Le frasi più belle di Wayne W. Dyer

Annunci

Wayne W. Dyer (Detroit, 10 maggio 1940 – Maui, 29 agosto 2015) è stato uno dei più celebri esperti di crescita personale al mondo. Psicologo e conferenziere, è definito da molti “il padre della Motivazione”. Il suo libro di maggior successo è “Le vostre zone erronee”, edito nel 1976.

Presento una raccolta delle frasi più belle di Wayne W. Dyer. Tra i temi correlati si veda Le frasi più belle di Anthony Robbins, Le frasi più belle di Dale CarnegieConosci te stesso – Frasi, citazioni e aforismi sulla conoscenza di sé e Le più belle frasi motivazionali.

**

Le frasi più belle di Wayne W. Dyer

Aver bisogno di essere approvato è come dire: vale più il tuo concetto su di me dell’opinione che ho di me stesso.

Nella vita, le due emozioni più futili sono il senso di colpa per ciò che è accaduto, e l’inquietudine per ciò che potrebbe accadere. Eccoli qui, i grandi sprechi! Inquietudine e Colpa — Colpa e Inquietudine.

Le circostanze non fanno un uomo, lo rivelano.

Se credi che tutto si risolverà, vedrai opportunità. Se credi di no, vedrai ostacoli.

Cambia il modo di guardare le cose e le cose che guardi cambiano.

Elimina la gelosia riconoscendo che ti sminuisce. Se ti paragoni a un altro e immagini di essere meno amato di lui, lo rendi più importante di te.

Ricorda che non sbaglierai mai essendo te stesso.

L’ignoto è il posto dove si cresce.

Rispetto a ogni cosa che ti è successa puoi sentirti dispiaciuto per te stesso o trattare ciò che è accaduto come un dono. Tutto è sia un’opportunità per crescere, sia un ostacolo per impedirti di crescere. Devi scegliere.

Ogni ostacolo è un’opportunità. Ogni ostacolo è una prova.

Quanto vali non può essere verificato dagli altri. Vali perché tu lo dici. Se tieni conto dell’altrui stima per sapere quanto vali, quella è, appunto, una stima altrui.

Dare la colpa ad altri è un piccolo e pulito meccanismo che puoi usare ogni volta che non vuoi prenderti la responsabilità per qualcosa nella tua vita. Usalo ed eviterai tutti i rischi e impedirai a te stesso di crescere.

Concentrati sulla comprensione di te stesso invece di incolpare gli altri.

Quelli che riconoscono che i problemi fanno parte della condizione umana, e che non misurano la felicità dall’assenza di problemi, sono gli esseri più intelligenti che si conoscano, e sono anche i più rari.

Molta gente è in cerca della felicità. La stanno cercando. Stanno provando a trovarla in qualcuno o qualcosa al di fuori di essi stessi. Questo è un errore fondamentale. La felicità è qualcosa che sei, e viene dal modo in cui pensi.

Annunci

Non puoi controllare quello che succede intorno a te, ma sei sempre in controllo di ciò che succede dentro di te.

Le persone piene d’amore vivono in un mondo pieno d’amore.
Le persone ostili vivono in un mondo ostile. Ma il mondo è sempre lo stesso

Tu non sei quale in precedenza hai deciso di essere, ma quale oggi scegli di essere.

Tu non sei un essere umano che sta vivendo un’esperienza spirituale. Tu sei un essere spirituale che sta vivendo un esperienza umana.

Trova la luce negli altri e trattali come se quella luce fosse tutto ciò che vedi in loro.

Non puoi essere solo se ti piace la persona con cui sei solo.

La felicità significa non lamentarsi di quello per cui non c’è niente da fare. Le lamentele sono il rifugio di coloro che non hanno fiducia in se stessi.

Sono grato a tutte quelle persone che hanno detto No. Grazie a loro ce l’ho fatta da solo.

Non devi essere come chiunque altro … esiste un’altra via.

Tutto è perfetto nell’universo, anche il tuo desiderio di migliorarlo.

Decidere quali sono le cose importanti: queste, farle con impegno; le altre, farle.

La passione è un sentimento che ti dice: questa è la cosa giusta da fare. Nulla può ostacolarmi. Non importa cosa dicono gli altri.

L’unica cosa che devi imparare è che sei già quello che stai cercando di raggiungere.

Non trovi che sia ironico? Coloro che nella vita riscuotono la maggior approvazione sono proprio quelli che non la cercano, che non la desiderano, che non si preoccupano di averla o meno. La felicità consiste in una certa libertà dal bisogno di essere approvati.

Lavora ogni giorno sui tuoi pensieri piuttosto che concentrarti sul tuo comportamento. È il tuo pensiero che crea i tuoi sentimenti e, alla fine, anche le tue azioni.

Tu hai una mente molto potente che può far succedere qualsiasi cosa fintanto che tieni te stesso centrato sull’obiettivo.

Sono realista – Mi aspetto miracoli.

Una volta che credi in te stesso e vedi la tua anima divina e preziosa,
verrai automaticamente convertito in un essere che può creare miracoli.

Lo vedrai quando ci credi.

Non hai bisogno di essere migliore di chiunque altro, devi solo essere migliore di quanto non fossi prima.

Dell’amore esistono tante definizioni quanti sono i parlanti. Vedi se questa può servirti: La capacità e volontà di permettere alle persone a cui si vuole bene di essere ciò che vogliono essere, senza insistenza o pretesa alcuna che esse diano soddisfazione.

Un rapporto fondato nell’amore è quello in cui l’uno permette all’altro di essere ciò che vuole, senza attendersi né pretendere nulla.

Dobbiamo ai figli l’occasione di essere tutto ciò che possono diventare, di avere coscienza del loro valore, di saper correre dei rischi, di fare affidamento su se stessi, di attingere alla loro creatività innata e di sentire lo scopo della loro presenza al mondo.

Devi davvero smettere di pensare a ciò che puoi permetterti di fare, perché puoi davvero permetterti di fare qualsiasi cosa tu decida di fare.

Più ti vedi come ciò che vorresti diventare e agisci come se quello che vuoi sia già lì, più attiverai quelli dormienti forze che collaboreranno per trasformare il tuo sogno in realtà.

Se credi appassionatamente a qualcosa che ancora non esiste, lo crei. Ciò che non esiste è ciò che non abbiamo desiderato abbastanza.

La legge di attrazione è questa: non attiri ciò che vuoi. Attiri ciò che sei.

Lo stato della tua vita non è nulla più che un riflesso del tuo stato mentale.

Una mente in pace, una mente centrata e non focalizzata sul danneggiare gli altri, è più forte di qualsiasi forza fisica dell’universo.

Hai tutto il necessario per la pace completa e la felicità totale in questo momento.

Il paradiso in terra è una scelta che devi fare, non un posto che devi trovare.

Le vostre abitudini mostrano chi siete.

E’ sbagliando che si impara qualcosa. Eppure ci è stato insegnato a considerare il successo come l’unico valore accettabile.

Accetta il semplice fatto che molti non ti capiranno mai, e che va bene così. Del resto, tu non capisci molte delle persone che ti sono vicine. Non sei tenuto.

Tutto ciò che esiste, una volta era solo immaginato. E tutto ciò che esisterà dovrà prima essere immaginato: usa l’immaginazione per configurare la vita che vuoi.

Non c’è scarsità di opportunità di vivere la vita che ami. C’è solo scarsità di determinazione di farlo accadere.

Il potere delle tue convinzioni nel tenerti bloccato è enorme. Queste nozioni profondamente radicate agiscono come catene che ti impediscono di sperimentare il tuo destino unico.

I tuoi figli capiranno di cosa ti occupi in base a come vivi piuttosto che da quello che dici.

Il Cambiamento non significa che perdiamo la strada; significa invece che imbocchiamo una strada nuova. Prendiamo l’impegno a vivere una vita ispirata allo scopo, anziché alle pretese infinite e alle false promesse che sono il segno distintivo dell’ego.

L’Ego è la parte di noi che inizia a dirci: ‘Tu sei quello che hai’. Inizia con i nostri giocattoli, poi col nostro conto in banca e con tutte le cose che possediamo.
Prima che ce ne accorgiamo, monetizziamo la nostra vita e la valutiamo in base ai beni che possediamo. E cominciamo a pensare: ‘Più possiedo, più valgo come persona’. E così passiamo una vita ad immergere questi bambini in una cultura che dà importanza al ‘di più’. Diventa come un mantra dell’ego: ‘Devi avere di più!’.
Ma più abbiamo, più ci accorgiamo di come le altre persone cerchino di togliercelo. E ci preoccupiamo di come proteggerlo e di come ottenere ancora di più. Ma il problema è: se siamo ciò che abbiamo, chi diventiamo quando ciò che abbiamo sparisce?

Devi avere una mente aperta a tutto ma attaccata a nulla. Lascia che tutto vada e venga come vuole. Goditi tutto, ma non rendere mai la tua felicità o il tuo successo dipendenti da un attaccamento a qualsiasi cosa, luogo o persona.

Solo gli inscuri vogliono la sicurezza.

Sicurezza significa sapere ciò che sta per succedere. Sicurezza significa niente emozioni, niente rischi, niente sfide. Sicurezza significa niente crescita, e niente crescita vuol dire morte. A parte il fatto che la sicurezza è un mito. Finché sei su questa terra, e il sistema resta qual’è, sicurezza non ne avrai mai.

Ma vi è un’altro tipo di sicurezza che vale la pena di perseguire, ed è la sicurezza interiore che consiste nella fiducia in se stessi, nel sapere che, qualunque cosa accada, si saprà farvi fronte. Questa è l’unica vera sicurezza durevole.

Il disastro che tanto ti preoccupa, nella realtà dell’istante, risulta essere meno orribile di quanto lo è stata nella tua immaginazione.

Adirarsi per cose che non c’è verso di cambiare! Anziché scegliere l’ira, potresti incominciare a pensare che gli altri hanno il diritto di essere diversi da come li vorresti. Può darsi che ciò non ti piaccia, ma non conviene che ti ci arrabbi.

Non si dovrebbe mai incoraggiare un bambino a confondere il senso del proprio valore con l’approvazione altrui.

Quanto vali non può essere verificato dagli altri. Vali perché tu lo dici. Se tieni conto dell’altrui stima per sapere quanto vali, quella è, appunto, una stima altrui.

Se devi scegliere tra avere ragione o essere gentile, scegli sempre di essere gentile.

Vieni trattato nella vita nel modo in cui insegni alle persone a trattarti.

Procrastinare è l’arte di stare al passo con ciò che è successo ieri, per evitare il domani.

Il procrastinare è una delle malattie più comuni e più mortali e il suo effetto nefasto sul successo e sulla felicità è molto grande.

Smetti di agire come se la vita fosse una prova generale. Vivi questo giorno come se fosse l’ultimo. Il passato è passato e andato. Il futuro non è garantito.

Amare se stessi vuol dire accettarsi in quanto persona degna di rispetto, perché così si è deciso. Accettarsi vuol dire altresì non lamentarsi.
Le persone che funzionano a pieno ritmo non si lamentano mai, e in particolare non si dolgono che gli scogli siano duri, che il cielo si annuvoli, che il ghiaccio sia troppo freddo.

Quando giudichi gli altri, non definisci loro, definisci te stesso.

Se stai vivendo sentendoti in obbligo sei uno schiavo.

Nessuno sa abbastanza per essere un pessimista.

Siamo abbastanza divini da poter chiedere e siamo importanti abbastanza da poter ricevere.

Sono convinto che alcuni dei nostri insegnanti più grandi e influenti si presentino nella nostra vita travestiti da persone antipatiche o che addirittura disprezziamo.

Sii depresso.
Oppure motiva te stesso.
Qualunque cosa vada fatta, è sempre tua la scelta.

Hai vissuto 75 anni o hai vissuto un anno solo 75 volte?

Devi diventare il produttore, il regista e l’attore nello svolgimento della storia della tua vita.

Chi non agisce è spesso un critico – ovvero colui che siede dietro le quinte e osserva chi agisce e poi giudica come gli altri stanno agendo. E’ facile essere un critico, ma essere colui che agisce richiede sforzo, rischio e cambiamento

La più alta forma di ignoranza è quando rifiuti qualcosa di cui non sai nulla.

Su queste cose puoi lavorare: prefiggerti scopi che riguardano la tua persona, innamorarti della persona più bella, eccitante e stimabile che sia mai esistita. Tu.

Godersi la vita è di gran lunga superiore all’essere valutato in base alla tua performance nella vita.

Non tenere conto del presente è quasi una malattia, nella nostra cultura, e noi veniamo continuamente condizionati a sacrificarlo al futuro. Con questo sistema, in conclusione, non solo evitiamo, adesso, ogni godimento, ma la facciamo finita per sempre con la felicità.

Hai davvero un passato, ma non ora! E hai davvero un futuro, ma non ora!

Gli amici sono il modo di Dio di scusarsi per la tua famiglia.

Al risveglio, lascia che la parola GRAZIE fluisca dalle tue labbra, perché questo ti ricorderà di iniziare la giornata con gratitudine e compassione.

Ogni mattina, guardando per la prima volta il giorno, hai la scelta di dire, ‘Buongiorno, Dio’ oppure ‘Buon Dio, è giorno’.

Non è necessario che tu sappia dove stai andando, a patto che tu sia sulla tua strada.

Tu sei il risultato di tutte le immagini che hai dipinto di te stesso… e ne puoi sempre dipingere di nuove.

Come le persone ti trattano è il loro karma, come reagisci è il tuo.

Annunci