Dal 2005 Nonciclopedia è uno dei maggiori punti di riferimento per chi vuole prendere (e prendersi) in giro in Rete. Non è altro che l'imitazione di Wikipedia, con la differenza che le varie voci enciclopediche hanno carattere comico e caricaturale. Un sistema wiki (il software è il medesimo), in cui dunque tutti gli utenti contribuiscono alla costruzione dei testi e, anziché erigere un tempio al sapere, lo dedicano alla risata. Ogni tanto qualche vip (come Vasco Rossi) si offende e querela il Nonciclopedia, ma nonostante questo il sito è in piena salute tanto che il 3 novembre 2013 ha festeggiato 8 anni di attività

Nonciclopedia è anche su Twitter dal 2009 con l'account @Nonciclopedia e nello spazio di 140 caratteri ripropone, con un inconfondibile humor nero (talvolta macabro), alcune delle voci demenziali, comiche, nichiliste, e spesso politicamente scorrette che sono presenti sul suo sito.

Nonciclopedia_a.jpg

A proposito di Twitter Nonciclopedia così scrive: "Per entrare in questa utilissima piattaforma, è sufficiente avere un indirizzo email (possibilmente non quello usato per acquistare Viagra o per registrarsi su Youporn) e trovarsi un nickname improbabile sotto cui celare le proprie abitudini da fanatico. Non appena iscritti, ci si potrà catapultare in quella meravigliosa piazza globale in cui tutti si fanno i cazzi di tutti, pur affermando di farsi gli affari propri".

E nel sottilineare i pregi di Twitter, Nonciclopedia evidenzia in particolare questi:
- Nessun tag, nessuna figura di merda.
- Nessun amico/conoscente, possibilità di crearsi una vita parallela.
- Possibilità di fare gli auguri al tuo cantante preferito (nella misera speranza che lui ti caghi).
- Sapere cosa succede nel mondo prima dei tg
- Nessuno si lamenterà se cambi stato ogni dieci minuti.
- I pensieri lunghi come la Divina Commedia verranno bloccati in tronco dal limite dei caratteri.

Nella TL di @Nonciclopedia i tweet più frequenti sono quelli di satira (spesso nera) sugli avvenimenti contemporanei. Ma ci sono alcune serie di tweet che seguono un modello diverso di scrittura breve. In particolare ne voglio citare due. Con l'hashtag #Nondizionario @Nonciclopedia presenta degli aforismi definitori, sarcastici e paradossali, su alcune voci del dizionario (il primo a inaugurare questo modello fu l'americano Ambrose Bierce che scrisse Il Dizionario del diavolo, mentre tra gli esempi recenti di aforisma definitorio e sarcastico si vedano anche i "barbarismos" di Andrès Neuman). Questi tweet fanno parte del progetto Nondizionario che è sul sito di Nonciclopedia e che si arricchisce continuamente con il contributo degli utenti ("le voci del nondizionario tendono ad essere brevi, semplici testi di un paragrafo con meno informazioni di un articolo regolare di Nonciclopedia ma anche con 25% in meno di calorie, così che il loro gusto è eccezionale ma riempiono di meno"). Il secondo modello riguarda invece l'hashtag #Horroscopo dove Nonciclopedia fa una parodia delle previsioni dell'oroscopo.

Presento qui di seguito una selezione di Tweet di @Nonciclopedia degli ultimi due anni. In fondo alla selezione ci sono i tweet aventi l'hashtag #Nondizionario e #Nonciclopedia.

Nonciclopedia, Tweet scelti

Stasera a Sanremo ospiti giovani e moderni: Franca Valeri, le Kessler e la Mummia del Similaun.

- Notizie dal futuro:
1 marzo 2014: Renzie da un pugno all'economia e torna a funzionare.

Justin Bieber con la polizia in casa e il fonico dei Modà arrestato. A Dio gli si devono essere stappate le orecchie.

Ciao Ariel, insegna agli angeli a bombardare i campi profughi.

Arcore - Berlusconi sulle Pussy Riot: "Putin è stato troppo severo, io avrei dato massimo gli arresti domiciliari. A casa mia."

2150, Italia - Finalmente i nati tra il 1978 ed il 2004 potranno andare in pensione.

Arcore - Per festeggiare il suo compleanno, Dudù ha ricevuto il suo primo avviso di garanzia.

Legge elettorale - Berlusconi propenderebbe per il bipolarismo. Anche il suo psichiatra è concorde.