Frasi, citazioni e aforismi sull’infelicità

In forma aforistica (attraverso una selezione di 100 frasi e aforismi) questo articolo espone le diverse forme di infelicità e i motivi per cui siamo infelici. Per gli articoli correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sulla tristezza, Frasi, aforismi e battute divertenti su mai na gioiaFrasi, citazioni e aforismi sulla malinconia e Frasi, citazioni, pensieri e aforismi sulla felicità e l’essere felici.

**

Frasi, citazioni e aforismi sull’infelicità

infelicità_unhappiness

La felicità è sempre uguale, ma l’infelicità può avere infinite variazioni, come ha detto anche Tolstoj. La felicità è una fiaba, l’infelicità un romanzo.
(Haruki Murakami)

Quando siamo troppo allegri, in realtà siamo infelici. Quando parliamo troppo, in realtà siamo a disagio. Quando urliamo, in realtà abbiamo paura. In realtà, la realtà non è quasi mai come appare.
(Virginia Wolf)

L’infelicità è una cosa pericolosa, come il monossido di carbonio. Non ha odore, non ha gusto, è informe e incolore, ma avvelena lentamente. Si insinua in ogni poro della tua pelle fino a quando un giorno il tuo cuore smette di battere.
(Bella Pollen)

Ha udito troppo fine, palato troppo sensibile, occhio troppo vigile, sensi troppo in allarme, sonno troppo leggero, intelligenza troppo acuta.
L’eccesso trasforma tutte le qualità in difetti.
La sua vita è infelice.
(Francesco Burdin)

Essere felici è facile, ma imparare a non essere infelici può essere arduo.
(Wayne Dyer)

Lo scopo nella vita non è eliminare l’infelicità, è mantenere l’infelicità al minimo.
(Dr. House – Medical Division)

Tutta l’infelicità degli uomini deriva da una sola cosa: dal non sapersene stare tranquilli in una stanza.
(Blaise Pascal)

David Maria Turoldo ha scritto un libro dal titolo: “Anche Dio è infelice”. Non si salva nessuno.
(Carlo Gragnani)

Suddivisione della popolazione mondiale in quelli che soffrono l’infelicità e quelli che la percepiscono.
(Jürgen Große)

Si dica ciò che si vuole! Il momento più felice di chi è felice è quando si addormenta, come il momento più infelice di chi è infelice è quando si risveglia.
(Arthur Schopenhauer)

La felicità è un’invenzione dell’infelicità per farti sentire ancora peggio.
(140caratteracci, Twitter)

L’uomo è sempre stato infelice perché dimentica quello che ha, e cerca di ottenere ciò che non può realizzare.
(Osho)

L’uomo è infelice, perché incontentabile, ed è incontentabile, perché la realtà delle cose non può appagarlo.
(Giacomo Leopardi)

Quelle notti in cui c’è un cielo pieno di stelle e l’universo sembra infinito,
ma tu sei solo e non riesci a essere felice,
e l’unica cosa che vorresti fare è lanciare un razzo di segnalazione
e sperare che qualcuno venga a salvarti.
(Fabrizio Caramagna)

La preghiera riesce difficile, perché i nostri desideri sono troppo vasti e troppo futili.
(Jürgen Große)

Sofocle: “L’essenziale della felicità è nel non sapere” (Antigone), “La vita più dolce sta nel non pensare” (Aiace). Lo stolto è infelice (Sir 22), infelice è il sapiente (Qo, 1, 18).
(Carlo Ferrario)

Se un mio film riesce a far sentire infelice una persona in più, allora sento di aver fatto il mio lavoro.
(Woody Allen)

La pubblicità è un mezzo studiato per rendervi scontenti di ciò che avete e farvi desiderare ciò che non avete.
(Serge Latouche)

La civiltà del benessere porta con sé proprio l’infelicità.
(Ennio Flaiano)

Se ad un Dio si deve questo mondo, non ci terrei ad essere quel Dio: l’infelicità che vi regna mi strazierebbe il cuore.
(Arthur Schopenhauer)

Non c’è nulla sulla faccia della terra, nulla che respiri o cammini, nulla di così infelice come l’uomo.
(Alessandro Baricco)

I giorni indimenticabili della vita di un uomo sono cinque o sei in tutto. Gli altri fanno volume
(Ennio Flaiano)

La felicità tracima appena, l’infelicità inonda
(Fabrizio Caramagna)

Il culmine della felicità si raggiunge quando l’infelicità è insolitamente vicina.
(Alessandra Paganardi)

“E vissero tutti infelici e scontenti”. Così, per non ingannare il suo bambino termina le favole.
(Ennio Flaiano)

La ricerca dell’infelicità riesce sempre.
(Marthy Rubin)

Talvolta si prende come cattiva abitudine l’essere infelici.
(George Eliot).

L’infelicità è definita al meglio come il divario tra le nostre capacità e le nostre aspettative.
(Edward De Bono)

Metà dell’infelicità di questo mondo è dovuta al fallimento di progetti che non sono mai stati ragionevoli, e spesso impossibili.
(Edgard Howe)

Se progetti deliberatamente di essere meno di quello che sei capace di essere, allora ti avviso che sarai infelice per il resto della tua vita.
(Abraham Maslow)

Interrogato su che cosa ci si potesse attendere da una cura psicoanalitica riuscita, Freud rispose: la trasformazione di una nevrosi insopportabile in una moderata infelicità a cui nessuno può sfuggire.
(Carlo Gragnani)

L’invidia è una terribile fonte di infelicità per moltissima gente.
(Bertrand Russell)

Non c’è soltanto la propria felicità nella vita. C’è anche, talvolta, e per fortuna, l’infelicità degli altri!
(Laurent Gouze)

Lavorava nell’industria manifatturiera: produceva infelicità
(Fragmentarius)

Il colmo dell’infelicità è esser felici senza saperlo.
(Roberto Gervaso)

La felicità artefatta – la parodia della infelicità.
((Jürgen Große)

La gente continua a ripetere: “La mia vita è infelice”, e afferma di non voler vivere nell’infelicità, ma continua a scaricare la responsabilità su qualcos’altro, su qualcun altro: il fato, la società, la struttura economica, lo Stato, la chiesa, la moglie, il marito, la madre; comunque il responsabile è qualcun altro
(Osho)

Quasi tutta l’infelicità nella vita viene dalla tendenza a dare la colpa a qualcun altro.
(Brian Tracy)

L’infelicità è l’ultima forma di auto-commiserazione.
(Tom Robbins)

Ciò che porta all’infelicità è il fare del piacere lo scopo principale.
(William Shenstone)

Dei giorni felici della nostra vita ci accorgiamo solo quando hanno ormai lasciato il posto a giorni infelici.
(Arthur Schopenhauer)

In ogni avversità della sorte la condizione che genera più infelicità è l’essere stati felici.
(Severino Boezio)

Quando hai amato una volta fai di tutto per dimenticartene. Non c’è niente di peggio che essere stati felici una volta nella vita. Da quel momento in poi tutto il resto ti rende infelice.
(Maxence Fermine)

Io sono stato ricco e infelice, e sono stato povero e infelice. Ricco era meglio.
(Burt Reynolds)

Gli uomini che sono infelici, come gli uomini che dormono male, ne menano sempre vanto.
(Bertrand Russell)

L’ego crea infelicità.
(Osho)

L’albero non pensa di esistere, gli alberi non hanno un sé. Le rocce non pensano, non hanno un sé. Il cielo non ha un sé, la terra non ha un sé. Il sé è la porta sull’infelicità – il Buddha ha chiamato il sé atta, l’ego. Ci sentiamo infelici perché viviamo troppo nell’idea del sé.
(Osho)

L’uomo saggio… non potrà mai essere completamente infelice.
(Giocomo Casanova)

Dicono che sia infelicissimo chi riconosce il bene ma è costretto a tenerne il piede lontano.
(Pindaro)

Io non sono infelice. Solo chi non ha uno scopo è infelice. E io ho uno scopo.
(Cassandra Clare)

Ogni ora perduta durante la giovinezza è una possibilità di infelicità per l’avvenire.
(Honoré de Balzac)

Scrivere non è una professione, ma una vocazione di infelicità.
(Georges Simenon)

L’uomo coltiva la propria infelicità per avere il gusto di combatterla a piccole dosi. Essere sempre infelici, ma non troppo, è condizione sine qua non di piccole e intermittenti felicità.
(Eugenio Montale)

Quando l’uomo non ha più freddo, fame e paura, è scontento.
(Ennio Flaiano)

Non ho fame. Non ho sete. Non ho caldo. Non ho freddo. Non ho sonno. Non mi scappa niente. Come sono infelice.
(Marcello Marchesi)

Non v’è infelicità umana la quale non possa crescere. Bensì trovasi un termine a quello medesimo che si chiama felicità.
(Giacomo Leopardi)

Presso che le operazioni tutte con le quali gli uomini s’ingegnano di acquistare la felicità, sono ad essi cagione di maggiore infelicità.
(Arturo Graf)

Incontro Moravia con la moglie al Salvini. Lui: “Io sono un uomo infelice”. Lei: “Tu infelice? Sei felicissimo. L’infelice sono io!” Felici tutti e due di essere infelicissimi.
(Leo Longanesi)

Io ho di più dalla mia infelicità che molti dalla loro felicità.
(Tobias Gruterich)

Nessuno può vantarsi o sdegnarsi con verità dicendo: io non posso essere più infelice di quel che sono.
(Giacomo Leopardi)

Ci sono moltissimi uomini che sono più infelici di te: questo non ti dà un tetto sotto al quale abitare, d’accordo: ma la frase è sufficiente perché vi si possa trovare riparo durante un temporale.
(Georg Lichtenberg)

Due infelicità, sommate, possono fare una felicità.
(Gesualdo Bufalino)

Vissero infelici perché costava meno.
(Leo Longanesi)

Il vaso, da cui si raccoglie l’infelicità, ha un doppio fondo.
(Jürgen Große)

Non sono così felice come voi credete né così infelice come vorrei credere.
(Laurent Gouze)

C’è tanta gente infelice che tuttavia non prende l’iniziativa di cambiare la propria situazione perché è condizionata dalla sicurezza, dal conformismo, dal tradizionalismo, tutte cose che sembrano assicurare la pace dello spirito, ma in realtà per l’animo avventuroso di un uomo non esiste nulla di più devastante di un futuro certo.
(Dal film Into the wild)

Essere infelice è un’abitudine. Essere felice è un’abitudine. La scelta è tua.
(Tom Hopkins)

Commenti:

  • vittorio balzarini

    unico modo per sentirsi meno infelici e guardare uno piu’ infelice. all ora basta guardarsi allo specchio e sei piu’ felice

    maggio 21, 2016
  • vincent

    L’infelicità è qualcosa che nasce con noi, a volte la si dimentica e si pensa che sia la felicità ma in realtà solo la morte può farla scomparire per sempre.
    Vincent Di Mauro

    dicembre 6, 2016

Sorry, the comment form is closed at this time.