Nella sezione Scrittori di aforismi su Twitter l’articolo di oggi è dedicato a @68kikka (SoloKikka). Nella breve nota biografica che mi ha inviato, l'autrice scrive di sé: "Forse perché nella vita ho dovuto chiudere tanti bilanci contabili, mi sono sempre rifiutata di fare il bilancio della mia vita. 'La vita è un istante lunghissimo' ecco questo tweet mi rappresenta. Sono quella che pensa sempre che il meglio debba ancora venire e che arriverà esattamente fra...10 minuti".

@68kikka si è iscritta a Twitter nel marzo 2013. "Quando, quel pomeriggio di marzo 2013 ho deciso di iscrivermi a Twitter, l'ho fatto per ascoltare le opinioni politiche di alcuni esponenti in vista delle imminenti elezioni. Ero esterrefatta dalla quantità di notizie, voci e opinioni che vi si trovavano. Ho conosciuto tante persone in 3 anni e mezzo e non ha importanza se alcuni episodi sono stati spiacevoli, complessivamente posso affermare che Twitter mi ha arricchita e sarò per sempre grata di questo spazio, che non considero affatto virtuale". E aggiunge "Mi piacerebbe venisse ricordato un tweet che amo: 'E se ci siamo guardati, in mezzo a tanti, ci sarà un motivo'. Perché è il sunto. Le persone si trovano su un social. Alcune e non altre. E un motivo c'è di sicuro".

Di @68kikka si può dire che lei è davvero quello che è. Se su Twitter spesso il "personaggio" si sovrappone "alla persona" creando storie immaginarie, emozioni idealizzate, paure ingigantite, amori non vissuti e così via, in @68Kikka il personaggio, con la sua messinscena di pensieri ed emozioni, scompare del tutto, lasciando piena espressione e libertà alla "persona".

"Una donna che non mostra nulla, ha già dimostrato tutto" scrive in suo tweet. E in effetti l'autrice non deve mostrare nulla di sé, perché lei è già. Scrive e basta. Libera tutta la sua emozione, il suo vissuto, il suo esistere, senza filtri e mediazioni ("Non riesco ad usare i filtri nelle foto, figuriamoci nei sentimenti"). E quando dice "Hai visto i miei occhi. Non credo di dover dare ulteriori spiegazioni" parla con trasparenza e immediatezza e semplicità. Tre parole che spesso tendiamo a perdere nel nostro linguaggio quotidiano.

I tweet di @68kikka sono davvero un diario aperto. "Ho solo una faccia. Solo una parola. Solo una dignità. Solo una credibilità. E non ci gioco" scrive in suo tweet. E così quando leggiamo frasi come "Il bello di sorridere guardando il cellulare è che da qualche parte, qualcuno, sta sorridendo insieme a te", noi lettori sappiamo che è davvero così. Nessun tweet è meno costruito di questo. Oppure quando leggiamo "Impari solo vivendo. Impari solo se ti esponi. Sbagli solo se fai. Ed io ho imparato" in qualche modo stiamo entrando nel vissuto e nella spazio più intimo dell'autrice. Uno spazio e un mondo fatto di cuore, ("Amare senza trattenersi. Senza trattenere le risate, i pianti, gli abbracci"), di trasparenza ("Mi piace pensare che essere sinceri e trasparenti sia ancora una qualità. Se poi c'è chi non vuole ascoltare, il problema non è nostro"), di selettività ("Non amo troppe persone, ma quelle poche, le amo troppo"), di coerenza ("Mi guardo dentro, mai indietro"), di rifiuto dei compromessi ("Due facce le sopporto solo sulle medaglie!"), di dignità ("Andarsene dignitosamente è sempre un bel modo di far capire quanto male abbiamo ricevuto"), di paure ("Io riesco ancora a dire che ho paura. E voi?"), di speranza ("Amo l'immagine di me che non perde mai la speranza") e anche, ovviamente, di sensibilità, molta sensibilità ("Quando parlo con una persona sensibile ed intelligente, concludo la conversazione con un senso di leggerezza. E mi sento migliore").

Di fronte alle persone che si indignano "perché non siamo come vorrebbero", @68kikka ha scelto di essere se stessa al fuori di ogni finzione, di parlare senza urlare perché "sottovoce" è uno dei discorsi più belli ("I silenzi non mi piacciono. Chi parla sottovoce si") e di ripetere come un mantra una frase che ha ereditato da suo padre: "Tutto sommato la frase che mi passa per la testa ogni giorno l'ho ereditata da mio padre: 'La vita è bella'"

Presento una raccolta dei migliori tweet di @68kikka

**

@68kikka, Tweet scelti

E se ci siamo guardati, in mezzo a tanti, ci sarà un motivo.

Le persone migliori che ho conosciuto non mi hanno fatto promesse, ma io so che le hanno mantenute.

Se tu vedessi come mi guardi sapresti perché ti amo.

L'intelligenza si misura anche nei centimetri di distanza che sai mettere tra te e le persone che non meritano la tua attenzione.

Non giudico, ma scelgo. Questo si.

Ti affezioni d'istinto a persone lontane.
Ti allontani d'istinto da persone vicine.
E non ci si sbaglia quasi mai.

In un mondo di serpi, non vince chi ha il veleno più potente, ma chi ha l'antidoto.

Il tempo ti cambia fuori, le persone ti cambiano dentro.

Le persone possono insegnarci solo 2 cose:
- come amarle
- come odiarle
Di solito ci mettono lo stesso impegno.

Un mare di orgoglio e nessuna spiaggia.