Frasi, citazioni e aforismi sul paesaggio

Che cos’è il paesaggio? Presento la più ampia raccolta in lingua italiana di frasi, citazioni e aforismi sul paesaggio. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sul viaggio, i viaggiatori e il viaggiare, Frasi, citazioni e aforismi sul tramonto, Frasi, citazioni e aforismi sul cielo e Frasi, citazioni e aforismi sul mare.

**

Frasi, citazioni e aforismi sul paesaggio

Paesaggio

Alcuni luoghi sono un’enigma, altri una spiegazione
(Fabrizio Caramagna)

Un paesaggio è uno stato d’animo.
(Henri Frédéric Amiel)

Il paesaggio non ha linguaggio e la luce non ha grammatica, eppure milioni di libri cercano di raccontarli.
(Robert Macfarlane)

Possa il vostro cammino essere tortuoso, ventoso, solitario, pericoloso e portarvi al panorama più spettacolare.
(Edward Abbey)

Un uomo senza paesaggio è privo di ogni risorsa.
(Patrick Modiano)

Se non ti emoziona l’arte, un paesaggio, una nuova vita appena nata; più che altro esisti, non vivi.
(Arli3, Twitter)

Un bel paesaggio una volta distrutto non torna più.
(Andrea Zanzotto)

Il paesaggio era come un verso di poesia che crea se stesso.
(Virginia Wolf)

La fotografia di paesaggio è la prova suprema del fotografo – e spesso la sua delusione suprema.
(Ansel Adams)

Il mondo intero è per me molto “vivo” – tutte le piccole cose che crescono, perfino le rocce. Non riesco a guardare crescere un po d’erba e di terra , per esempio, senza percepire la vita essenziale, le cose che si muovono con loro. Lo stesso vale per una montagna, o un tratto di mare, o un magnifico pezzo di legno vecchio.
(Ansel Adams)

Io vivo di paesaggio, riconosco in esso la fonte del mio sangue. Penetra per i miei occhi e mi incrementa di forza. Forse la ragione dei miei viaggi per il mondo non è stata altro che una ricerca di paesaggi, i quali funzionavano come potenti richiami.
(Giovanni Comisso)

Nel paesaggio è il primo segno delle mani di Dio e giustifico certi esseri sensibili che nel mezzo dei paesaggi più belli attestano d’aver veduto l’apparizione della divinità. L’altro segno è l’uomo, ma l’uomo si forma e cresce in rapporto al paesaggio: è uno specchio del paesaggio.
(Giovanni Comisso)

Certe labbra sono luoghi bellissimi per soffermarsi a guardare il paesaggio.
(AlbertHofman72, Twitter)

Come dal finestrino di un treno puoi sempre scegliere se prestare attenzione al paesaggio che scompare o a quello che si rivela.
(Esercizinvolo, Twitter)

Di notte, anche il paesaggio riposa.
(Fausto Gianfranceschi)

Mi sono preso un momento per ammirare il panorama glorioso che mi circondava, per dare un’occhiata da dove ero venuto. Ma posso riposarmi solo un momento, perché con la libertà arrivano le responsabilità e non voglio indugiare, il mio lungo cammino non è finito.
(Nelson Mandela)

Se riesco a scrivere dei libri è perché in un paesaggio vedo cose diverse da quelle che ci vede un altro, sento cose diverse e scegliendo parole diverse riesco a costruire storie che hanno una loro originalità.
(Haruki Murakami)

Si è mai pensato a come un paesaggio plasma una lingua? E’ impossibile immaginare queste colline senza collegarle alle morbide sillabe irlandesi, proprio come certe forme di tedesco possono essere parlate solo sulle ripide falesie d’Europa; o l’olandese nelle fangose, gutturali, pianure fiamminghe.
(Alexander McCall Smith)

Ognuno di noi è parte di un paesaggio. Anche se si allontana, anche se lo dimentica, anche se lo ripudia, un po’ di quel colore resterà suo.
(Pea_terrible, Twitter)

La vita è come un paesaggio. Ci vivi in mezzo, ma puoi descriverlo solo dal punto di vista distante.
(Charles Lindbergh)

Tutta la vita dietro una finestra semichiusa, senza il coraggio di essere paesaggio. Almeno una volta.
(iBlulady, Twitter)

Sono cresciuta avendo il paesaggio come una risorsa, con la possibilità di uscire dal regno orizzontale delle relazioni sociali per entrare in quello verticale dove la terra e il cielo, la materia e lo spirito sono allineati.
(Rebecca Solnit)

Il paesaggio appare diverso visto da ogni singolo filo d’erba
(Marty Rubin)

Ci sono paesaggi che esaudiscono il senso del dove e paesaggi che esaudiscono il senso del quando
(Fabrizio Caramagna)

La tristezza senza ragione che il paesaggio infonde nel cuore degli uomini.
(Haruki Murakami)

Quando si appanna,
il vetro fa il paesaggio
che più mi piace.
(Mario Benedetti)

Alle sue spalle le colline si aprono, il sole fiammeggia su campi così vasti da impartire un carattere il­limitato al paesaggio, i sentieri bian­cheggiano, le siepi basse hanno i rami intrecciati, l’atmosfera è incolore.
(Thomas Hardy)

Una volta arrivati sulla vetta ci siamo voltati, e ci si è presentata una bellissima vista. L’atmosfera splendidamente chiara; il cielo azzurro intenso; le valli profonde; i profili selvaggiamente frastagliati; i cumuli di detriti ammassati nel corso dei secoli; le rocce dai colori vividi, in contrasto con le quiete montagne innevate; tutto questo insieme creava uno scenario che nessuno avrebbe potuto immaginare.
(Charles Darwin)

Stare in casa significa poter assaporare il piacere di sapere che fuori c’è un paesaggio meraviglioso e, quando vuoi, apri la porta o la finestra e lo guardi.
(Roberto Peregalli)

Talvolta, un albero umanizza un paesaggio meglio di quanto farebbe un uomo.
(Gilbert Cesbron)

Preferisco l’inverno e l’autunno, quando si sente la struttura ossea del paesaggio – la sua solitudine, il sentimento pieno dell’inverno.
(Andrew Wyeth)

Guardai dalla mia finestra un paesaggio che era già dentro di me e sentii un’emozione che era già nel paesaggio
(Eise Osman)

Le case saranno in grado di volare. Verrà il momento in cui intere comunità potranno migrare a sud in inverno, o spostarsi verso nuovi territori ogni volta che sentono il bisogno di cambiare paesaggio.
(Arthur Charles Clarke)

Ogni paesaggio ha la sua storia: quella che leggiamo, quelli che sogniamo, e quelli che creiamo.
(George Michael Sinclair Kennedy)

È in noi che i paesaggi hanno paesaggio. Perciò se li immagino li creo; se li creo esistono; se esistono li vedo. La vita è ciò che facciamo di essa. I viaggi sono i viaggiatori. Ciò che vediamo non è ciò che vediamo, ma ciò che siamo.
(Fernando Pessoa)

Se non scali la montagna non ti potrai mai godere il paesaggio.
(Pablo Neruda)

Nel continuum del paesaggio, le montagne, con i loro picchi, barriere naturali e terre inospitali, costituiscono una discontinuità.
(Rebecca Solnit)

Le domande sono come dei paesaggi, e sapere significa dimorare in questi paesaggi.
(Alessandro Baricco)

Com’è bello questo piccolo paesaggio
Questi due scogli questi pochi alberi
e poi l’acqua e poi il fiume
com’è bello
Pochissimo rumore un po’ di vento
e molta acqua
È un piccolo paesaggio di Bretagna
può stare nel palmo della mano
quando lo si guarda da lontano
(Jacques Prévert)

Erano così belli, quando si guardavano, che il paesaggio si fermava per scattargli una foto.
(AlbertHofman72, Twitter)

La natura imita ciò che l’opera d’arte le propone. Avete notato come, da qualche tempo, la natura si è messa a somigliare ai paesaggi di Corot?
(Oscar Wilde)

Uno dei tanti lungomare d’Italia, dove il cemento è il principio naturale del paesaggio.
(Giorgio Falco)

Ai nostri giorni quasi ogni cosiddetto miglioramento a cui l’uomo possa por mano, come la costruzione di case e l’abbattimento di foreste e alberi secolari, perverte in modo irrimediabile il paesaggio e lo rende sempre più addomesticato e banale.
(Henry David Thoreau)

La terra appartiene ai suoi proprietari, ma il paesaggio appartiene a chi sa apprezzarlo.”
(Upton Beall Sinclair)

Lo faceva godere studiare l’esatto punto in cui una civiltà trova il punto d’appoggio per ruotare su se stessa e diventare paesaggio nuovo e inimmaginabile. Lo faceva morire descrivere quel movimento titanico che per i più era invisibile, e per lui, invece, così evidente.
(Alessandro Baricco)

La città può schiudersi al passante da ogni parte come un paesaggio senza soglie.
(Walter Benjamin)

Al km 110 il paesaggio allargava le cosce.
(Ennio Flaiano)

Le primavere e i paesaggi hanno un grave difetto: sono gratuiti. L’amore per la natura non fornisce lavoro a nessuna fabbrica.
(Aldous Huxley)

Prendere l’autostrada Napoli-Bari, uscire a Candela e puntare verso Sud. E s’incontreranno colline di grano a perdita d’occhio. È il luogo dell’anima.
(Gabriele Salvatores)

Si è spesso parlato dell’influenza del paesaggio sui sentimenti, ma non credo si sia mai parlato di quest’influenza su un atteggiamento morale.
(Jean Genet)

La nostra coscienza ha bisogno di una nuova totalità, unitaria, che superi gli elementi, senza essere legata ai loro significati particolari ed essere meccanicamente composta da essi – questo soltanto è il paesaggio.
(George Simmel)

Com’è difficile capire nel fare un quadro qual è il momento esatto in cui l’imitazione della natura deve fermarsi. Un quadro non è un processo verbale. Quando si tratta di un paesaggio, io amo quei quadri che mi fanno venir voglia di entrarci dentro per andarci a spasso.
(Pierre Auguste Renoir)

Ogni giardinaggio è pittura di un paesaggio.
(William Kent)

Ciò che in un paesaggio vien detto romantico è un tranquillo senso del sublime sotto forma di passato o, il che è lo stesso, di solitudine, assenza, distacco.
(Johann Wolfgang Goethe)

Non c’è panorama più bello di quello che si vede con gli occhi di una persona amata.
(Anonimo)

Devi sapere che la faccia di una persona è come un paesaggio. Una faccia può essere un giardino oppure un bosco oppure una terra desolata, dove non cresce niente. Io disegno solo i paesaggi che mi piacciono.
(Dal film I cento passi)

Una biblioteca è uno dei più bei paesaggi del mondo.
(Jacques Sternberg)

Noi prendiamo una manciata di sabbia dal panorama infinito delle percezioni e la chiamiamo mondo.
(Robert Maynard Pirsig)

Io: un paesaggio che m’è venuto a noia.
(Gesualdo Bufalino)

L’uomo invisibile guardò quella vecchia fotografia e non si riconobbe. Indossava un paesaggio che non gli rendeva giustizia.
(IdeeXscrittori, Twitter)

Eterni viandanti di noi stessi, non esiste altro paesaggio se non quello che siamo.
(Fernando Pessoa)

Il sublime e il kitsch non sono lontani tra loro: quando lo splendore di un paesaggio diventa quasi insostenibile, a che cosa mai si può pensare se non a una cartolina?
(Mario Andrea Rigoni)

E’ stato simile a un viaggio in treno, quando si passa il tempo leggendo i giornali, pensando alla stazione da cui siamo partiti e a quella cui dobbiamo arrivare, e gettando di tanto in tanto con disattenzione lo sguardo sul paesaggio che scorre, come cosa che non ci riguarda.
Non aver capito che quel paesaggio era la nostra vita.
(Francesco Burdin)

C’è chi fa parte del problema, chi della soluzione e chi del paesaggio.
(Dal film Ronin)

Lasciate libero il paesaggio.
(bon1z, Twitter)

Commenti:

  • Amerigo Cherici

    L’identità di una persona è formata dall’intreccio fra la lingua madre e i paesaggi in cui ha vissuto

    settembre 9, 2016

Sorry, the comment form is closed at this time.