Presento la più ampia raccolta in lingua italiana di frasi, citazioni e aforismi sul tifo e i tifosi. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sullo sport e gli sportivi e Frasi, citazioni e aforismi sul calcio e i calciatori.

**

Frasi, citazioni e aforismi sul tifo e i tifosi

Non ha importanza dove si è nati, quando come e dove si sono avuti i primi approcci con il calcio, per diventare un appassionato, un tifoso. Il tifo è una malattia giovanile che dura tutta la vita.
(Pier Paolo Pasolini)

L’ideologia, la religione, la moglie o il marito, il partito politico, il voto, le amicizie, le inimicizie, la casa, le auto, i gusti letterari, cinematografici o gastronomici, le abitudini, le passioni, gli orari, tutto è soggetto a cambiamento e anche più di uno. La sola cosa che non sembra negoziabile è la squadra di calcio per cui si tifa.
(Javier Marías)

Non c'è luogo al mondo in cui l'uomo è più felice che in uno stadio di calcio.
(Albert Camus)

Parafrasando il Talmud, l'amore di un uomo per una donna cresce e cala con la luna. L'amore di un uomo per la sua squadra è fisso come le stelle e dura eterno come le parole del profeta.
(Luca Goldoni)

Si parla di calcio ininterrottamente, si disquisice o si blatera, ma risulta che non si sia mai tentato di rispondere a una domanda che trascurabile non è. Perché un uomo tradisce la moglie, un'amicizia, la patria, la fede, il partito, la marca della sua automobile, ma resta fedele per tutta la vita alla squadra del suo cuore? Perché anche il più forsennato voltagabbana, la maglia non la cambia mai?
(Luca Goldoni)

Si tifa per la propria squadra, così come si tifa, in fondo, per la propria vita.
(Giovanni Raboni)

Tifare è una definizione avvilente. I Giants erano la mia gioia, la mia follia, il mio analgesico, il mio stimolo intellettuale.
(Frederick Exley)

Per un tifoso ci sono molte più terre inesplorate in un campo da calcio che in ogni altro angolo del mondo. E ogni partita è un viaggio alla scoperta di qualcosa di mai visto.
(Fabrizio Caramagna)

Una volta alla settimana, il tifoso fugge da casa sua e va allo stadio. Sventolano le bandiere, suonano le trombe, i razzi, i tamburi, piovono le stelle filanti e i coriandoli: la città scompare, la routine si dimentica, esiste solo il tempio. In questo spazio sacro, l'unica religione che non ha atei esibisce le sue divinità…
(Eduardo Galeano)

Migliaia di anni fa, le religioni furono inventate perché non esisteva ancora il calcio.
(Landeyves, Twitter)