Le più belle frasi di Jim Morrison

Indro Montanelli diceva: “Quando mi viene in mente un bell’aforisma, lo metto in conto a Montesquieu, od a La Rochefoucauld. Non si sono mai lamentati”. E lo stesso si può dire per Jim Morrison. Al cantante americano sono state attribuite – nel corso degli anni – centinaia di aforismi e frasi bellissime. Sono state tutte scritte o pronunciate da Jim Morrison? Non lo sapremo mai.

Presento qui di seguito una raccolta delle più belle frasi di Jim Morrison. Tra i temi correlati si veda Le più belle frasi di Oscar Wilde e Le più belle frasi di Mahatma Gandhi.

**

Le più belle frasi di Jim Morrison

Jim morrison

La vita è come uno specchio: ti sorride se la guardi sorridendo.

Ognuno di noi ha un paio di ali, ma solo chi sogna impara a volare.

Se ami qualcosa lasciala andare via, solo se torna sarà veramente tua.

Sorridi anche se il tuo sorriso è triste, perché più triste di un sorriso triste c’è la tristezza di non saper sorridere.

Vivi la vita così come puoi, perché come vuoi non puoi.

È in questo che consiste il vero amore: lasciare che una persona sia ciò che davvero è. La maggior parte delle persone ti amano per quello che pretendono tu sia.

Penso a me stesso come a un essere umano intelligente e sensibile, ma con l’anima di un pagliaccio, che mi costringe a distruggere tutto nel momento più importante.

Smetterò di amarti solo quando un pittore sordo riuscirà a dipingere il rumore di un petalo di rosa cadere su un pavimento di cristallo di un castello mai esistito.

Sono nato piangendo mentre tutti ridevano e morirò ridendo quando tutti piangeranno.

Bimbo mi chiedi cos’è l’amore? Cresci e lo saprai. Bimbo mi chiedi cos’è la felicità? Rimani bimbo e lo vedrai…

Non dire mai che i sogni sono inutili perché inutile è la vita di chi non sa sognare.

A volte basta un attimo per scordare una vita, ma a volte non basta una vita per scordare un attimo.

Non volevo nascere (e sono nato), non volevo vivere (e sto vivendo), ma quando morirò andrò in paradiso (perché l’inferno lo sto già vivendo).

Non piangere per me che parto, ma pensa che se domani piove me ne sono andato a cercare il Sole.

Io non sarò mai nessuno, ma nessuno sarà mai come me.

Nella vita ci sarà sempre un bastardo che ti farà soffrire, ma sarà l’unica persona che riuscirai ad amare veramente.

Mi piace la gente che scuote le altre persone e le fa sentire a disagio.

Le persone credono di essere libere, ma sono solo libere di crederlo.

Se una mattina ti svegli e non vedi il sole, o sei morto, o sei il sole.

Se ti droghi ti capisco, perché il mondo ti fa schifo; se non lo fai ti ammiro, perché sei in grado di combatterlo.

Uccidere è il coraggio del momento, vivere è il coraggio di sempre.

Comincio a pensare che sia più facile spaventare la gente che farla ridere.

Il dolore è l’elemento che può ancora risvegliarci. La gente tenta di nascondere la propria sofferenza, ma è un errore grave. Il dolore è qualcosa da portarsi dietro, come una radio.

Prima di sprofondare nel grande sonno voglio ascoltare l’urlo della farfalla.

Comprare droga è come comprare un biglietto per un mondo fantastico, ma il prezzo di questo biglietto è la vita.

Se le persone che parlano male di me, sapessero quello che dico io di loro, parlerebbero peggio.

Voglio tornare bambino perché le ginocchia sbucciate fanno meno male dei cuori infranti…

Il denaro sconfigge sempre l’anima.

Noi giovani siamo troppo violenti, magari un po’ fuori di testa, ma l’unica cosa che ci differenzia dagli altri: è che loro ragionano col cervello, noi gente pazza ragioniamo col cuore.

Rifiutarsi di amare per paura di soffrire è come rifiutarsi di vivere per paura di morire.

A volte il vincitore è semplicemente un sognatore che non ha mai mollato.

Non aver paura della morte… Fa meno male della vita!

Se tu fossi una lacrima io non piangerei per paura di perderti.

Non parlare mai di amore e pace: un Uomo ci ha provato e lo hanno crocifisso.

Perché è scandaloso fare l’amore a 16 anni se si può morire a tutte le età?

La vera poesia non dice niente, elenca solo delle possibilità. Apre tutte le porte. E voi potete passare per quella che preferite.

Un giorno anche la guerra s’inchinerà al suono di una chitarra.

Oggi è il domani di cui avevi tanto paura!

Non c’è notte tanto lunga da non permettere al Sole di risorgere il giorno dopo.

Un giorno incontrai un bambino cieco… mi chiese di descrivergli il mare, io osservandolo glielo descrissi, poi mi chiese di descrivergli il mondo… io piangendo glielo inventai…

Ho bisogno di distinguermi dalla massa. Non mi sento al mio posto in mezzo alla maggioranza.

Mi considero un essere umano intelligente e sensibile con l’anima di un clown

Il sesso può essere liberatorio ma può anche rivelarsi una trappola. Dipende da quanto una persona dà ascolto al proprio corpo, alle proprie sensazioni. La maggior parte della gente è troppo impegnata a nascondere le proprie sensazioni per poterle percepire.

Io vivo per dominare la vita, non per essere schiavo.

Sono sempre stato attirato dalle idee di ribellione contro l’autorità. Quando ti riconcili con l’autorità, diventi tu stesso un’autorità.

Non arrenderti mai, perché quando pensi che sia tutto finito, è il momento in cui tutto ha inizio.

Anche i fiori piangono, e ci sono stupidi che pensano sia rugiada.

I sogni sono come le stelle, basta alzare gli occhi e sono sempre là.

Non pentirti di ciò che hai fatto se quando l’hai fatto eri felice.

Liberate l’amore o liberatevene per sempre!

Le donne sono migliori degli uomini. Hanno idee giuste. Sembrano più adatte ad accettare la vita e a viverla in modo più semplice.

La gente è terrorizzata dall’idea di essere liberata. Si aggrappa alle proprie catene. Si oppone a chiunque tenti di distruggere quelle catene. È la sua sicurezza.

Non credere a chi ti dice ‘ti amo’, ma a chi ti guarda negli occhi e tace.

Vorrei essere nato al contrario per poter capire questo mondo storto.

Se vuoi uccidere un uomo privalo del suo sogno più bello.

Darei tutti i miei giorni per un unico ieri.

La felicità è fatta d’un niente che al momento in cui lo viviamo ci sembra tutto.

Rimpiangerai solo di non essere stato l’amante di te stesso.

Coloro che parlano e parlano lo fanno soltanto per nascondersi meglio.

Il mattino ci ha colti beatamente incoscienti. Mezzogiorno ha acceso d’oro i nostri capelli. Di notte abbiamo nuotato nel ridente mare. Dove saremo quando l’estate sarà finita?

Alcuni nascono per la dolce gioia, altri per la notte senza fine.

La poesia mi attira perché è eterna. Finché ci saranno delle persone, ci sarà qualcuno in grado di ricordare parole e combinazioni di parole. Poesie e canzoni potrebbero essere le uniche cose in grado di sopravvivere a un olocausto.

Il mio migliore amico è lo specchio, quando io piango lui non ride mai.

La notte è un pozzo nero dove intingo inchiostro per le mie poesie.

Il mare è una Vagina che può essere penetrata a ogni punto.

Solo colui che fu messo in croce ebbe l’onore di portare i capelli lunghi senza essere chiamato drogato.

Essere allegri non significa necessariamente essere felici, talvolta si ha voglia di ridere e scherzare per non sentire che dentro si ha voglia di piangere.

La vera felicità non è in fondo a un bicchiere, non è dentro a una siringa: la trovi solo nel cuore di chi ti ama.

Chi ama per gioco se ne pentirà quando per gioco sarà amato.

Dicono che l’amore è vita, io per amore sto morendo.

Se la morte è il risveglio, la vita è un sogno.

Alcuni dicono che la pioggia è brutta, ma non sanno che permette di girare a testa alta con il viso coperto dalle lacrime.

Amo gli adolescenti perché tutto quello che fanno lo fanno per la prima volta.

Sii sempre come il mare che infrangendosi contro gli scogli, trova sempre la forza per riprovarci.

Non piangere per chi non merita il tuo sorriso.

Se ti dicono che l’amore è un sogno, sogna pure ma non stupirti se ti svegli piangendo.

Non vivere con la paura di morire, ma muori con la gioia di aver vissuto.

Ciascun giorno è farsi un giro nella storia.

Se si rifiuta il proprio corpo, esso diventa la propria prigione.

Se sei triste e vorresti morire pensa a chi è triste perché vorrebbe vivere e invece sa di dover morire.

Deploro il fatto che tanta gente viva una vita tranquilla, banale e perbene quando ci sono così tante ingiustizie. Credo sia triste. È come se la gente sia destinata da qualche forma superiore di vita, dalla nascita alla morte, a condurre un’esistenza preordinata e programmata. È una tragedia.

La tua politica, la tua religione, la tua filosofia non sono ciò che fumi, ciò che bevi o come ti vesti, e neppure come porti i capelli o quali azioni hai compiuto. La tua religione o la tua politica sono ciò a cui dedichi la maggior parte del tuo tempo.

Devi affrontare la tua vita che ti sta strisciando addosso come un’ipnotica serpe avvolgente.

Uno spettro ci procede, un’ombra ci segue, e a ogni fermata cadiamo.

Bere è un modo di rendere sopportabile la vita in una situazione di sovraffollamento, ed è anche una conseguenza della noia. La gente beve perché si annoia. Amo bere. A volte stimola la conversazione, le persone si sciolgono. È un po’ come il gioco d’azzardo: esci di casa per passare la serata a bere e non sai dove ti troverai il giorno dopo. Potrebbe andarti bene o finire in un disastro. È come un lancio di dadi.

Non tradire chi ti sorride: potrebbe avere la morte nel cuore e regalarti ugualmente un po’ di vita.

Vorrei essere una lacrima per nascere dai tuoi occhi, vivere sul tuo viso e morire sulla tua bocca.

L’anima di una persona è nascosta in uno sguardo, per questo abbiamo paura di farci guardare negli occhi.

La solitudine è ascoltare il vento e non poterlo raccontare a nessuno.

Non diventerò vecchio: io sono come una stella cadente.

Si nasce, si vive, si muore. E ognuno passa ogni istante della sua vita a chiedersi perché. Ma il bello della vita è viverla tutta momento per momento.

Non cercare l’impossibile in questo mondo di pazzi, non vi è luogo dove tu possa rifugiarti, ma se trovi qualcuno che ami tienilo stretto perché ricorda: si nasce e si muore soli… tutto il resto è niente.

La morte e il mio cazzo sono il mondo.

Chi rinuncia ai propri sogni è destinato a morire.

Quando non ci sarò più, non cercatemi dietro al marmo freddo di una tomba, cercatemi tra le rose… Quando non ci sarò più cercatemi nelle fotografie, cercatemi fra i miei libri, fra le mie poesie, le mie canzoni, fra la mia musica. Cercatemi fra tutte le cose che amo di più, perché solo in queste cose… troverete la mia anima.

Quando il mio corpo sarà cenere, il mio nome sarà leggenda.

Commenti:

  • franco-117

    un grande poeta .ci ha lasciato troppo presto.ciao jim

    novembre 20, 2015
    • Joe

      Un ottimo poeta , un buon Rockman, una grande stella passata come una cometa troppo velocemente.

      dicembre 22, 2016

Sorry, the comment form is closed at this time.