José Saramago (Azinhaga, 16 novembre 1922 – Tías, 18 giugno 2010) è considerato uno dei grandi maestri della letteratura europea. Primo scrittore in lingua portoghese a vincere il Premio Nobel per la Letteratura (nel 1998), José Saramago è noto per le sue opere dissacratorie che mettono implacabilmente a nudo i mali della nostra società. Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi di José Saramago. Tra i temi correlati si veda Le frasi più belle di Fernando Pessoa, Frasi, citazioni e aforismi di Paulo Coelho, Frasi, citazioni e aforismi di Gabriel Garcia Marquez e Frasi, citazioni e aforismi di Marcel Proust.

**

Frasi, citazioni e aforismi di José Saramago

Ho passato la vita a guardare negli occhi della gente, è l’unico luogo del corpo dove forse esiste ancora un'anima. Il mondo sarebbe molto più pacifico, se fossimo tutti atei. Forse i sogni sono i ricordi che l'anima ha del corpo. Gesù ha avuto la sfortuna che su quello che ha detto ci hanno costruito sopra una religione. L'ignoranza si sta espandendo in modo terrificante. L'eternità non esiste. Un giorno il pianeta scomparirà e l'Universo non saprà che esistiamo. Il viaggio non finisce mai. Solo i viaggiatori finiscono. E anche loro possono prolungarsi in memoria, in ricordo, in narrazione. Quando il viaggiatore si è seduto sulla sabbia della spiaggia e ha detto: "Non c'è altro da vedere", sapeva che non era vero. La fine di un viaggio è solo l'inizio di un altro. Bisogna vedere quel che non si è visto, vedere di nuovo quel che si è già visto, vedere in primavera quel che si è visto in estate, vedere di giorno quel che si è visto di notte, con il sole dove la prima volta pioveva, vedere le messi verdi, il frutto maturo, la pietra che ha cambiato posto, l'ombra che non c'era. Bisogna ritornare sui passi già fatti, per ripeterli, e per tracciarvi a fianco nuovi cammini. Bisogna ricominciare il viaggio. Sempre. Agli dèi solo chiedo che mi concedano di non chieder loro nulla La sconfitta ha qualcosa di positivo: non è definitiva. In cambio, la vittoria ha qualcosa di negativo: non è mai definitiva. Le risposte non vengono ogniqualvolta sono necessarie, come del resto succede spesse volte che il rimanere semplicemente ad aspettarle sia l'unica risposta possibile.