Frasi, citazioni e aforismi sulla carne

Presento una raccolta di frasi, citazioni e aforismi sulla carne. Tra i temi correlati si veda Frasi, citazioni e aforismi sullo scheletro e le ossa, Frasi, citazioni e aforismi sul sangue, Frasi, citazioni e aforismi sui vegetariani e i vegani e Frasi, aforismi e battute divertenti sul barbecue e la grigliata.

**

Frasi, citazioni e aforismi sulla carne

Mi piace la gente che sa ascoltare il vento sulla propria pelle, sentire gli odori delle cose, catturarne l’anima. Quelli che hanno la carne a contatto con la carne del mondo. Perché lì c’è verità, lì c’è dolcezza, lì c’è sensibilità, lì c’è ancora amore.
(Alda Merini)

Lo sguardo alle volte può farsi carne, unire due persone più di un abbraccio.
(Dacia Maraini)

Dio mio, spiegami amore come si fa ad amare la carne senza baciarne l’anima.
(Alda Merini)

Hai un sangue, un respiro.
Sei fatta di carne di capelli
di sguardi anche tu.
(Cesare Pavese)

L’uomo non è un animale
è una carne intelligente,
anche se a volte malata.
(Fernando Pessoa)

Ho sognato la tua carne divina e profumata
(Pablo Neruda)

Sei la mia schiavitù sei la mia libertà
sei la mia carne che brucia
come la nuda carne delle notti d’estate
(Nazim Hikmet)

Più sei lontano
e più ti porto addosso,
fra l’abito e la carne.
(Gesualdo Bufalino)

La carne contro la carne produce un profumo, ma l’attrito delle parole non genera altro che sofferenza e divisione.
(Anaïs Nin)

Amo le consolazioni della carne e non posso soffrire i vigliacchi che le chiamano debolezze.
(Bertolt Brecht)

Si chiamava Henry Beckett ed era un lunedì mattina, si era appena alzato, guardò fuori dalla finestra, vide una donna con una minigonna cortissima, e pensò, mi ci sto quasi facendo il callo, peccato. eppure una donna deve avere qualcosa addosso altrimenti non c’è niente da toglierle. La carne cruda è solo carne cruda.
(Charles Bukowski)

Cos’è un amico?
Un ammasso di carne
con dentro un filo d’anima
che ti guarda con mille occhi
e ti senti perseguitato.
(Alda Merini)

Una donna, una che trasforma il sapore remoto del vento in sapore di carne.
(Cesare Pavese)

Non è la carne e il sangue, ma il cuore che ci rende padri e figli.
(Friedrich Schiller)

La carne è triste, ahimè! E ho letto tutti i libri.
(Stéphane Mallarmé)

Lo spirito è pronto ma la carne è debole
(Gesù Cristo, Vangelo di Matteo)

La croce è Dio che si è fatto carne e sangue, dicendo: “Anche io”.
(Rob Bell)

La coscienza è molto più della scheggia, è il pugnale nella carne.
(EM Cioran)

Togli le bende e la carne è più viva di prima.
(Seriotonina, Twitter)

Tristezza – stanchezza che penetra nell’anima – Stanchezza – tristezza che penetra nella carne.
(Christian Bobin)

Ritorna spesso e prendimi, la notte,
quando le labbra e la pelle ricordano la carne.
(Konstantino Kavafis)

Io non ho dubbi: tra una donna in carne e una magra scelgo quella intelligente.
(MarcoSalvati, Twitter)

Ho quotidianamente conversazioni intime con il mio scheletro – e questo la mia carne non me lo perdonerà mai.
(EM Cioran)

Se è una donna, che la sua carne sia di marmo; se è una statua, che il marmo sia carne.
(Victor Hugo)

Primavera non bussa lei entra sicura
come il fumo lei penetra in ogni fessura
ha le labbra di carne i capelli di grano
(Fabrizio De André)

Mangiare carne con le mani andrebbe sempre fatto dopo aver fatto l’amore una giornata intera.
(Liquidizia, Twitter)

Quella fame di carne calda. Che respira.
(Liquidizia, Twitter)

Che caldo! Era così terribile l’estate che l’unica cosa che c’era da fare era togliere la mia carne e sedermi sulle mie ossa.
(Sydney Smith)

La mia notte si scava fino a non sentire più la carne e il sentimento diventa più forte, più acuto, privo della sostanza materiale. La mia notte mi brucia d’amore
(Frida Kahlo)

Siamo angeli che dormono ancora il greve sonno della carne.
(Paracelso)

Qualora in tal giorno ed in tal luogo
non mi doveste rendere la somma
o le somme indicate nel contratto,
la penale sarà una libra esatta
di carne, della vostra bella carne,
da asportarvi dal corpo di mia mano
dalla parte che più vi piacerà.
(William Shakespeare, Il mercante di Venezia)

Una libbra di carne tolta a un uomo
non vale manco il prezzo od il valore
d’una libbra di carne di montone,
di manzo o di capretto, santo Dio!
(William Shakespeare, Il mercante di Venezia)

Non c’è un poro della
mia carne, dove non
tremi questa gratitudine
alla vita
(Pier Paolo Pasolini)

Sa sedurre la carne la parola,
prepara il gesto, produce destini…
(Patrizia Valduga)

La carne non è oscena ci vuole solo molta poesia per raccontarla.
(Roland Barthes)

“Lo spirito è forte ma la carne è debole”. Questo valeva una volta, mentre oggi è il contrario: la carne – in questa civiltà medicalizzata, ospedalizzata, plastificata – è forte, ma lo spirito è invigliacchito dalla vanità e dall’avidità.
(Fausto Gianfranceschi)

E più del dolore della carne, temeva la pochezza dello spirito.
(Anonimo)

Se pensate che la carne sia debole, dovreste vedere la mente.
(Nonfaretardi, Twitter)

Io ero nel classico periodo in cui guardavo un uovo e chiedevo: chi sei tu? Né carne né pesce.
(Alessandro Bergonzoni)

– Com’è quel ristorante vegano?
– Mah. Né carne né pesce.
(Tragi_com78, Twitter)

– Cameriere, vorrei della carne ai ferri.
– Entrecote?
– No, fuori cot, entre al sang.
(ftzj, Twitter)

Ti amavo.
Poi sei apparsa in carne ed ossa.
(oppyum, Twitter)

Carne e vino fanno sangue.
(Proverbio)

Basta con i piaceri della carne! Facciamo godere anche le verdure!
(Anonimo)

I peccati della carne non sono nulla. Sono malattie che i medici curano, se proprio devono essere curate. Solo i peccati dell’anima sono vergognosi.
(Oscar Wilde)

La carne più vicina all’osso è più saporita.
(Proverbio)

Chi non carneggia non festeggia.
(Proverbio)

Troppa carne al fuoco o brucia o non cuoce.
(Proverbio)

Chi ama il cibo ama la carne. Chi è capace di passare tre ore a palpare, tritare, impastare, pelare, grattugiare, affettare, per un piacere così effimero come un pasto, è un gaudente di primo ordine. Un essere pieno di sensualità.
(Anne Plantagenet)

La carne è virile, vigorosa, il pesce è strano e crudele. Viene da un altro mondo, da un mare misterioso che non si svelerà mai; dimostra l’assoluta relatività della nostra esistenza, eppure si concede a noi nell’effimera rivelazione di territori sconosciuti.
(Muriel Barbery)

Ingratitudine umana. Del porco usiamo la carne come cibo e il nome come insulto.
(Cesare Marchi)

Quella che chiamiamo eufemisticamente ‘carne’ sono in verità pezzi di cadaveri, di animali morti, morti ammazzati. Perché fare del proprio stomaco un cimitero?
(Tiziano Terzani)

La carne mi ripugna, non tanto per l’odore, ma per il pensare da dove viene, quali sofferenze ha sopportato l’essere vivente, un mammifero come me, a cui apparteneva.
(Margherita Hack)

Mangiare carne è digerire le agonie di altri esseri viventi.
(Marguerite Yourcenar)

I nostri discendenti diranno la parola ‘carnivoro’ con disgusto e ci giudicheranno come oggi noi giudichiamo i cannibali.
(Dennis Weave)

Quando mangiamo carne prodotta in allevamenti industriali viviamo, letteralmente, di corpi torturati. Sempre più, quel corpo torturato sta diventando il nostro.
(Jonathan Safran Foer)

Di carne ne mangio poca. È un piccolo pacchetto di proteine troppo costoso per gli equilibri del nostro pianeta.
(Margaret Atwood)

Solo un vero vegetariano è capace di vedere le sardine come cadaveri e la loro scatola come una “bara di latta”; un mangiatore di carne neanche se lo chiudono nel frigorifero di una macelleria avrà la sensazione di coabitare con dei cadaveri squartati.
(Guido Ceronetti)

La maggior parte della gente non vuole farsi domande sulla carne. Per i miei vicini (e per i miei amici, e per me durante gran parte della mia vita) la carne non è carne. È un’astrazione. La gente non pensa a un animale quando usa la parola carne.
(Bill Buford)

Se solo tutti gli uomini che si cibano di carne dovessero uccidere animali in prima persona, la maggior parte degli esseri umani smetterebbe di mangiarne.
(Lev Tolstoj)

C’è come un velo sulla retina dei non vegetariani, quasi un materializzarsi di un velo sull’anima, che gli impedisce di vedere il cadavere, il pezzo di cadavere cotto, nel piatto di carne o di pesce.
(Guido Ceronetti)

Se non si riteneva che dovessimo mangiare animali, perché sono fatti di carne?
(Anonimo)

L’America sta diventando una piatta società di vegetariani, astemi e puritani. Io credo nella carne rossa, nel vino e nelle donne.
(Jack Nicholson)

Non mangio carne rossa, ma a volte si ha bisogno di una bistecca.
(Gwyneth Paltrow)

Le verdure sono interessanti ma mancano di senso se non accompagnate da un buon pezzo di carne.
(Fran Lebowitz)

Ho sempre mangiato la carne con un pizzico di cattiva coscienza.
(Albert Einstein)

Coscie di pollastri, ali di capponi e spalle di castroni, questi sono tre buoni bocconi.
(Proverbio)

Dicono che la carne rossa sia un male. Ma non ho mai visto una tigre dall’aspetto malato.
(Chi-Chi Rodriguez)

La carne contamina i nostri pasti. Per quanto cerchiamo di nascondercelo, rimane il fatto che il pezzo forte del nostro pranzo ci arriva dal macello grondante di sangue.
(Peter Singer)

Io penso che si dovrebbero portare i bambini delle scuole a vedere cosa sono i macelli. I macelli una volta erano in città, oggi li hanno portati ben lontani dalle città e nessuno sa più cosa succede. Per i bambini la carne è un bell’involtino in cellophane che si trova nei supermercati e non sanno nemmeno le sofferenze che sono state prodotte agli animali che hanno fornito la carne.
(Margherita Hack)

Già in giovane età ho rinnegato l’abitudine di cibarmi di carne, e ritengo che verrà un tempo nel quale gli uomini conosceranno l’anima degli animali e in cui l’uccisione di un animale sarà considerata con lo stesso biasimo con cui consideriamo oggi quella di un uomo.
(Leonardo Da Vinci)

Non vedo ragione per cui si dovrebbero uccidere gli animali e farli diventare cibo per l’uomo, quando esistono tanti altri alimenti che sostituiscono la carne. Dopo tutto, l’uomo può vivere senza carne.
(Dalai Lama)

Per evitare di causare terrore agli esseri viventi, che il discepolo si astenga dal mangiare carne. Il cibo del saggio è quello che consumano i sadhu [gli uomini santi]; non è fatto di carne. Ci saranno alcuni sciocchi in futuro che diranno che io ho dato il permesso di mangiare carne, e che io stesso ne ho mangiata, ma io non ho permesso a nessuno di mangiare carne, non lo permetto ora, non lo permetterò in nessuna forma, in nessun modo e in nessun luogo; è incondizionatamente proibito a tutti.
(Buddha)

Mangiare la carne spegne il seme della grande compassione.
(Buddha)

La carne morta dovrebbe essere sepolta, non mangiata.
(Chrissie Hynde)

Attualmente un miliardo di persone non ha accesso all’acqua potabile, eppure per produrre un chilogrammo di carne di manzo occorrono più di 20.000 litri di acqua.”
(Umberto Veronesi)

Non cambia forse l’appetito? Tante volte da giovani si ama la carne per esempio e poi da vecchi non la si tollera più.
(William Shakespeare)

La carne no.
L’olio di palma nemmeno.
I grassi neppure.
L’alcool ancora peggio.
Tenit!
Ca’ sta’ ‘o bancomat, facitammell vuje ‘a spesa!
(sempreciro, Twitter)

Il grido della carne è: non aver fame, non aver sete, non aver freddo. Colui che abbia soddisfatto questi bisogni, o che si aspetti di poterli soddisfare, può gareggiare in felicità anche con Zeus.
(Epicuro)

Anche io sono un uomo, di carne ossa e cartilagine.
(Totò nel film Totò diabolicus)