Scrittori di aforismi su Twitter, ChiNonMuore1

Nella sezione Scrittori di aforismi su Twitter l’articolo di oggi è dedicato a @ChiNonMuore1 (Chi Non Muore). Nella breve nota biografica che mi ha inviato, l’autore scrive di sé: “Ho un dottorato in Storia e Teoria del Diritto e faccio l’attore. Ho lavorato per l’Unione Europea e come animatore nei villaggi turistici. Scrivo racconti, giro cortometraggi e poi di nascosto stilo grigi contratti indossando giacca e cravatta. Penso non ci sia alcuna contraddizione nella vita finché si chiamano le cose col loro nome”.

@ChiNonMuore1 si è iscritto a Twitter nel dicembre 2012. “Inizialmente ho cominciato a scrivere per lanciare il mio blog di satira, che si chiamava Chi Non Muore per invitare i visitatori a tornare e perché voleva invitare a non mollare e continuare a informarsi. Poi il blog l’ho abbandonato per seguire altri progetti e Twitter è restato. Se mi chiedete cosa è Twitter per me ORA, rispondo che è uno spazio di libertà. Scrivo quello che voglio, quando voglio e lascio che un pezzetto di me possa andare in giro e ricevere dei feedback. A volte è una battuta, altre un commento politico, un aforisma, un pensiero. Sono sempre cose che penso al momento, non ho tweet salvati nelle bozze e non sto a studiare a che orario è meglio pubblicare. A volte mi diverte solo vedere cosa succede se scrivo una determinata cosa. C’è stato un periodo in cui mi divertivo a giocare con l’umorismo nero e scrissi una serie di tweet cattivissimi pur sapendo che mi avrebbero procurato una serie di blocchi e defollow. Per questo mi sono tenuto fuori dalla polemica sui gruppetti e la Mafia del Twitter. Non rinuncerei mai alla mia libertà per avere più rt, ma nemmeno voglio passare i miei momenti social a scrivere su quell’argomento o leggere sempre di quell’argomento”.

chinonmuore1

Un colpo ben assestato da un lato, un secondo colpo dall’altro. Ce n’è per tutti nella timeline di @ChiNonMuore1, dalla falsità imperante della società moderna (“Sei falso come un ‘Per 2 persone’ sulla confezione dei tortellini”) al vuoto dei valori (“Fatti non foste a viver come bruti, ma vi state impegnando”), dalla crisi economica (“In partenza per Londra. Pensavo di portarvi indietro qualche specialità locale che non si trova in Italia, tipo un lavoro”) alla saccenteria (“È bello avere tanti esperti pronti a discutere con me. Su che blog vi siete laureati?”), dall’ipocrisia (“‘Sono felicemente single’ è credibile solo se sei il Papa”) alla assoluta mancanza di riferimenti culturali (“Molto fighe le ragazze che scrivono ‘k’ al posto di ‘ch’ e poi vanno a dormire nude con cinque gocce di Kanel n. 5.”).

@ChiNonMuore1 usa lo strumento dell’ironia (“L’ironia è come gli scacchi. C’è chi vede solo il bianco e nero e chi capisce il gioco”) per affondare ogni volta i suoi colpi disvelando modi di pensare e agire tipici della nostra società contemporanea. Situazioni ripetute ossessivamente, tic e manie smascherati con la lente della deformazione e della comicità compongono una commedia in 140 caratteri, fotografia ironica del nostro ordinario nonsenso e della gabbia di convenzioni che ci stringe.

In questa società dell’assurdo (“Sulle reti locali si scoprono ancora opere in grado di ridurre a zero il teatro dell’assurdo di Ionesco”), si salvano davvero poche cose: le belle donne che sanno far ridere (“Le belle donne che sanno far ridere devono aver sofferto parecchio”), la bontà d’animo di alcune persone (“Comunque il mondo sarebbe un paradiso in terra se le ragazze trovassero attraente e sessualmente eccitante la bontà d’animo”), i libri (“Secondo voi cosa succede se approccio una ragazza in libreria con ‘Ciao, posso offrirti un libro?”) e il piacere (inteso come piacere edonistico del sesso e del cibo) e simboleggiato nell’immancabile caffè, visto quasi come una religione (“Fondiamo una religione per adoratori del caffè. ‘Ama il prossimo tuo come un espresso'”), principio di tutte le cose e strumento privilegiato di dialogo e comprensione tra gli uomini (“Talete: ‘Principio di tutte le cose è l’acqua’. Eraclito: ‘No, è il fuoco’. Poi uno mise il caffè nell’acqua e l’acqua sul fuoco e capirono”).

E ovviamente, in tutto questo si salva anche l’umorismo, (il famoso “sentimento del contrario” di cui scrive Pirandello nel suo saggio sul comico) che permette – attraverso il sorriso – di prendere le distanze dalle situazioni più assurde e incomprensibili che la realtà ci presenta.

Presento una raccolta dei migliori tweet di @Chinonmuore1.

**

@Chinonmuore1, Tweet scelti

Per amore della vostra vita e di chi vi sta attorno, coltivate interessi. Cercate di essere la persona più interessante che conoscete.

Scrivi un tweet e:
– lo copiano le twitstar
– lo copiano i fakebot
– lo copiano i cinesi
– lo copiano su Facebook
– diventa di Oscar Wilde.

Una volta ho provato ad andare a lavoro senza aver preso il caffè, ma non capivo come funzionava la maniglia della porta.

Sei falso come un “Per 2 persone” sulla confezione dei tortellini.

Comunque il mondo sarebbe un paradiso in terra se le ragazze trovassero attraente e sessualmente eccitante la bontà d’animo.

Dille quello che le diresti da ubriaco quando sei sobrio.

I pellerossa si chiamano indiani perché Colombo pensava d’essere in India. Bali è stata scoperta da cinesi che volevano andare in Puglia.

Molto fighe le ragazze che scrivono “k” al posto di “ch” e poi vanno a dormire nude con cinque gocce di Kanel n. 5.

Come fanno le persone vuote a essere così pesanti?

Fatti non foste a viver come bruti, ma vi state impegnando.

Fondiamo una religione per adoratori del caffè. “Ama il prossimo tuo come un espresso.”

Il dottore mi ha detto che ho la felicità sessualmente trasmissibile.

L’arte di capire quando una donna ti sommerge con un profluvio di parole per essere ascoltata o per essere baciata e sbattuta al muro.

L’ironia è come gli scacchi. C’è chi vede solo il bianco e nero e chi capisce il gioco.

Le “k” al posto di “ch”, “nn” al posto di “non”, scimmiette e immagini al posto delle parole. Stiamo tornando alle pittografie su roccia.

Scorro la mia TL, frasi su argomenti diversi senza alcun collegamento tra loro, e mi alleno così a parlare con mia madre.

Inventiamo il caffè per vegani. Ha lo stesso sapore del solito caffè, ma ti consente di guardare gli altri con un senso di superiorità etica.

I tre orientamenti sessuali:
– eterosessuale
– omosessuale
– caffeinomane.

Litigare con una donna è come giocare a tennis contro Federer. E tu sei senza racchetta. E pure senza braccia.

Ci sedemmo dalla parte del torto perché avevamo capito “torta”.

Il primo giorno Dio creò Salvatore Aranzulla per farsi spiegare come fare tutto il resto.

– Che occhi profondi. Ti piace la letteratura?
+ Sì.
– Ho il pene lungo come Guerra e Pace.

“Sono felicemente single” è credibile solo se sei il Papa.

Chi siamo noi?
I FELICEMENTE SINGLE!
E cosa vogliamo?
NIENTE, STIAMO BENE COSÌ!
E quando lo vogliamo?
QUANDO PIANGIAMO SOLI NEL BUIO!

– “Scopiamo?”
+ “Preferisco aspettare che accada in modo più spontaneo.”
– “Oh guarda, mi son caduti i pantaloni! Scopiamo?”

E se ci svegliassimo, e le nostre labbra si stessero già toccando?

Un caffè è meglio di una donna, perché è davvero pronto in 5 minuti.

Quando siete poetici di prima mattina, vi immagino a copiare le frasi dalle bustine di zucchero che mettete nel caffè.

In partenza per Londra. Pensavo di portarvi indietro qualche specialità locale che non si trova in Italia, tipo un lavoro.

La donna è quell’essere che ti dice che sei maturo e intelligente quando le dici che ha ragione lei.

Le belle donne che sanno far ridere devono aver sofferto parecchio.

“Vieni?”
“Sto a casa a leggere.”
“Dai, non fare lo sfigato!”
Spiegatela voi la differenza tra una scelta e un ripiego, a uno che non legge.

Non lo dice nessuno, ma lo slogan della Adidas lo ha scritto Parmenide. Impossible is nothing: “non è possibile dire che il non essere è”.

Comunque il miglior reggiseno è un paio di mani.

Chissà la faccia della Isoardi la prima sera che è uscita a cena con Salvini e lui è venuto a prenderla con la ruspa.

Non voglio dire che stanno perdendo il senso della realtà, ma una tweetstar mi ha proposto di fare sesso a tre con lei e il suo fake.

Auguri per la #GiornataMondialeDelBacio a tutti i Giuda.

Per farla innamorare devi farla ridere. Di come facevano l’amore quelli prima di te.

Oggi è la giornata mondiale della fugacità. Ah, no, aspettate, della felicità. Vabbe’, tanto è lo stesso.

Non ho capito. Quelli che hanno ancora la foto profilo con la bandiera francese sono i coerenti o gli account inattivi?

Twitter è come i film di Tarantino in cui tutti parlano del niente, poi uno spara un colpo di pistola e scoppia il delirio.

Sulle reti locali si scoprono ancora opere in grado di ridurre a zero il teatro dell’assurdo di Ionesco.

Ma davvero ci sono donne che si interessano di calcio solo per attrarre gli uomini? Che cosa patetica. E dove hai comprato quelle scarpe?

Fashion blogger è il femminile di “niente”.

Attiro le donne come una calamita. Ho un problema con le fighe di legno.

Volendo raggiungere gli apici della società, non so se fare un master in tronista o in youtuber.

Platone: “Fammi un pompino!” Sua moglie si mette davanti alla lampada e proietta l’ombra di lei che mangia una zucchina.

Lasciamo le donne senza interessi agli uomini senza niente da dire.

Vorrei proporre un distinguo tra le battute sulla morte e quelle che esultano per una morte.

A quelli che son saliti sul piedistallo, date anche una corda.

Una volta si diceva: sei feroce come una bestia, anziché “sei feroce come un non vegano”.

L’intelligenza esige sforzi. La stupidità è instancabile.

Noi che pensavamo di avere qualcosa da dire, mentre gli youtuber conquistavano il mondo e le classifiche dei libri.

I dialetti italiani, parlati stretti, si dividono in due categorie: quelli di sole consonanti e quelli di sole vocali.

Dovrei fare come Vasco Rossi. Se non mi viene niente twitto: “Eeeeeeeeeeeh già” e voi tutti in delirio, centomila retweet, disco di platino.

Se la normalità ti annoia, sii l’eccezione.

Inaugurazione di un negozio di croccantini per cani. Offrono il buffet, ma non mi fido.

Oggi sarebbe il compleanno di Freud. Se sapesse che me ne sono ricordato, penserebbe che me lo voglio scopare.

– – Ciao, sono un gioco.
+ Mi spiace, sono troppo grande per giocare.
– Taci. Tu sei la pedina, non il giocatore.

Se unite i punti G vengo fuori io.

Prima di esprimere la tua opinione, considera se sei disposto ad ammettere di aver detto una cazzata.
Grazie.

Amore, hai comprato la vaselina, che devo andare a pagare le tasse?

Ma riuscite a respirare sotto tutti quei filtri?

Invidio Picasso perché non ha mai avuto un periodo marrone.

Quello che mi colpisce sempre dei dilemmi etici è il numero ridottissimo di persone che li vede come dilemmi. Tutti hanno la risposta.

In Iran hanno stravinto i moderati. Ci metteranno ore a fare le lapidazioni coi sassolini della ghiaia.

Prendi la laurea, il dottorato, parli le lingue. E poi ti dicono che devi rendere accattivante il CV. E allora assumete un grafico, cazzo.

Una delle emozioni più belle che si possano provare è riuscire in qualcosa quando tutti credevano che avresti fallito.

Viviamo in un’epoca in cui tu scrivi l’ovvio e il correttore corregge con TI LOVVO.

Donald Trump annuncia che se diventerà presidente, ripristinerà le torture. Comincia già a trovare lavoro per gli amici: il suo barbiere.

“Non faccio questa cosa perché non sono bravo” vs “Non sono bravo perché non la faccio mai”.

Quando sei sul palco, fai in modo che nessuno tra il pubblico si senta solo.

Ma quelli che vivono in direzione ostinata e contraria, non si stancano di fare la pipì controvento?

Se tratti gli altri come nemici, il nemico te lo crei.

Tutti dicono la verità e nessuno la conosce.

In camera una dannata zanzara che si apposta sopra lo specchio, sapendo che smaltarla mi costerebbe 7 anni di guai.

Dicono: “Io non cambierò mai per nessuno” e poi sulle foto applicano centroventiquattro filtri.

Si dovrebbe fare di più contro la volgarità imperante, l’insulto consentito, il becerume apprezzato.
Questo è lottare per il rispetto.

– “Homo homini lupus” (Hobbes)
+ “Lo sapevo, che era lupus!” (Dr House)

– – Siamo fatti della stessa sostanza di cui sono fatti i sogni (Shakespeare)
+ Allora sei un pervertito (Freud)

– Di che segno sei?
+ Toro davanti, vergine dietro.

Mi piace il sesso dopo aver litigato, si scopa incazzati e intanto si fa pace. Un giorno avrò un figlio e lo chiamerò “Dobbiamo parlare”.

La scelta è tra il diavolo e l’acqua stantia.

“E coloro che furono visti danzare vennero giudicati pazzi da quelli che non potevano sentire la musica” (Nietzsche, a un Silent Party)

Morto Licio Gelli. Artista politicamente impegnato, ebbe l’idea di chiamare il suo gruppo con una lettera e un numero anni prima degli U2.

– “Un caffè per cortesia”
+ “Come lo desidera?”
– “Visceralmente.”

– Un caffè per favore.
+ Per lei?
– No, per l’uomo invisibile. A me porti un cappuccino in tazza calda senza kriptonite.

– Un caffè per cortesia.
+ Per Lei?
– No, guarda, c’è una fuori che è troppo timida per chiedertelo e le sto facendo un favore.

– Un cornetto, grazie.
+ Lo mangia?
+ No, lo metto in tasca, fingo che sia una pistola e rapino la banca qui di fronte. Ma è un segreto.

– – Scopiamo?
+ Ma io non ti conosco!
– Appunto. Prima che sia troppo tardi, scopiamo?

Cronache di un pranzo dalla zia pugliese: al quinto secondo la gente si arrende. Alcuni fanno i delatori:
“Lui non ha fatto il bis.”

Se non sai di cosa stai parlando, le metafore ti vengono bene per forza.

Secondo voi cosa succede se approccio una ragazza in libreria con “Ciao, posso offrirti un libro?”

È bello avere tanti esperti pronti a discutere con me. Su che blog vi siete laureati?

O con me o contro il muro e con me comunque.

E Dio disse: “Voi siete il sale della terra!”
E Noè: “Signore, la metti su tu l’acqua?”

Mi immagino Gesù rifiutare le pretendenti con un “Non sei tu, sono Dio”.

– “Amore, dillo anche a mia mamma quello che mi hai detto ieri.”
+ “Perché non proviamo una cosa a tre?”
– “Intendevo che sei incinta.”

‘Sta cosa che in amore non ci sono regole rende problematico il ruolo del fallo.

Che poi alla fine Sturm und Drang non era altro che Sole Cuore Amore, solo con la pioggia.

Se dev’essere chiodo scaccia chiodo, sbattila al muro così forte che il quadro cada.

Viviamo in un’epoca in cui non manca niente. E poi:
– Caffè senza caffeina
– Tè senza teina
– Birre senza alcool
– Te senza me.

Sono in quel periodo magico della vita in cui il 50% dei miei amici fa figli e l’altro 50% va a caccia di pokemon.

Non è che siete intelligenti solo perché siete depressi.

Le persone intelligenti le riconosci dalle barriere che erigono per proteggersi da quelle stupide.

Se ci si innamorasse solo degli intelligenti la razza umana si sarebbe estinta già ai tempi dei faraoni.

Se vi fate 300 selfie finché non venite carine e poi le modificate pure coi filtri, perché non mettete direttamente la foto dell’amica figa?

Da quando ho letto Bukowski, ogni volta che ordino un panino al prosciutto mi sento in obbligo di aggiungere “cit.

Il PD è come un paradosso di Zenone. Sta per approvare una riforma e si divide in due, quattro, otto, sedici…

Meglio un giorno da pecora che cento da leone da tastiera

Gente che ha il suo quarto d’ora di celebrità col tweet di un altro.

Tic tac. Per leggere questo tweet hai buttato via due secondi del tuo tempo.

Non hanno più niente da dirsi, si retwittano per abitudine.

Se Twitter passa da 140 a 10000 caratteri è per lasciarvi lo spazio di aggiungere altri puntini di sospensione nei tweet poetici.

Come Proust con la madeleine, io torno indietro nel tempo imbattendomi nei vostri tweet copiati.

Il segreto della felicità è lungo 141 caratteri, mi dispiace.

Tipi di intelligenza:
– linguistica
– matematica
– geometrico/spaziale
– interpersonale
– artistica
– saper copiare i tweet.

Le donne stupide sono più difficili di quelle intelligenti. Cosa rispondi a una che ti dice: “Che cazzo sono ‘sti Dostoevskji?”

– Giusta o sbagliata è la MIA VIA e non ti consento di giudicarla
+ Mi dia del lei, sono un vigile.

Il libro preferito di Putin è la prima metà di guerra e pace.

Sposiamoci e facciamo tanti bambini belli come te e intelligenti come il postino.

Il paradosso del cuore di Schrodinger.

Non era bella, ma era intelligente, gentile con tutti, spiritosa. La perfetta fidanzata per il tuo amico.

– – Un caffè per favore.
+ Lo vuole d’orzo?
– Senta: le piacerebbe andare a letto con Megan Fox?
+ Eh, certo!
– La vuole gonfiabile?

Un americano prende tutti i vostri tweet sulle nonne che friggono tutto e frigge anche quelli.

Spiegatemi: in autobus io non posso fumare, ma tu puoi non lavarti.

Talete: “Principio di tutte le cose è l’acqua”. Eraclito: “No, è il fuoco.” Poi uno mise il caffè nell’acqua e l’acqua sul fuoco e capirono.

Il mio sogno è che comincino a vendere il caffè dal salumiere.
– Una tazzina di caffè, per favore.
+ Sono sette litri, lascio?
– Sì.

L’alcool è il tasto “invia tutto” della vita, il caffè quello “cancella bozze della notte prima”.

Per prima cosa Dio creò il caffè, altrimenti non ce l’avrebbe fatta a fare tutto il resto.

“Siamo amici e ti stimo, ma su instagram non ti seguo perché non hai tutti i follower che hai su twitter”.

Una volta ho girato un colossal facendo l’elicottero col pene.

“Sono felicemente single” e poi:
– Piangono durante i film romantici
– Piangono ai matrimoni
– Piangono ai battesimi
– Piangono sempre.

Stasera provo i preservativi fosforescenti. M’illumino d’immenso.