Frasi, citazioni e aforismi sull’onestà e sugli onesti

Secondo una ricerca della University of California quando riceviamo una proposta equa e onesta nel nostro cervello si scatena la stessa reazione che si genera quando mangiamo il nostro cibo preferito, vinciamo dei soldi o vediamo un bel viso.

Quando invece riceviamo una risposta sleale e disonesta si attiva una parte del nostro cervello associata al disgusto. Ma dopo la prima reazione, possiamo anche accettare l”offerta sleale, mettendo da parte la repulsione iniziale pur di ricevere un piccolo benefici.

Presento una selezione di frasi, citazioni e aforismi sull’onestà. Per gli articoli correlati si vedano anche Frasi, citazioni e aforismi sui buoni e la bontà, Frasi, citazioni e aforismi sulla verità e Frasi, citazioni e aforismi sulle bugie e la menzogna.

**

Frasi, citazioni e aforismi sull’onestà

onestà_aa

Chi perde l’onestà non ha nient’altro da perdere.
(John Lyly)

L’onestà è lodata da tutti, ma muore di freddo.
(Decimo Giunio Giovenale)

La disperazione più grave che possa impadronirsi di una società è il dubbio che vivere onestamente sia inutile.
(Corrado Alvaro)

Un governo d’onesti è come un bordello di vergini.
(Roberto Gervaso)

Dato che esistono oratori balbuzienti, umoristi tristi, parrucchieri calvi, potrebbero anche esistere politici onesti.
(Dario Fo)

Il mondo è pieno di persone oneste. Si riconoscono dal fatto che compiono le cattive azioni con più goffaggine.
(Charles Péguy)

Oggigiorno abbiamo più dottori di onestà che uomini onesti.
(Georg Christoph Lichtenberg)

Si dice che fa meno danni un competente disonesto di un onesto incompetente. Quindi abbiamo abbandonato l’idea che esista un onesto competente?
(robgere, Twitter)

A mio figlio dirò che non è vero che l’onestà paga sempre. Falso. Ma vuoi mettere la serenità con la quale si va a dormire?
(nickbiussy, Twitter)

Io spero di possedere sempre abbastanza fermezza e virtù per mantenere quello che considero il più invidiabile di tutti i titoli, il carattere di un onest’uomo.
(George Washington)

Vorrei che le poche persone oneste fossero tutte riunite in una città. Allora sarei ben felice di lasciare il mio eremo per andare a vivere con loro, se mi volessero accogliere in loro compagnia. Sebbene, infatti, rifugga la moltitudine per la quantità di insolenti e importuni che vi si incontra, non smetto di pensare che il più gran bene della vita è gioire della conversazione delle persone che si stimano
(Cartesio)

Se vuoi essere creduto
sii onesto.
Se vuoi essere onesto
sii sincero.
Se vuoi essere sincero
sii te stesso.
(Anonimo)

L’onestà che cos’è? Niente. Un’astrazione, una pura forma.
Se io devo essere onesto, bisognerò che io dia corpo a questa pura forma.
(Luigi Pirandello)

Basta un istante per fare un eroe, ma è necessaria una vita intera per fare un uomo onesto.
(Paul Brulat)

Non ho paura della cattiveria dei malvagi ma del silenzio degli onesti.
(Martin Luther King)

Credere in qualcosa, e non a viverlo, è disonesto.
(Mahatma Gandhi)

Voi mi chiedete cosa mi costringe a parlare? Una cosa strana; la mia coscienza.
(Victor Hugo)

L’onestà personale non conosce stagioni e non si basa sul tempo, sulle quotazioni di borsa, o sugli indicatori economici principali. O ce l’hai o non ce l’hai.
(Denis Waitley)

La prova dell’onestà è ciò che fai quando nessuno ti sta guardando.
(Denis Waitley)

Il peccato più grave è convincervi dell’inutilità dell’onestà.
(Beppe Severgnini)

L’onestà è il primo capitolo del libro della saggezza.
(Thomas Jefferson)

Invece delle “Quote Rosa” io vorrei le “Quote Onestà”: un numero minimo di politici onesti in Parlamento
(Nicolabrunialti, Twitter)

Continueremo ad aumentare gli stipendi ai parlamentari fino a quando non diventeranno onesti.
(Vitomir Teofilovic)

E’ scoraggiante pensare quante persone sono scioccate dall’onestà e quanto poche dall’inganno.
(Noël Coward)

Io sono un disonesto e da un disonesto puoi sempre aspettarti che sia disonesto. Onestamente è dagli onesti che devi guardarti.
(Jack Sparrow, Dal film La maledizione della prima luna)

Si consiglia di evitare l’ostentazione dell’onestà: è un comportamento altamente offensivo nei riguardi della maggioranza.
(Francesco Burdin)

Uomini onesti si lasciano corrompere in un solo caso: ogniqualvolta si presenti l’occasione.
(Gabriel Laub)

Ci sono persone oneste nel mondo, ma solo perché il diavolo ritiene che il prezzo che chiedono è incredibilmente alto.
(Peter S. Beagle)

Quando l’uomo onesto agisce, gli è impossibile evitare la menzogna e il tradimento. L’uomo onesto è un contemplativo.
(Edmond Jaloux)

Non di rado l’onestà è fatta d’occasioni mancate di disonestà.
(Roberto Gervaso)

L’umanità non è perfetta in nessun genere, nel male non più che nel bene. Lo scellerato ha le sue virtù, come l’uomo onesto le sue debolezze.
(Pierre-Ambroise-François Choderlos de Laclos)

A che serve avere le mani pulite se si tengono in tasca? Ecco, occupatele.
(Lorenzo Milani)

Non può essere veramente onesto ciò che non è anche giusto.
(Marco Tullio Cicerone)

L’onestà è un lusso che i ricchi non possono permettersi.
(Pierre De Coubertin)

La società più felice è quella in cui il maggior numero di cittadini è onesto.
(Paolo Mantegazza)

Da noi in Italia il furbo è ritenuto un piccolo eroe da imitare. Chi “frega” gli altri solleva ammirazione.
(Anonimo)

L’Italia è ancora come la lasciai, ancora polvere sulle strade, ancora truffe al forestiero, si presenti come vuole. Onestà tedesca ovunque cercherai invano, c’è vita e animazione qui, ma non ordine e disciplina; ognuno pensa per sé, è vano, dell’altro diffida, e i capi dello stato, pure loro, pensano solo per sé.
(Goethe)

Il mondo è talmente corrotto che si acquista la reputazione di persona onesta limitandosi a non fare il male.
(Duca di Lévis)

È possibile che l’uomo scrupolosamente onesto possa non diventare ricco così velocemente come quello senza scrupoli e disonesto; ma il successo sarà di un tipo più vero, guadagnato senza frode od ingiustizia. E anche se uno dovesse per un certo tempo non avere successo, tuttavia egli sarà onesto; meglio perdere tutto e salvare il carattere. Perché il carattere è per se stesso un tesoro.
(Samuel Smiles)

Ma io sono un uomo che preferisce perdere piuttosto che vincere in modo sleale. Grave colpa da parte mia, lo so!
(Pier Paolo Pasolini)

L’onestà guarda dritto negli occhi. La disonestà guarda dritto nelle tasche.
(Fabrizio Caramagna)

La prima responsabilità di un uomo onesto è mantenersi il meno vulnerabile possibile al suo ego.
(Francisco Rodríguez Barrientos)

Nulla è così difficile come non ingannare se stessi.
(Ludwig Wittgenstein)

La miglior misura dell’onestà di una persona non si trova nella sua dichiarazione dei redditi. È la regolazione dello zero nella sua bilancia del bagno.
(Arthur Charles Clarke)

Supponendo che ci siano diversi modi per mostrarsi onesto, chi non sceglierebbe immediatamente il più redditizio?
(Laurent Gouze)

Non ci sarà onestà finché qualcuno riterrà che possa essere utile.
(Mario Laganà)

Ci si conserva onesti il tempo necessario che basta per poter accusare gli avversari e prendergli il posto.
(Leo Longanesi)

Essere onesto può non farti avere molti amici, ma ti farà avere quelli giusti.
(Anonimo)

L’amore e l’onestà non si mescolano.
(Miguel Syjuco)

Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero.
(Anonimo)

L’onestà è la virtù suprema. Si può essere temporaneamente disonesti, senza danni permanenti, a causa di circostanze su cui non si ha alcun controllo, ma non c’è speranza per il disonesto che decide di esserlo. Prima o poi, le sue azioni saranno scoperte e ne soffrirà la sua reputazione, a volte fino alla perdita della libertà personale.
(Napoleon Hill)

Onestà: la migliore di tutte le arti perdute.
(Mark Twain)

Agisci sempre onestamente. Ciò soddisferà alcuni e stupirà gli altri.
(Mark Twain)

È… molto più onesto essere nudi… che indossare abiti trasparenti.
(Erasmo da Rotterdam)

Alcune persone pensano che l’onestà sia sempre la tattica migliore. È una superstizione. A volte, la mera impressione di onestà vale sei volte tanto.
(Mark Twain)

Uno assiste l’amico ammalato: bravo! Ma lo fa per ereditare: è un avvoltoio, aspetta il cadavere. Le stesse azioni possono essere oneste o disoneste: quello che conta è il perché o il modo in cui sono fatte.
(Lucio Anneo Seneca)

A molti non mancano che i denari per essere onesti.
(Carlo Dossi)

Ammettere di essere disonesti è un segno di onestà.
(Guido Rojetti)

Ingiuriare i farabutti, non è peccato: significa onorare gli onesti, a pensarci bene.
(Aristofane)

L’onestà è la miglior politica, ma è importante ricordare che evidentemente, per eliminazione, la disonestà è la seconda miglior politica.
(George Carlin)

I misantropi sono onesti; per questo sono misantropi.
(Delphine Gay de Girardin)

Donne oneste ce ne sono più di quelle che si crede, ma meno di quelle che si dice.
(Alexandre Dumas figlio)

Ci sono fortune che gridano “Imbecille!” all’uomo onesto.
(Edmond e Jules de Goncourt)

A certi ricchi, talvolta, non basta esserlo: vorrebbero anche che noi li credessimo onesti.
(Laurent Gouze)

Poche sono le donne oneste che non siano stanche del loro ruolo.
(François de La Rochefoucauld)

L’occasione fa l’uomo onesto.
(Giuseppe Pontiggia)

Tutti gli uomini professano onestà fintanto che possono. Credere che tutti gli uomini siano onesti sarebbe follia. Credere che nessuno lo sia sarebbe qualcosa di peggio.
(John Quincy Adams)

Se le persone viziose sono tutte quante collegate tra loro e appunto perciò costituiscono una forza, allora basterà che le persone oneste facciano anche loro altrettanto. È così semplice.
(Lev Tolstoj)

In ultima analisi, non esiste una soluzione al progresso dell’uomo, se non l’onesto lavoro della giornata, le decisioni oneste della giornata, le generose espressioni della giornata e le buone azioni della giornata.
(Clare Boothe Luce)

La consolazione degli onesti era pensare che, così come in margine a tutte le società durate millenni s’era perpetuata una controsocietà di malandrini, tagliaborse, ladruncoli e gabbamondo, una controsocietà che non aveva mai avuto nessuna pretesa di diventare “la” società, ma solo di sopravvivere nelle pieghe della società dominante ed affermare il proprio modo di esistere a dispetto dei principi consacrati, e per questo aveva dato di sé (almeno se vista non troppo da vicino) un’immagine libera, allegra e vitale, così la controsocietà degli onesti forse sarebbe riuscita a persistere ancora per secoli, in margine al costume corrente, senza altra pretesa che di vivere la propria diversità, di sentirsi dissimile da tutto il resto, e a questo modo magari avrebbe finito per significare qualcosa di essenziale per tutti, per essere immagine di qualcosa che le parole non sanno più dire, di qualcosa che non è stato ancora detto e ancora non sappiamo cos’è.
(Italo Calvino)

Commenti:

  • Ammettere di essere disonesti è un segno di onestà.
    (Guido Rojetti)

    novembre 4, 2014
  • fabriziocaramagna

    Lo inserisco. Grazie!

    novembre 5, 2014

Sorry, the comment form is closed at this time.