Scrittori di aforismi su Twitter, CannovaV

Nella sezione Scrittori di aforismi su Twitter l’articolo di oggi è dedicato a @CannovaV (Vincenzo Cannova). Nella breve nota biografica che mi ha inviato, l’autore scrive di sé: “Portatore sano di sardità, suonatore di launeddas per professione e vocazione, mi sono iscritto su Twitter per portare i suoni e colori della mia terra con la semplicità della mia gente. Trovando la mia dimensione in 140 caratteri”.

cannovav_aaa.jpg

“Non scrivo per cercare consensi, altrimenti non celebrerei l’amore ma la solitudine” scrive @CannovaV in uno dei suoi tweet. E proprio la celebrazione dell’amore (che a volte si trasforma in un cantico) è il tema dominante della sua timeline. L’amore un gioco a tre tra il cuore e la mente e l’anima (“Se la pensi ed è subito sorriso, la vedi e il cuore ti avvisa prima della mente, allora sei sicuro di poter mostrare l’anima”). In questo triangolo amoroso la mente è quella che viene subito esclusa (“Quando due anime si prendono per mano la ragione non può far altro che stare a guardare”). Lasciando libero spazio ai due attori principali della scena amorosa: il cuore e l’anima (“Ci innamoriamo di ciò che vede il cuore e teme l’anima”). Se il cuore batte, da qualche parte c’è sempre un’anima che vibra (“e l’anima vibrò. Il cuore accelerò il battito. Il tempo si fermò”), perché l’amore è un percorso invisibile che dal cuore porta all’anima. Se il cuore è la risposta esatta anche quando non ci sono domande (“Ascoltare il cuore senza porsi tante domande è la risposta esatta”), se il cuore è una facoltà “a numero chiuso” e la sede dei nostri sogni d’amore, l’anima è ciò che “canta d’amore, da voce alle sue emozioni”, è l’appartenersi prima ancora di conoscersi”, è ciò che rigenera con una boccata, quando il respiro dell’altro ci toglie il fiato, ma è anche ciò che segna la fine di una storia (“L’amore nasce negli occhi, vive nel cuore e muore con l’anima”).

In questo ritratto (“che urla dentro e sussurra fuori”) del cuore e dell’anima e delle tante sfumature dell’amore (dove il grigio però è sempre assente), “nulla è dovuto” e “tutto è sentito”, e l’autore si muove tra “l’istinto di dare” e “la passione di avere”, perché l’amore “non si chiede. L’amore si da, l’amore si fa”. In questo desiderio amoroso, l’altro è condivisione, è calco che si incastra nel calco (“Forse ci sentivamo così al sicuro perché eravamo l’uno il calco dell’altra. Destinati a condividerci), è combaciare e “(com)baciarsi”. E l’incontro dell’altro è talmente scritto nel destino, che fa dire all’autore: “Se non ci fossimo incontrati ti avrei sognato sino a darti vita”.

Presento una selezione di tweet di @CannovaV

**

@CannovaV, Tweet scelti

Non voglio che nulla sia dovuto, ma solo sentito.

Non è mai uno sbaglio se lo fai con un buon complice.

Per far innamorare una donna il primo passo è farla ridere, il secondo è non sembrare un idiota.

– Che differenza c’è fra sogno e desiderio?
– Il sogno nasce nel cuore, il desiderio nella mente.
– Ecco tu sei il desiderio che sogno.

Amare non è facoltà di tutti.
Il cuore è a numero chiuso.

Anche se non ti vedo, non smettere mai di sorridermi.

– Esprimi un desiderio..
– Vorrei mi amassi per tutta la vita.
– Ora tocca a te..
– Vorrei si avverasse il tuo desiderio.

Se ascolti la ragione a volte scappi, ma poi devi comunque sempre tornare indietro a riprenderti il cuore.

Quando non hai più domande, non sono finite le risposte ma le aspettative.

E mentre mi baciavi ti odiavo.
Sapevo di non poterne fare più a meno.
Odiavo dipendere da te.
Ma era tutto ciò che desideravo
Amavo odiarti.

Sei il sospiro più lungo che abbia mai fatto.

Volere è potere.
Se vuoi puoi.
Se vuoi noi.

Ti odio da quanto ti amo.

Se le persone non ti capiscono non farne un dramma,sono troppo impegnate a giudicarti.

Ho l’istinto di darti e la passione di averti.

– Mi presti un bacio?
– Come mi presti un bacio?
– Si prestamelo così poi te lo restituisco..

Scrivo perché la gente non sa ascoltare, con la speranza che riesca almeno a leggere.

Se hai un’anima fra le mani,
non stringerla troppo,
ma non allentare nemmeno la presa,
altrimenti volerà via come sua natura.

La passione urla dentro e sussurra fuori.

Ascoltare il cuore senza porsi tante domande è la risposta esatta.

L’amore non si chiede.
L’amore si da, l’amore si fa.

Quando sono indeciso fra piangere e ridere, scelgo di ridere fino alle lacrime.

Su Twitter non c’è niente di più intimo di un follower che ti fruga la TL.

Sogno e desidero sono due solitudini impazienti che fremono per incontrarsi.

Lasciami passare disse il tempo
Prego disse la mente
I suoi occhi la videro e l’anima vibrò
Il cuore accelerò il battito
Il tempo si fermò.

Se la ragione avesse la convinzione del cuore nulla potrebbe fermarci.

Non giustificare mai ciò che provi..
E soprattutto ciò che non provi.

Non bastarsi mai..
Mi basta questo.

Capisci di non poterne fare a meno quando con quel bacio rubato si è presa pure un pezzo di anima..

Se la pensi ed è subito sorriso, la vedi e il cuore ti avvisa prima della mente, allora sei sicuro di poter mostrare l’anima.

L’amore nasce negli occhi, vive nel cuore e muore con l’anima.

Il rimpianto non conoscerà mai la passione,
La passione non conoscerà mai il rimpianto.

Le persone davvero belle non riescono a spogliarsi di se stesse neanche un attimo.

Ci siamo guardati,
Ci siamo detti tanto.
Ci siamo baciati,
Ci siamo detti tutto.

Ci innamoriamo di ciò che vede il cuore e teme l’anima.

Sono forte della mia debolezza per te.

La persona giusta esiste, ma non la si trova cercando di cambiare la persona sbagliata.

L’apertura mentale e quella della bocca sono inversamente proporzionali nello stupido e nel saggio.

Se non ci fossimo incontrati ti avrei sognato sino a darti vita.

– “Mi amerai per sempre?”
– “Non credo, vivo alla giornata..ti amerò come se non ci fosse un domani.”

Occhi che sanno di sogni,
sogni che sanno di occhi.

Guardami come se fossi sempre stato in te, ti guarderò come se non fossi stata altrove che in me.

Capisci di non poterne fare a meno quando la sua anima riesce a confondersi con la realtà..

Sei libera?
Cinque minuti e sogno da te.

Amo le nostre menti perché hanno imparato a tacere quando parlano i nostri cuori.

– “Ho un regalo, dammi le mani.”
– “Cos’è?”
– “Questo è il mio cuore, ora è tuo”
Lei arrossì, lo strinse e si baciò le mani sporche d’amore.

La bellezza è solo dignità.

Lei era di un’altra razza..
Un incrocio tra il mio essere e il mio volere.

Se volevo piacere a tutti nascevo retweet.

Gli attimi sono gli orgasmi del tempo.

Ormai poteva fare di me ciò che voleva.
Mi diede le sue labbra, e mi fece conoscere i verbi dell’anima.
Vibrare prima, tremare poi.

Le mani del gentiluomo non toccano, trasmettono.

Mi hai rubato il cuore.
Ora vengo e me li riprendo tutti e due.

Il desiderio è appartenenza, cercare l’anima e trovarne i suoi vizi.
Abbandonare i sensi per trovarne uno solo. Il senso di noi.

Sei il peccato che non ammetterò mai di aver commesso.

Quando si brilla talmente tanto da illuminarsi a vicenda senza attenuare la rispettiva luce.
Allora è amore.

La nostra storia è un viaggio che percorro alla velocità del tuo battito.

Stavo sulla soglia del tuo cuore,
un sospiro e ci entrai.
Vidi le nostre anime rincorrersi felici.
Chiusi la porta e ci restai per sempre.

Far pace in amore
è far guerra in passione.

Basta, la faccio infinita…
Voglio morire sulle tue labbra.

Il bacio esprime quello il cuore ci suggerisce con il suo battito.

Non chiedere l’impossibile ad una donna, perché sarebbe capace di dartelo.
Ma anche togliertelo…

Un viaggio mentale non fa fermate, non chiede il permesso e ti lascia dove capita.

Non scrivo per cercare consensi, altrimenti non celebrerei l’amore ma la solitudine.

Ti voglio… Bene.

– Cosa sono per te?
– Io e te siamo NOI, due cuori che danzano in un corpo solo. Tu? Mi ami?
– No, io ti NOI.”

Amare è appartenersi prima di nascere, riconoscersi fiutandosi l’anima

Quando l’autenticità va d’accordo con la complicità, sboccia l’amore.

Quando due anime si prendono per mano la ragione non può far altro che stare a guardare.

Alcune esperienze insegnano, tutte le altre segnano.

L’affinita di due anime porta all’assoluta complicità due corpi divisi da tutto.

Gli abbracci sono come i regali,per questo non si chiedono e non rifiutano.

È tardi ora devo andare,
tu, rivestiti,
si vede tutta l’Anima..

Il pettegolezzo è la droga dei perdenti.

Gli occhi, loro lo sapevano,
sapevano che ci stavamo aspettando,
e l’anima, lei ti aveva ritrovata,
eri la sua costodia,
Eri la sua casa.

Voglio una persona che di giorno dimostri ciò che aveva detto la notte.

Forse ci sentivamo così al sicuro perché eravamo l’uno il calco dell’altra..
Destinati a condividerci.

Svegliarsi e (com)baciarsi.

Ogni tuo respiro mi toglie il fiato.
Rigenerami con una boccata d’anima.

Gli occhi dicono cosa siamo dentro, le mani invece spiegano chi è stato fuori da quel dentro.

La presunzione di un “nonostante” e la speranza di un “chissà”.
Vibrazioni della mente che denudano l’anima da ogni inibizione.

Non è un caso che nella mano sia incisa la linea del cuore, così da indicarmi prendendo la tua la strada verso la felicità.

– Mi lasci un pezzo di cuore?
– Perché?
– Voglio inciderci la più bella poesia d’amore che sia stata mai scritta.

La passione non conosce indecenza, l’indecenza non conosce passione.

Tutti possono perdere la testa per qualcuno..
Provate a perdere il cuore..

Sorry, the comment form is closed at this time.