La tragedia è una visione del nichilismo, una visione eroica o nobilitante del nichilismo.
(Susan Sontag)

Il nichilismo è alle porte: da dove ci viene costui, il più sinistro fra tutti gli ospiti?
(Friederich Nietzsche)

Il nichilismo l’abbiamo già alle spalle, di fronte abbiamo il nulla.
(Sergio Quinzio)

Con un po’ più di fervore nel nichilismo, mi sarebbe possibile − negando tutto − scuotere i miei dubbi e trionfarne. Ma della negazione ho soltanto il gusto, non ne ho la grazia.
(E.M. Cioran)

Di solito sono così sicuro che tutto sia privo di consistenza, di fondamento, di giustificazione, che chi osasse contraddirmi, foss’anche l’uomo che stimo di più, mi apparirebbe come un ciarlatano o un rimbambito.
(E.M Cioran)

Nietzsche chiama il nichilismo “il più inquietante fra tutti gli ospiti”, perché ciò che esso vuole è lo spaesamento come tale. Per questo non serve a niente metterlo alla porta, perché ovunque, già da tempo e in modo invisibile, esso si aggira per la casa. Ciò che occorre è accorgersi di quest’ospite e guardarlo bene in faccia.
(Martin Heidegger)

Che tutti gli uomini conducano vite meccaniche e prive di poesia, questo è il vero nichilismo, la vera rovina del mondo.
(Reginald Horace Blyth)

Oggi tremiamo nella nudità di un nichilismo nel quale il massimo di potere si unisce al massimo di vuoto.
(Chiara Giaccardi)

“La parola nichilista indica un uomo il quale… il quale non ammette nulla”.
“Di’ piuttosto: il quale non rispetta nulla”.
(Ivan Turgenev)

L’equivalenza non fa bene alla democrazia. Dire che tutto è uguale non è conquista di civiltà, ė nichilismo. Bisogna fare delle differenze.
(Hannah Arendt)

Col nichilismo il male diventa normale, accettabile, domestico; sta lì; consente allo scienziato, che crede nel progresso e pertanto è nichilista, di praticare qualsiasi azione trovando sempre una qualche giustificazione etica, poiché il male, non scandalizzando più, non c’è più.
(Sergio Givone)

Gli sviluppi recenti della fisica hanno reso completamente obsoleto tanto l’horror vacui, secondo cui la natura aborriva il vuoto e il nulla, quanto l’ex nihilo nihil fit, secondo cui dal nulla non si può creare nulla. In realtà, a livello sia microscopico che macroscopico, il vuoto e il nulla possono oggi essere considerati come la naturale culla dell’esistenza e l’essenza ultima della realtà, in pieno accordo con il nichilismo mistico.
(Piergiorgio Odifreddi)

Nichilista. Un russo che nega l’esistenza di qualsiasi cosa tranne Tolstoj. Capo di questa scuola è Tolstoj.
(Ambrose Bierce)

In rapporto all’Occidente, tutto in Russia si alza di livello: lo scetticismo diventa nichilismo, l’ipotesi dogma, l’idea icona.
(E.M. Cioran)

Spesso si confondono pessimismo e nichilismo, che invece sono posizioni filosofiche inconciliabili. Nichilista è chi ama il Nulla, e si rallegra all’idea che il Nulla eterno della morte soverchierà ben presto il poco essere della vita; pessimista è invece chi ama la vita ma la vorrebbe diversa e immortale. Il vero nichilista vive il minimo indispensabile, attende fiducioso la morte e non pensa, non scrive, non agisce. Il pessimista vive intensamente, considera la morte l’ultimo sopruso della vita e pensa, scrive e agisce quasi sempre meglio di tutti.
(Mauro Parrini)

Il nichilismo, prima ancora di essere in contrasto con le esigenze e i contenuti propri della parola di Dio, è negazione dell’umanità dell’uomo e della sua stessa identità
(Papa Paolo Giovanni II)

Il nostro solo modo di scappare al nichilismo è dare un senso al mondo.
(Joann Sfar)