Proprio due mesi fa avevo scritto un articolo sulla scrittura aforistica di Marcella Tarozzi Goldsmith, docente di filosofia che vive e lavora a New York. Adesso è appena uscito presso Genesi (editore di Torino che negli ultimi tempi si è mostrato particolarmente attento al genere aforistico) un nuovo libro di Marcella Tarozzi Goldsmith, dal titolo Invece di un trattato.

Come scrive molto bene Sandro Gros-Pietro nella bandella del libro: "Si tratta di pregevoli esercizi da tastiera, incantevoli divertissement della ragione. Marcella Tarozzi Goldsmith ha riunito insieme queste piccole e grandi prove d'autore, che sono le strutture di base delle architetture intellettuali della nostra civiltà. Un poco come sono i mattoncini del lego, ognuno con una sua autonomia e con una portata di carico limitata, ma se opportunamente legati tra di loro possono dar luogo a delle realizzazioni imponenti. Marcella Tarozzi Goldsmith ha chiamato la sua scatola di mattoni "Pensiarchia & fantasmata", nel significato letterale di "governo del pensiero e fantasia di creazione". Ma prima di consegnare "la scatola delle costruzioni mentali" ai suoi lettori, l'autrice ha pensato, come si usa fare nei migliori kit di gioco, di fornire alcuni modelli di assemblaggio dei mattoncini, organizzandoli su dei percorsi argomentativi bene individuati, e così ci ha proposto una serie di "categorie astratte della mente", che formano le sezioni introduttive alla grande scatola mentale: silenzio, linguaggio, musica, psiche, noia, arte, immaginazione, felicità e infelicità, pensiero/aforismi, natura, desiderio, tempo, poesia, ragione, pessimismo/ottimismo, corpo e mente.

In questa nuova raccolta (davvero imponente, più di 200 pagine con oltre un migliaio di aforismi) la scrittura di Marcella Tarozzi Goldsmith continua a seguire il percorso tracciato nelle raccolte precedenti, con uno stile che - nel panorama aforistico italiano contemporaneo - si evidenzia per la sua originalità e per la sua raffinatezza (ricordo che Marcella Tarozzi Goldsmith, con la silloge di aforismi D'un tratto, ha vinto nel 2008 il Premio Internazionale per l'aforisma Torino in Sintesi, l'unico premio in Italia dedicato al genere aforistico).