Frasi, citazioni e aforismi sull’erudizione e gli eruditi

Annunci

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sull’erudizione e gli eruditi. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sulla cultura, Frasi, citazioni e aforismi sulla conoscenza e il sapere, Frasi, citazioni e aforismi sui libri e la lettura e Frasi, citazioni e aforismi sulla biblioteca.

**

Frasi, citazioni e aforismi sull’erudizione e gli eruditi

Tra un pensatore ed un erudito c’è la stessa differenza che tra un libro e un indice.
(Jean-Baptiste Say)

Bisogna sforzarsi per capire molto, non per avere una molteplice erudizione.
(Democrito)

L’erudizione non fa religione. Studiare la Bibbia tutta la vita non garantisce il paradiso. Farcire i propri testi di citazioni in ebraico non fa compiere un solo passo in avanti in direzione della verità
(Sergio Quinzio)

C’è una differenza tra mera erudizione e vera cultura. La prima è solo un’accumulazione di nozioni senza gerarchia tra loro; la se­conda, invece, desidera anzitut­to rispondere alle domande esi­stenziali: «chi sono?», «qual è la mia origine?», «qual è il mio fi­ne? », «esiste Dio?», «se c’è Dio perché c’è anche il male?».
(Giacomo Samek Lodovici)

C’è in lui un vuoto enorme ricolmo di erudizione.
(Stanisław Jerzy Lec)

Ha la capoccia così zeppa di erudizione che non c’è più posto per il suo pensiero.
(Stanisław Jerzy Lec)

L’erudizione non insegna ad avere intelligenza.
(Eraclito)

Non amo più le bibliografie. Esibizioni di sapere.
(Paola Mastrocola)

I perdenti, come gli autodidatti, hanno sempre conoscenze più vaste dei vincenti, se vuoi vincere devi sapere una cosa sola e non perdere tempo a saperle tutte, il piacere dell’erudizione è riservato ai perdenti. Più cose uno sa, più le cose non gli sono andate per il verso giusto.
(Umberto Eco)

Essere colti non significa sapere quando è nato Napoleone, ma sapere in trenta secondi dove andarselo a cercare. Le cose si imparano ma poi si dimenticano. Quello che non si dimentica mai è come ritrovare quell’informazione, come sapersi muovere nello spazio aperto della cultura e dell’enciclopedia.
(Umberto Eco)

Non vi sto convertendo…
Va benissimo che la gente mi trovi pieno di contraddizioni, perché solo un
banalissimo erudito si preoccupa di dire cose sensate.
Al contrario c’è un uomo che parla non per trasmettere conoscenze, bensì
poesia, non conoscenze ma significato, non conoscenze bensì un profumo, una
presenza… Io non ho nulla da dirvi, ma molto da condividere con voi.
(Osho)

L’erudizione è per tutti. La conoscenza è solo di chi soffre.
(Fabrizio Caramagna)

La libreria non fa l’uomo dotto.
(Proverbio)

Quando osservo l’imponente erudizione di quella gente che sa tutto, alle volte, mi vien da dire a me stesso: quanto poco deve aver avuto da pensare un simile tipo, se ha potuto leggere tanto!
(Arthur Schopenhauer)

L’erudito è immerso nel deserto accumulato delle cose apprese che non agiscono all’esterno, dell’erudizione che non diventa vita. Non produce un arricchimento, ma uno ‘svuotamento’.
(Friedrich Nietzsche)

Qui e fuori di qui siamo in molti a pensare e a ripetere che la cultura, se vuol essere viva e operosa, qualcosa di meglio dell’inutile e arida erudizione, non deve appartarsi dalle vicende sociali, non deve rinchiudersi nella torre d’avorio senza curarsi delle sofferenze di chi batte alla porta di strada
(Piero Calamandrei)

Annunci

Dai 13 anni ai 17 ho dato dentro a questo studio profondamente, tanto che ho scritto da sei a sette tomi non piccoli sopra cose erudite (la qual fatica appunto è quella che mi ha rovinato); e qualche letterato straniero che è in Roma e che io non conosco, veduto alcuno degli scritti miei, non li disapprova, e mi facea esortare a divenire, diceva egli, gran filologo
(Giacomo Leopardi)

Il riposo nell’erudizione, in questa fuga lungi dalla nostra vita che non abbiamo il coraggio di guardare.
(Marcel Proust)

Rispettare gli eruditi, è rispettare Dio.
(Hazrat Ali)

Non c’è Storia senza erudizione.
(Jean Delumeau)

Se erudizione è rielaborazione feconda del già scritto, sapienza è ascolto attento del non detto.
(Enzo Bianchi)

L’erudizione, ben lungi dall’essere un male, amplia il campo dell’esperienza e l’esperienza degli uomini e delle cose è la base del talento. Non è certo con i libri che si fanno le opere, ma in essi si tratta degli uomini e delle cose, e ciò si confronta. Del resto L’erudizione è memoria e la memoria è immaginazione.
(Max Jacob)

Il mondo si sostiene su quattro cose: l’erudizione del saggio, la giustizia del grande, le preghiere del giusto e il valore del coraggioso. Ma tutto questo è nulla senza un condottiero che conosca l’arte di governare.
(Madre G.H. Mohian)

A cosa mi serviranno i miei talismani: l’esercizio delle lettere, la vaga erudizione, lo studio delle parole che l’aspro Nord usò per cantare i suoi mari e le sue spade, la serena amicizia, le gallerie della Biblioteca, le cose comuni, le abitudini, il giovane amore di mia madre, l’ombra militare dei miei morti, la notte intemporale, il sapore del sonno?
(Jorge Luis Borges)

Cultura, erudizione, intelligenza, senso della misura nell’eloquio.
E la barba curata.
(Lacalibro9, Twitter)

L’ultimo scopo della erudizione è la popolarizzazione
(Ezra Pound)

Nel libro di un erudito c’è quasi sempre anche qualcosa di opprimente, di oppresso: qualche punto in cui viene fuori lo specialista, il suo zelo, la sua serietà, la sua rabbia, la sua sopravvalutazione del cantuccio in cui se ne sta rintanato a filare, la sua gobba – ogni specialista ha la sua gobba. Il libro di un erudito rispecchia anche sempre un’anima incurvata: ogni mestiere incurva.
(Friedrich Nietzsche)

Voglio, sì, l’erudizione, ma una erudizione governata dal giudizio e organizzata dal gusto.
(Charles Augustin de Sainte-Beuve)

E, forse, vi dirà
un vostro dotto,
coprendo d’erudizione
lo sciame delle domande.
(Vladimir Majakovskij)

Anche la mente più erudita ha qualcosa da imparare
(George Santayana)

Al contrario dell’erudizione,che è memoria di tutto ciò che si è letto e visto, la cultura è opera di selezione continua, assorbimento.
(Anonimo)

La conversazione erudita è o l’affettazione dell’ignorante, o la professione di colui che è mentalmente disoccupato
(Oscar Wilde)

Erudizione. 1. Polvere di un vecchio libro versata in un cranio vuoto. 2. Il tipo di ignoranza che caratterizza lo studioso.
(Ambrose Bierce)

Vorrei scrivere qualcosa di Dotto ma so che gli altri nani si sentirebbero esclusi.
(darioloc81, Twitter)

Il sapere alimenta l’immaginazione, l’erudizione la sterilizza.
(Philippe Bouvard)

C’è una sorta di stupidità che segue dappresso la grande erudizione.
(Bonaventure d’Argonne)

Perfino nella cultura, l’eccesso degenera in saccenteria.
(Baltasar Gracián y Morales)

Per molti l’erudizione ha funzione di surrogato a idee proprie.
(Alessandro Morandotti)

I dotti sono per lo più astiosi, quando confutano qualcuno; uno che sbaglia, essi lo vedono subito come un nemico mortale.
(Johann Wolfgang Goethe)

I più gran dotti non sono gli uomini più saggi.
(Geoffrey Chaucer)

Un dotto è colui che ha molto imparato, un genio, colui dal quale l’umanità impara ciò che il genio stesso non ha imparato da nessuno.
(Arthur Schopenhauer)

Anche la mente più erudita ha qualcosa da imparare.
(George Santayana)

Ci sono più saggi ignoranti che eruditi saggi.
(Robert Blondin)

L’erudizione non è la scienza, così come i mattoni non sono l’edificio.
(Proverbio arabo)

È erudito come una biblioteca di libri rari; ed ha dell’erudito tutta la pazienza fratesca, la passione rabbiosa, la memoria ferrea, la meticolosità fastidiosa, la boria. Ma ha questo di più, che gli eruditi generalmente non hanno, una fantasia fervida, un finissimo gusto artistico, una impetuosità di cuore da poeta…. non elzeviriano
(Federigo Verdinois su Filippo Imbriani)

Lo scopo supremo della formazione culturale non è l’erudizione ma l’azione.”
(Herbert Spencer)

Prima si confondeva erudizione con cultura. Ora si confonde cultura con tecnologia.
(Anonimo)

Quando l’erudito sbaglia, sbaglia con erudizione.
(Proverbio medievale)

Annunci