Proverbi degli indiani nativi d’America

Gli indiani, chiamati anche Nativi americani, grazie al loro contatto con la natura e la madre terra, hanno espresso dei proverbi di profonda saggezza sulla vita e l’armonia con il mondo. Qui di seguito presento una raccolta dei più bei proverbi degli indiani nativi d’America con in fondo I dieci comandanti dei nativi americani. Tra i temi correlati si veda Proverbi africani, Proverbi arabi e Proverbi cinesi – Massime di saggezza.

**

Proverbi degli indiani nativi d’America

Proverbi indiani nativi

Solo dopo che l’ultimo albero sarà abbattuto, solo dopo che l’ultimo lago sarà inquinato, solo dopo che l’ultimo pesce sarà pescato, Voi vi accorgerete che il denaro non può essere mangiato.
(Toro Seduto, capo della tribù dei Sioux)

Gli alberi sono le colonne del mondo, quando gli ultimi alberi saranno stati tagliati, il cielo cadrà sopra di noi.
(Proverbio dei Sioux)

Non ereditiamo la terra dai nostri antenati, la prendiamo in prestito dai nostri figli.
(Proverbio dei nativi americani, tribù sconosciuta)

Pace non è solo il contrario di guerra, non è solo lo spazio temporale tra due guerre… Pace è di più. E’ la Legge della vita. E’ quando noi agiamo in modo giusto e quando tra ogni singolo essere regna la giustizia.
(Proverbio degli Irochesi)

Il nostro primo insegnante è il nostro cuore
(Proverbio degli Cheyenne)

Se il Grande Spirito avesse voluto che noi vivessimo sempre nello stesso posto, avrebbe lasciato fermo il mondo.
(Proverbio dei Navajo)

Cos’è la vita? È il lampo di una lucciola nella notte. È il respiro di un bufalo d’inverno. È la piccola ombra che attraversa l’erba e si perde nel tramonto
(Proverbio dei Piedi Neri)

Gli uomini vanno e vengono come le onde del mare. Anche l’uomo bianco, il cui Dio cammina e parla con lui da amico a amico, non può sfuggire al destino comune.
(Proverbio dei Nativi americani, tribù sconosciuta)

Quando un esercito dei bianchi combatte gli indiani e vince, questa è considerata una grande vittoria, ma se sono i bianchi ad essere sconfitti, allora è chiamata massacro.
(Proverbio dei Chiksika)

Coloro che hanno un piede nella canoa e un piede nella barca, stanno per cadere nel fiume
(Proverbio degli Irochesi)

Cerca la saggezza, non la conoscenza. La conoscenza è il passato, la saggezza è il futuro.
(Proverbio della tribù dei Lumbee)

Oh Grande Spirito,concedimi la serenità di accettare le cose che non posso cambiare, il coraggio di cambiare le cose che posso cambiare
(Proverbio dei Comanche)

È meglio avere meno tuono in bocca e più fulmine nella mano.
(Proverbio degli Apache)

Non giudicare il tuo prossimo fino a quando non cammini per due lune nei suoi mocassini.
(Proverbio dei Sioux)

Quando un uomo si allontana dalla natura il suo cuore diventa duro.
(Proverbio dei Lakota)

Ricordate che i figli non sono vostri, ma sono prestati a voi dal Creatore.
(Proverbio dei Mohawk)

La terra non appartiene all’uomo, è l’uomo che appartiene alla terra.
(Capriolo Zoppo, capo della tribù dei Dwamish)

Tutte le cose sono collegate, come il sangue che unisce una famiglia. Qualunque cosa capita alla terra, capita anche ai figli della terra. Non è stato l’uomo a tessere la tela della vita, egli ne è soltanto un filo. Qualunque cosa egli faccia alla tela, lo fa a se stesso.
(Capriolo Zoppo, capo della tribù dei Dwamish)

La vita è come un ponte, puoi attraversarla ma non costruirci una casa sopra.
(Proverbio dei Sioux)

È meglio avere meno tuono in bocca e più fulmine nella mano
(Proverbio degli Apache)

Non è come nasci, ma come muori, che rivela a quale popolo appartieni.
(Alce Nero, capo della tribù dei Sioux)

Una visione molto grande è necessaria e l’uomo che la sperimenta, deve seguirla come l’aquila cerca il blu più profondo del cielo.
(Cavallo Pazzo, capo Sioux)

Quello che hai visto ricordalo perché quello che non hai visto ritorna a volare nel vento.
(Proverbio Navajo)

Il cane che lecca una mano non vede il coltello nascosto nell’altra.
(Alce Nero, capo della tribù dei Sioux)

Io non ho mai rivendicato il diritto di poter fare con la terra quello che ritengo giusto. L’unico che ha un tale diritto è colui che l’ha creata.
(Capo Giuseppe, capo della Tribù dei Nasi Forati)

L’aria è preziosa per l’uomo rosso poiché tutte le cose partecipano dello stesso respiro.
(Capriolo Zoppo, capo della tribù dei Dwamish)

Che cosa è l’uomo senza gli animali? Se non ce ne fossero più gli indiani morirebbero di solitudine. Perché qualunque cosa capiti agli animali presto capiterà all’uomo. Tutte le cose sono collegate.
(Capriolo Zoppo, capo della tribù dei Dwamish)

Un popolo senza storia è come il vento sull’erba dove cresce bufalo.
(Proverbio dei Sioux)

Le debolezze del nemico sono la nostra forza
(tribù dei Cherokee)

La legge di un uomo cambia a seconda della suo pensiero. Solo le leggi dello spirito rimangono sempre le stesse
(Proverbio della tribù dei Crow – Absaroka)

La povertà è un cappio che strangola l’umiltà e alimenta la mancanza di rispetto verso Dio e l’uomo
(Proverbio della tribù degli Oglala – Sioux)

Condividere e dare sono le vie di Dio.
(Proverbio dei Sauk)

La vecchiaia non è così onorevole come la morte, ma la maggior parte delle persone la desidera
(Proverbio della tribù dei Crow – Absaroka)

L’arcobaleno è un segno di Colui che è in tutte le cose
(Proverbio della tribù degli Hopi – Navajo)

Non abbiate paura di piangere. Il pianto farà liberare la mente dai pensieri tristi
(Proverbio della tribù degli Hopi – Navajo)

Il coyote è sempre là fuori in attesa, e il coyote ha sempre fame.
(Proverbio dei Navajo)

Il vigliacco spara con gli occhi chiusi.
(Proverbio della tribù degli Oklahoma)

Non c’è nulla di più convincente della coda di un serpente a sonagli
(Proverbio dei Navajo)

Non esiste la morte, ma solo un cambiamento di mondi
(Proverbio della tribù dei Dwamish)

Se un uomo è saggio come un serpente, egli può permettersi di essere innocuo come una colomba
(Proverbio dei Cheyenne)

Si hanno meno problemi ad essere poveri piuttosto che disonesti
(Proverbio della tribù degli Algonchini – Ojibway o Anishinabe)

Tutti le piante sono nostri fratelli e sorelle. Esse parlano con noi e se ascoltiamo siamo in grado di sentirle
(Proverbio della tribù degli Arapaho)

Un uomo coraggioso muore una volta sola, il vigliacco molte volte
(Proverbio della tribù degli Iowa)

Non perseguitare e non deridere mai un tuo simile per la sua Religione. Rispetta invece ciò in cui lui crede, se vuoi che lui, in cambio, rispetti te.
(Proverbio degli Shawne)

Cammina leggero in primavera; Madre Terra è incinta
(Proverbio della tribù degli Iowa)

Un uomo o una donna con molti figli ha molte case.
(Proverbio dei Sioux)

Chi vuole fare grandi cose non dovrebbe tentare tutto da solo
(Proverbio degli Irochesi)

Non si inizi nessun discorso senza mostrare per prima cosa umiltà.
(Proverbio della tribù degli Iowa)

Attento mentre parli. Con le tue parole tu crei un mondo intorno a te.
(Proverbio Navajo)

Non lasciate che ieri abusi troppo di oggi.
(Proverbio dei Cherokee)

Dopo il tramonto tutti i gatti sono leopardi.
(Proverbio della tribù degli Zuni)

I bianchi credono che la luna sia solo la luna: noi diciamo che è nostra nonna. Pensano che il tuono non sia altro che il tuono: noi lo chiamiamo nonno. Il sole è per loro una grande palla di fuoco: noi lo conosciamo come nostro fratello
(Proverbio dei Sioux)

Giorno e notte non possono abitare insieme.
(Proverbio dei Dwamish)

Il sole si leva, brilla per lungo tempo. Tramonta. Scende ed è perso. Così sarà per gli indiani… Passeranno ancora un paio di anni e ciò che l’uomo bianco scrive nei suoi libri sarà tutto ciò che si potrà ancora udire a proposito degli indiani.
(Geronimo, Capo Apache)

Ci vogliono mille voci per raccontare una sola storia
(Proverbio di tribù sconosciuta)

Coraggio, Forza d’animo, Generosità, Altruismo, Pazienza, Tolleranza, Umiltà, Saggezza.
(Dal Codice Etico del Nativi Americani)

**

I dieci comandamenti degli indiani nativi di America

La Terra è la nostra Madre, abbi cura di Lei.

Onora e rispetta tutti i tuoi parenti.

Apri il tuo cuore ed il tuo Spirito al Grande Spirito.

Tutta la vita è sacra, tratta tutti gli esseri con rispetto.

Prendi dalla Terra solo ciò che è necessario e niente di più.

Fai ciò che bisogna fare per il bene di tutti.

Ringrazia costantemente il Grande Spirito per ogni giorno nuovo.

Devi dire sempre la verità, ma soltanto per il bene degli altri.

Segui i ritmi della natura, alzati e ritirati con il sole.

Gioisci nel viaggio della vita senza lasciare orme.

Commenti:

  • nello

    buon articolo

    aprile 10, 2016
  • SILVANA DI PAOLA

    …Il vivere… il pensare degli indiani è quello più giusto…alla radice… per proseguire in questo mondo…

    ottobre 23, 2016
  • lea

    Perle di vera saggezza.

    ottobre 29, 2017

Sorry, the comment form is closed at this time.