Frasi, citazioni e aforismi sulla filosofia

Che cosa è la filosofia? Sull’argomento sono stati scritti libri, trattati, enciclopedie. Ma a volte i pensieri si possono esprimere in una pagina, in una frase, in una parola.

In questo articolo il lettore troverà cento risposte (e anche più) in forma breve e aforistica su che cosa è la filosofia. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sulla scienza e Frasi, citazioni e aforismi sulla religione.

**

Frasi, citazioni e aforismi sulla filosofia

filosofia_philosophy

La filosofia non è un “sapere”, ma un “atteggiamento”. L’atteggiamento di chi non smette di fare domande e di porre in questione tutte le risposte che sembrano definitive.
(Umberto Galimberti)

La meraviglia è propria della natura del filosofo; e la filosofia non si origina altro che dallo stupore.
(Platone)

Il filosofo non è l’uomo che fornisce le vere risposte; è quello che pone le vere domande.
(Claude Levi Strauss)

Filosofia significa, in verità, essere in cammino. Le interrogazioni e le domande sono per essa più essenziali delle risposte, e ogni risposta viene nuovamente e continuamente rimessa in questione.
(Karl Jaspers)

L’essenza di tutte le scienze è indiscutibilmente nel punto di domanda. Dobbiamo la maggior parte delle grandi scoperte scientifiche al ‘Come’? La saggezza della vita consiste invece nel chiedersi, per qualunque proposito, ‘Perché’?
(Honoré de Balzac)

Ci si ciba di slogan pubblicitari, ci si accontenta di modeste evidenze. Sono, invece, le grandi e ultime domande a mettere in moto l’anima e a dare senso alla vita.
(Gianfranco Ravasi)

Filosofare significa imparare a morire.
(Michel De Montaigne)

La filosofia è una disposizione naturale dell’essere umano. Ogni bambino, dopo i sei anni, si chiede che cos’è la morte.
(Hans Georg Gadamer)

La fonte che alimenta ogni ricerca metafisica è la meraviglia che qualcosa in genere sia, anziché essere nulla.
(Max Scheler)

Ogni interesse della mia ragione (tanto quello speculativo quanto quello pratico) si concentra nelle tre domande seguenti:
Che cosa posso sapere?
Che cosa posso fare?
Che cosa ho diritto di sperare?
(Immanuel Kant)

Il filosofo deve essere la cattiva coscienza della sua epoca.
(Friedrich Nietzsche)

La Metafisica un abisso senza fondo, un oceano tenebroso senza sponde e senza fari, disseminato di molti relitti filosofici.
(Immanuel Kant)

La storia della filosofia è un continuo passaggio del testimone, dove il testimone che ci si passa è il problema, non le soluzioni. In questo senso la filosofia è la scienza che pone i problemi giusti, non che ci dà le soluzioni giuste.
(Giovanni Reale)

Essendo un filosofo, ho un problema per ogni soluzione.
(Robert Zend)

I due mali contro cui la ragione filosofica ha sempre combattuto – e deve combattere ora più che mai – sono da un lato il non credere a nulla; dall’altro la fede cieca.
(Norberto Bobbio)

Se non ha mai incontrato un filosofo, te lo descriverò io. Se gli dai un bicchiere d’acqua, dice: “Questo è un bicchiere d’acqua. Ma è un bicchiere d’acqua? E se si tratta di un bicchiere d’acqua, perché è un bicchiere d’acqua?” E alla fine muore di sete.
(Shelley Berman)

Sono stato espulso da un liceo per aver copiato durante un esame di metafisica: leggevo nei pensieri del mio compagno vicino.
(Woody Allen).

Gli assiomi della filosofia non sono assiomi finché non li abbiamo provati sulla nostra pelle: leggiamo belle cose, ma non possiamo sentirle fino in fondo finché non abbiamo ripercorso gli stessi passi dell’autore.
(John Keats)

Non è filosofo chi pensa la propria filosofia e non la vive.
(Arturo Graf)

Primum vivere, deinde philosophari – In primo luogo vivere, poi filosofare.
(Anonimo)

La filosofia ha la sua ragione d’essere e bisogna anzi riconoscere che chi non è passato per la sua strada rimane incompleto per sempre.
(Jean Piaget)

Si possono concepire i filosofi come persone che compiono sforzi estremi per sperimentare fino a che altezza l’uomo possa elevarsi .
(Friedrich Nietzsche )

Non è bene né dimenticare le domande che la filosofia pone né persuaderci di aver trovato incontrovertibili risposte. Insegnare a vivere senza la certezza e tuttavia senza essere paralizzati dall’esitazione è forse la funzione principale cui la filosofia può ancora assolvere, nel nostro tempo, per chi la studia.
(Bertrand Russell)

Ben lungi dallo spaventarsi o sia pure dall’arrossire dell’appellativo di filosofo, tutti a questo mondo dovrebbero avere una forte infarinatura di filosofia. Tutti potrebbero trarne beneficio: è utile praticarla a ogni età, per ogni sesso, in ogni condizione; ci consola dell’altrui felicità, delle indegne preferenze, della cattiva sorte, del declino delle nostre forze o della nostra bellezza; ci arma contro la povertà, la vecchiaia, la malattia e la morte, contro gli sciocchi e i malvagi dileggiatori; ci fa vivere senza donne, o ci fa sopportare quella con cui viviamo.
(Jean de La Bruyère)

La filosofia è la terra di nessuno tra la scienza e la teologia, esposta dunque agli attacchi da entrambe le parti.
(Bertrand Russell)

La filosofia può anche essere considerata come la scienza della libertà; poiché in essa scompare l’estraneità degli oggetti e con ciò la finitezza della coscienza, soltanto in questo modo sono soppressi in lei la casualità, la necessità naturale e in generale la relazione ad un’esteriorità, e quindi dipendenza, nostalgia e timore; soltanto nella filosofia la ragione è del tutto presso sé stessa.
(Hegel)

La maggior parte dei filosofi sono costituzionalmente timidi, e non amano l’imprevisto. Pochi di loro sarebbe veramente felici come pirati o ladri. Pertanto inventano sistemi che rendono il futuro calcolabile, almeno nelle sue linee principali.
(Bertrand Russell)

Quando in una strada solitaria l’auto si arresta spontaneamente il conducente, che non è un buon meccanico, si sente perduto e darebbe qualsiasi cosa per sapere cos’è l’automobile dal punto di vista meccanico. In questo caso la perdizione è minima (…). Ma, a volte, resta in panne la nostra vita intera, perché tutte le convinzioni fondamentali sono diventate problematiche (…). L’uomo, allora, riscopre, sotto quel sistema di opinioni, il caos primigenio con cui è stata fatta la sostanza più autentica della nostra vita. Incomincia a sentirsi assolutamente naufrago; di qui l’assoluta necessità di salvarsi, di costruire un essere più sicuro. Allora si ritorna alla filosofia.
(Ortega y Gasset)

Lo scopo della filosofia è di partire da qualcosa di tanto semplice da non sembrare degno di essere detto per arrivare a qualcosa di tanto paradossale che nessuno vi crederà.
(Bertrand Russell)

La filosofia è un’alta strada alpina, a essa conduce solo un ripido sentiero su pietre appuntite e rovi pungenti; è un sentiero solitario e diventa sempre più deserto quanto più si sale, e chi lo percorre non deve conoscere spavento, ma deve lasciarsi tutto alle spalle e di buon animo aprirsi da sé la via nella fredda neve.
(Arthur Schopenhauer)

La vera filosofia è reimparare a vedere il mondo.
(M. Merleau-Ponty)

La filosofia aiuta a vivere insegnando a morire.
(Roberto Gervaso)

Tutte le altre scienze saranno più necessarie della filosofia, ma nessuna superiore.
(Aristotele)

La filosofia non c’impedisce di commettere errori, ma ce li spiega.
(Roberto Gervaso)

In quasi tutta la filosofia, il dubbio è stato lo stimolo che l’ha alimentata e la certezza è stato lo scopo.
(Bertrand Russell)

Aspirare alla saggezza, anche questo è filosofia.
(Diogene il Cinico)

La scienza è ciò che si conosce. La filosofia è ciò che non si conosce.
(Bertrand Russell)

Quando ti poni tante domande è filosofia, quando cerchi tante soluzioni è scienza, quando hai una risposta per tutto è religione.
(Anonimo)

Il primo dovere del filosofo consiste nel pronunciarsi chiaramente sui limiti delle proprie conoscenze e riconoscere che vi sono dei campi in cui la sua incompetenza è assoluta.
(Gabriel Marcel)

La filosofia è scienza dell’essere in quanto essere.
(Aristotele)

Il filosofo non deve mai dimenticare che la sua è un’arte e non una scienza.
(Arthur Schopenhauer)

La domanda fondamentale della filosofia è la stessa di quella di un romanzo giallo: chi è il colpevole?
(Umberto Eco)

La filosofia è quella cosa con la quale e senza la quale tutto rimane tale e quale.
(Anonimo)

La filosofia è la medicina dell’anima, perché solo lei è in grado di far comprendere ciò che è bene e ciò che è male.
(Plutarco)

La migliore filosofia è quella che ci insegna la saggezza, l’amore dei nostri simili, l’obbedienza alle leggi, e l’esattezza a compiere tutti i doveri di buon padre, buon marito, uomo onesto e vero cittadino.
(Malesherbes)

Essere filosofi non significa soltanto avere pensieri acuti, o fondare una scuola, ma amare la saggezza tanto da vivere secondo i suoi dettami: cioè condurre una vita semplice, indipendente, magnanima e fiduciosa.
(Henry David Thoreau)

Così era nata la filosofia: la filosofia significava andare in piazza e insegnare alla gente come si fa il buon governo, come si conduce bene l’anima, come si rispetta la natura. La filosofia era nata per questo: insegnare agli uomini queste cose. Socrate faceva così, andava in piazza e parlava con la gente. Poi dopo si è arroccata, è diventata una cosa accademica, autoreferenziale, una dottrina. Un qualcosa che assomiglia molto adesso a una sorta di figlia della teologia.
(Umberto Galimberti)

Socrate fu il primo che richiamò la filosofia dal cielo alla terra e le diede cittadinanza nelle città e la introdusse anche nelle case e la obbligò ad occuparsi della vita e dei costumi, delle cose buone e di quelle cattive.
(Marco Tullio Cicerone)

Siamo soltanto noi filosofi che abbiamo immaginato le cause, la successione, la reciprocità, la relatività, la costrizione, il numero, la legge, la libertà, il motivo, lo scopo.
(Friedrich Nietzsche)

La filosofia è una fatica di Sisifo. E’ sempre un disperato cercare di rispondere a quelle cinque-sei domande fondamentali
(Salvatore Veca)

Diventa schiavo della filosofia per poter gioire della tua vera indipendenza.
(Seneca)

La filosofia è un tentativo straordinariamente ingegnoso di pensare erroneamente.
(Bertrand Russell)

“Povera e nuda vai Filosofia”,
dice la turba al vil guadagno intesa.
(Francesco Petrarca)

Un filosofo: un filosofo è un uomo che costantemente vive, vede, sente, intuisce, spera, sogna cose straordinarie; che viene colpito dai suoi propri pensieri come se venissero dall’esterno, da sopra e da sotto, come dalla sua specie di avvenimenti e di fulmini; che forse è lui stesso un temporale gravido di nuovi fulmini; un uomo fatale, intorno al quale sempre rimbomba e rumoreggia e si spalancano abissi e aleggia un’aria sinistra. Un filosofo: ahimè, un essere che spesso fugge da se stesso, ha paura di se stesso – ma che è troppo curioso per non ‘tornare a se stesso’ ogni volta.
(Friedrich Nietzsche)

Anche se il risultato della filosofia è semplice, non può esserlo il metodo per arrivarci. La complessità della filosofia non è quella della sua materia, ma del nostro intelletto annodato.
(Ludwig Wittgenstein)

Ogni filosofia è un atto del linguaggio. Il ritmo, il vocabolario, la sintassi, tutto ciò che ci porta verso la poesia, noi lo incontriamo ugualmente in un testo filosofico, per quanto astratto esso sia.
(George Steiner)

La filosofia è l’arte di passare dal dubbio alla verità dubbiosa.
(Bertrand Vac)

La buona filosofia serve a tutto e non nuoce a nulla.
(Duc de Nivernais)

La filosofia è una critica dei pregiudizi.
(John Dewey)

Filosofare è dare la ragione delle cose o per lo meno cercarla.
(Denis Diderot)

“Filo-sofia” significa, alla lettera, “cura per ciò che è luminoso (saphés)”; e la verità è per essenza ciò che si mantiene nella luce.
(Emanuele Severino)

La filosofia è innanzitutto una forza di interrogazione e di riflessione che verte sui grandi problemi della conoscenza e della condizione umana.
(Edgar Morin)

La filosofia è come un albero, le cui radici sono la metafisica, il tronco é la fisica, i rami che spuntano dal tronco sono tutti le altre scienze, cioè la medicina, la meccanica e la morale.
(Cartesio)

È l’amore, e non la filosofia tedesca, la vera spiegazione di questo mondo, e Dio solo sa qual’è la spiegazione dell’altro mondo.
(Oscar Wilde)

La filosofia serve a rattristare: una filosofia che non rattristi, che non riesca a contrariare nessuno, che non sia in grado di arrecare alcun danno alla stupidità e di smascherare lo scandalo, non è filosofia.
(Gilles Deleuze)

La filosofia, al pari della medicina, dispone di molti farmaci, poche buone medicine e quasi nessun rimedio specifico.
(Nicolas de Chamfort)

Immaginate un universo saggio e filosofico: dovete ammettere che sarebbe terribilmente triste.
(Voltaire)

I filosofi hanno mantenuto attorno a sé stessi…una certa aura di magia. La filosofia è considerata come qualcosa di strano e di assurdo, che si occupa di quei misteri di cui si occupa la religione, ma non in modo tale da poter essere “rivelata ai bambini” o alla gente comune.
(Karl Popper)

La filosofia non è un tempio, ma un cantiere.
(Georges Canguilhem)

Filosofia. Risposte incomprensibili a problemi insolubili.
(Henry Adams)

Se un filosofo vi dà una risposta, non siete più in grado di capire nemmeno la domanda che avevate posto.
(André Gide)

Quando colui che ascolta non capisce colui che parla e colui che parla non sa cosa stia dicendo: questa è filosofia.
(Voltaire)

Non fa meraviglia che i filosofi siano capiti tanto di rado, dal momento che neppure tra loro si capiscono.
(Claude-Adrien Helvétius)

Diffido di tutti i pensatori sistematici e li evito. La volontà di sistema è mancanza di onestà.
(Friedrich Nietzsche)

La filosofia è una scienza molto importante nella vita: essa ci permette di accettare con un sorriso tutte le disgrazie che capitano agli altri.
(Giancarlo Cazzaniga)

Soltanto i propri pensieri fondamentali possiedono verità e vita, perché soltanto questi si comprendono a fondo. I pensieri altrui, letti nei libri, sono gli avanzi di un pasto altrui.
(Arthur Schopenhauer)

Non c’è niente di così ridicolo che non sia stato detto da qualche filosofo.
(Cicerone)

Un poco di filosofia inclina la mente dell’uomo all’ateismo, ma la profondità in filosofia lo avvicina alla religione.
(Francis Bacon)

La storia della filosofia mostra che le filosofie, che sembrano diverse, sono una medesima filosofia in diversi gradi di svolgimento […]. La filosofia, che è ultima nel tempo, è il risultato di tutte le precedenti.
(Hegel)

C’è un solo problema filosofico veramente serio: il suicidio. Giudicare se la vita vale o non vale la pena di essere vissuta significa rispondere alla questione fondamentale della filosofia.
(Albert Camus)

Le filosofie valgono ciò che valgono i filosofi. Più l’uomo è grande, più è vera la filosofia.
(Albert Camus)

Se i filosofi si misurassero in base alla barba, il primo posto spetterebbe alle capre.
(Luciano di Samosata)

I filosofi si sono limitati a interpretare in modi diversi il mondo; si tratta ora di trasformarlo.
(Karl Marx e Friedrich Engels)

Filosofia. Strada con molte diramazioni, che conduce dal nulla a nessun posto.
(Ambrose Bierce)

Ciò che è interessante nelle filosofie è la loro assurdità. Presentano varie possibilità del mondo. Non occorre sceglierne una e accettarla, ma devono esserci. È un povero gioco quello che si accontenta di smascherarle tutte come assurde. Proprio l’assurdo è la cosa più importante: anzi, si potrebbe dire, quello che hanno di più vivo e vitale.
(Elias Canetti)

La filosofia si insegna solo nell’agorà, in un giardino, o a casa propria. La cattedra è la tomba del filosofo, la morte di ogni pensiero vivo; la cattedra è lo spirito in gramaglie.
(EM Cioran)

La scienza senza la filosofia, i fatti senza la prospettiva e la valutazione non possono salvarsi dalla rovina e dalla disperazione. La scienza ci dà conoscenza, ma soltanto la filosofia ci dà la saggezza.
(Will Durant)

La buona filosofia comincia col dubitare e non finisce mai con l’ostinarsi.
(Ferdinando Galiani)

Tutta questa filosofia, è anche peggio dei romanzi… pensatori, filosofi, dicono tutti esattamente le stesse cose… – Soltanto io ho ragione, gli altri sono tutti imbecilli! – In un secolo ti dicono che il destino dell’uomo è prestabilito, il secolo dopo ti dicono che ha libertà di scelta. È soltanto questione di moda la filosofia, è come le gonne corte quest’anno, le gonne lunghe l’anno prossimo.
(Ray Bradbury)

In ogni filosofia c’è un punto nel quale entra in scena la «convinzione del filosofo».
(Friedrich Nietzsche)

Di tutti gli orgogli, è l’orgoglio filosofico il peggiore.
(Charles-Joseph de Ligne)

Viviamo in un mondo in cui la politica ha sostituito la filosofia.
(Martin L. Gross)

Filosofia: Amata da dirigenti, imprenditori, allenatori. La nostra filosofia. Non è la filosofia che non sono riusciti a frequentare, ma la controfigura con cui possono andare a letto.
(Giuseppe Pontiggia)

La filosofia sembra che si occupi solo della verità ma forse dice solo fantasie e la letteratura sembra che si occupi solo di fantasie ma forse dice la verità.
(Antonio Tabucchi)

La filosofia spiega la realtà ma non la possiede. La letteratura possiede la realtà ma non la spiega.
(Anonimo)

La vera filosofia ci insegna a non essere troppo filosofi.
(Joseph Joubert)

Burlarsi della filosofia è veramente filosofare.
(Blaise Pascal)

La filosofia trionfa facilmente sui mali passati e sui mali futuri. Ma i mali presenti trionfano su di lei.
(François de La Rochefoucauld)

Tutto ciò che la filosofia può fare è distruggere idoli. E questo significa non crearne di nuovi.
(Ludwig Wittgenstein)

Al giorno d’oggi vi sono professori di filosofia ma non filosofi.
(Henry David Thoreau)

Ogni filosofia, e in particolare ogni “scuola” filosofica, è soggetta a una degenerazione tale che i suoi problemi diventano praticamente indistinguibili da pseudo-problemi, e il suo gergo, in conseguenza, non può più essere distinto in pratica dal chiacchierio privo di significato.
(Karl Popper)

Tutta la storia della filosofia occidentale non è che una serie di note a margine su Platone.
(Alfred North Whitehead)

Metafisico. Un uomo cieco che in una stanza buia cerca un cappello nero. E il cappello non c’è.
(Charles Bowen)

Nessun maggior segno d’essere poco filosofo e poco savio, che volere savia e filosofica tutta la vita.
(Giacomo Leopardi)

Per vivere soli si deve essere una bestia o un dio ? dice Aristotele. Manca il terzo caso: si deve essere l’una e l’altra cosa ? filosofo.
(Friedrich Nietzsche)

Fu settantacinque anni or sono: sulla fine del 1875; avevo meno di dieci anni e da poco tempo ero entrato in collegio. Una notte, a una sensibile scossa di terremoto in Napoli, tutto il collegio si svegliò o fu svegliato; gli alunni, grandi e piccoli, si rivestirono, e le classi o “camerate” si confusero nella stanza più ampia, allegri, come sono i ragazzi quando accade qualcosa di improvviso e ne nasce confusione. Tra i presenti era un giovane prete, sottile, ascetico, uno dei nostri preferiti, che leggeva, come sempre, tutto intento in un fascicolo che aveva tra mani. – Ma che cosa legge don Leonardo? – domandai a un compagno bene informato. – Legge filosofia. – E che significa filosofia? – È una cosa di cui nessuno capisce niente. – Io restai a lungo con questa definizione in mente e con la correlativa impressione: che è poi l’idea che ne ha e ne avrà sempre la stragrande maggioranza degli uomini. E giova che ciò sia, e la filosofia mantenga un certo carattere di esoterismo che segni lo sforzo con cui lo spirito passa dalla conoscenza delle cose a quella del sè stesso che le ha prodotte. Ma io rido talvolta tra me e me, al ricordo di quello che fu il mio primo incontro con la signora Filosofia, alla quale ho poi dovuto consacrare tanta parte del mio tempo.
(Benedetto Croce)

Dicono che la filosofia è la medicina dell’anima. Ammettiamolo. Ma insieme, ammettendone anche le sue conseguenze, diremo che la filosofia come la medicina è per i malati e non per i sani. Come la medicina poi è un veleno e ogni veleno, se in breve quantità, giova, in grande uccide.
(Carlo Dossi)

Filosofo si può solo diventare, non essere. Appena uno crede di esserlo, smette anche di diventarlo.
(Friedrich Schlegel)

La filosofia puà vivere solo a costo di illudersi. Essa deve illudersi di poter conquistare l’essere, ma può essere se stessa solo a patto di non conquistarlo mai.
(Nicola Abbagnano)

Più una filosofia è dogmatica, e più chiaramente appare in essa lo scarto tra la verità che crede rivelare e quella che contiene in realtà.
(Jeanne Hersh)

Il metodo proprio della filosofia consiste nel concepire in modo chiaro i problemi insolubili nella loro insolubilità, quindi contemplarli senz’altro, fissamente, instancabilmente, per anni, senza nessuna speranza, nell’attesa. Se ci atteniamo a questo criterio, ci sono pochi filosofi. Pochi è già dire tanto.
(Simone Weil)

La novità della nostra attuale posizione verso la filosofia è una convinzione che finora non fu propria di nessuna epoca: cioè che non possediamo la verità(Friedrich Nietzsche)

Come si può essere filosofi? Come avere la sfacciataggine di affrontare il tempo, la bellezza, Dio e tutto il resto? Lo spirito si gonfia e saltella senza vergogna. Metafisica, poesia – impertinenze di un pidocchio…
(EM Cioran)

C’è più saggezza nel tuo corpo che nella tua più profonda filosofia.
(Friedrich Nietzsche)

Vi sono in cielo e in terra, Orazio, assai più cose di quante ne sogna la tua filosofia.
(William Shakespeare)

Non esiste esercizio intellettuale che non risulti alla fine inutile. Una dottrina filosofica è all’inizio una descrizione verosimile dell’universo; con il volgere degli anni diventa un semplice capitolo – se non un paragrafo o un nome – della storia della filosofia
(Jorge Louis Borges)

Mi sarebbe piaciuto conoscere un pianeta senza storia, senza religione, senza filosofia. Sarebbe stata una esperienza unica.
(Benjamin Barajas)

La domanda: che ne sarà della filosofia? non è diversa dalla domanda: che ne sarà dell’uomo?
(Nicola Abbagnano)