Frasi, citazioni e aforismi sul progresso

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sul progresso. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sulla scienza.

**

Frasi, citazioni e aforismi sul progresso

progresso_progress

Mille cose avanzano, novecentonovantanove regrediscono: questo è il progresso.
(Henri Frédéric Amiel)

Non esistono grandi scoperte né reale progresso finché sulla terra esiste un bambino infelice.
(Albert Einstein)

Il vero banco di prova per il nostro progresso non è tanto se riusciamo a far crescere l’abbondanza di coloro che già hanno troppo, ma piuttosto consiste nel cercare di fornire abbastanza a coloro che hanno troppo poco.
(Franklin Delano Roosevelt)

Pensa alla storia dell’umanità e al progresso che ha fatto l’uomo in termini materiali. Ha allungato la sua vita, va sulla luna, ma davvero non ha fatto alcun progresso dal punto di vista spirituale. Proprio nessuno, nessuno, nessuno. È un’illusione che l’uomo sia progredito.
(Tiziano Terzani)

Le nostre anime si sono corrotte nella misura in cui le nostre scienze, le nostre arti, hanno progredito verso la perfezione.
(Jean-Jacques Rousseau)

Progresso significa che per tutto occorre sempre meno tempo e sempre più denaro.
(Frank Sinatra)

La medicina, in questo secolo, ha fatto enormi progressi: pensate a quante nuove malattie ha saputo inventare.
(Enzo Jannacci)

Il progresso è la capacità dell’uomo di complicare la semplicità.
(Thor Heyerdahl)

Gente che va su e giù per le scale mobili, negli ascensori, che guida automobili, le porte dei garage che si aprono schiacciando un pulsante. Poi vanno in palestra per smaltire il grasso.
(Charles Bukowski)

Il nostro mondo è un mondo di cose. È fatto di comodità e di lusso, oppure del desiderio di entrambi… è un mondo adatto ai monomaniaci ossessionati dall’idea del progresso, ma di un falso progresso, di un progresso che puzza. È un mondo ingombro di oggetti inutili che uomini e donne, per farsi sfruttare e avvilire, imparano a considerare utili.
(Henry Miller)

Il motivo per cui il mondo oggi è nel caos è che si amano le cose e si usano le persone
(Anonimo)

Lo scopo della società umana deve essere il progresso degli uomini, non delle cose.
(Léonard Sismonde de Sismondi)

Il prezzo del progresso della civiltà si paga con la riduzione della felicità, dovuta all’intensificarsi del senso di colpa.
(Sigmund Freud)

Il progresso è un viaggio con molti più naufraghi che naviganti.
(Eduardo Galeano)

Il progresso ha i suoi svantaggi; di tanto in tanto esplode.
(Elias Canetti)

I problemi sono il prezzo da pagare per il progresso.
(Charles F. Kettering)

Abbiamo lavorato a lungo per costruire un paradiso, solo per scoprire che è popolato di orrori.
(Alan Moore)

Alla parola “progresso” riconosco il solo valore di risparmiare energia. La cosa strepitosa della nostra specie è che le macchine del progresso, del risparmio di sforzo, non sono state usate per avere poi più tempo libero, anzi per aumentare il prodotto del lavoro. Aumentavano gli arnesi del progresso e non diminuiva il tempo del lavoro. La nostra specie accumula progresso, ma non sollievo.
(Erri De Luca)

Il progresso della civiltà si misura dalla vittoria del superfluo sul necessario.
(Alberto Savinio)

Andiamo, andiamo su per la scala cosiddetta del progresso, della civiltà e della cultura. Ma dove si va? Io davvero non lo so.
(Anton Cechov)

Quando senti gridare: “Evviva il progresso!”, chiediti: “Il progresso di che?”.
(Stanislaw Jerzy Lec)

Siamo su un treno che va a trecento chilometri all’ora, non sappiamo dove ci sta portando e, soprattutto, ci siamo accorti che non c’è il macchinista.
(Carlo Rubbia)

Il progresso ci ha fornito una miriade di mezzi. Ora servono altrettanti fini.
(Nicola Farina)

Ciò che oggi scriviamo sulla lavagna, domani lo cancelleremo.
(Bertolt Brecht)

Niente retrocede come il progresso.
(E. E. Cummings)

Dubitare del progresso è l’unico progresso.
(Nicolás Gómez Dávila)

Nulla può avere come sua destinazione altro che la sua origine. L’idea contraria, l’idea del progresso, è veleno.
(Simone Weil)

Torniamo all’antico e sarà un progresso.
(Giuseppe Verdi)

Più lontano si va e più è difficile tornare indietro. Il mondo ha molti bordi, ed è facile cadere.
(Anderson Cooper)

L’evoluzione della tecnica è arrivata al punto di renderci inermi di fronte alla tecnica.
(Karl Kraus)

Ciò che chiamiamo “progresso” è la sostituzione di una seccatura con un’altra seccatura.
(Henry Havelock Ellis)

Civiltà progredita è una stessa cosa che problemi ardui. Quanto maggiore è il progresso, maggiore è il pericolo.
(José Ortega y Gasset)

Indiscutibilmente, c’è progresso. L’Americano medio ora paga due volte tanto in tasse quanto prima guadagnava formalmente in salari.
(Henry Louis Mencken)

Le persone affascinate dall’idea di progresso non sospettano mai che ogni passo verso di esso è anche un passo sulla strada verso la fine.
(Milan Kundera)

Dolorosissimo ritratto del progresso: un leone, abituato alla cattività e restituito alla savana, si mette ad andare su e giù come davanti alle sbarre.
(Karl Kraus)

In generale, le cose terribili fatte con la scusa che il progresso le esige non sono affatto progresso, ma solo cose terribili.
(Russell Baker)

La pigrizia è stato il motore delle grandi conquiste del progresso. Chi ha inventato la ruota, per esempio, non voleva più spingere e camminare. Dietro quasi tutti gli aspetti della comodità ritengo ci fosse un pigro astuto, che pensava ai modi per lavorare meno.
(Roberto Fontanarrosa)

Il progresso rende la vita più comoda, non più bella.
(Roberto Gervaso)

L’ostacolo principale al progresso della razza umana è la razza umana.
(Don Marquis)

Aspettando tempi migliori, che non vengono mai.
(Ennio Flaiano)

Non sempre ciò che vien dopo è progresso.
(Alessandro Manzoni)

Il progresso non è altro che brancolare da un errore all’altro.
(Henrik Ibsen)

Il progresso andava forse bene una volta, ma è durato troppo.
(Arthur Bloch, Legge di Ogden Nash)

Non è bene cercare di fermare il progresso della conoscenza. L’ignoranza non è mai meglio della conoscenza.
(Enrico Fermi)

Il progresso è la sintesi di tutta la storia umana; chi ne ha sfogliato i libri immortali, ha letto questa parola in ogni pagina.
(Federico De Roberto)

Ho visto più lontano degli altri, perché stavo sulle spalle di giganti.
(Isaac Newton)

Abbiate fiducia nel progresso, che ha sempre ragione, anche quando ha torto, perché è il movimento, la vita, la lotta, la speranza.
(Filippo Tommaso Marinetti)

Ecco il mio motto: progresso costante. Se Dio avesse voluto che l’uomo indietreggiasse, gli avrebbe messo un occhio dietro la testa. Noi guardiamo sempre dalla parte dell’aurora, del bocciolo, della nascita.
(Victor Hugo)

Chi rifiuta il cambiamento è un vero e proprio architetto della decadenza e del disfacimento. La sola istituzione umana che può rigettare il progresso è il cimitero.
(Harold Wilson)

Il progresso è quello che succede quando l’impossibilità si piega alla necessità.
(Arnold H. Glasgow)

Il cinismo è una dei più terribili ostacoli al progresso.
(Bryant McGill)

L’arte del progresso è di preservare l’ordine in mezzo al cambiamento e di preservare il cambiamento in mezzo all’ordine. La vita rifiuta di essere imbalsamata viva.
(Alfred North Whitehead)

Se siete sulla strada sbagliata, il progresso significa fare una svolta e tornare verso la strada giusta; e in quel caso l’uomo che torna indietro prima è l’uomo più progressista.
(CS Lewis)

Un passo indietro, dopo aver fatto una strada sbagliata, è un passo nella giusta direzione.
(Kurt Vonnegut)

L’insoddisfazione è la base del progresso. Quando diventiamo soddisfatti, diventiamo obsoleti.
(J. Willard Marriott)

Senza deviazione dalla norma, il progresso non è possibile.
(Frank Zappa)

Ogni progresso è dovuto agli scontenti. Le persone contente non desiderano alcun cambiamento.
(H. G. Wells)

L’uomo ragionevole si adatta al mondo; l’irragionevole insiste nel tentare di adattare il mondo a sé. Quindi, ogni progresso dipende dall’uomo irragionevole.
(George Bernard Shaw)

Il progresso non è fatta da chi si alza presto. E’ fatto da uomini pigri che cercano di trovare modi più facili per fare qualcosa.
(Robert A. Heinlein)

All’inizio la gente rifiuta di credere che una nuova cosa strana possa essere fatta, poi iniziano a sperare che possa essere fatta, poi vedono che è possibile farla – poi è fatta e tutto il mondo si chiede perché non è stata fatta secoli prima.
(Frances Hodgson Burnett)

Il mondo progredisce, l’avvenire è radioso. Nessuno può cambiare questo orientamento della storia.
(Mao Tse Tung)

Una mappa del mondo che non comprenda Utopia non vale la pena neanche di uno sguardo, perché lascia fuori l’unico paese al quale l’umanità deve approdare. Il progresso è la realizzazione dell’utopia.
(Oscar Wilde)

Le brutalità del progresso si chiamano rivoluzioni. Quando sono finite, si riconosce questo: che il genere umano è stato maltrattato, ma ha camminato.
(Victor Hugo)

La religione e il clero sono state e forse resteranno, ancora per lungo tempo, tra i più importanti nemici del progresso e della libertà.
(Hristo Botev)

Non vorrei che le religioni fossero avverse a ogni progresso perché temono si scopra che Dio non c’è.
(Pino Caruso)

Per la mia esperienza io non ho alcun dubbio che fa parte del progresso umano arrivare a smettere di nutrirsi di carne, così come molte tribù di selvaggi hanno smesso il cannibalismo quando sono venuti a contatto di popoli più civili.
(David Henry Thoreau)

E’ progresso se un cannibale usa la forchetta?
(Stanislaw Jerzy Lec)

Il “progresso”, un tempo la manifestazione più estrema dell’ottimismo radicale e promessa di felicità universalmente condivisa e duratura, si è spostato all’altra estremità dell’asse delle aspettative, connotata da distopia e fatalismo: adesso “progresso” sta ad indicare la minaccia di un cambiamento inesorabile e ineludibile che invece di promettere pace e sollievo non preannuncia altro che crisi e affanni continui.
(Zygmunt Bauman)

Credere al progresso non significa credere che un progresso ci sia già stato.
(Franz Kafka)

Anche il progresso, divenuto vecchio e saggio, votò contro.
Ennio Flaiano

Ogni passo avanti, ogni forma di dinamismo comporta qualcosa di satanico: il «progresso» è l’equivalente moderno della Caduta, la versione profana della dannazione.
(Emil Cioran)

Il progressista guarda sempre avanti. Anche se non vede niente.
(Roberto Gervaso)

Non si può essere reazionari perché non c’è dove tornare; non si può essere progressisti, perché non c’è dove andare.
(Manlio Sgalambro)

Tutto ciò che è umano deve retrocedere se non progredisce.
(Edward Gibbon)

Il progresso sarebbe meraviglioso, se solo volesse fermarsi.
(Robert Musil)

Abbiamo preso la Terra non in eredità dai genitori, ma in affitto dai figli.
(Proverbio Indiano)

Un giorno le macchine riusciranno a risolvere tutti i problemi, ma mai nessuna di esse sarà in grado di porne uno.
(Anonimo)

Il progresso non è un’illusione; accade, ma è lento e invariabilmente deludente.
(George Orwell)