Aforismi, frasi e citazioni. Una guida al sito Aforisticamente

Menzionato da importanti testate giornalistiche tra cui Il Sole 24 ore e New Yorker, vincitore di importanti premi internazionali, Aforisticamente è considerato uno dei siti web più importanti al mondo sull’aforisma contemporaneo (dal 1980 ai giorni nostri).

Qui di seguito una mappa per orientarsi nel sito.

Aforismi per autore (Italia), dalla B di Baroni alla Z di Zuccarino

Aforismi per autore (nel mondo), dalla A di Raúl Aceves alla Z di Urszula Zybura

Aforismi per nazione, dalla A di Argentina alla T di Turchia

Aforismi, frasi, pensieri e battute dei migliori autori di Twitter

Calendarismi: frasi e aforismi sul calendario ovvero la contemporaneità vista attraverso il modello della forma breve (Natale, San Valentino, Festa della donna, Giornata mondiale della poesia, etc)

Ebook gratuiti di aforismi

Frasi e aforismi finanziari (la crisi economica, le banche e i banchieri, l’inflazione, la tasse, il denaro, etc)

Aforismi sul corpo umano e le sue parti ovvero il frammento sul frammento

Spiritualità (Karma, Anima, conosci te stesso, destino, etc)

Aforismi sul cibo e la cucina

Collana editoriale Aforisticamente

Contatti: fabrizio.caramagna AT gmail.com

**

Koan
Calembour
note, enigmi, frasi
citazioni, frammenti, lampi
limerick,  sentenze, haiku, apoftegmi
precetti, battute, proverbi, koan, ritratti, tweet
agudezas, massime, motti di spirito, epigrammi, paradossi
aforismi, aforemi, metaforismi, euforismi, anaforismi, poesismi, afasismi
indovinelli, aneddoti, epitaffi, formule, voci, schegge, brevità
schizzi, saggezza in pillole, detti, slogan, greguerias
microsaggi, intermezzi, parabole, pensieri
sciarade, instantanee, graffiti
definizioni
Witz

Pubblicato in Mappa del sito | Contrassegnato | 5 commenti

Frasi, citazioni e aforismi sul desiderio e i desideri

Dai bambini agli anziani, tutti abbiamo dei desideri. I desideri possono durare pochi minuti o per sempre, possono essere realistici o al contrario possono risultare inverosimili! Qualcuno si è divertito a stilare una classifica dei dieci desideri più importanti o “più desiderati” nella vita dell’uomo. Al primo posto c’è il desiderio di restare per sempre giovani, al secondo il desiderio di essere felici, al terzo il desiderio di diventare immortali, al quarto di tornare indietro nel tempo, al quindi di non perdere mai la persona amata. Al sesto posto c’è il desiderio di essere sani. Al settimo posto c’è quello di innamorarsi. All’ottavo posto essere famosi. Al nono posto viaggiare per il mondo. E solo al decimo posto c’è il desiderio di diventare ricchi. Curiosamente tra i primi dieci desideri non c’è quello di fare del bene al prossimo.

Qui di seguito presento una ampia selezione di 100 frasi, citazioni e aforismi sul desiderio e i desideri. Per gli articoli correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sulla speranza.

**

Frasi, citazioni e aforismi sul desiderio e i desideri

desideri_desire_wish

Sarebbe da stupidi, non credi? Passare una vita intera a desiderare qualcosa senza mai agire.
(Dal film Blow)

Ardere di desiderio e tacere è la più grande punizione che possiamo infliggere a noi stessi.
(Federico García Lorca)

Sfuggo ciò che m’insegue. Ciò che mi sfugge inseguo.
(Orazio)

Non rovinare quello che hai desiderando ciò che non hai. Ricorda che ciò che ora hai un tempo era tra le cose che speravi di avere.
(Epicuro)

Molti uomini, come i bambini, vogliono una cosa ma non le sue conseguenze.
(José Ortega Y Gasset)

Noi non sappiamo ciò che vogliamo ma siamo pronti a mordere qualcuno per ottenerlo.
(Will Rogers)

Il desiderio è ancora più forte
quando è appeso a un filo.
(Miguel Ángel Arcas)

La differenza tra quello che desideriamo e ciò che temiamo è appena più spessa di una ciglia.
(Jay McInerney)

Coloro che reprimono il desiderio, lo fanno perché il loro desiderio è abbastanza debole da essere represso.
(William Blake)

È nella natura del desiderio di non poter essere soddisfatto, e la maggior parte degli uomini vive solo per soddisfarlo.
(Aristotele)

Un desiderio è la madre di tutte le delusioni.
(Anonimo)

Ho un solo desiderio per l’aldilà, che non vengano a cercarmi i rompiballe.
(Alda Merini) Continua a leggere

Pubblicato in Calendarismi | Contrassegnato | Lascia un commento

Scrittori di aforismi su Twitter, Ftzj

Nella sezione Scrittori di aforismi su Twitter l’articolo di oggi è dedicato a @Ftzj (Fitzgiulio). Nella breve nota biografica che mi ha inviato, l’autore scrive di sé: “Ho un buon lavoro, due figlie molto graziose e una moglie praticamente perfetta, che ha scoperto il modo di compatirmi senza allarmarmi”.

@Ftzj si è iscritto a Twitter nel ottobre 2011. “Cosa vado cercando su Twitter non lo so. Altre conferme, forse: come tanti. Mi piace pensare, però, che il social network sia solo un contenitore per le cretinate che mi verrebbero comunque in mente. Altre volte mi pare di vederlo come un curioso esperimento antropologico, benché, modificando di poco le prospettive, capisco che anche la distribuzione delle droghe sintetiche per strada possa essere considerato allo stesso modo. La realtà dei fatti è che mi sono iscritto a Twitter nel misero tentativo di far parte di un gruppo di individui di un noto forum di prodotti Apple che non mi badava. Uno mi maltrattava pure. Poi le cose sono un po’ cambiate, ma ormai usavo l’account in un altro modo”.

ftzj_a_opt

Come altri umoristi di Twitter, @Ftzj non si lancia in crociate contro le istituzioni, la politica, le ideologie, le leggi economiche, i sistemi educativi e molti altri macro aspetti di un mondo che continua a funzionare male. L’orizzonte di @ftzj sono le “persone” (parola che ricorre spesso in Twitter), osservate e descritte attraverso due figure simbolo, l’uomo e la donna visti nella loro perpetua contrapposizione. Ognuno dei due sessi viene colto nei suoi tic, nelle sue debolezze e nelle sue manie. Sulle donne l’autore scrive tweet esilaranti come: “Le donne dicono di amare gli uomini capaci di sorprenderle. Butti un petardo in cucina mentre sono di spalle e succede il finimondo” oppure “Ho messo la voce femminile nel Tom Tom, mi ha detto: ‘Gira a destra più avanti, dopo quella bruna vestita da bagascia”. E ovviamente per par condicio sugli uomini @ftzj scrive: “L’uomo è un essere elementare: gli dai una macchina, guida. Una penna, scrive. Gli dai un’aspirapolvere, immagina di infilarci il pene” o anche “Volevo dire agli uomini che portano braccialetti fino a metà avambraccio: è passato già molto tempo dalla morte di Spartacus nel 71 A.C”.

All’interno della contrapposizione tra uomo/donna, degni di nota sono anche i tweet sul rapporto moglie/marito, dove spesso la donna assume il ruolo del capo (“Ciao, sono Giulio. 41 anni. Una laurea. Una figlia in prima elementare. Dopo averle fatto fare i compiti, mia moglie li ricontrolla”) e il rapporto tra i due componenti familiari non è più basato sull’amore e sul sesso (“- Ho iscritto me e mia moglie ai mondiali di sesso. – Siete così bravi?! – No, lo facciamo ogni 4 anni”), ma sul più banale e grezzo conteggio dei sacchi della spazzatura: “È la tua donna. Non puoi nasconderle nulla. Lei sa quanti sacchetti della spazzatura sei in grado di portare contemporaneamente” o sull’unione di due nevrosi. Si veda ad esempio l’ordine: “Se vuoi sposarti la domanda è: “Ho bisogno di qualcuno accanto che metta le cose esattamente dove non le ho lasciate io?”.

Ma le vittime dei paradossi e dei lazzi dell’autore non sono solo uomo/donna ma anche singoli personaggi che perseverano con umana diabolicità nei loro atteggiamenti così umani e al tempo stesso così ridicoli. Ho usato il termine di personaggi, ma in realtà sono tipi umani, caricature, stereotipi di persone come le milf (“Oggi, fuori da scuola, ho detto che, se serve, i bambini vanno anche sculacciati: ho sollevato un milfaio”), i barbieri (“Prima di morire vorrei: – visitare la Cina – guidare una Ferrari – uscire dal barbiere coi capelli tagliati come gli avevo chiesto”), quelli che indossano marche e capi di moda (“Capirei di più i cappellini idioti con scritto “Boston” in Italia se sapessi che qualcuno negli USA li porta con la scritta “Pordenone”), i bevitori di caffè (“Mi rimane sempre il dubbio che chi mescola il caffè in senso antiorario sia un satanista”), e ovviamente la gente di Twitter (“Quando non so dove andare, vengo su Twitter. Ci sarebbero le panchine del parco, ma lì i drogati sono meno socievoli”). L’elenco di tipi umani è davvero lungo, e tra questi  va ricompreso anche l’autore che con grande autoironia prende in giro le sue debolezze: “La gente gioca a poker e io non reggo lo stress della busta della Coop che non si apre mentre la cassiera accumula prodotti sul banco” o “Io e mia figlia concordiamo sul fatto che questa è un’epoca difficile per crescere un padre” o “C’è un video di me sul divano tipo quello della Costa Concordia. Accelerato di 10 volte, mi sposto di 13 cm a sinistra in 14 ore”.

Quello che viene fuori nei tweet di @Ftzj è la rappresentazione di un mondo incompleto e fragile (e anche nevrotico) dove nessuna qualità – per quanto utile e rispettabile – può salvarci dal ridicolo.

**

@Ftzj, Tweet scelti

Producono da 20 anni assorbenti che assorbono il doppio dei precedenti. Prima o poi troveranno una donna, nel letto, liofilizzata.

Purtroppo le persone, come le scarpe, per capire che sono sbagliate devi farci un po’ di strada.

– Scusi, hostess?
– Sono un uomo, non si dice hostess
– Vabbè. È l’hostesso.

Quando non so dove andare, vengo su Twitter. Ci sarebbero le panchine del parco, ma lì i drogati sono meno socievoli.

La gente gioca a poker e io non reggo lo stress della busta della Coop che non si apre mentre la cassiera accumula prodotti sul banco.

Io e mia figlia concordiamo sul fatto che questa è un’epoca difficile per crescere un padre.

Un saluto a tutti gli uomini che stanno con donne “mi trucco un attimo” e dal cesso esce Nefertari
il trono
8 schiavi con tamburi
5 cammelli

Le donne dicono di amare gli uomini capaci di sorprenderle. Butti un petardo in cucina mentre sono di spalle e succede il finimondo.
Mah.

Ho messo la voce femminile nel Tom Tom, mi ha detto: “Gira a destra più avanti, dopo quella bruna vestita da bagascia”.

Oggi sei giovane e sano, domani sei quello che fa 16 km con la freccia della macchina accesa.

Ciao, sono Giulio.
41 anni.
Una laurea.
Una figlia in prima elementare.
Dopo averle fatto fare i compiti, mia moglie li ricontrolla.

– Scusa il ritardo, è molto che aspetti?
– Insomma, 39% di batteria…

Non sono necessarie grandi distanze per separare una coppia. A volte bastano quei 14-15 cm di qualcun’altro. Continua a leggere

Pubblicato in Aforismi su Twitter | Contrassegnato | Lascia un commento

Frasi, citazioni e aforismi sull’ingiustizia

Siamo sempre capaci di sentire nel più profondo qualsiasi ingiustizia, commessa contro chiunque, in qualsiasi parte del mondo, come sostiene il rivoluzionario Che Guevara, oppure, come ribatte più cinicamente il moralista Vauvenargues, “ogni ingiustizia ci offende solo quando non ci procura alcun profitto”.

Qui di seguito presento una selezione di frasi, citazioni e aforismi sull’ingiustizia. Tra gli articoli correlati si veda anche Frasi, citazioni e aforismi sulla giustizia e i giusti.

**

Frasi, citazioni e aforismi sull’ingiustizia

ingiustizia_injustice

Il bruco fa tutto il lavoro, ma è la farfalla che si prende tutta la pubblicità.
(George Carlin)

Siate sempre capaci di sentire nel più profondo qualsiasi ingiustizia, commessa contro chiunque, in qualsiasi parte del mondo. È la qualità più bella di un buon rivoluzionario.
(Che Guevara)

Un’ingiustizia fatta all’individuo è una minaccia fatta a tutta la società.
(Montesquieu)

Scusando spesso ti metterai nella condizione di creare delle ingiustizie.
(Publilio Sirio)

Spesso è più facile indignarsi per una ingiustizia commessa dall’altra parte del mondo che per una oppressione e discriminazione a mezzo isolato da casa.
(Carl T. Rowan)

Ingiustizia. Un peso che, fra tutti quelli che addossiamo agli altri, o portiamo noi stessi, risulta leggerissimo quando viene dalle nostre mani, e pesantissimo quando ci grava sulle spalle.
(Ambrose Bierce)

Vi sono due cose alle quali bisogna assuefarsi, se non si vuole trovare la vita insopportabile: le ingiurie del tempo e le ingiustizie degli uomini.
(Nicolas de Chamfort)

Non so che cosa voi chiamiate una società perfetta. Ma non v’è società vivente fuori di quella che è animata dall’ineguaglianza e dall’ingiustizia.
(Paul Claudel)

Nella parte di questo universo che noi conosciamo c’è grande ingiustizia e spesso il buono soffre e spesso il cattivo prospera e si fa fatica a dire quale delle due realtà sia più irritante.
(Bertrand Russell)

Molto è dato a pochi e poco è dato a molti. L’ingiustizia si è divisa il mondo e niente è distribuito equamente tranne il dolore.
(Oscar Wilde)

Tutta l’educazione si riduce a questi due insegnamenti: imparare a sopportare l’ingiustizia e imparare a soffrir la noia.
(Ferdinando Galiani)

Qual è l’età in cui conosciamo il giusto e l’ingiusto? L’età in cui sappiamo che due più due fa quattro.
(Voltaire)

Perché lagnarsi? Eppure tutti si lagnano. Quelli che non hanno avuto niente della preda muoiono gridando all’ingiustizia e quelli che ne hanno avuto parte trovano che avrebbero avuto diritto ad aver una parte maggiore.
(Italo Svevo)

Il ricco commette ingiustizia e per di più grida forte, il povero riceve ingiustizia e per di più deve scusarsi.
(Siracide) Continua a leggere

Pubblicato in Calendarismi | Contrassegnato | Lascia un commento

Frasi, aforismi e citazioni sulla giustizia e i giusti

Che cosa è la giustizia? Nel corso dei secoli i punti di vista degli scrittori e dei filosofi sono stati differenti. Per il giornalista e critico cinematografico francese Robert Brasillach “La Giustizia, è seimila anni di errori giudiziari”. Per il filosofo e sociologo Pierre-Joseph Proudhon La giustizia è invece “la stella centrale che governa la società, il polo intorno al quale ruota il mondo politico, il principio e la regola di tutte le transazioni. Nulla avviene fra gli uomini che non sia in nome del diritto, nulla senza invocare la giustizia”. Secondo alcuni scienziati la giustizia non è solo una idea astratta. Il senso di giustizia e il desiderio, esclusivamente umano, di punire l’imbroglione nascono in una “porzione” di cervello: l’area dorsolaterale della corteccia prefrontale.

Presento una selezione di frasi, aforismi e citazioni sulla giustizia e i giusti. Tra gli articoli correlati si veda anche Frasi, citazioni e aforismi sull’ingiustizia.

**

Frasi, aforismi e citazioni sulla giustizia e i giusti

giustizia_justice

È facile essere buoni. Difficile è essere giusti.
(Victor Hugo)

Il mondo è quel disastro che vedete, non tanto per i guai combinati dai delinquenti, ma per l’inerzia dei giusti che se ne accorgono e stanno lì a guardare.
(Albert Einstein)

Il vero giusto è colui che si sente sempre a metà colpevole dei misfatti di tutti.
(Khalil Gibran)

Giustizia ritardata è giustizia negata.
(Montesquieu)

La giustizia è come un treno che è quasi sempre in ritardo.
(Evgenij Evtušenko)

Che la giustizia in Italia non funziona lo dicono soprattutto coloro che le impediscono di funzionare.
(Roberto Gervaso)

La Giustizia, è seimila anni di errori giudiziari.
(Robert Brasillach)

La Giustizia può essere cieca; ma che olfatto! Riconosce le classi sociali a chilometri di distanza
(Millor Fernandes)

È dimostrato che si può sopravvivere tre giorni senza acqua, due mesi senza cibo e tutta la vita senza giustizia
(Jan Sobotka)

Serve che la macchina della giustizia venga fatta funzionare. Servono nuove assunzioni, nuovo personale, stanziamenti per le spese, aprire la cancelleria. Ci sono tribunali in cui manca la carta per le fotocopie. È come se i politici non avessero interesse a farla funzionare la macchina della giustizia. La politica latita su questo versante, dai tempi… più o meno di tangentopoli. E così abbiamo una giustizia lenta; ma una giustizia lenta non è giustizia. In Italia delinquere conviene, diceva anni fa il giudice Piercamillo Davigo e le cose nel frattempo non sono certo migliorate.
(Daniele Luttazzi)

Mi ricordo quando ‘legale’ si riferiva a una cosa di giustizia, ora significa un certo tipo di scappatoia.
(Charles Whiting)

Non è necessario essere avvocato o magistrato per sapere che la legalità e la giustizia sono lontani dall’essere sinonimi.
(Adolphe-Basile Routhier)

Se talvolta inclinassi la bilancia della giustizia, fa che ciò avvenga non sotto il peso dei doni e dei favori, ma per un impulso di misericordia.
(Miguel de Cervantes)

Amo la vita e amo la giustizia; se, però, non potessi avere l’una e l’altra, rinuncerei alla vita pur di mantenere la giustizia.
(Mencio)

Fai ciò che è giusto, sebbene il mondo possa perire.
(Immanuel Kant)

Sconfiggere la povertà non è un atto di carità, è un atto di giustizia.
(Nelson Mandela) Continua a leggere

Pubblicato in Calendarismi | Contrassegnato | Lascia un commento

Frasi, citazioni e aforismi sul mese di novembre

Il nome “Novembre” deriva dal latino novem, “nove”, Nell’antico calendario romano novembre era il nono mese dopo marzo. Fino al 470 a.C. era seguito da Maglio, mese di caccia imperiale.

Presento una selezione di frasi, citazioni e aforismi sul mese di novembre. Per gli altri eventi dell’anno si veda la sezione Calendarismi

**

Frasi, citazioni e aforismi sul mese di novembre

november_a

Novembre
Il mondo è stanco, l’anno è vecchio,
Le foglie sbiadite sono liete di morire …
(Sara Teasdale)

L’anno ha sedici mesi: novembre, dicembre, gennaio, febbraio, marzo, aprile, maggio, giugno, luglio, agosto, settembre, ottobre, novembre, novembre, novembre, novembre.
(Henrik Nordbrandt)

Nessuna ombra, nessun brillare, nessuna farfalla, niente api, niente frutta, niente fiori, niente foglie, nessun uccello
Novembre!
(Thomas Hood)

Ed è novembre. I pomeriggi sono più laconici e i tramonti più austeri. Novembre mi è sempre sembrato la Norvegia dell’anno.
(Emily Dickinson)

Non è da ieri che imparai a conoscere
l’amore per i giorni desolati
di novembre, prima della caduta della neve;
(Robert Frost)

E’ novembre.
Presto, cogliamo questi ultimi lampi
di bellezza della terra esausta che si prepara a morire.
(Ardengo Soffici)

Silenzio, intorno: solo, alle ventate,
odi lontano, da giardini ed orti,
di foglie un cader fragile.
È l’estate,
fredda, dei morti.
(Giovanni Pascoli, Novembre)

Addio sorrisi dell’albe rosate,
Addio tramonti che d’oro parete!
Novembre porta le tristi giornate
E delle nebbie la bigia quïete!
(Olindo Guerrini)

Possiamo ancora trovare una via
Perché niente dura per sempre
Nemmeno la fredda pioggia di novembre.
(November Rain, Gun’s Roses)

Novembre è un punto interrogativo a matita, mai capito. Detesto il grigio sdraiato sui tetti ma non riesco a non farmi piacere il suo odore.
(saraturchina, Twitter)

Il Giorno diventò piccolo, circondato tutto
Dalla precoce, incombente Notte –
Il Pomeriggio in Sera profonda
La sua Gialla brevità distillò –
(Emily Dickinson)

Un anno in più. Getta il seminatore
la semente nei solchi del terreno.
Due coppie di buoi arano;
mentre passano nubi cenerine
si fan più scuri i campi,
i bruni seminati,
i grigi oliveti.
(Antonio Machado)

Novembre dà un gran ballo
alle foglie raminghe dei fossi.
E’ d’obbligo il costume giallo
con gale di nastri rossi.
(Francesco Pastonchi)

I giorni son sempre più brevi
le piogge cominceranno.
La mia porta, spalancata, ti ha atteso.
Perché hai tardato tanto?
(Nazim Hikmet)

Pubblicato in Calendarismi | Contrassegnato | 1 commento

Frasi, citazioni e aforismi sull’abitudine e la routine

Anche i grandi geni avevano le loro abitudini. Honoré del Balzac beveva fino a 50 tazze di caffè al giorno. Immanuel Kant faceva sempre la sua passeggiata alle tre e mezza (era così puntuale che i vicini potevano regolare l’orologio). Marcel Proust si svegliava tra le tre e le sei di pomeriggio. Beethoven si svegliava all’alba e preparava lui stesso il caffè, contando ogni mattina 60 chicchi per tazza. Albert Einstein amava suonare Mozart al violino durante le escursioni di birdwatching.

Presento una selezione di frasi, citazioni e aforismi sull’abitudine. Tra gli articoli correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sul cambiamento e il cambiare vita

**

Frasi, citazioni e aforismi sull’abitudine e la routine

abitudine_habits

Nessuno osa dire addio alle proprie abitudini. Più di un suicida s’è fermato sulle soglie della morte pensando al caffè dove andava a giocare tutte le sere la sua partita a domino.
(Honoré de Balzac)

Le abitudini rendono la vita meno eroica ma più comoda.
(Roberto Gervaso)

Si cambia più facilmente religione che caffè.
(Georges Courteline)

Si fa l’abitudine a tutto, anche al continuo peggioramento di ciò che già era ai limiti della sopportazione.
(John Maxwell Coetzee)

Un arcobaleno che dura un quarto d’ora non lo si guarda più.
(Goethe)

Lentamente muore chi diventa schiavo dell’abitudine, ripetendo ogni giorno gli stessi percorsi, chi non cambia la marcia, chi non rischia e cambia colore dei vestiti, chi non parla a chi non conosce.
(Pablo Neruda)

L’abitudine è, fra tutte le piante umane, quella che ha meno bisogno di un suolo nutritivo per vivere e la prima a spuntare sulla roccia apparentemente più desolata.
(Marcel Proust)

Talvolta si prende come cattiva abitudine l’essere infelici.
(George Eliot)

Essere depressi è un’abitudine; essere felici è un’abitudine; e la scelta spetta a te.
(Tom Hopkins) Continua a leggere

Pubblicato in Calendarismi | Contrassegnato | Lascia un commento

Scrittori di aforismi, Pea_terrible

Nella sezione Scrittori di aforismi su Twitter l’articolo di oggi è dedicato a @pea_terrible (Pamela Regis). Nella breve nota biografica che mi ha inviato, l’autrice scrive di sé: “Nasco, cresco e vivo tra risaie e colline, con gli occhi rivolti al mare. Ho studiato, lavorato, e imparato l’arte dell’equilibrio. Sono un cuore ribelle vestito di gentilezza. Un cuore buffone che ama la malinconia. Amo i libri, le drogherie, il Medioevo e i luoghi pieni di ricordi. Il cinema e la buona tavola. ho sposato un uomo buonissimo, che rende possibile la mia felicità”.

@pea_terrible si è iscritta a Twitter nel luglio 2011.”Sono approdata a Twitter per caso. Ma io non credo al caso. E per curiosità. Ci ho trovato persone che non mi aspettavo e orizzonti che non speravo. Twitter è una grande possibilità di condivisione, e di incontro, seppur virtuale con persone di cui mai avrei saputo l’esistenza. Mi sono affezionata ad alcuni follower, anche senza averli conosciuti. Alle loro parole, alle emozioni che sanno comunicare. Per questo resto, anche quando la noia, le offese e le zuffe farebbero passar la voglia. Scrivo per raccontare il mio mondo e per incontrare quello degli altri”.

pea_terrible

Quello che colpisce in @pea_terrible è la saggezza e l’estrema lucidità con cui legge se stessa e il mondo che la circonda. Twitter, si sa, è un posto dove riversiamo le nostre insicurezze, le nostre nevrosi e anche le nostre paure. C’è una battuta di @ilmarziano1 che riassume in modo molto ironico Twitter: “Venite su Twitter senza nessuna paura di disturbare che tanto siamo già tutti disturbati”.

Ecco, leggendo @pea_terrible si coglie invece un sentimento contrario. L’autrice non racconta le sue debolezze, ma la sua forza e ci dice che nella vità ci sono interruzioni, ma anche continuità, meschinità ma anche altezze, errori ma anche rimedi: “Siamo fatti di interruzioni e di continuità. Siamo fatti di altezze e di meschinità. Siamo fatti di errori e di rimedi. E siamo bellissimi”. Quello di @pea_terrible non è un pensiero debole, che affida all’ironia/autoironia e allo scetticismo le sue considerazioni sul mondo, ma è un pensiero forte e vitale. Dagli errori si può imparare “Sbaglio almeno una volta al giorno, per non dimenticare come si impara”, dalle macerie si può ricostruire e crescendo si impara a mandar giù i rospi “come fossero caramelle. Al gusto fiele di acacia”.

Un’altra cosa che colpisce – in un mondo un po’ squilibrato come Twitter – è l’equilibrio e la lucidità dell’autrice nel descrivere il funzionamento di certi meccanismi di interazione del social su cui scrive. Forse perché @pea_terrible, grande lettrice di libri (quotidianamente condivisi nella sua timeline attraverso foto e citazioni, spesso vicini all’immancabile tazza di caffè), si sente appartenere più al mondo della letteratura che a Twitter e riesce quindi con distacco a valutare e osservare dall’esterno certe dinamiche: “Giorni fa la TL era invasa dallo sdegno per Daniza. Oggi, che decapitano uomini e cultura occidentale, niente.Strano mondo, strane persone” o “Avviso: il tasto RT non comporta oneri contrattuali, fiscali, previdenziali o di urbanizzazione. E non si prende nessuna scossa nell’usarlo” o anche “Seguo migliaia di solitudini, su Twitter. Solitudini che cercano una vicinanza che resti assenza. Che gli sorrida, senza fargli del male”.

In questo grande equilibrio esistenziale che traspira dai suoi tweet (si intuisce che dietro ci sono tante letture di libri buoni ma forse anche esperienze dolorose di vita, “cicatrici come cartoline di posti lontani”) @pea_terrible ci insegna a guardare la vita in modo positivo e a coglierne le poche cose davvero essenziali: “È stato un buon giorno se, la sera, io sono ancora io. Se non mi devo pentire di niente. Se, pur avendo toccato la terra, ho le mani pulite”.

@pea_terrible ci insegna che la vita è l’arte della gentilezza (virtù scomparsa), della comprensione, del perdono – anche verso se stessi – e del sorriso (“C’è chi diventa un premio Nobel, chi un artista, chi un buon genitore. E c’è chi, la sera, si guarda allo specchio, si perdona e si sorride”). E ci mostra anche come essere felici con davvero poco (“Programma della giornata: Musica a rivestire la casa, libri a trasformarla, abbracci a riscaldarla”). “Ci ho messo una vita a essere quello che sono” – ci dice ancora @pea_terrible – e adesso “cerco di cambiare senza cambiare troppo.”

Presento una selezione di tweet di @pea_terrible. Nella sua timeline le riflessioni e le annotazioni di natura psicologica (“pezzi di me”) si accompagnano in modo quasi indistricabile con fotografie, immagini, recensioni e citazioni in 140 caratteri di libri, opere, luoghi a comporre un patchwork inconfondibile.

**

@peaterrible, Tweet scelti

Non aspettatevi amore dai Narcisi, che siano uomini o donne. I Narcisi amano solo se stessi. E di voi, amano solo il vostro amore per loro.

Trovo pazzesco come tutti si scoprano scrittori e nessuno panettiere.

Giorni fa la TL era invasa dallo sdegno per Daniza. Oggi, che decapitano uomini e cultura occidentale, niente.
Strano mondo, strane persone.

Amo le persone solubili. Quelle che si sciolgono davanti a un complimento e a un tramonto. Quelle che nel tempo hanno imparato a risolversi.

Ti defollowano se:
– segui …
– interagisci con …
– retuitti …
– sei amica di …
– scrivi di …
– non scrivi di …
Medioevo Twitter.

È difficile spiegare Twitter a chi non usa Twitter. Perché è difficile capire come sia possibile affezionarsi a sconosciuti fatti di parole.

Purtroppo, nell’elenco delle malattie contagiose non figura la gentilezza.

Donne che odiano le donne che odiano le donne che odiano le donne che odiano le donne che odiano le donne. Inutile parlare di emancipazione.

Scusate, non sono femminista. Vorrei che donne e uomini avessero pari diritti e dignità. Ma l’uguaglianza, certo no. Sono donna, non uomo.

La malattia, come il dolore, non ti toglie il sorriso. Te lo cambia soltanto.

Se fingi di essere quello che non sei, costruirai rapporti che non sono quel che sembrano.

Il non fare del male, è una scelta precisa. Esattamente come il fare del bene.

Quando tratti male una persona gentile, la persona gentile non ricambia. La persona gentile, più semplicemente, se ne va.

C’è chi diventa un premio Nobel, chi un artista, chi un buon genitore. E c’è chi, la sera, si guarda allo specchio, si perdona e si sorride. Continua a leggere

Pubblicato in Aforismi su Twitter | Contrassegnato | Lascia un commento

Frasi e aforismi sulla falsità, le persone false, l’ipocrisia e la finzione

Tutti, a nostro modo, siamo stati falsi in alcuni momenti della nostra vita: a volte per educazione, a volte per paura e istinto di sopravvivenza, a volte per un sentimento di smarrimento, a volte perché non sapevano che cosa dire. Ma poi ci sono le persone “autenticamente false”, quelle che mettono in atto, talora in modo inconsapevole, la loro finzione.

Presento una selezione di frasi e aforismi sulla falsità, le persone false, l’ipocrisia e la finzione. Per gli articoli correlati si veda anche Frasi, citazioni e aforismi sulla menzogna, le bugie e i bugiardi.

**

Frasi e aforismi sulla falsità, le persone false, l’ipocrisia e la finzione

falsità_finzione_ipocrisia

Imparerai a tue spese che nel lungo tragitto della vita incontrerai tante maschere e pochi volti.
(Luigi Pirandello)

Siamo tutti impostori in questo mondo, noi tutti facciamo finta di essere qualcosa che non siamo.
(Richard Bach)

La morte lo colse all’improvviso. Ma con una ragguardevole presenza di spirito, rimediò buttandosi sulla poltrona e componendo il viso nella più decorosa delle espressioni. L’ipocrisia aveva vinto fino alla fine.
(Francesco Burdin)

Il vero sta bene con tutto. Il falso, con tutti.
(alfcolella, Twitter)

Bisogna diffidare di due categorie di persone: quelle che non hanno personalità, e quelle che ne hanno più d’una.
(Anonimo)

Per me odioso, come le porte dell’Ade, è l’uomo che occulta una cosa nel suo seno e ne dice un’altra.
(Omero)

Noi siamo ciò che fingiamo di essere, quindi dobbiamo essere attenti a ciò che fingiamo di essere.
(Kurt Vonnegut)

Abbiamo due tipi di morale fianco a fianco: una che predichiamo, ma non pratichiamo, e un’altra che pratichiamo, ma di rado predichiamo.
(Bertrand Russell)

L’uomo è un animale che finge, e non è mai tanto se stesso come quando recita.
(William Hazlitt) Continua a leggere

Pubblicato in Calendarismi | Contrassegnato | Lascia un commento

Frasi, citazioni e aforismi sulla vecchiaia e l’essere vecchi

Uno dei temi più frequentati dal genere aforistico è quello della vecchiaia. Forse perché molti scrittori di aforismi hanno cominciato a scrivere le loro opere nella tarda maturità (in Italia Carlo Gragnani ha cominciato a scrivere aforismi all’età di ottant’anni). O forse perché il genere aforistico ha in comune con la vecchiaia la saggezza e il disincanto.

Presento un’ampia selezione di frasi, citazioni e aforismi sulla vecchiaia. Per gli articoli correlati si veda Frasi, aforismi e battute divertenti sull’età e gli anni della vita.

**

Frasi, citazioni e aforismi sulla vecchiaia e l’essere vecchi

vecchiaia_c

La vecchiaia arriva improvvisamente, come la neve. Un mattino, al risveglio, ci si accorge che è tutto bianco.
(Jules Renard)

La vecchiaia è la più inattesa tra tutte le cose che possono capitare ad un uomo.
(Lev Tolstoj)

Saper invecchiare significa saper trovare un accordo decente tra il tuo volto di vecchio e il tuo cuore e cervello di giovane.
(Ugo Ojetti)

La vecchiaia non è così male se considerate le alternative.
(Maurice Chevalier, New York Times)

Non mi dispiace invecchiare. E’ un privilegio negato a molti.
(Anonimo)

Invecchiando si perdono molte cose che, prima, ignoravamo di avere.
(Carlo Gragnani)

Nessuno invecchia semplicemente perché gli anni passano. Si invecchia quando si tradiscono i propri ideali.
Gli anni possono far venire le rughe alla pelle, ma la rinuncia agli entusiasmi riempie di rughe l’anima.
(Samuel Ullman)

Si può nascere vecchi, come si può morire giovani.
(Jean Cocteau)

In gioventù le giornate sono brevi e gli anni sono lunghi; nella vecchiaia gli anni sono brevi e le giornate sono lunghe.
(Nikita Panin Ivanovich)

La vecchiaia vive lenti minuti e veloci ore; la giovinezza mastica le ore e ingoia i minuti.
(Malcolm De Chazal)

La gioventù è un errore; l’età matura una lotta; la vecchiaia un rimpianto.
(Benjamin Disraeli)

Un vecchio che muore è una biblioteca che brucia.
(Proverbio africano) Continua a leggere

Pubblicato in Calendarismi | Contrassegnato | 1 commento

Frasi, aforismi e battute divertenti sul capo ufficio

Ufficio, colleghi e… il capo possono diventare a volte una triade terribile, perché non è facile mantenere buoni rapporti con tutti sul posto di lavoro, tanto meno con chi ci dà ordini.

Presento qui di seguito una selezione di frasi, aforismi e battute divertenti sul capo-ufficio e il datore di lavoro (più semplicemente “il capo” o “il boss”).

**

Frasi, aforismi e battute divertenti sul capo-ufficio e il datore di lavoro

Ilcapo_theboss

Errare è umano.
Perseverare è il mio capo.
(Sussurellona, Twitter)

Se non capite chiedete al vostro capo. Come sempre ci penserà lui a chiedere a qualcun altro.
(Frase scritta su un muro)

Niente superiori che danno ordini, niente traffico la mattina. La giornata perfetta è senza capo né coda.
(robyragazzo, Twitter)

– Situazione lavorativa?
– Vengo messo da parte in favore di quelli che annuiscono fingendo di aver capito per non contrariare il capo.
(ideeXscrittori, Twitter)

Nessun capo terrà mai un impiegato che ha sempre ragione.
(Arthur Bloch)

Per sopravvivere in ufficio bastano 3 frasi:
– Tu coprimi
– Grande capo, bell’idea
– Era già così quando sono arrivato.
(FranAltomare, Twitter)

Io e il capo siamo andati allo stesso asilo. Non è cambiato nulla da allora.
(Anonimo)

Il tuo capo: l’unico a essere sul lavoro presto se tu sei in ritardo, e in ritardo se tu ci sei presto
(Anonimo)

Il capo tiene fermo il timone nelle sue mani. Solo un uomo forte come lui poteva staccarlo dalla nave.
(Ratko Dangubić)

Chi segue ciecamente il capo deve avere un occhio sulla schiena!
(Raša Papeš) Continua a leggere

Pubblicato in Aforismi finanziari, Calendarismi | Contrassegnato | Lascia un commento

Frasi, citazioni e aforismi sui nomi

Presento qui di seguito una selezione di frasi, citazioni e aforismi sui nomi.

**

Frasi, citazioni e aforismi sui nomi

nomi_name

Che cosa c’è in un nome? Quella che noi chiamiamo rosa, anche chiamata con un’altra parola avrebbe lo stesso profumo soave.
(William Shakespeare)

Che ci siano lingue diverse è il fatto più misterioso del mondo. Vuol dire che per le stesse cose ci sono nomi diversi; e questo dovrebbe far dubitare che non siano le stesse cose.
(Elias Canetti)

“No” disse il gatto. ‘Le persone hanno dei nomi. Questo perché non sanno chi sono. Noi invece sappiamo chi siamo, quindi non abbiamo bisogno di nomi”.
(Neil Gaiman)

Una cosa con un nome è una cosa addomesticata.
(Joanne Harris)

Le stelle si avvicinerebbero a noi se fossero chiamate per nome, ma chi conosce il loro nome?
(Fabrizio Caramagna)

“- Hagrid: Non tutti i maghi sono buoni, alcuni diventano cattivi. Anni fa c’è stato un mago che è diventato cattivissimo! Iil suo nome era V… Il suo nome era V…
– Harry: Magari prova a scriverlo!
– Hagrid: No, non so come si scrive…”
(Dal film Harry Potter)

Bisogna sempre chiamare le cose con il loro nome. La paura del nome non fa che aumentare la paura della cosa stessa.
(Dal film Harry Potter)

Diamo un nome e dopo non sappiamo che nome dare al nome.
(Antonio Porchia)

I nomi sono una chiave importante in quello che il valore della società. Gli antropologi riconoscono il nome come uno dei metodi principali per imporre un ordine alla percezione.
(David S. Slawson)

Nominare male le cose, è partecipare all’infelicità del mondo.
(Albert Camus) Continua a leggere

Pubblicato in Calendarismi | Contrassegnato | Lascia un commento

Frasi, citazioni e aforismi sull’ansia

Secondo gli studiosi l’ansia è un’eredità dei nostri antenati preistorici, ai quali essa era indispensabile per prevedere e prevenire i pericoli di un mondo decisamente ostile. Oggi l’ansia si presenta con mille sfaccettature. Dalla paura di oggetti o animali a quella di trovarsi in determinate situazioni sociali, dagli attacchi di panico ai pensieri ossessivi e compulsivi.

Presento una selezione di frasi, citazioni e aforismi sull’ansia. Tra gli articoli correlati si veda frasi, citazioni e aforismi sulla paura.

**

Frasi, citazioni e aforismi sull’ansia

Anxiety - ansia

L’ansia è come una sedia a dondolo: sei sempre in movimento, ma non avanzi di un passo.
(Jodi Picoult)

L’ansia è sempre un vuoto che si genera tra il modo in cui le cose sono e il modo in cui pensiamo che dovrebbero essere; è qualcosa che si colloca tra il reale e l’irreale.
(Charlotte Joko Beck)

Il meglio è nemico del bene.
(Voltaire)

L’ansia è lo spazio tra ‘adesso’ e ‘poi’.
(Richard Abell)

Conosco mille maniere per calmare la tua ansia, e non ne trovo una sola che calmi la mia.
(Alejandro Lanus)

Persino le mie ansie hanno l’ansia…
(Charlie Brown, in Charles M. Schulz, Peanuts)

Beato chi riesce a dormire con 2 gocce di Chanel N.5.
A me ci vogliono minimo 15 gocce di Valium.
(masse78, Twitter)

L’ansia non ci sottrae il dolore di domani, ma ci priva della felicità di oggi
(Charles H. Spurgeon)

Viviamo più a lungo dei nostri antenati; ma soffriamo di migliaia di ansie e preoccupazioni artificiali. Gli antenati affaticavano solo i muscoli, noi esauriamo la forza del più sottile dei nervi.
(Edward George Bulwer-Lytton) Continua a leggere

Pubblicato in Frammenti sul corpo umano | Contrassegnato | Lascia un commento